Vai al contenuto

Scegliere un dietologo o nutrizionista


Kobol
 Condividi

Messaggi raccomandati

Kobol

Inizio col dire che non so manco la differenza tra i due, è da un pò di tempo che sento la necessità di controllare il mio modo di mangiare e sapere cosa mangio. Mi rendo conto di avere cattive abitudini per cui arrivo a casa e già mi prendo qualcosa da mangiare, capita certe volte che mangio anche per noia. Spesso mangio in mensa ed avendo già tutto pronto non mi rendo conto che mi prendo più roba di quello che è necessario.

Per cui voglio affidarmi ad una persona competente ma non so dove iniziare, pensavo di prendere le pagine gialle e iniziare col primo ma non so se è una buona idea :D

Link al commento
Condividi su altri siti

adad

è il tipo di approccio che è diverso, un dietologo è un medico a tutti gli effetti, può somministrarti diete, e farmaci su misura...

il nutrizionista non è necessariamente un medico, può stilare diete in base al tuo quadro clinico precedentemente appurato da un medico, può curare il tuo stile di vita ma non può prescrivere farmaci.

un dietista si occupa esclusivamente di strutturare una dieta, ma agisce in un secondo momento rispetto al dietologo.


Per farla breve e semplice, il dietologo si pone il problema di "come farti perdere peso", il nutrizionista "come insegnarti a mangiare secondo le tue esigenze senza ingrassare"...



Però ormai non c'è quasi più distinzione tra un dietologo ed un nutrizionista, tanto che ora è comune (anzi, sono la maggioranza!) la presenza del"dietologo-nutrizionista", quello da cui vado è proprio un dietologo-nutrizionista e credo sia l'esperto migliore a cui rivolgersi perché unisce entrambe le visioni e ti da una mano importante nel perdere peso e nel cambiare le abitudini negative alimentari...

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Kobol

è il tipo di approccio che è diverso, un dietologo è un medico a tutti gli effetti, può somministrarti diete, e farmaci su misura...

il nutrizionista non è necessariamente un medico, può stilare diete in base al tuo quadro clinico precedentemente appurato da un medico, può curare il tuo stile di vita ma non può prescrivere farmaci.

un dietista si occupa esclusivamente di strutturare una dieta, ma agisce in un secondo momento rispetto al dietologo.

Per farla breve e semplice, il dietologo si pone il problema di "come farti perdere peso", il nutrizionista "come insegnarti a mangiare secondo le tue esigenze senza ingrassare"...

Però ormai non c'è quasi più distinzione tra un dietologo ed un nutrizionista, tanto che ora è comune (anzi, sono la maggioranza!) la presenza del"dietologo-nutrizionista", quello da cui vado è proprio un dietologo-nutrizionista e credo sia l'esperto migliore a cui rivolgersi perché unisce entrambe le visioni e ti da una mano importante nel perdere peso e nel cambiare le abitudini negative alimentari...

Ah la stessa differenza tra psicologo e psichiatra, bene ora ho capito meglio. E la terapia come funziona? Dopo che ti da la dieta devi andarci ogni tot di tempo per vedere i risultati?

Link al commento
Condividi su altri siti

adad

ogni due settimane, e ogni 4 cambio la dieta, le sessioni trai cambi dieta servono per valutare il peso per capire se sto dimagrendo troppo velocemente, troppo lentamente o se sto dimagrendo il giusto..:

per ora in 6 mesi sono partito dal pesare 83,9 a circa 72kg... ovviamente con una buona dose di palestra...




prima di questo qui un dietologo mi proponeva pillole + dieta di un pasto al giorno (all'animaccia sua!) e uno non mi ha fatto la prova impedenziometrica... l'attuale non mi ha mai dato pillole per il dimagrimento, orientandomi per integratori totalmente naturali (semi di soia, bacche di goji, etc.) e nella visita di preparazione alla dieta mi ha subito fatto una prova impedenziometrica per valutare il mio stato...

Link al commento
Condividi su altri siti

Kobol

ogni due settimane, e ogni 4 cambio la dieta, le sessioni trai cambi dieta servono per valutare il peso per capire se sto dimagrendo troppo velocemente, troppo lentamente o se sto dimagrendo il giusto..:

per ora in 6 mesi sono partito dal pesare 83,9 a circa 72kg... ovviamente con una buona dose di palestra...

prima di questo qui un dietologo mi proponeva pillole + dieta di un pasto al giorno (all'animaccia sua!) e uno non mi ha fatto la prova impedenziometrica... l'attuale non mi ha mai dato pillole per il dimagrimento, orientandomi per integratori totalmente naturali (semi di soia, bacche di goji, etc.) e nella visita di preparazione alla dieta mi ha subito fatto una prova impedenziometrica per valutare il mio stato...

Per cui la discriminante potrebbe appunto essere la visita impedenziometrica, la scheda in palestra l'ha sempre fatta lui o te la sei fatta fare da un'istruttore?

Link al commento
Condividi su altri siti

adad

diciamo che "palestra" è un termine tecnico un po' inadatto in questo caso, la mia è una palestra di pugilato, l'allenamento consiste in un allenamento base per tutti, nessun lavoro specifico per me, anche se poi io mi dedico da solo al lavoro in sala pesi facendomi consigliare dal mio maestro di pugilato...

la scheda comunque non può fartela il dietologo, perché sarebbe come pretendere che uno psichiatra ti dica come costruire un ponte, sono due cose separate :)...

Diciamo che un'altra discriminante è il come si comporta, nel senso questo qui si vede che ha la passione per quello che fa, non sei un numero su di una tabella che deve far diminuire, sei una persona che vuole raggiungere dei risultati e su tali risultati ti dice "ok, possiamo raggiungerlo" oppure "no, è troppo per questo mese, vediamo come procediamo con questa dieta poi vediamo fra due settimane se è il caso di aggiustarla"...

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...