Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. ArmandoBis

    un mio pensiero sui social ....

    In effetti anche l'autore del libro sottolinea che la condizione di solitudine non equivale allo stare da soli. Sì può essere soli e sentirsi in connessione con le altre persone e avere una variegata vita familiare e magari anche sociale e sentirsi soli dentro. È complesso. Poi si potrebbe obiettare anche che ad essere cambiata è la struttura socioeconomica, lavori precari a orari scombinati, incertezza sul futuro, migrazioni, tutti fattori che di per sé allentano i legami sociali.
  3. Today
  4. Ricca

    Druid ha deciso di lasciarci.

    Ricordo che fu uno dei primi a rispondere al mio post inerente alla mia prima One-itis, quando ancora scrivevo “come posso riconquistare la mia ex” o “quante probabilità ci sono che la mia ex potrebbe tornare”. Risposte sempre ironiche, pungenti ma mai banali che mettevano luce alla cruda realtà dei fatti. All’inizio davano fastidio, ti ci acchiappavi, poi iniziando a capire un po’ come gira il mondo apprezzavi e condividevi le sue risposte. Ho scoperto della sua morte leggendo ora il suo ultimo post e mi sono ritrovato in parte d’accordo anche su quello. A un certo punto non servono più tecniche e devi togliere la maschera se poi quando perdi una persona a cui tieni non vuoi sentirti il più coglione del mondo (mi viene in mente la mia ultima ex che mi disse “io non sono sicura di aver conosciuto il vero Riccardo”). Penso che tu sia stato una delle persone che si sia avvicinato di più a capire la realtà delle cose, mi dispiace un casino che poi alla fine, non sei riuscito a sopportarle. R.I.P. Druid
  5. Ma secondo te è inverosimile che controlli i miei social ancora con interesse o gelosia?
  6. Ragazzi grazie a tutti veramente. Ci tenevo a precisare che il mio post non parte così dal nulla ma da precedenti esperienze e dinamiche con lei. Le altre volte che l'ho lasciata (anche se questa volta è stata lei) ha iniziato in questo modo con la differenza che lo faceva magari a distanza un mese e non dopo tre. Quindi l'unica differenza è il tempo. Ed è questo che mi fa strano. Concordo che è inutile pensarci però ho chiesto per curiosità ed anche per sapere le vostre come sono tornate. So anche che la cosa che conta è l'assenza o la presenza...ma ci sono tanti tipi di "presenza"...ad esempio questa è una sorta di presenza mascherata, farlocca, subdola che provoca tante domande.
  7. Se capisci l'inglese : https://www.reddit.com/r/bodyweightfitness/wiki/kb/recommended_routine Ci sono tutte le progressioni degli esercizi a corpo libero Salta pure la parte delle skills se non t'interessa, inoltre è parecchio dura sui tendini
  8. Yesterday
  9. Raga ultimamente sono tornato a fare qualche esperimento in street e una situazione mi ha fatto capire l importanza della spontaneità dell' approccio, non che non lo sapessi, ma sapete com'è, se uno non vive direttamente in real life Delle situazioni, non vengono ben marcate e ben comprese del tutto. Vedo questa negretta che non mi piaceva ma con dei bei capelli ricci, decido comunque di fermarla frontalmente e aprirla così facendole i complimenti per lo stile e i capelli, da lì resta sorpresa e inizia subito a farmi qualche domanda sorridendomi, "da dove vieni?..che fai qua?" al che io decido di fingermi di passaggio, dicendo che sono in vacanza a visitare un mio amico e siccome lui oggi lavorava e io ero solo e non avevo nulla da fare e mi stavo facendo un giro...a che lei mi chiede , guardando un attimo da una parte e cambiando espressione, a quindi stai cercando qualcuno con cui passare il tempo oggi....e io...ahaahh se proprio la vuoi mettere così..(con sorrisetto).e lei... cambia body language indirizzandosi via ..e ne esce subito con l' evergreen scusa del fantomatico boyfriend...io le dico che non voglio niente da lei se non farle un genuino complimento per lo stile che mi piace fare stare le persone bene...e lei..ah ok... grazie ma devo andare...etc. Vabbè, morale della favola, mai far capire che avete un "Agenda"/ una scaletta da seguire. Se la ragazza capisce che siete usciti o uscite apposta per provarci e lei e la 15esima della giornata,o che per voi è normale farlo, beh, non è finita, poiché se uno è brava può rigirare la frittata, ma comunque la ragazza opporrà resistenza mettendo un muro tra di voi e il game sarà in salita.
  10. Boss446

    L'orrore...L'orrore...

    No in realtà intendevo dire non che devi perforza essere ricco per non farti tradire, bensì (ed è giustissimo così) che la donna vuole stabilità economica, sono tratti che discendono dai primi uomini sulla terra, la donna si concedeva all’uomo più forte che gli garantiva protezione, cibo e una prole da crescere, quindi risorse, non si accoppiava con un individuo debole, con scarse abilità di caccia e poco dominante perché non avrebbe garantito la sopravvivenza della stessa e della prole, cosa voglio dire? Non che bisogna essere perforza ricchi ma stare bene economicamente! Ogni tanto una vacanza in famiglia per farla svagare, ogni tanto portarla a cena fuori e farle qualche regalo ma soprattutto non farle mancare nulla ai propri figli, è un dato di fatto che più l’uomo è povero o ha problemi economici più la propria donna si stacca e si butta tra le braccia di un dominante (quindi una buona posizione sociale, stabilità economica e buona salute per fare un figlio) quindi non necessariamente ricco, conosco personalmente un sacco di casi di mariti cornuti per via della loro posizione lavorativa precaria, la donna cerca sempre la vita migliore per lei e per suo figlio, una volta sistemata e soddisfatte le sue esigenze sarebbe stupida a tradire il suo partner perché ciò gli toglierebbe tutti i privilegi guadagnati e la esporrebbe a pericoli minando la sua sopravvivenza non in mezzo ai leoni ma in mezzo la strada nel 2019 🙂 quindi sono convinto anzi è una legge della natura, che avere denaro quindi abbondanza equivale a spazzare via la concorrenza e tenersi stretti la propria donna, poi ovviamente ci sono casi e casi. Sapete il tradimento non è bello si sa però anche voi nei panni di una donna cerchereste ciò che e meglio per voi, è sopravvivenza, quindi ammenocchè una non lo faccia proprio per troiaggine e perché ama succhiare piselli diversi mentre pensa al marito la donna media che tradisce lo fa per un bisogno di sopravvivenza, e quindi cercare nuovi porti più sicuri e stabili, non è un fatto di solo puro egoismo perché sebbene la donna lo faccia per opportunismo in realtà a lungo andare si lega fortemente al suo uomo dominante, e non lo tradisce anche per rispetto nei suoi confronti, un uomo cavernicolo che gli da regolarmente tanto cibo, una caverna calda e sicura e una prole forte spazza via la concorrenza, e siccome la donna ne ha molta (altre donne che cercano altri partner) se tradisce l’uomo che la sta facendo campare da signora sa che sono cazzi suoi. Quel dolore lancinante che provate al tradimento non esiste, è un illusione, vi accoltellate da soli pensando a quanti bocchini e quanta sborra ha ingoiato all amante il vostro amore, vi ha messo le corna? Sfanculate e proseguite con la vostra missione: scopare. Non è uno scenario cinico, i legami puri e autentici esistono, sono un diritto, l’amore o meglio innamoramento da fidanzatini non esiste, invece l’amore si, ed è solo uno, quello stesso amore che date ai vostri genitori, al vostro cane, gatto, ai vostri amici, alla vostra vita e quanto ne siete grati, e si, anche l’amore che date alla vostra donna, ma l’amore che gli date e’ un amore più puro, autentico, un amore libero, consapevole, l’amore non e’ paura di perdere il proprio partner, se se ne va peggio per lei, i buddhisti la chiamano la legge del non-attaccamento, l’attaccamento è il male. La chiave di tutto è godere del momento presente, le donne vanno e vengono, i soldi vanno e vengono e la vita va e viene, non disperatevi, non esiste nessun orrore, non vedete la natura come malvagia, non pensate alle corna delle vostre donne, la verità è che per sopravvivere devi essere uno squalo, e una volta che lo impari a fare, ti piace da morire.
  11. AGGIORNAMENTO: la tipa mi risponde a una mia storia oggi in cui ero influenzato scrivendomi “tutto bene? Cosa è successo? “ da lì attacchiamo bottone e mi gioco la carta delle allusioni sessuali per la prima volta in assoluto con lei, scherzo sul suo bel culo e sulla sua abilità a twerkare (come dicevo la tipa balla) ride e ci sta, la conversazione si colora di vivacità e torniamo a una normale confidenza di intimità. MA, e c’è un MA, se c’è una cosa che mi fa incazzare di lei è che avvolte mentre parliamo all’improvviso sparisce senza rispondere lasciando la conversazione mozzata, è schiva, un po’ lunatica, ma mai maleducata, ci parlo, è gentile, si ridacchia ma non spinge, non si comporta come probabile partner, chattiamo come fossimo trombamici, non serve manco applicare strategie con lei, queste sono strategie che funzionano quando la tipa è già cotta e mangiata, come freeze, fare il freddo, fare il dolce perché ho notato che gli scivolano addosso, si comporta sempre allo stesso modo non rispondendo ai test sopracitati. Ho elaborato molto questo suo atteggiamento e sono arrivato alla conclusione che la tipa in realtà sta cercando l’uccello, ho ripensato al fatto di tinder, hai ragione, il motivo che avvolte sparisce lo collego al fatto che in realtà parla con altri numerosi ragazzi e che prova si interesse ma giusto come probabile cazzo futuro da trombare, che a me non dispiace per carità però ho riconosciuto che l’idealizzazione si è scontrata con la realtà che è ben diversa dal pensiero che avevo dipinto su di lei, ovviamente non ho la sfera di cristallo ma il mio intuito mi dice questo, alla ragazza sto simpatico, piaccio anche, mi reputa interessante ma finisce lì poiché ha anche altri cazzi che l’aspettano. Non sto facendo la vittima sia chiaro, a questo punto non sono manco deluso a dir la verità, solo un po’ amareggiato per come l’avevo dipinta, a sto punto direi che l’unico obbiettivo qualora ci rivedessimo sarebbe solo chiavarla a dovere e poi sfanculare. Ti dico un particolare retroscena che sicuro ti farà rabbrividire, poco dopo essere tornato in Italia, diciamo 4-5 giorni dopo gli inviai un articolo che parlava di una ragazza che era uscita con un tipo conosciuto su tinder e che questo l’aveva fatta a pezzi e messa in un sacco, io le scrissi “per fortuna hai beccato la persona giusta” e lei mi risponde “sai, l’ho disinstallato tinder, non so perché l’ho fatto non ne avevo più bisogno” la tipa non sa ne perché l’ha creato ne perché poi l’ha cancellato AHAHA già da lì ho sentito la puzza di cazzata da migliaia di km che ci separano, ma ho fatto finta di niente, inutile anche provare a verificare (né sprecherei tempo a farlo) poiché anche se disinstalli l’app il profilo rimane e non ti dice l’ultima connessione quindi non puoi accorgertene, comunque a questo punto non mi sento di regalare una vacanza in Italia a un ipotetica FB, sarebbe troppo romantica, soldi buttati. Piuttosto avevo già in mente di tornare nel suo paese ma NON per lei, bensì perché mi piace viaggiare da solo avvolte e giocare su tinder con nuove tipe per allenare le mie skills, quindi anziché passare 5 giorni qui a Roma con una tipa che mi è calata scopandomi solo lei, torno nel suo paese come ho già fatto un mese fa e me ne scopo 10 e ne approfitto anche per scopare lei e chiudere, che ne pensi? Tu cosa faresti?
  12. Makk

    Druid ha deciso di lasciarci.

    Grazie per il messaggio, con queste due righe hai centrato il segno, vorrei aggiungere tante di quelle cose ma preferisco non farlo, altrimenti questa discussione diverrebbe solo un mio sfogo personale. Condivido il discorso dei legami virtuali; la cosa più bella è stata sicuramente vedere tantissimi utenti, che pure avevano lasciato il forum, tornare qui e scrivere due righe, o ancora altri utenti contattare privatamente @Edo sgomentati e addolorati per quanto accaduto, da ciò si evince che Druid ha lasciato qualcosa di importante non certo nel nostro computer, ma nei nostri cuori.
  13. Kingsh

    Ho conosciuto una ragazza, consigli?

    Ah no! Mi sono espresso male. Più che altro ora come ora non ho il tempo di raccontarti tutto che domani ho l'esame di fisica. In parole povere, l'uscita c'è stata subito dopo che ci siamo incrociati in fermata, dato che stavamo tornando entrambi in residenza, ci siamo fermati ad un bar lì vicino e ci siamo presi un gelato. Poi strada facendo ho fatto anche spesa e lei mi ha accompagnato con molto piacere, diciamo che boh sembrava come se stessimo già insieme dai discorsi e tutto.. e onestamente spero che questa cosa non l'abbia messa troppo a disagio.. Baciarla credo che sia troppo presto, e poi neanche si è creata la situazione esatta. Per il kino, non so, l'unica cosa è che mentre tornavamo a piedi dal supermercato, ho visto che non riusciva a portare la sua busta ed allora gliel'ho presa io, e lì le mani sono state in contatto per un bel pezzo, ma non so quanto possa valere come kino.. Comunque in linea di massima, credo che sia andato bene. Diciamo che la cosa che mi è piaciuta di più, è che non ci sono stati praticamente momenti morti e di silenzio, abbiamo parlato non di continuo ma quasi, cosa che quando sono uscito con altre ragazze non era così scontato. Anche perché non sono un grande parlatore😅 Comunque davvero, grazie per i consigli, sei una manna del cielo quasi quanto aver incrociata lei in fermata.
  14. @purple pill Sul corpo libero non conosco granchè. Segui pure Umberto Miletto che è uno dei migliori in Italia in questo ambito. Penso tu possa provare anche alcuni dei suoi programmi, vai sul suo sito personale e trovi tutto direi. Dieta ipercalorica significa ingerire più calorie del proprio fabbisogno, più di quante ne bruci. Quindi non proprio mangiare quando si ha fame, ma sforzarsi di ingerire cibo. Puoi aiutarti anche con integratori di carboidrati in polvere.
  15. PabloMax

    Questione di mindset?

    Giustamente. Infatti l'ho ribadito anche io all'interno del post. Non intendevo dire di cadere nell'inettitudine e aspettare che la figa cada dal cielo. Il mio discorso era incentrato più sul partire da sé stessi e migliorarsi sotto tutti gli aspetti. Secondo me è il fattore che costituisce la spinta necessaria per far nascere delle vere occasioni, indirettamente. Migliorare la propria persona, anche dal punto di vista sociale, aumenta il nostro valore agli occhi degli altri e quindi anche delle donne. Nel lungo termine tutto questo porta a situazioni positive e più occasioni per conoscere e per provarci. Tutto questo con molta meno fatica di quanta non se ne sprechi a correre dietro e fallire nel tentativo di creare delle occasioni che poi non si verificano.
  16. Caraibika

    Questione di mindset?

    Conoscere più donne possibili è essenziale, puoi essere la persona migliore del mondo a livello estetico, economico, mentale ma se incontri due donne all'anno i successi in ambito seduttivo saranno molto limitati. Le donne non cadono dal cielo, considerando che è impossibile piacere a tutte e che solo una parte dei contatti porterà effettivamente a qualcosa è normale che un uomo cerchi di massimizzare le possibilità.
  17. arturocamst

    Druid ha deciso di lasciarci.

    Incredibile... Gia rimasi stupito quando annuncio' di essere in one itis... Tanto che pensai che fosse una delle sue uscite sarcastiche... Mi aspettavo infatti nei giorni a seguire un post in cui, con il suo stile, annunciasse lo scherzo... Invece quel post non lo vidi piu, col tempo mi sono chiesto piu di una volta che fine avesse fatto ma mai avrei pensato a questo tragico epilogo. A volte quello che ci appare e' ben diverso da quello che in realta' e'.... E'proprio vero che si puo' morire dentro ma all'apparenza mostrare tutt'altro... R. I. P. Druid.
  18. PabloMax

    Questione di mindset?

    Voglio partire da questo mio pensiero, spero di poter creare un buon spunto di riflessione. Qualcuno potrebbe essere d'accordo o meno, sarei curioso di argomentare e parlarne con voi. Per quello che ho visto nella mia esperienza, la maggior parte degli uomini, nel sedurre, confida nella legge dei grandi numeri. Più ci provo? Più possibilità ho che qualcuna ci stia. Più conosco, più opportunità ho. Ci provo, qualcuna prima o poi ci starà. Ora, questa filosofia potrebbe essere anche vera, in parte; ma in fin dei conti, sotto sotto, non pensate che sia da disperati? Mi spiego meglio: le conoscenze sono importanti, è ovvio. Avere un buon social circle è importante per crearsi dei buoni contatti e conoscere delle nuove ragazze. Questo non si discute. Tuttavia, avere questo tipo di approccio non è sconveniente? Risulta un chiodo fisso. Da quel che vedo molta gente non fa altro che provarci incondizionatamente, con qualsiasi donna e in maniera più o meno velata. Al contrario, non sarebbe più conveniente puntare sulla propria persona, sul proprio miglioramento, sull'uscire dalla propria comfort zone, sul diventare una persona migliore, sul migliorare le proprie capacità? In questo modo si diventa, anche agli occhi delle donne stesse, più seducenti. Le cose vengono da sé. Evolvi come persona ed evolve l'ambiente intorno a te. Le situazioni si creano indirettamente, senza alcun bisogno disperato di rincorrere. Sia chiaro, non sto dicendo di non provarci se si presenti l'occasione, anzi. Intendo dire semplicemente che dovrebbe essere più conveniente attrarre, sedurre (nel vero senso della parola) piuttosto che sbavare dietro il primo bel culo che passa. Che ne pensate?
  19. alex5511

    Punire è Premiare

    Ma che significa "è tutto qui"? Volevi l'immortalità? La vita oltre la morte? Ognuno trova il proprio, di senso della sua personale esistenza. Tu nasci, cresci e sai che morirai. Sta a te decidere come agire e perché agire in quel modo. Come diceva Aivia, chiedersi quale sia il senso della vita in senso lato è una pippa mentale. Qual è il senso di una linea retta? Nessuno. "Tutto qua? Non ha inizio e non ha una fine, basta così?", questo sei tu. Pensa invece a tutto quello che puoi farci, con questa retta. Cambia prospettiva. Invece di nuotare nelle pippe mentali derivanti da un cervello che ragiona per nessi causali, finendo per volerli trovare dove non ne esistono.
  20. Com'è andata bro? 🔥🔥😁
  21. giuseppe90

    Punire è Premiare

    Certo, è una caratteristica tutta umana, solo umana. Tuttavia ciò è dovuto al fatto che solo noi umani abbiamo avuto un tale sviluppo cerebrale (quantitativamente e qualitativamente), quindi solo noi possiamo porre tali questioni. Quindi siamo rimandati al quesito iniziale: veramente è tutto qui, nascere crescere morire come insividuo e come specie? E tutto questo sviluppo cerebrale?
  22. domen11

    Ho conosciuto una ragazza, consigli?

    Il non scriverle ha funzionato, dosare è la cosa migliore. Aveva ragione soprattutto chi ti ha detto di non buttarti giù per il rifiuto. Sono contento per te, ricorati adesso per l'appuntamento l'eye contact giusto, la kino e se sei in difficoltà sul cosa dire vai di storytelling (cerca eventualmente sul forum). La cosa più importante però è che tu non sia sottopressione ma ti diverta godendoti l'appuntamento, se sei a tuo agio ed hai voglia di baciarla fallo! Se ti fai guidare dal tuo istinto "animalesco" divertendoti sarai sicuro e deciso. In bocca al lupo, aggiornaci 🐺
  23. Grazie della risposta. Ok il fatto è che praticamente, non ho un "opening". Il concetto che vi è dietro, per me almeno, significa tutto e non significa niente. Ho afferrato il concetto di "Mosca bianca" ma ancora, non riesco a formulare ancora una frase in base alla storia pubblicata. Purtroppo non ho mai avuto nemmeno un piccolo esempio (prima di questo thread). Non scadevo in banalità del "ciao" o "sei bellissima", riuscivo a cantare fuori dal coro, ma forse ero il ragazzo un po' stonato😂😂. Anyway, avresti mica uno "scheletro" da condividere con me e con un po' tutti quelli che leggono su un opening più o meno efficace? Sia chiaro, non farò copia-incolla (odio sta cosa). La userò per dare sfogo alla fantasia e personalità. Grazie! @Zema PS: Ho iniziato a seguirti su instagram giusto per farmi un'idea di come "curare" il profilo (filtri, angolazione foto ecc ecc)
  24. LIZ

    Druid ha deciso di lasciarci.

    @Makk non esistono banalità nel trovare parole in relazione al profondo sgomento e dolore che le persone lasciano nelle nostre vite quando non ci sono più. Serve a chi resta, versare una lacrima, cercare un abbraccio o una virtuale pacca sulle spalle... serve per darsi pace in questo caos chiamato vita, in cui spesso, troppo spesso, viene vissuta ai margini. Siamo sempre troppo di fretta, forse disattenti, forse a volte semplicemente impotenti di fronte ai drammi delle persone che ci sono vicine... e mai come oggi il pensiero di VITA, affinchè possa essere vissuta in pieno si profila nitido e imperante nella mia mente. Sono perfettamente d'accordo con te che è troppo prezioso il valore della vita. Nessuno merita di morire così. Inoltre credo che in caso di difficoltà dovremmo imparare a chiedere aiuto, cosa che il caro Druid probabilmente non ha fatto: nascondendo il dolore dietro l'ennesima ironica battuta, coprendo le lacrime con le risate. Questo non dovrebbe più accadere. Riguardo all'affetto nei suoi confronti, lo posso comprendere e ti sono vicina. Come spesso ripeto, a volte nei rapporti "virtuali" si instaurano legami importanti. Tra le altre cose IS è un luogo particolare e penso sia del tutto naturale "aprirsi" e fare amicizia: ci sono sensibilità simili che si incontrano, spesso siamo compagni di sventure e di dolore, pertanto sentirci vicini e solidali è un processo del tutto naturale. Ad ogni modo non possiamo incolparci di non essere stati vigili o d'aiuto, e sostanzialmente dobbiamo perdonarci colpe che non ci appartengono. *Ciao Druid, preferivo quando mi facevi piangere dal ridere
  25. Roose Bolton

    Storie su Instagram

    Questo cavolo di instagram sta diventando isteria collettiva proprio come successe a facebook qualche anno fa.All'inizio roba da giovani, adesso anche gli over 50 stanno su IG
  26. timeback

    Mi ha lasciato ma...

    Il fatto è che mi ostino a voler capire cose che non potrà mai capire, non capisco perchè deve arrivare a dirmi tutte quelle cose e poi non vedo il corrispondente in azione. Io penso esattamente la stessa cosa che lei è "in confusione" perchè si immaginava che io rimanessi fermo a piangere e implorarla di tornare, mentre invece mi sono dato una bella smossa che non si aspettava. E non le credo quando dice "ho capito che ti amo" e tutte quelle belle storie. Ha chiuso con l'altro? Mi ha fatto vedere di si, mi ha detto che gli ha parlato e ha chiuso, e me lo ha detto anche l'altra ragazza che abita con me perchè conosce l'altro ragazzo e a lui l'ha mollato e gli ha detto che voleva tornare con me. Ma che ne so che ora non si rifrequentano? Non posso esserne sicuro sinceramente e non lo sono per niente in verità, visto che mi dice una cosa e poi ne fa un'altra. Il fatto è che lei esce la sera, non so dove va, con amiche? Con un altro ancora? Boh, io non le domando niente perchè effettivamente non mi riguarda. Il punto è perchè sto cercando di attaccare due pezzi di puzzle che sembrano incompatibili? Nel senso, non sono devastato, ne sto male, ma sento che in qualche maniera c'è una parte interiore di me che cerca di unire questi pezzi anche se so che sono di forme diverse, che non vuole mollare la presa quando so che la cosa più giusta per me è lasciare andare. Non che non mi ci trovassi bene, perchè io non l'avrei lasciata. Il fatto è che razionalmente so davvero che posso trovare una persona più adatta a me sia come carattere, che come estetica, che come interessi. Perchè allora dentro di me sento questa sensazione forte di non farla andare via?
  27. Alss789

    Il Manualino delle Tecniche

    Grazie. I manuali così schematizzati e sintetici secondo me sono i più efficaci.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.