Vai al contenuto

"L'orrore" delle relazioni e del matrimonio: il film "L'amore bugiardo"


vojvoda
 Condividi

Messaggi raccomandati

vojvoda

non so se qualcuno è passato al cinema a vedere questo film, bello e angosciante pur con qualche forzatura romanzata, che parla tra le varie cose, in maniera lucida e spietata dell'istituto del matrimonio ai giorni nostri ridotto a menzogna, squallida apparenza, sfibrante lotta di potere.

Non dico di più per non rovinare un eventuale visione, ma lo consiglio molto caldamente a tutti gli uomini sposati o che aspirano al matrimonio: la lucida spietatezza manipolatrice della protagonista femminile rappresenta un pò la summa di molti post di BANE e soprattutto di ^'V'^ sui rapporti uomo-donna, sul matrimonio e sulla volontà di dominio femminile (non che il protagonista maschile ne esca bene in questa vicenda...anzi...) sino all'agghiacciante finale.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

alan_xyxz

non so se qualcuno è passato al cinema a vedere questo film, bello e angosciante pur con qualche forzatura romanzata, che parla tra le varie cose, in maniera lucida e spietata dell'istituto del matrimonio ai giorni nostri ridotto a menzogna, squallida apparenza, sfibrante lotta di potere.

Non dico di più per non rovinare un eventuale visione, ma lo consiglio molto caldamente a tutti gli uomini sposati o che aspirano al matrimonio: la lucida spietatezza manipolatrice della protagonista femminile rappresenta un pò la summa di molti post di BANE e soprattutto di ^'V'^ sui rapporti uomo-donna, sul matrimonio e sulla volontà di dominio femminile (non che il protagonista maschile ne esca bene in questa vicenda...anzi...) sino all'agghiacciante finale.

L'ho visto ed ero indeciso se aprire un topic simile al tuo.

Ne consiglio la visione.Più o meno concordo con quello che scrivi, di sicuro mette in luce alcuni aspetti sociologici, ad esempio come una finta vittima piangente possa mettere in cattiva luce chiunque o come la comunicazione può essere usata nel controllo dell'opinione pubblica.

A me ha fatto ricordare alcuni episodi della mia mita.

La trama del film , elettrizzante e che non ha il finale mai scontato, è sicuramente un esagerazione del concetto di "orrore" dei rapporti di coppia, anche se purtroppo di casi così se ne vedono

Link al commento
Condividi su altri siti

trb

carino...e,chissà perchè mi son concentrato sul come smascherare la tipa piuttosto che sull'immedesimarmi nel protagonista.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mah... non per sminuire Fincher, ma io avrei recepito lo stesso messaggio e apprezzato di più il film condensandolo in 10 minuti così strutturati:

primi 10 sec: il protagonista esclama: "Omg, I married a psycho!"

rimanenti 9,50 min: Emily Ratajkowski nuda

Link al commento
Condividi su altri siti

Man on the Moon

Come film m'è piaciuto, anche se non l'ho trovato proprio "mai" scontato. Dopo già 15 minuti dell'inizio dal film avevo ipotizzato correttamente la messinscena ideata.

Per chi l'ha visto, ed in rapporto alla vita matrimoniale, credo che la scena d'apertura e quella di chiusura (voce narrante che osserva lei appoggiata con la testa sul suo petto) siano un perfetto sunto di quanto possa essere frustrante la vita di coppia, ed in specie del matrimonio.
Parliamoci chiaramente, è una virtuale certezza il fatto che in una coppia sposata ci siano verità celate. Però se si vive il tutto con l'intento di sapere quali siano, si rischia davvero di uscire di senno.

"Vorrei aprirle la testa e srotolarle il cervello per sapere che c'è dentro"
Molto azzeccata.

Modificato da Man on the Moon
  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...
Mark81

Ne parlavo qualche settimana fa in qualche altro topic... FILM CONSIGLIATISSIMO sull'universo PSYCHO. Da vedere assolutamente.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mercuzio01

Vabbè avete già svelato chi è la colpevole.... però m'avete messo curiosità!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Mah. È un film. Appunto. Non è lo specchio della vita matrimoniale. Poi se qualcuno vuole fare dietrologia e di tutta un erba un fascio allora tutti i cowboy che stanno da soli con un altro cowboy in montagna sono gay. È un racconto di una vita matrimoniale di due personaggi inventati. Lui il solito fedifrago opportunista, a cui piace infilarlo a detra e a manca di nascosto tenendosi stretta però la comodità del porto sicuro. L'originalità e' far fare alla donna una parte cui non siamo abituati, visto che nella realtà i pazzoidi di solito sono uomini che in un raptus fanno fuori moglie, e parentado vario. Per certi versi, l ho trovato grottesco e anche tragicomico.

Non è un film che rivedrei.

Modificato da martina
Link al commento
Condividi su altri siti

Mark81

nella realtà i pazzoidi di solito sono uomini che in un raptus fanno fuori moglie, e parentado vario.

sì sì, certo........

buon studio aperto!

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...