Vai al contenuto

Essere al centro dell’attenzione-in sintonia parlando nei gruppi


Interstellar
 Condividi

Messaggi raccomandati

Interstellar

Da un po’ mi ronzavano nella testa alcune considerazioni sulle dinamiche di gruppo, in particolare

quando una persona pur parlando di cose non necessariamente interessanti riesce a catturare l’attenzione.

(in un altro topic un utente faceva l’es. di un conoscente che parla di manga risultando carismatico)

Non pretendo di esaurire o spiegare tutto l’argomento, ma spero che tanti possano contribuire a questo brainstorming per trovare le chiavi del successo nella comunicazione nei gruppi: non sarebbe bello poter parlare di una scatoletta di tonno ed avere un’ovazione generale, nonché l’attenzione delle beneamate fanciulle?

E’ importante parlare in termini di emozioni, nn posso cambiare forse le convinzioni degli altri, ma posso sempre dire come mi sento, quali siano le mie emozioni, che sono inconfutabili o parlare di me stesso: mi sto raccontando e do per scontato che la mia vita sia interessante. (qui okkio a calibrare, facile passare per “asciugoni”)

Le ragazze non sono interessate a livello tecnico-logico a quello che dici. Hanno sempre acceso un radar per sondare piccoli segnali che si subcomunicano, cioé stanno inconsciamente “setacciando” dal discorso i soliti tratti come decisione, leadership e altre qualitá personali, magari pensando semplicemente “quanto é felice della sua vita questo qui?”.

Se avessi un amico alla NASA che mi raccontasse frustrato per mesi degli insuccessi in un esperimento, per me, uomo, rimarrebbe sempre un grande. Per una ragazza dopo qualche mese, comincerebbe a “puzzare” di fallito-musone. Che simpatici animaletti sono! #1.

E’ importante scegliere le parole giuste quando si parla, perché le nostre parole rivelano la nostra mappa della realtá. Insomma uno puó avere una vita di merda peró se per la sua percezione vive alla grande, utilizzerá parole positive e tutti penseranno che abbia una buona vita (non divago su tecniche di reframing o zen). Invece, lo scienziato di prima, potrebbe essere un superuomo vicino allo scoprimento di teorie rivoluzionarie, ma parlando abbacchiato, verrá percepito come uno sfigato.

E’ l’es. di quello che dice “sí sono abbastanza bravo”. Io, uomo, penseró che é umile, che non é il solito coatto e cercheró di approfondire, capendo poi che in realtá spacca. La HB lo percepirá come il solito mediocre. Che simpatici animaletti sono! #2.

Un albero nella foresta, potrebbe essere l’albero migliore, ma vive e muore senza che nessuno lo sappia, perché questa societá premia la comunicazione, soprattutto se con toni markettari, da venditore o semplicemente da fanatici del selfie spettacolare (tra un po’ basteranno un trancio di pizza e una peroni per dire “seratona” su fb). Nell’ultima disciplina guarda a caso svettano le HB. Che simpatici animaletti sono! #3.

Sappiamo che parlare con carisma e con il BL appropriato é giá tantissimo: basta la frase “oh sapete cosa mi é successooo??” detta con enfasi per richiamare l’attenzione di un gruppo. Poi peró bisogna sostenere la pressione delle aspettative che generi.

Un altro fattore é l’autostima, chi entra in un gruppo con autostima e pensa di avere valore si sentirá autorizzato ad esprimere liberamente la sua opinione, mentre chi ha una bassa autostima sará preoccupato della reazione degli altri e avrá paura di poter rompere il rapporto con gli altri, di poterli perdere.

Ricapitolando ci sono diversi fattori che rendono un discorso interessante: il far leva su emozioni, ció che si subcomunica di sé stessi, la scelta delle parole, il carisma e BL, l’autostima e la reazione alla pressione sociale.

Ci sono poi degli altri filtri che provengono dalle funzioni cognitive di cui si é parlato qui:

http://www.italianseduction.club/forum/t-48081-cosa-davvero-ci-avvicina-o-allontana-dallo-scopare-test-personalita-jung-mbti/

e qui:

http://www.italianseduction.club/forum/t-48246-dal-test-mbti-al-f-closeapplicazioni-su-di-se-e-su-hb-part-2/

Prendiamo l’esempio di una persona che basa la sua realtá sul T (thinking-razionalitá) e su N (intuitivitá, l’essere riflessivo, capacitá di andare oltre ció che é piú evidente per i cinque sensi). Le sue parole dovranno passare attraverso pesanti filtri basati sulla logica (“ehy il mio discorso é perfettamente logico?” e sull’intuitivitá (“e se...succedesse anche questo?”)

Chi parla col cuore- F (Feeling) e basandosi sulle sensazioni del momento (S) non ha quasi quei filtri e sará piú facilmente “nel momento”, anziché fare “micromanaging” nel proprio cervello sul cosa dire. Chi parla di calcio o di politica da appassionato prende dei granchi enormi, ma va avanti come un fiume in piena senza remore.

Senza dimenticare il filtro dell’introversione, l’informazione passa dentro di te in un processo lungo invece di essere sintonizzato sul momento e sull’energia del gruppo come l’estroverso.

Il canned esiste perché i nostri avi pua si sono resi conto che tutti questi fattori come pressione sociale, autostima, filtri ed emozioni varie, di fronte ad una HB fottono il cervello del sof, che entra in panico e pensa “oddio, devo dire qualcosa di figo ed interessante che venga accettato, ora!” e rimane lí bloccato senza parole, o peggio scavandosi la fossa da solo.

“Quando un uomo siede un'ora in compagnia di una bella ragazza, sembra sia passato un minuto. Ma fatelo sedere su una stufa per un minuto e gli sembrerà più lungo di qualsiasi ora. Questa è la relatività.” (Albert Einstein...era un PUA, o un sof?)

Ci tengo a precisare ancora una volta che non sto esprimendo giudizi, se é meglio essere intuitivi o no, o estroversi o se sia giusto parlare da venditore di pentole.

Sto cercando di elencare tutti quei comportamenti che per come é strutturata la nostra societá, nel bene e forse piú nel male, potrebbero farti parlare di un scatoletta di tonno e sembrare super interessante.

Non si tratta di essere o non essere sé stessi, si tratta del fatto che il sistema é strutturato cosí, piaccia o no, peró ci hanno dato la pillola rossa e ora possiamo fotterlo, il sistema!

Lasciamo che la nostra identitá sia definita da cose piú importanti delle donne e che le donne siano un semplice gioco ...o una guerra.

Se vuoi vai verso il nemico col tuo vero te stesso a cuore aperto..ma...

piú di 2000 anni fa, prima dei pua ameriggani, i latini dicevano “in amore e in guerra tutto é lecito”

E come si vincono le guerre? Con le strategie, le armi e l’armatura giusta!!

Aspetto le vostre idee, belli agguerriti mi raccomando!

"Se non puoi spiegarlo in maniera semplice, non l'hai capito sufficientemente bene." (Albert Einstein)

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

brandy89

Fare le cose con l'entusiasmo e far percepire e trasmettere questo entusiasmo penso sia la chiave. Il nostro corpo e' come se vibrasse e l'energia e' come se venisse trasmessa al nostro interlocutore.

Modificato da brandy89
  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Interstellar

Su su nessuna idea aggiuntiva? Un po' di fantasia :-p, questa é una parte fondamentale del game

Link al commento
Condividi su altri siti

-BryaN-

Sicuramente dipende dal valore che hai nel gruppo, più ne hai è maggiore è il feedback che ricevi. Poi il modo di dire le cose, evitando giri di parole complicatissimi ma anzi lasciar qualcosa in sospeso in modo da ricevere domande in merito. Avere un livello di energia anche leggermente più alto rispetto agli altri può aiutare ma soprattutto guardare le persone con cui parli, volgendo lo sguardo ora a uno ora a un altro elemento del gruppo.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

dickinson1

Riuscire ad avere una buona parlantina e' un bel pregio.

Particolarmente in ambito sociale.

Mi piace l'esempio della scatoletta di tonno.

Ad esempio si potrebbe parlare,giustamente,della difficolta' e del dramma nell'aprire una scatoletta con un apriscatole

(perche' la linguetta si e' rotta) per diversi mnuti.

Impostandoci una prefazione,una trama e un gran finale.

Tutto farcito con il divertimento nel descrivere la faccenda,col tono della voce che si alza e si abbassa,

col gesticolare.

In fondo siamo talmente abituati a sentir parlare di macchine,politica,tempo metereologico che

qualcosa di diverso (e particolare) puo' solo che attirare l'attenzione.

E in piu',quando si e' all'esterno di un gruppo,si puo' notare chi guida la conversazione.

E spesso lo si puo' idealizzare come il leader,quello che prende in mano la situazione.

Un alpha,perche' no.

Parlando di una scatoletta di tonno.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...