Vai al contenuto

Dal test MBTI al F-close:applicazioni su di sé e su HB (part. 2)


Interstellar
 Condividi

Messaggi raccomandati

Interstellar

Dal test MBTI al F-close:applicazioni su di sé e su HB (part. 2)

Ho approfondito alcuni aspetti di questo test, per cui volevo aggiornarvi, soprattutto per essere coerente con il precedente post:

http://www.italianseduction.club/forum/t-48081-cosa-davvero-ci-avvicina-o-allontana-dallo-scopare-test-personalita-jung-mbti/

Voglio precisare che sono solo spunti di riflessione, non aspiro a mappare qualsiasi combinazione.

Comincio con es. reale: conosco in aereo HB9, stile alternativo. Ometto i dettagli perché non vuol essere un field, ma concentrarmi sui risvolti del test di personalitá. Lei ha il posto verso il corridoio, io la sveglio e le chiedo se vuole aiutare una persona. Lei con entusiasmo (tipico delle persone F-feeling): “sí certo”. Io: “beh sono io, devo andare in bagno, mi fai passare?”. Ahaha. Torno, lei sta giá parlando con la vicina, raccontandole la vita (estroversa). Io: “beh mi hai lasciato da solo con i bambini, non mi aiuti mai, chiederó il divorzio”. Un po’ di role playing di 5 min a cui contribuisce un sacco con idee originali (personalitá intuitiva, N). Poi la lascio parlare di lei e scopro che lavora per una ONG e nonostante razionalmente sia una scelta molto incerta (lo dice lei) é felice cosí: ragiona col cuore-sentimenti, é davvero un tipo F. Ha cambiato 3 cittá in 5 anni (personalitá intuitiva, N, le piace esplorare). Partecipa a vari gruppi di attivisti, probabilmente E, estroversa. Non ha progetti chiari per il futuro, si lascia strade aperte, qui emerge la P: probabile ENFP. Io ovviamente non mi presento come attivista, ma cerco di vedere quali parti della mia personalitá possano entrare in rapport con la sua realtá, quindi faccio con passione discorsi stile Fight Club o Matrix (sto parlando con passione di qualcosa di idealista, in questo momento ho tratti di F e N). Poi dico di non amare i viaggi organizzati (P) e parlo di diversi gruppi di amici, dimostrandomi estroverso (E). Poi lo ammetto, colpo di culo: sto leggendo una copia di “mindfucking”, gliela faccio vedere e scatta routine sulle multinazionali che ci vogliono manipolare blah blah. Insomma sono coerente con me stesso, e questo si percepisce senza essere un pappagallo che dice “anch’io”. Ci scambiamo i numeri e a distanza di qualche giorno arriva il day1 con F-close. Normali chiacchere, con qualcosa che potesse stuzzicare un ENFP (io ovviamente nel frattempo mi ero letto il profilo tipico), appuntamento diviso in 3 location diverse (sapete giá perché), kino, discorso nel mezzo della serata parlando di sesso e alla fine proposta: “andiamo 5 minuti da me? Ho un limoncello che fa la nonna siciliana di un amico..tutta roba biologica eh!” (limoncello assolutamente commerciale messo appositamente prima in bottiglia di vetro anonima). Accetta come una cocainomane all’invito di Lapo Elkann. Solite tattiche e F-close. Dopo una settimana in cui la ignoro, la risento e abbiamo parlato di un day2 eventualmente dopo le vacanze (non la soffoco con piani organizzati perché questo andrebbe contro la sua funzione cognitiva P, che non ama i piani “chiusi”). Al contrario se fosse stata una persona J-organizzata magari le avrei chiesto se potevo inviarle la richiesta di meeting via Outlook. :-P (scherzo ma mica tanto). Altro es.: dissinescare uno shit test con una persona J che magari ti chiede di pianificare vuol dire in realtá farla innervosire, rimanere vaghi con una persona P vuol dire darle esattamente quello che vuole. D’accordo per una ONS puó non esser una prioritá peró per LTR o MLTR bisogna essere compatibili ..o recitare per sempre, credo che sia difficile alla fine attrarre una persona se sei l’antitesi delle sue funzioni cognitive, perché rischi di calpestare i suoi valori, per es. la libertá perosnale o la sicurezza.

Mi sono mostrato con qualche tratto alpha (sicuro di me e guidavo l’interazione) e centrato sulla mia personalitá, come spezie per subcomunicare cose importanti (ho le palle cara HB), ma senza sembrare uno stronzo alpha duro e puro e senza pensare che l’essere centrato con me stesso fosse sufficiente. Sono stato invece piú un commerciale che seguendo concetti di PNL, eliciting values, rapport, pacing, leading é entrato nelle grazie di una persona. Il fatto poi di capire come ragiona questa persona mi permette di decidere come impostare l’interazione, non l’ho bruciata con una ONS e nemmeno impostata come una LTR, ma funziona perché é personalizzata su di lei. Inoltre capendo perfettamente il suo mondo, la vedo come una persona coerente e gradevole.

Se l’avessi conosciuta anni fa, intanto non avrei avuto la personalitá per chiuderla (é una hb9), secondo l’avrei chiamata needy dopo pochi giorni, se non il giorno dopo e magari davanti alla sua esigenza di non fissare immediatamente una data mi sarei rattristato-impazientito, bruciandomela.

Per chi volesse approfondire vi racconto un po’ del materiale che ho trovato:

Il fatto che il test ci dia una sigla di quattro funzioni (es. ENTJ) non significa che le quattro siano importanti alla stessa maniera. Per es. una persona puó avere T (pensiero) come funzione dominante, vedere il mondo in senso logico e F(feeling-sentimento) come funzione inferiore, ovvero scarsamente sviluppata, presente soprattutto a livello inconscio. Dato che le donne sono molto piú emotive degli uomini il fatto di essere eccessivamente logici potrebbe creare barriere nel processo di connessione. Inoltre ogni individuo vive generalemente tre fasi della vita: solo nella seconda, dopo i 30 anni, riesce a gestire meglio la funzione inferiore. Questo significa che per es. una ragazza che si relaziona al mondo tramite F, (non voglio dire che tutte siano cosí, mi riferisco a quelle con funzione dominante F) probabilmente sotto i 30 anni sará decisamente in preda alle proprie emozioni e scarsamente in contatto con ragionamenti prettamente logici, quindi piú facile preda di tutti i giochini che la stimolano a livello di emozioni. Come ci dispiace...!! La funzione inferiore rimane cosí poco sviluppata sotto i 30 anni, che puó essere paragonata a quella di un bambino. Ebbene sí ci sono persone ultra-20 enni con la logica o i sentimenti di un bambino: tutti ne conosciamo, Balotelli vs Mario Monti.

Altri es.: gli estroversi sono persone soprattutto di azione, poco ragionamento, tendono a trarre energie dai gruppi e ad identificarsi con gruppi, associazioni, partiti, confondendo piú volentieri la propria personalitá con quella delle masse.

Gli introversi sono soprattutto gente di pensiero, poca azione, tendono a perdere energia nei gruppi e sono individualisti, cioé tendono a rimarcare la propria identitá come unica e rimanendo piú facilmente dei lupi solitari fuori dal branco.

Spesso si creano situazioni paradossali tra funzioni che si possono trovare in conflitto: una persona puó essere individualista a livello conscio, con tanta voglia di libertá, peró avere un need-to-be-needed (bisogno di qualcuno che ti abbia bisogno) a livello inconscio. Una persona con grande F (Feeling) potrá bypassare a livello inconscio le barriere logiche di una persona razionale (T), che in balia di questa onda di calore a lui sconosciuta sará facile preda di manipolazioni. Mai sentito di qualcuno con grandi capacitá logiche in preda a ONE-itis o psycho border-line, solo per provenire dai ghiacci ed aver trovato un’accogliente calda caverna ..umida?! In realtá poi la caverna ha pessime recensioni su trip-advisor, ma a lui poverino che ne ha provate poche sembrerá un cinque stelle. Magari c’é chi avrá un debole per le latine, cosí calde ed emotive-F, e chi per le russe, fredde e razionali-T, per le pragmatiche americane-J o per le timide orientali-I: probabilemente stará idealizzando e se lo prenderá in culo. (So che sto facendo generalizzazioni becere, ma é per fare rapidi esempi)

Le persone che si affidano molto all’intuizione (N) ricercano sempre nuove soluzioni e generalmente prima di agire vogliono considerare tutti i possibili sviluppi e accumulare tutta l’ informazione possibile. Le persone che si affidano piú alle sensazioni dei cinque sensi (S) sono piú pratiche, realiste, magari si affidano ad un’unica fonte e poi passano all’azione, senza pensare a sviluppi futuri.

Le persone J (giudizio) odiano l’incertezza, le persone P (percezione) odiano la routine.

Per chi é interessato la cosa migliore é cercare spiegazioni piú dettagliate del suo profilo e diventare piú cosciente dei suoi punti di forza-aree di miglioramento.

L’estroverso cosí imparerá a pensare un po’ di piú, l’introverso ad agire maggiormente, l’intuitivo si dará delle scadenze e rinuncerá a leggere 1000 manuali prima di agire, si potrá accettare che una persona che ama certezze non potrá essere compatibile con chi odia la routine, senza magari attribuire l’insuccesso a un errore a uno shit-test o alla gestione di una chiamata, accettare il NEXT.

Una persona profondamente indecisa che passerá un po’ all’azione, non stará violentandosi, stará semplicemente migliorandosi. Personalmente se si vuole migliorare credo che sia necessario fare un passo indietro con l’orgoglio e accettare di vedere le proprie debolezze.

Veniamo ai risvolti in ottica evolutiva. Il leader dei cavernicoli per convincere i propri compagni ad ascoltarlo presentava un businnes plan, o un teorema? Faceva leva sul Feeling ed ancora oggi i discorsi motivazionali che fanno leva sui sentimenti sono ancora quelli statisticamente piú efficaci. Poteva NON comunicare con gli altri, non manifestare apertamente e chiaramente le proprie idee, convinto che tutti avrebbero preso cinque minuti di tempo per rendersi conto di quanto in realtá nella sua testa ci fossero idee fantastiche, pronte a liberarsi in caso di domande? Poteva preoccuparsi solo di sé stesso e poi spearare in caso di bisogno di avere l’appoggio degli altri? Poteva essere idealista e naif, o doveva scegliere un posto fertile OGGI per fondare un villaggio?

Cosa dovevano fare i nostri amici maschi primitivi? Beh dovevano tornare tutte le cazzo di sere nella grotta con del cazzo di cibo, per sé e per la famiglia, sennó si moriva. Non si poteva dire: “cara oggi non si mangia, peró ho gettato le basi per una scoperta che cambierá la nostra vita, credo che la chiameró ruota”. Insomma essere pratici e concreti. Il lupo solitario-esploratore se era in difficoltá fuori dal gruppo moriva. Punto. Non aveva i militanti del [inserire qui noto partito] che facevano pressioni per organizzare una task force per salvarlo. Certo il lupo solitario di oggi potrebbe rigirare il tutto, creando una routine di DHV dove dimostra il suo coraggio, il suo anti-conformismo, peró tenendo presente che la specie umana per arrivare fin qui ha avuto bisogno di un 98% di cacciatori e contadini ordinati in strutture sociali e di un 2% di esplorotori ed inventori. Sad but true. D’altra parte peró il lupo solitario che agisce molto, misterioso, sfrontato ed insolente era terribilmente eccitante, tanto da lasciarlo entrare nella grotta per una botta mentre il cacciatore-coglione era fuori a lavorare (entri-mi scopi-sparisci e non mi uosappi needy il giorno dopo, magari ripassa tra un mese, perché altrimenti rischio la reputazione). Quindi il giorno dopo la cavernicola tornava dal cacciatore-contadino-scontato perché voleva la prevedibile pappa alla sera (in questo caso l’assenza di “uosappate” costanti poteva creare allarme-“ehy non mi caga, non é che un giorno forse non arriva la pappa? Meglio trovarsi un altro provider-coglione piú affidabile”. O meglio ancora se si sposava con il leader del villaggio, che era sempre li’, prevedibile e disposto a darle molta piú pappa.

Credo quindi che in ottica evoluzionista certe funzioni cognitive aumentino le possibiltá di ONS, altre di LTR ed altre ancora di entrambe.

Si potrebbero mettere in atto anche diverse strategie: cosa vuoi stanotte, gettare le basi per una LTR o punti a una ONS? O intanto ti fai la ONS sperando di farla diventare LTR o MLTR?

E’ importante peró pianificare ed essere coerenti: “ma come, tu eri l’esploratore, l’impavido, con mille progetti ed obiettivi nella vita, dovresti essere in chissá quale parte del mondo ad inseguire i tuoi progetti ed invece dopo aver fatto sesso nella caverna mi stai cercando ogni giorno per andare a passeggiare al fiume e se rifiuto ci rimani anche con la bruschetta nell’occhio? Quindi non eri un introverso disorganizzato e visionario capace di solleticare la mia F (...di feeling), ma mi hai ingannato, sei un prevedibile estroverso, pianificato e razionale. Allora torno dal mio provider che é meglio, oppure mi cerco un leader”

In base all’obiettivo dovremmo pensare a quali tratti della nostra personalitá semplicemente ci avvicinano o ci allontanano a livello di probabilitá.

Certo siamo nel 2015 (quasi), non ci sono piú le clave ed essere un brillante scienziato razionale ed idealista-anarchico puó essere cool. Essere un brillante programmatore razionale ed idealista-anarchico, con mille idee alternative per l’azienda nella sua testa in sé é positivo. Magari peró passa inosservato perché é riflessivo (I-N), il suo capo decide e agisce rapidamente e (E-S), presenta i progetti ed usa il Feeling nelle riunioni per persuadere, capo che non ha successo perché il suo java é impeccabile (T), ma perché soddisfa gli obiettivi ben chiari e definiti del 2014 che altri idioti gli hanno imposto: pratico, J. Il brillante programmatore peró potrebbe utilizzare la sua intuizione (N) per trovare strategie che gli diano visibilitá nell’azienda e quindi successo e social proof, oppure spostare tutti i suoi punti di riferimento internamente e quindi essere felice e soddisfatto con sé stesso indipendentemente dalla vita lavorativa, per poi trovare successo e soddifazioni in attivitá extra-lavorative.

Come diceva Darwin la specie migliore non é la piú forte, ma quella con piú capacitá di adattarsi. Abbiamo diverse funzioni cognitive per approcciare la realtá, usiamole con flessibilitá.

Vuoi essere un guru su internet e spendere la vita per creare il metodo inattaccabile? Tanto comunque arriverá una persona intuitiva-N e ti troverá 1000 bug ed eccezioni.

Sei in preda alle emozioni-F? Controllati

Sei un robot-T? Sciogliti

Sei un lupo solitario-I? Cerca alleanze

Non sai passare un pomeriggio da solo che ti deprimi-E? Impara a divertirti da solo

Sei chiuso-I? Apriti

Sei invadente-E? controllati

Sei disorganizzato-P? Organizzati

Sei maniaco-controllatore-J? Apprezza il disordine

Sei giudicante-bacchettone-J? Smollati

Non vedi aldilá del tuo naso-S? Espandi le tue conoscenze

Sei hippie sognatore o cerchi la metá della mela-N? Ricordati che magari domani muori e tu hai scopato due volte

Dici sempre “vedremo”-P? Impara a prendere qualche decisione

Nella filosofia Zen l’elemento piú considerato é l’acqua per la capacitá di permeare qualsiasi situazione, adattandosi di volta in volta nel modo migliore. Se adattarsi vuol dire sopravvivere e se sopravvivere vuol dire piú sesso, allora adattarsi vuol dire piú sesso.

Stai scrivendo la Bibbia? Dacci un taglio!

Ecco appunto...che poi gli scrittori non scopano.

Spero di aver dato spunti sufficienti delle varie potenzialitá di queste funzioni cognitive.

Infine ci tengo a precisare che sono solo esempi, esempi molto generici, piú che altro spunti, non mi interessa creare un metodo “interstellar” quindi ben vengano feedback, critiche e nueve idee.

  • Mi piace! 5
Link al commento
Condividi su altri siti

brandy89

Potrebbe essere interessante stilare una strategia di attacco per ogni tipo psicologico. Come usare al meglio le armi di cui siamo naturalmente dotati nell'ambito del tipo psicologico specifico.

Ps: Proposta tipica da INTJ...ahha

Modificato da brandy89
Link al commento
Condividi su altri siti

Mark81

Ottimi spunti di riflessione.

Ti metterei un mi piace se solo si potesse fare dal telefono.

Link al commento
Condividi su altri siti

Interstellar

Potrebbe essere interessante stilare una strategia di attacco per ogni tipo psicologico. Come usare al meglio le armi di cui siamo naturalmente dotati nell'ambito del tipo psicologico specifico.

Ps: Proposta tipica da INTJ...ahha

ahah, caro INTJ concordo pienamente :-)

rifacendomi a Robert Greene, credo che ciascuno abbia al suo interno un buco da colmare. chi lo trova potrá fottere mentalmente e/o fisicamente quella persona.

c'é chi vorrá essere portato all'infinito ed oltre, chi vuole una casetta con belle fondamenta, chi vuole essere il professore, chi l'alunno, chi l'infermiere, chi il malato etc.

se tu trovi le chiavi di tutte avvisami :-P

Modificato da Interstellar
Link al commento
Condividi su altri siti

brandy89

Secondo me un metodo di studio iniziale (forse laborioso..) consiste nel disegnare una tabella sintetica delle personalità e come individuarle mentre si parla con le persone.

Quindi..

Step 1: Sintesi dei tipi psicologici

Poi

step 2 : Disegnare un diagramma\tabella su come si relazionano i tipi psicologici tra loro. Un esempio può essere una tabella a scacchiera dove si mettono su x e y tutti i tipi psicologici e in ogni casella mettere un breve descrizione strategica per avere una interazione vincente.

Modificato da brandy89
Link al commento
Condividi su altri siti

Interstellar

Secondo me un metodo di studio iniziale (forse laborioso..) consiste nel disegnare una tabella sintetica delle personalità e come individuarle mentre si parla con le persone.

Quindi..

Step 1: Sintesi dei tipi psicologici

Poi

step 2 : Disegnare un diagramma\tabella su come si relazionano i tipi psicologici tra loro. Un esempio può essere una tabella a scacchiera dove si mettono su x e y tutti i tipi psicologici e in ogni casella mettere un breve descrizione strategica per avere una interazione vincente.

quello che scrivi é da vero cattivone dei film di james bond ahah, da vero mindfucker ahah. scherzi a parte é un'idea affascinante che poi coincide con l'obiettivo di tutti coloro che provano a "leggere" le persone, ovvero riconoscere le tipologie nella vita reale: insomma questo sarebbe sicuramente il fine ultimo ideale.

tra il dire ed il fare c'é di mezzo ...la pratica, ma intanto si puó seguire il mio approccio: non mi dispero per capire se una é intp o esfj etc., ma avendo chiare le dimensioni colgo man mano quello che posso. se capisco che una persona é semplicemente introversa o intuitiva, ho giá qualcosa per muovermi e quindi cercheró il rapport su quella dimensione che ho giá scoperto.

sul campo una semplice domanda apparentemente innocua come "preferisci i viaggi organizzati o non organizzati", ci dirá molte informazioni e come detto ad uno "spirito libero" non proporremo di fissare giá l'evento su un calendario, ma le daremo la sensazione o l'illusione di decidere liberamente quando andare nella tela del ragno. a chi ama le decisioni, ovviamente si dirá, ehy cosa ne pensi di domani alle 19?

a questo punto una risata da "cattivo" di james bond non ci starebbe male :-P

Link al commento
Condividi su altri siti

brandy89

Hahaha si un vero villain.

Per iniziare potresti stilare una serie di domande canned e suddividerle per temi.

Es: Da questa domanda ------capisco questo

E la domanda rientra in una categoria di domande. Quindi più categorie di domande

Modificato da brandy89
Link al commento
Condividi su altri siti

Max22

Sei un programmatore? Perché è abbastanza palese nella scrittura. Comunque post interessante, sarei curioso di scoprire un po' più delle varie personalità per trovarne un buon uso.

Link al commento
Condividi su altri siti

Interstellar

Sei un programmatore? Perché è abbastanza palese nella scrittura. Comunque post interessante, sarei curioso di scoprire un po' più delle varie personalità per trovarne un buon uso.

no, da cosa lo deduci? Es. Del programmatore a parte? Thanks
Link al commento
Condividi su altri siti

Busca

Interstellar, Brandy89....siete folli.

Ma vi amo per questo :spiteful:

Topic veramente bello, mi era piaciuto l'altro, ma questo rischia di fare una bella fine.

Sarebbe davvero interessante portare avanti la discussione fino ad uno pseudo schema/guida come proposto da brandy.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...