Vai al contenuto

Inizio


Mascott

Messaggi raccomandati

Mascott

Ciao a tutti...Sto leggendo molto materiale su questo forum e sul sito di fids.net. La cosa che ho notato che non ci sono molti consigli su come iniziare a parlare con le ragazze. Una buona parte delle persone ha magari poche amiche(2 o 3) e non riesce tanto a parlare con altre sconosciute. In questo caso, tutte le varie tecniche, a che servono se non si riesce ad avere almeno un po' di rapporto con le ragazze?!?...

Mi pare che si parli, in questo forum, molto per le persone che già sono cariche di sicurezza...

E' vero che in questo posto si parla di seduzione, ma la seduzione è di un passo successivo ad avere prima una buona sicurezza con le ragazze. I pochi consigli che ho raccolto su questo forum sono:

-fare la new bie mission( E' un buon metodo per sconfiggere le paure, ma prima non sarebbe meglio avere un po' di più di amiche per aumentare le sicurezze!?!)

Faccio una domanda: c'è qualcuno che è partito da zero assoluto, del tipo salutare si e no 2,3 ragazze, ed arrivare ad essere un vero pua? Credo propio di no, infatti da quello che ho capito leggendo qua e la', ho visto che la maggior parte dei pua che gironzolano in questo forum aveva già una buona esperienza alle spalle...

La mia non vuole essere una provocazione...

Link al commento
Condividi su altri siti

Peppe Satana

( credo ) perchè la sicurezza in se stessi è una cosa che devi già avere mentre vai a sargiare...e per questo devi lavorare di inner game...in fondo per essere sicuri di stessi basta la forza di volontà!

Link al commento
Condividi su altri siti

still-shining
( credo ) perchè la sicurezza in se stessi è una cosa che devi già avere mentre vai a sargiare...e per questo devi lavorare di inner game...in fondo per essere sicuri di stessi basta la forza di volontà!

certo bisogna lavorare di inner game ma non è solo forza di volontà... a volte ci sono blocchi psicologici molto forti, troppo forti.

il lavoro sull autostima, sull accettare le sconfitte non è cosa cosi facile.

ma con impegno, cultura e sperimentando si possono fare passi da gigante...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 mesi dopo...
XAX
Faccio una domanda: c'è qualcuno che è partito da zero assoluto, del tipo salutare si e no 2,3 ragazze, ed arrivare ad essere un vero pua? Credo propio di no, infatti da quello che ho capito leggendo qua e la', ho visto che la maggior parte dei pua che gironzolano in questo forum aveva già una buona esperienza alle spalle...

La mia non vuole essere una provocazione...

Guarda che qui la molte persone sono partite da zero e lo hanno fatto con i metodi che tu pensi che non siano utili.

L'unico modo per cominciare è farsi carico delle proprie insoddisfazioni e lavorarci sopra.

Hai letto De Angelo?

E Gunwitch?

Pippe mentolate a parte, quei due sono metodi che ti danno la carica giusta e l'ottica vincente per non aver più timore.

Link al commento
Condividi su altri siti

Dylan84
Faccio una domanda: c'è qualcuno che è partito da zero assoluto, del tipo salutare si e no 2,3 ragazze, ed arrivare ad essere un vero pua? Credo propio di no, infatti da quello che ho capito leggendo qua e la', ho visto che la maggior parte dei pua che gironzolano in questo forum aveva già una buona esperienza alle spalle...

beh se questo e' lo zero assoluto allora, credici o no, io sono partito dallo ZERO ASSOLUTO.

non sono ancora un pua, ma sono messo meglio di tutti i sof che i sono a giro. e sono tanti. e questo mi esalta non poco

Link al commento
Condividi su altri siti

prieras
Faccio una domanda: c'è qualcuno che è partito da zero assoluto, del tipo salutare si e no 2,3 ragazze, ed arrivare ad essere un vero pua? Credo propio di no, infatti da quello che ho capito leggendo qua e la', ho visto che la maggior parte dei pua che gironzolano in questo forum aveva già una buona esperienza alle spalle...

La mia non vuole essere una provocazione...

eccolo. non so se sai la mia storia. te la riassumo in breve. lasciato da una stronzetta dopo quasi 7 anni di fidanzamento in casa e a pochi mesi dal matrimonio mi sono ritrovato con un pugno di mosche in mano. i primi 3 mesi successivi a quello che è l'evento che ogni persona non vorrebbe mai sperimentare (ossia l'essere lasciato dalla persona che più si ama e a cui si è dato l'impossibile) sono stati per me molto carichi.

da una parte capivo che avevo fatto per troppo tempo la parte del bravo ragazzo: durante quei quasi 7 anni mentre frequentavo l'università non era raro che ragazze, per lo più compagne di corso, mi chiedessero il numero o mi invitassero a prendere caffè, gelati e aperitivi vari, ma io, eccessivamente fedele e "monogamo" puntualmente declinavo ogni invito (eh si è, che cojone vero?). quei quasi 7 anni anni sono stati per me una rovina.

uscire sempre e comunque con la stessa ragazza se da una parte ti permette di avere la sicurezza di trombare regolarmente, e perchè no acquisire quella affinità che ti permette di sperimentare certi giochetti a livello sessuale che durante una ONS difficilmente è possibile fare, dall'altra ha effetti del tutto deleteri sulla parte che spinge ognuno di noi a cacciare belle puledre in giro.

questo succede perchè ci si convince che la storia che si è costruito insieme sarà eterna e nulla potrà separarci dalla nostra compagna (dimenticando che nulla è per sempre e che non si ha un diritto di proprietà privata sulle persone) e quindi perchè leggersi libri in cui si spiega come sedurre una donna o libri di pnl in cui si spiega come ottimizzare la propria comunicazione?

nel momento in cui tutto svanisce in una bolla di sapone ecco che il mondo ci casca addosso: ci accorgiamo di aver spesso sacrificato amiche e amici in nome dell'amore verso una persona; ci accorgiamo che la nostra vita sociale è ridotta al minimo e che tutto ciò crea un certo disagio. queste sono le molle che ci spingono ad impegnarci nell'arte della seduzione.

e allora cosa facciamo!? leggiamo questo forum, leggiamo tutto quello che ci viene consigliato convinti che in breve tempo potremo far allargare le gambe ad ogni donna solo con l'imposizione delle nostre mani e senza più proferire parola alcuna. poi dopo le prime batoste e i primi insuccessi inizia quello che è il vero cammino verso quella meta che ci si è prefissi e che è il diventare pua. solo dopo le varie batoste si inizia a capire che per rimorchiare non basta recitare routine create dagli altri a memoria o che fare giochetti per strada non serve a nulla se si sa cosa e come dire ad una ragazza. solo dopo le varie batoste si capisce che i vari metodi non sempre possono adattarsi ad ognuno di noi e che quindi c'è chi va meglio usando il mystery method e chi va meglio basandosi su deangelo o swinggcat.

credo che il percorso che porta all'essere pua sia questo che ti ho riassunto. si tratta di un percorso non facile in cui i successi si alternano agli insuccessi e nell'ambito del quale è essenziale non perdersi mai d'animo e applicare sempre e comunque quello che si è "studiato". è inutile che ti dica che da dietro un pc non si può sargiare.

per la cronaca, non mi ritengo un pua e appena arrivato su IS ero molto timido e mi facevo pippe mentali al mentolo per ogni cosa; il semplice fermare una ragazza per chiedergli anche l'ora mi creava stress. piano piano, a forza di farmi forza lo stress è svanito e sono sopraggiunte sensazioni piacevoli.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mascott

Questi messaggi mi hanno fatto piacere, anche se, tutto dipende dalla situazione iniziale. Ma credo, che con la forza di volontà si puo' arrivare dove si vuole anche se si è molto timidi e brutti(che comunque non è il mio caso). Stavo leggendo propio in questi giorni, il libro di antony robbins e mi hanno sorpreso alcune persone che hanno cambiato la loro vita dopo degli eventi che li hanno spronati a fare cose che nessuno avrebbe mai immaginato possibili. Poi con la forza di volontà iniziale, si trova la pnl la seduzione ecc...ecc...che ti aiuta ed è un mezzo incredibile. Ciao ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

matt

Anche se non serve, sono molto solidale con te, mi dispiace x quello che ti è accaduto prieras; ora ti stai prendendo la rivincita con gli interessi, anche se immagino che in fondo in fondo starai cercando una LTR... :uhuh: ;)

eccolo. non so se sai la mia storia. te la riassumo in breve. lasciato da una stronzetta dopo quasi 7 anni di fidanzamento in casa e a pochi mesi dal matrimonio mi sono ritrovato con un pugno di mosche in mano. i primi 3 mesi successivi a quello che è l'evento che ogni persona non vorrebbe mai sperimentare (ossia l'essere lasciato dalla persona che più si ama e a cui si è dato l'impossibile) sono stati per me molto carichi.

Mi permetto di dire la mia: la forza di volontà di voler cambiare mentalità e soprattutto atteggiamento è ihmo decisiva per il salto di qualità; poi è chiaro che c'è chi è gia più portato o più carino di altri o ha più dialettica, ma queste qualità che magari a qualcuno mancano  non devono diventare una scusante per non provarci...a volte bisogna avere il coraggio e la voglia di mettersi alla prova, di superare certe ansie e paure che ti frenano o ti fanno far marcia indietro di fronte ad una hb; nello stesso tempo un rifiuto va visto sia come una cosa fisiologica dell'HB e sia come un test su sè stessi per cercare di capire in cosa abbiamo sbagliato, con il fine di migliorare e non commettere più lo stesso errore la prox volta.....la vera chiave è la mente, abbinata a delle buone tecniche....ops dimenticavo...ed all'aiuto dei consigli dei vari PUA e non del forum  :cool2:

credo che il percorso che porta all'essere pua sia questo che ti ho riassunto. si tratta di un percorso non facile in cui i successi si alternano agli insuccessi e nell'ambito del quale è essenziale non perdersi mai d'animo e applicare sempre e comunque quello che si è "studiato". è inutile che ti dica che da dietro un pc non si può sargiare.

per la cronaca, non mi ritengo un pua e appena arrivato su IS ero molto timido e mi facevo pippe mentali al mentolo per ogni cosa; il semplice fermare una ragazza per chiedergli anche l'ora mi creava stress. piano piano, a forza di farmi forza lo stress è svanito e sono sopraggiunte sensazioni piacevoli.

Link al commento
Condividi su altri siti

Kant84
Ma credo, che con la forza di volontà si puo' arrivare dove si vuole

Guarda io mi sto convincendo sempre di piu che è proprio la forza di volontà la chiave e la spinta propulsiva unica e insostituibile. Tutto quello che ci sta attorno serve soltanto da effetto placebo o ha effetti marginali. Quello che si impara davvero lo si impara nella realtà, nella pratica, ex novo per alcuni, per altri e credo che siano la maggioranza si riporta alla luce quello che in realtà ognuno di noi sa, non so come ma lo sa, essere seducementemente appetibili è una facoltà che abbiamo dentro e dobbiamo tirare fuori. Se stiamo qua tutti insieme in questo forum lo facciamo non già per insegnarci qualcosa di concreto ma per sostenerci nella difficoltà del percorso, per darci motivazione, per fare effetto placebo. (Poi che ci siano delle cose materiali che si imparino è innegabile, ma quanto peso hanno avuto nel vostro percorso di cambiamento? Oppure è la realtà delle vostre esperienze sul campo che vi ha cambiati davvero?)

Link al commento
Condividi su altri siti

rogermorse

Io ero un AFC totalissimo al 200% e nelle prime due settimane che ho sargiato ho visto miglioramenti assurdi...poi sono rimasto inattivo fin'ora per vari motivi, ma ho intenzione di riprendere piu' di prima.

Vai secondo quest'ottica: se vuoi puoi, se puoi farai, se vuoi avrai.

La vita è un gioco, se ottieni un C&B non devi fare altro che inserire un nuovo gettone nel videogioco, e premere START. Non c'è pericolo perche' i gettoni sono gratis...

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×
×
  • Crea Nuovo...