Vai al contenuto

Ragazza emblematica: reale interesse o passa tempo?


Tithanos
 Condividi

Messaggi raccomandati

Tithanos

Ho bisogno di confrontarmi con voi, la situazione è piuttosto "emblematica".

La premessa è lunga ma necessaria. Tenterò di non dilungarmi eccessivamente.

La "storia" con questa ragazza è un qualcosa che si trascina da quasi due anni. Ci siamo conosciuti all'università.
E' stato una specie di attrazione magnetica da parte di tutti e due, tanto da avvicinarci da sconosciuti e diventare in pochissimo tempo due "amanti". E' iniziata quasi come un esplosione. Ci siamo frequentati per un mese, attrazione fisica e mentale mai avuta prima. Poi dal nulla è finita. A periodi alternati ci siamo sentiti e visti spesso. Col tempo la cosa si evolveva, l'attrazione si evolveva. Ma i problemi restavano. Cioe che periodicamente la cosa si interrompeva, dal nulla. Una volta per un motivo, una volta per un altro. Continuamente, senza però un problema effettivo. Apparentemente cosi sembrava a me. Per mesi non ci sentivamo e poi sempre dal nulla io o lei in qualche modo avvicinavamo l'altro.
E col passare del tempo cambiavano i gesti, le parole, gli sguardi. Durava poco. Due settimane massimo.

Fino a Dicembre scorso, quando sembrava arrivato un punto di svolta. Si parlava di stare insieme, di "innamoramento". Gli atteggiamenti e le parole sembravano tanto forti quanto concreti. Stava esplodendo come non mai.
E invece eccola che scompare di nuovo, dall'oggi al domani, con queste parole: "ho bisogno di allontanarmi perchè devo sistemare la mia vita, si sta disgregando. Devo pensare alla mia famiglia. E per quanto voglia stare con te non riuscirei a trascinarti nei miei problemi, non voglio e non devo."
Ho provato ad allontanarmi ma tentavo di starle vicina. Pensavo fosse la cosa giusta. Era un qualcosa di troppo forte per lasciarla andare senza fare qualcosa, senza provarci.
Ma per forza di cose ci siamo allontanati. Io l'ho lasciata andare perchè non potevo fare altro.

Tante ragazze sono passate, ma mai nessuna mi ha coinvolto cosi, sia mentalmente che fisicamente, che chissà cos'altro. Lei mi è rimasta in mente sempre in questi anni. E sempre non sopportavo il suo allontanamento. Non so cos'è o forse non voglio dare un nome a questa cosa, ma so solo che non riesco a togliermela dalla testa. Riesco a gestire le ragazza abbastanza bene, senza problemi. Con lei no, divento incapace di ragionare.

Febbraio. Torna a farsi sentire per messaggi, piccoli segnali. Poche parole. Io le rispondevo ma entrambi non facevamo andare la cosa oltre i messaggi. Finisce in poco tempo.

Fino a pochi giorni fa, quando torna a farsi sentire per messaggi, per chiedermi di vederci, con una scusa. Visualizzo e non rispondo. Mi chiama. Non rispondo. Non voglio rivivere per l'ennesima volta questo ritrovarsi, accendersi e spegnersi nel nulla. L'indomani mi ricerca per messaggio, non rispondo. Mi chiama. Fino a quando mi fa chiamare da un'amica in comune. Ho risposto.

Quello che doveva dirmi è che aveva bisogno di vedermi e di parlarmi, chiedermi scusa per il suo ultimo comportamento, sperando che "non fosse troppo tardi". Ho detto che non volevo vederla. Per tutto il giorno mi ha scritto e mi ha chiamato un paio di volte pregandomi di darle questa possibilità.
Gliel'ho data, perchè ero curioso di sapere cosa voleva, quali parole e gesti avrebbe utilizzato. Forse stupidamente, siamo rimasti che sarei andato io sotto casa sua, perche era impossibilitata.

Quello che mi ha detto e che vi riferisco:
Voglio tornare con te e provarci come non mai. Sto bene con me stessa, sono felice della mia vita e adesso voglio provare a viverla con te e a condividere anche i problemi, cose belle e non. Ho capito che sei l'unica persone che vedo accanto a me nella mia vita, mi sei sempre rimasto in mente e non te ne sei mai andato. Eri presente ogni giorno.

io ho detto "perche dovrebbe essere diverso da prima?"
Lei: "Perchè sto davvero bene come non stavo da tempo e ho smesso di farmi problemi e paranoie, non voglio avere paura di soffrire se non andrà, ci proveremo, vedremo come andrà. Non riesco a pensare a nessun altro con me. Non voglio accontentarmi e so che voglio il meglio. Te. Voglio rimediare a quello che non ho fatto. Voglio viverti perchè sei la persona giusta. Le emozioni che ho provato con te non le ho mai provate.Voglio che fai parte finalmente della mia vita"

Sostanzialmente questo. Io un po' diffidente. Mi ha baciato. E io l'ho baciata.

Ci siamo lasciati con buoni propositi. Mi ha cercato l'indomani (ieri mattina), con un messaggio con scritto "ei". Pochissime parole, lei era a lavoro. Non ci siamo piu sentiti. Lei non mi ha cercato. Io non l'ho cercata perchè non voglio darle troppe sicurezze. Voglio avere qualche prova che le sue parole siano parole sincere. Che crede in quello che ha detto e che sarà diverso. Non so cosa fare e come trattarla, come comportarmi e se cercarla o aspettare. Voglio capire pure cos'è. Sono fuori dalla razionalità. Sono fuori.

-Devo cercarla?
-De
vo ignorarla e aspettare?
-Devo chiamarla e dirle che non voglio stare dentro a questa presa in giro?

Vorrei sapere cosa ne pensate di lei, di noi, di questa situazione. Cos'è tutto questo e cosa può diventare e come.

Ho chiesto a voi perchè da quello che ho letto riuscirete a darmi i giusti consigli e i giusti appigli su cui riflettere.

Link al commento
Condividi su altri siti

Tithanos

Ps. Dovrei dare dei particolari.
Alla fine della discussione quando i toni sono diventanti un po' piu rilassati, mi ha abbracciato e ci siamo baciati. Per come l'ho percepita io e per le parole e gli atteggiamenti che ha utilizzato dopo, penso fosse convinta di avere "concluso l'affare".
Ma avevo detto testuali parole. "Sei cosi convinta? Vuoi rimediare? Rimedia?"
Lei, con un sorriso: "Ah si, rimedierò."
Ci siamo lasciati e io sono andato ad un compleanno. Mi ha cercato ma avevo il cell scarico. L'indomani lei per messaggio: "sei vivo?"
Ma dopo un suo secondo messaggio e ad una mia risposta tranquilla ma distaccata, non mi ha più cercato. Sono convinto che pensava fossi piu "caldo" e predisposto, e che abbia la sicurezza che sia io ora a cercarla.
Lei è un tipo molto sicuro di se, almeno apparentemente. Forte di carattere, indipendente. Un tipo che ha difficoltà a mettere da parte l'orgoglio.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...