Vai al contenuto

un male chiamato apatia


antony91an
 Condividi

Messaggi raccomandati

antony91an

Questo è un periodo della mia vita in cui sono alla ricerca della mia identità. Non voglio dilungarmi quindi arrivo al punto: mi sono reso conto di essere una persona apatica. Il mio profilo corrisponde esattamente a tale condizione, sono indifferente al mondo e il mondo mi è indifferente. Vi chiedo semplicemente dei consigli su come uscire da questa situazione, so bene che non esistono formulette magiche e non so davvero a chi poter parlare di sta cosa senza essere incompreso da persone che non guardano oltre il proprio naso se non a voi. Sono avido di consigli PRATICI da applicare, aldilà del sarge e tutto, come acquisire quella sicurezza e quella voglia di vivere che non ho quasi mai avuto.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ste

Questo è un periodo della mia vita in cui sono alla ricerca della mia identità. Non voglio dilungarmi quindi arrivo al punto: mi sono reso conto di essere una persona apatica. Il mio profilo corrisponde esattamente a tale condizione, sono indifferente al mondo e il mondo mi è indifferente. Vi chiedo semplicemente dei consigli su come uscire da questa situazione, so bene che non esistono formulette magiche e non so davvero a chi poter parlare di sta cosa senza essere incompreso da persone che non guardano oltre il proprio naso se non a voi. Sono avido di consigli PRATICI da applicare, aldilà del sarge e tutto, come acquisire quella sicurezza e quella voglia di vivere che non ho quasi mai avuto.

Secondo me si tratta di iniziare qualcosa (uno sport, il ballo ecc...) e vedrai che piano piano ti appassioni e ti si creano nuovi obiettivi. E' come nello sport: più giochi e più hai voglia di giocare ma se smetti è difficile quando ricominci! Nella vita è secondo me essenziale avere obiettivi: possono essere il sarge, migliorare in uno sport, imparare a suonare uno strumento. Quindi direi poniti degli obiettivi e lotta per raggiungerli!! ^_^

Link al commento
Condividi su altri siti

e non so davvero a chi poter parlare di sta cosa senza essere incompreso da persone che non guardano oltre il proprio naso se non a voi.

Primo, levati questo pregiudizio. E te lo dico perché là fuori ci sono migliaia di persone che provano le stesse cose... devi solo iniziare a parlare.

Secondo, inizia a "fare".

Non importa cosa ma, inizia.

Muoviti in una direzione e poi, magari, pure in direzione opposta facendo più esperienze diverse e vedrai che, un passo alla volta, qualcosa ti smuoverà.

Link al commento
Condividi su altri siti

antony91an

taurus ti ringrazio per il link, l'ho letto e lo applicherò, attualmente mi masturbo 1-2 volte/settimana, mi asterrò per tutto il mese di novembre, non è poi così difficile, l'ho già fatto una volta per una mia sfida personale (volevo verificare se ne ero in grado) ma non ricordo che tipi di effetti ebbe. Ste attualmente il mio obiettivo è di dare 3 esami all'uni per febbraio, ed è per me più che stimolante come obiettivo, il fatto è che mi manca la voglia di lottare,nonostante sia sempre stato ultra-competitivo in tutto tranne che con le ragazze. Col passare del tempo mi sono sentito sempre più inadeguato e mi sono lasciato andare, arrivando appunto a questo stato di apatia. Oggi non c'è nulla che mi faccia arrabbiare, quella rabbia che mi spingeva a dare il meglio e quell'ansia si dolorosa nello stomaco, ma che mi faceva stare sempre vigile e mi faceva, paradossalmente sentire più vivo. Sono talmente egoista da negare a me stesso le emozioni, forse perchè non mi sento in grado di viverle, è questo il problema. Comunque ti ringrazio, mi hai dato lo spunto per creare una lista degli obiettivi, dei miei veri obiettivi, che posterò quando l'avrò stilata.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ste

taurus ti ringrazio per il link, l'ho letto e lo applicherò, attualmente mi masturbo 1-2 volte/settimana, mi asterrò per tutto il mese di novembre, non è poi così difficile, l'ho già fatto una volta per una mia sfida personale (volevo verificare se ne ero in grado) ma non ricordo che tipi di effetti ebbe. Ste attualmente il mio obiettivo è di dare 3 esami all'uni per febbraio, ed è per me più che stimolante come obiettivo, il fatto è che mi manca la voglia di lottare,nonostante sia sempre stato ultra-competitivo in tutto tranne che con le ragazze. Col passare del tempo mi sono sentito sempre più inadeguato e mi sono lasciato andare, arrivando appunto a questo stato di apatia. Oggi non c'è nulla che mi faccia arrabbiare, quella rabbia che mi spingeva a dare il meglio e quell'ansia si dolorosa nello stomaco, ma che mi faceva stare sempre vigile e mi faceva, paradossalmente sentire più vivo. Sono talmente egoista da negare a me stesso le emozioni, forse perchè non mi sento in grado di viverle, è questo il problema. Comunque ti ringrazio, mi hai dato lo spunto per creare una lista degli obiettivi, dei miei veri obiettivi, che posterò quando l'avrò stilata.

Mi fa piacere di averti dato un po' di stimoli!!

Inoltre, occhio che lo studio spesso rientra nelle cose che si devono fare e non in quelle che si vogliono fare. Passiamo gran parte della vita a dire "devo studiare", "devo lavorare" ma cosa VOGLIAMO fare?? dopo lo studio prendi parte a qualche corso, fai qualcosa che avresti sempre voluto fare...

I limiti sono solo nella nostra testa. Le possibilità sono infinite e basta riconoscerle e prenderle al volo!!

In bocca al lupo!

Link al commento
Condividi su altri siti

GiorgioCatania

taurus ti ringrazio per il link, l'ho letto e lo applicherò, attualmente mi masturbo 1-2 volte/settimana, mi asterrò per tutto il mese di novembre, non è poi così difficile, l'ho già fatto una volta per una mia sfida personale (volevo verificare se ne ero in grado) ma non ricordo che tipi di effetti ebbe.

Leggi bene TUTTO il link, ci sono spunti che vanno ben oltre la masturbazione (che comunque è meglio se limiti)

Link al commento
Condividi su altri siti

^X^

Antony, ti capisco perchè sto vivendo anch'io un periodo di apatia. Però rispetto a te ho la fortuna (per motivi anagrafici) di essere convinto che questi momenti passano, mi è già successo in precedenza almeno una volta ogni 5-6 anni (quindi TANTE volte eheheh).

Come dicono gli altri è semplicemente una mancanza di passione verso qualcosa: ecco questo qualcosa non lo puoi pianificare, a me è sempre capitato "per caso". Il consiglio che ti do è di sperimentare più cose possibili, open minded e senza pregiudizi: 99 le troverai noiose, 1 magari ti appassionerà.

Per me, nel ciclo precedente, fu l'heavy metal (scoperto in tarda età, per caso), i concerti e gli open air: mi cambiò la vita da un mese con l'altro. Ora sono alla ricerca... prima o poi...

Link al commento
Condividi su altri siti

jean

antony sono periodi naturali :) , e comunque il fatto che tu sia apatico non preclude che tu possa avere altre qualità , prova a cambiare contesti sociali magari con nuovi stimoli ritroverai la voglia di sorridere. Per quanto riguarda la sicurezza essa è determinata o meno dalle nostre convinzioni giuste o sbagliate che siano , cercfa di essere obiettivo su te stesso e di migliorarti dove credi sia necessario e\o possibile e vedrai che tu per primo scoprirai valori da condividere con persone che faranno altrettanto facendoti uscire dal tuo attuale stato:) .

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...