Vai al contenuto

Sono l'esempio di persona fallita non da seguire: ho toppato in tutto, aiuto


Leonardo1993
 Condividi

Messaggi raccomandati

Leonardo1993

Ciao ragazzi, prometto di essere molto schietto, sincero e pacato

vi prego leggete tutto

La mia storia non sarà piacevole, e non c'è praticamente nessun appiglio positivo, l'unica cosa da fare è tabula rasa.

-ho fallito nell'università

-ho fallito con le donne, o meglio, non ci ho praticamente mai provato in modo serio

-ho fallito nelle amicizie

-ho fallito nel lavoro e nel resto

ho avuto un'infanzia abbastanza complessa, con genitori restrittivi, poco permissivi e protettivi, che mi hanno inculcato il principio del farsi rispettare e chiamare gli insegnanti per una sciocchezza, cosa che mi ha fatto diventare di una permalosità estrema. Le medie sono trascorse senza amici o ragazze.

Il liceo...beh...sono stato bersaglio di bullismo nella prima scuola, poi ho cambiato per qualche mese finendo in una nuova classe, dove sono stato considerato come un malato ed asociale (consumo di erba e droghe tra gli alunni, bullismo verso altre persone, evidente stupidità, gente pluristeccata 2-3 volte, gente che urlava agli insegnanti, una ragazza che ha partorito due figli a 18 e a 19 anni e che era pluristeccata, una che si prostituiva) ma come avete potuto leggere poco fa,si trattava della classe PEGGIORE in cui potessi finire.

Isolato, insultato, ma fortunatamente non soggetto agli episodi vissuti nella prima scuola, episodi che hanno inevitabilmente segnato me per tanti anni della mia vita, episodi di cui solo ora ne sto uscendo, a distanza di 6 anni.

inizia il triennio nella stessa scuola, va molto meglio! Classe ottima, compagni socievoli, simpatici. Inizio a fare qualche timida amicizia e ad aprirmi, ma poi combino errori. Faccio il permaloso, non sto agli insulti "amichevoli" e mi rendo irreperibile, altre cazzate immani. Se nelle prime due classi le colpe non erano solo mie, qui avevo l'opportunità di rifarmi, facendomi amici ed amiche che potevo avere anche ora. In questi tre anni ho qualche lieve cotta con le ragazze, ma niente, sono frenato. Forse neanche ho tutta sta gran voglia. L'ultimo anno passa molto bene, vado d'accordo con tutti, ma sempre con quell'amaro in bocca, che poteva andare meglio con tutti loro.

Università: incredibilmente, mi innamoro a ruota di una ragazza del liceo in modo inspiegabile, mi dichiaro su facebook (cazzo...dichiararsi su face è la cosa più indignitosa del mondo!!!! l'ho fatto perchè non avevo contatti ed era l'ultimissima spiaggia!)

non va!

Un anno a rimurginare e a non provare con nessun'altra

in estate scorsa, ho un ritorno di fiamma per un'amica che mi era leggermente piaciuta ai tempi del liceo. E' una cosa graduale...la mia amica ed io ci parliamo molto, poi si rende irreperibile, sparisce per mesi!

Ve lo dico subito, io non riesco a stare 5 minuti da solo, sono stato da solo per 21 anni lunghissimi, eccetto alcune discrete amicizie, alcune delle quali che mantengo da tempo

La mia amica sparisce, io mi incazzo, in preda al panico, e mi dichiaro su face....quanto odio facebook!

non va!

faccio passare un mese, la ricontatto...niente...un'altro mese, niente. La blocco, perchè non volevo vedere sue foto su facebook.

Dopo 4 mesi mi dispiace, la contatto dopo averla sbloccata. Quattro chiacchiere fredde, poi io me ne esco "ti va se un giorno parliamo con un gelato in mano? Lei; mi vedo già con un ragazzo, no grazie.

non va!

Non ha pensato che io volessi ripristinare un'amicizia deteriorata, ha subito puntato al farmi fuori. Io sul serio, volevo ripristinare l'amicizia e poi "sondare" se fosse possibile approfondire. Ribadisco che fino a questo punto non ho mai baciato una ragazza, ed a mala pena ne avrò sfiorate alcune.

da allora ho perso ogni mio interesse per le ragazze, non che sono diventato omosessuale, ma non ho proprio avuto più stimoli. Non ho cercato nulla se non qualche foto oppure con gli amici "guarda quella!"

Forse solo una, mi piaceva, ed un EX migliore amico poteva fare qualcosa per combinarmi qualcosa, ma questo se n'è fregato, gli scivolavano addosso le mie richieste di aiuto.

Capitolo amici:

ho iniziato ad avere amici seri, migliori amici, dal terzo anno del liceo in poi, vale a dire 5 anni e mezzo fa. Uno di essi l'ho conosciuto a scuola in un'altra classe e mio coetaneo (poi mi è piaciuta molto la sua ex ragazza, avevo il benestare del mio amico, che era felice di vedermi insieme a qualcuna, cosa davvero rara per quando all'amore si mischia l'amicizia- e per questo gliene sarò davvero grato, in quanto lui era sinceramente contento-ma proprio quando sembrava potessi farcela, un amico in comune me la "frega" e sono ancora insieme, a distanza di quasi tre anni.....)

sempre nel periodo del liceo, ho rincontrato due amici delle elementari,e subito siamo entrati in sintonia. Uno di essi è un genio all'università, l'altro era bravo a socializzare e con le donne. Malauguratamente, questo amico bravo con le donne si è dimostrato essere una persona meschina e falsa come i soldi del monopoli, mi ha umiliato pubblicamente davanti a 12 persone e l'altro amico, il genio, fatto accaduto circa 50 giorni fa, ed ho rotto l'amicizia in modo freddo ma irrevocabile.

L'altro amico non lo vedo da allora. L'ho ritenuto un po' responsabile dell'accaduto, per una serie di questioni che lui sa di essere nel torto, e temo che anche questa amicizia che durava un po' di anni è compromessa (noi tre facevamo tutto insieme, quindi capirete che ora non è più possibile....discoteche, birre la sera, partite a calcetto alle 20 di sera e a calciotto alle 23, gite, uscite serali, al mare...tutto).

Ho fatto buonissime amicizie nell'ambito meteo, quello della mia passione (sono esperto di meteo, amo la scienza e mi piace essere almeno una persona di cultura, ho fatto lavori da giornalista e sto scrivendo un libro) ma ho sempre paura di essere troppo ossessivo e marcare a uomo quelle 3-4 persone di cui mi fido ciecamente.

All'università ho fatto un paio di buonissime amicizie, ma vedersi è difficile perchè abitiamo lontani. Ho 7-8 buoni amici, di cui due fidatissimi, all'uni....tutti fidanzati, non possono pertanto aiutarmi.

capitolo università:

fallimento totale

il primo anno non ho provato

il secondo ho lavorato

il terzo, ho lavorato fino ai primi di novembre, ora ORA mi sono messo a studiare...ma adesso me lo do in fronte.

capitolo lavoro: ho avuto la fortuna di fare il lavoro che mi piaceva, per 11 mesi, presso un giornale online meteo.

fallimento totale perchè ho sbagliato alcune dinamiche lavorative, approcci errati dopo un po'....poi io ci mettevo anima e corpo e alla fine, ce ne mettevo troppo e sono crollato come un castello di carte. mi sono licenziato.

E' un po' di tempo che sono ormai in depressione.

Non riesco più a tirarmi su.

Non ho mai detto queste cose in un profilo pubblico, mi fa un po' effetto, spero solo che questo lungo discorso sia letto tutto e non vada sprecato.

Mi piacerebbe avere una mano e magari conoscere qualcuno di persona per chiacchierata e uscita in discoteca.

Sono prossimo ai 22 anni e non riesco a stare entro 5 metri di distanza da una ragazza, ho un po' di amici ma nel momento del bisogno non trovo appigli, oltretutto ho chiuso e sto chiudendo amicizie lunghe dai tempi delle elementari, amicizie di un'importanza senza precedenti.

lavoro, è andato, università è andata....

aiuto ragazzi!

Ora, non voglio trovare la persona che mi spieghi esattamente cosa devo fare, nel senso che non vorrei leggere quelle solite frasette del tipo "fregatene" e "non avere paura delle donne" non ho mai trovato utilissimo questa cosa.

Lo so che non devo aver paura delle donne, ma poi sto li e mi viene la tremarella, oltretutto il mio dissestato e pessimo aspetto fisico non mi aiuta di certo. (conosco amici che non sono belli ma rimorchiano e sono socievoli come se non ci fosse un domani)

Francamente non so neanche io cosa devo fare. So solo che sono a 22 anni che della vita e delle ragazze non so praticamente nulla.

Il mio più grande sogno sarebbe quello di fare un'esperienza che mi cambi la vita, magari all'estero...ma con chi? soffro in modo assurdo la solitudine, non posso andare a vivere a londra o in messico da solo se non ho qualcuno che mi stia vicino.

mi piacerebbe avere il vostro punto di vista, se è successo a qualcuno e come ne siete usciti, se vincitori o da falliti totali.

Notte ragazzi

Modificato da Leonardo1993
Link al commento
Condividi su altri siti

Excelsior

sta paura di essere fallito te la devi togliere, è totalmente assurda e irrazionale.

Siamo destinati ad andare al cimitero, a diventare polvere, cibo per vermi... tutti quanti... perché mai dovresti avere paura di.. essere un fallito? Ti rendi conto di che roba insulsa è questa in confronto alla morte?

Anche coloro che al contrario sono dei vincenti sono destinati a questo destino, e che ne sarà di loro tra 100, 300, 1.000, 10.000, 100.000 anni?

E di tutte le tue storie.. i tuoi fallimenti.. i tuoi successi... i tuoi amori.. le ragazze che volevi e non hai potuto avere.. quelle con cui consumerai notte di sesso... che ne sarà? Niente. Sarà come se non fossero mai accaduti, tanto il tempo li avrà cancellati.

Pensaci..

Allarga la tua linea temporale e vedrai che le tue seghe mentali del fallito sono del tutto illogiche.. sono NULLA dinanzi al potere del tempo e della morte.

E allora?

Che ti costa vivere la vita con più serenità e spigliatezza, senza pretendere troppo da te stesso? Tanto, ti ripeto, non ne uscirai vivo... né tu né nessun altro, vincente o perdente che sia.

Ti sarà sembrata questa una risposta strana, ma meditatici.

La morte è stata mia amica in un momento molto simile al tuo, spero possa esserlo anche per te ;)

Modificato da Excelsior
  • Mi piace! 7
Link al commento
Condividi su altri siti

jerrywylde

Dichiararsi dei falliti, anzi peggio ancora, CONVINCERSI di esserlo a 21 anni è quanto più di sbagliato ma soprattutto di più falso che tu possa pensare di te stesso...qualcuno finora ti ha fatto intendere che tu lo sei? Se la risposta è no allora perchè dovresti pensarlo tu?

Un consiglio spassionato, molla Facebook e usa più spesso il telefono per uscire con gli amici...sentire una voce è decisamente meglio che leggere dei caratteri dietro ad un monitor o ad un display di uno smartphone.

Hai quasi 22 anni e hai TUTTA la vita davanti per trovare la tua strada, per imboccarne altre sbagliate o altre che non ti porteranno da nessuna parte, ma è la vita!

Quello che ti serve è magari "ampliare" le tue conoscenze: a me ad esempio è servito molto iniziare a fare Brasilian Jiu Jitsu. ho conosciuto gente nuova, amici nuovi, ho aumentato leggermente la mia autostima e credimi che alle donne non dispiace l'idea di un uomo che fa questo tipo di sport...

Ma a parte questo è molto importante avere delle passioni, perchè sono quelle che ci salvano nei momenti di "depressione", ci ricordano che siamo ancora delle persone capaci di appassionarsi e di appassionare...

Parli del tuo aspetto fisico, che cos'ha che non va? Sei forse più brutto di quegli amici che hai detto non sono belli ma che rimorchiano? Fatti questa domanda e risponditi.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Leonardo1993

Il problema ragazzi è che non vedo margini di miglioramento, o meglio...non ho le persone adatte per migliorarmi.

Non posso stare da solo, è davvero pessimo!

Qualcuno ha passato questi momenti di sconforto?

Link al commento
Condividi su altri siti

Diego_TheAce

Ma tirati su dio santo!

Sti discorsi li può fare un vecchio di 90 anni.

Di certo non tu.

Fatti un giro nella sezione inner game e poi ESCI.

E non tornare fin quando non avrai avuto una soddisfazione da raccontarci.

Ciao.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Contract11

hai 22 anni, te lo stanno dicendo tutti.. non sai ancora niente della vita.

inizia a smettere di piangerti addosso e vedi di tirare fuori le palle ;)

Modificato da Contract11
Link al commento
Condividi su altri siti

Leonardo1993

Il fatto raga' che a me piace tanto divertirmi!

E se voi mi incontrate stasera per strada, non ve ne rendereste minimamente conto! Ragionamenti così li faccio solo quando sono solo.

E' vero ho appena 22 anni ma mi sento abbastanza prosciugato di forze, mi ci vorrebbe un'occasione improvvisa!

Link al commento
Condividi su altri siti

Contract11

Il fatto raga' che a me piace tanto divertirmi!

E se voi mi incontrate stasera per strada, non ve ne rendereste minimamente conto! Ragionamenti così li faccio solo quando sono solo.

E' vero ho appena 22 anni ma mi sento abbastanza prosciugato di forze, mi ci vorrebbe un'occasione improvvisa!

le occasione non capitano, si creano ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Leonardo1993

le occasione non capitano, si creano ;)

ma da solo un je la fo!

Poi capace che se sto in 3/4 mi fomento, raramente è anche accaduto che fossi io a trascinare! Il problema è che ora non ho gruppi di amicizia, non ho nessuno con cui andare in discoteca, chissa se qui riesco ad acchiapparne qualcuno

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...