Vai al contenuto

Sulla paura, sul sesso, sul vivere e sul morire. Hagakuré.


kauma

Messaggi raccomandati

Strategia: pianificare inganni cercando di raggiungere certezze per muoversi più facilmente nell’incertezza e raggiungere gli obiettivi prefissati.

L’esistenza, però, è tutta un’incertezza infinita.

Di qui, la paura.

E’ inutile illudersi. Tutto passa, anche noi, anche le HB.

Incontrarsi, lasciarsi. Sedurre, amare, dimenticarsi. Vivere, morire. L’inferno di Don Giovanni, la pace di un monaco ZEN.

Passa tutto.

Il sesso è una strategia, un inganno biologico, elaborato per fronteggiare l’incertezza più profonda di tutte: la morte. L’esistenza si serve di noi. Per questo dà i brividi.

Una volta scaraventati nel mondo soli, vivere e incontrare l’altro da sé è come gettarsi nel vuoto.

Il coraggio, la determinazione, l’eleganza, la compassione nel farlo è tutto ciò che ci è dato di esprimere.

La chiamano Arte.

Cito brani dall’Hagakuré di Yamamoto Tsunetomo, (fatene l’uso che volete):

“Ho scoperto che la via del samurai è la morte. Quando sopraggiunge una crisi, davanti al dilemma tra vita e morte, è necessario scegliere SUBITO la seconda…Quando un Samurai è pronto a morire padroneggia la Via”

“Un Samurai che ha aspettato di trovarsi in situazioni difficili per imparare ad uscirne non è Illuminato.”

“Il Samurai non deve mai cedere mai ma continuare il suo addestramento per tutta la vita.”

“Sentendo parlare delle grandi imprese di un maestro, è segno di meschinità d’animo pensare che non lo si potrà mai eguagliare Non appena un uomo prende la decisione di giungere alla perfezione, può già sperare di fare l’esperienza dell’Illuminazione”

“Se il coraggio è radicato nel cuore e la risoluzione è ferma, quando giunge il momento una persona sarà necessariamente capace di fare la mossa giusta. La sua condotta e le sue parole dovranno essere conformi all’occasione. Le parole sono particolarmente importanti. Non servono a svelare le profondità del cuore, perché questo trasparirà nella quotidianità.”

“UNA DECISIONE VA PRESA NELL’ARCO DI SETTE RESPIRI.

Se ci si lancia senza vigore, sette azioni intraprese su dieci non hanno seguito; il samurai agisce con rapidità. E’ estremamente difficile prendere decisioni in stato di agitazione . In compenso, se si trascurano le conseguenze minori e si affrontano i problemi con spirito fermo, fresco e affilato come un rasoio, si trova sempre la soluzione nello spazio di sette respiri. Bisogna essere determinati e avere coraggio di gettarsi nell’impresa.”

“Di certo esiste solo il particolare scopo del momento presente. Tutta la vita è fatta di attimi che si susseguono. Capito questo, non si deve più manifestare impazienza, né porsi altri scopi, così l’esistenza scorre semplicemente…. Bisogna mantenere l’attenzione sul momento presente e non vacillare.”

“L’espressione KEZUKE NO KUBI indica la testa colpita dopo aver dichiarato :”Colpirò proprio il guerriero che indossa quell’armatura….

..”Quando affronto il nemico è come se penetrassi nelle tenebre. Ma se tranquillizzo subito il mio spirito, tutto diventa come una notte illuminata da una pallida luna. Se attacco in quel momento, so che non verrò colpito. Questo è ciò che accade nel momento della verità”

P.S.

A quell’epoca ogni giorno i samurai tagliavano teste come cogliere margherite in un prato.

La paura, forse, aveva un senso un po’ diverso che riuscire a parlare con una femmina.

kauma

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 mese dopo...
+Goth+

Quel libro è immenso. Seguissimo davvero (in senso ovviamente figurato) le indicazioni del samurai e saremmo dei PUA migliori. Oppure in galera per omicidio! :rolleyez:

Link al commento
Condividi su altri siti

“Di certo esiste solo il particolare scopo del momento presente. Tutta la vita è fatta di attimi che si susseguono. Capito questo, non si deve più manifestare impazienza, né porsi altri scopi, così l’esistenza scorre semplicemente…. Bisogna mantenere l’attenzione sul momento presente e non vacillare.”

Trovo che la saggezza orientale raggiunga una profondita' che non ha eguali!

Il passaggio che ho quotato rappresenta benissimo il principale aspetto su cui devo piu' lavorare per migliorarmi come alpha, come pua, ma anche semplicemente come uomo. Trovo infatti spesso difficile non mettermi a pensare alle mille conseguenze che potrebbere discendere dalle mie decisioni...imparare a vivere un po' piu' l'attimo penso che mi sarebbe di grande aiuto.

Link al commento
Condividi su altri siti

calippo

In fondo fare sarging è praticare lo Zen: la cosa

che li accomuna è che parlare dello Zen non è

praticare lo Zen cosi come parlare del sarging

non è fare sarging.

Io non stimo molto l' Hagakure ed il motivo è molto

semplice, quasi banale, anzi, per dire proprio tutta

la verità, non c' entra niente con l' Hagakure ma con

i suoi lettori: Per essere di una qualche utilità l'

Hagakure deve essere vissuto e non letto e

commentato e citato all' infinito dai suoi lettori.

In fondo per percorrere la via dello Zen basta

percorrere la strada e camminare.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×
×
  • Crea Nuovo...