Vai al contenuto

Nulla si crea, nulla si distrugge, Tutto si trasforma.


Pat7ness

Messaggi raccomandati

Pat7ness

Un saluto a tutti ragazzi ! E' la prima volta che posto qualcosa, dopo una lunga presenza in incognito dedita allo studio e alla lettura del materiale già presente !

 

Ho deciso di scrivere un articolo ispirato dal percorso e dalle riflessioni che ho avuto in questi ultimi anni, sperando che possano essere d'aiuto o di ispirazione anche per qualcun altro. Suddividerò l'argomento in 3 capitoli sfruttando la mia storia personale per esprimere la mia opinione sull'argomento. 

 

NATURAL LIFE 

 

Ho passato l'adolescenza da natural. Aiutato da una discreta presenza fisica, un buon circolo sociale ed un ego smisurato. Mi veniva tutto semplice e spontaneo; approcciare ragazze sconosciute, flirtare con loro, chiuderle, era tutto spontaneo. Non avevo idea di cosa fosse un P&P, di cosa fosse il kino, erano tutte cose che mi venivano da sole e mi sembravano naturali. Quando ero con una ragazza mi veniva intuitivo toccarla, mantenere l'EC, e tutto il resto. Cosa posso trarre da questo? quanto sia importante il circolo sociale, e quanto conti davvero avere un autostima alta. Sono due fattori fondamentali. Appartenere ad un circolo sociale di alto livello, di persone con certe caratteristiche, riesce a metterti in evidenza in tantissime situazioni e spesso fa il grosso del lavoro. Oltretutto uscire con persone socialmente attive, con comportamenti sociali aperti, ti permette di prendere spunti, da imparare dalle loro esperienze, di conoscere persone sempre nuove. Per tutta l'adolescenza non ho mai avuto LTRL non sapevo neanche cosa volesse dire soffrire per amore, qualche rifiuto c'era stato, ma essendo il mare pieno di pesci non ne abusavo il colpo. Questa innocenza mi rendeva l'autostima fortissima. La mancanza di paura del rifiuto, la consapevolezza di bastarsi, ti mette nella mentalità vincente.

1.       Dimenticate la paura di fallire. Dimenticate la paura del rifiuto. Tornate adolescenti. Scherzate, sperimentate, giocate. Siate folli, siate diversi. Dimenticatevi le ferite del passato, verrete feriti in centinaia di altri modi che neanche vi aspettate, non fatevi frenare da questo.

2.       Lavorate sulla vostra idealizzazioni di voi stessi. Dovete avere un immagine potente di ciò che siete.

3.       Curate il vostro circolo sociale, perché conta, davvero.

 

LA CADUTA COME AFC 

 

Poi, a 19 anni, la mia prima LTRL.. La mia sfacciataggine aveva colpito nel segno un'HB pazzesca, me ne sono infatuato a prima vista. Ovviamente non avendo mai avuto relazioni più lunghe di qualche mese, ed essendo piuttosto immaturo nella gestione delle relazioni, questa si è conclusa con ONE hits mia e conseguente rottura. Ho passato un periodo orribile, sia in università, che a livello sportivo. Ho visto tutto ciò per cui ho sempre dato il massimo distrutto e mi sono ritrovato solo. Autostima a pezzi. Ed e qui che ho conosciuto il mondo di IS. Ho divorato tutti i manuali, le storie su come riconquistare l'ex, e mi sono rimesso in piedi (almeno apparentemente, questo sarà un punto focale). Mi sono costruito un identità forte, avevo recuperato l'autostima, sono tornato in carreggiata con l'uni, e con lo sport. Sono tornato ad uscire con piu ragazze e ho curato la mia popolarità fino a diventare uno dei punti di riferimento della mia regione. Ricevevo decine di messaggi e richieste di uscita. La mia vita sembrava essere tornata al top. Ed invece no. Avevo ancora il fantasma della mia ex in testa. A causa dei miei trascorsi familiari ho scoperto di avere la sindrome dell'abbandono, e la rottura con la mia ex mi ha procurato una ricaduta pesantissima. Anche perche aveva usato la tecnica del rinforzo negativo, creando in me dipendenza. Quando facevo qualcosa che non le andava bene spariva e questo mi faceva impazzire. La mia ex fisicamente era qualcosa di allucinante ed i rapporti con lei erano ad un livello davvero altissimo sia a livello mentale che fisico, questo mi ha procurato seri problemi con tutte le altre ragazze con cui sono stato dopo di lei. Ho rifiutato parecchie ragazze anche molto belle per il semplice fatto di non riuscire a provare la giusta eccitazione per stare con loro. Cosi è iniziata la mia lenta trasformazione in AFC. Ho iniziato a cercare approvazione delle ragazze con cui mi frequentavo, perché nella mia mente si era inserito il subdolo processo del premio se fai qualcosa per piacere agli altri. Senza rendermene conto, le ragazze con cui avevo storie di FB durante il periodo estivo hanno iniziato a friendzonarmi. Altre ragazze con cui sono uscito mi scaricavano dopo poche uscite. Ovviamente io ero ignaro di tutto, credevo di comportarmi come sempre. Essendo comunque un bel ragazzo riscuotevo ancora un discreto successo, quindi sono riuscito ad avere altre due frequentazioni durante il successivo inverno, in particolare un altra relazione dannosa con una ragazza di 6 anni piu grande di me che in quel particolare momento non ero assolutamente in grado di gestire, trattandomi come un toyboy ha rafforzato in me il concetto che per conquistare una ragazza devi essere servizievole ed amorevole indottrinandomi con un’altra serie di scemenze. Anche lei ha usato la tecnica del rinforzo negativo per ottenere le mie attenzioni dopo aver scoperto la mia debolezza ed anche questa dopo la mia successiva one mi ha scaricato in malo modo. Questa seconda batosta in due anni mi ha devastato a livello mentale. sono diventato servizievole, senza autostima, insicuro, avevo perso la mia identità, ho iniziato a copiare lo stile di altri ragazzi pensando potesse starmi bene e mi sono ritrovato ad essere uno zimbello. Da bel ragazzo mi sono trasformato in un tipo strano ed incoerente. Durante questo periodo ho perso tutto il mio social proof e la mia popolarità. Le ragazze mi prendevano in giro, mi usavano, mi trattavano come il loro amichetto asessuato ed io continuavo a credere che le cose andassero bene e non mi ero neanche accorto della mia situazione. Leggevo il forum e credevo di applicare correttamente le tecniche, credevo di avere un buon inner game e credevo di essermi migliorato imitando gente che rimorchiava sul serio senza rendermi conto che non c’era paragone con il me stesso di 16 che scopava molto di più; poi quando anche i miei amici hanno iniziato a sfruttarmi ho capito che qualcosa non andava. ho capito che non ero più me stesso. Mi sono ritirato in isolamento ed ho iniziato a riflettere sulla mia situazione.  Da questo si possono trarre diverse conclusioni:

1.       Se lasciate ad una donna il comando della vostra vita vi ritroverete a pezzi e senza nulla in mano. La vostra vita deve essere influenzata esclusivamente dai VOSTRI pensieri.

2.       I manuali non funzionano se non si comprende e non si interiorizza davvero ciò che c’è scritto all’interno.

3.       Evitate le relazioni a lunga data se non siete davvero certi di essere a posto con voi stessi. Qualsiasi vostra fissazione interiore, magari anche nascosta, verrà a galla durante la relazione e farà danni. Prima di iniziare qualsiasi relazione fate una profonda introspezione e siate sinceri con voi stessi.

4.       La donna non è cattiva, ma ha un’insita natura alla depravazione. Ti si strofina vicino finchè gli dai da mangiare ( in senso figurato, emozioni, esperienze, autostima) ma appena ti vede debole non si fa problemi a schiacciarti ed a influire sulle tue sofferenze. Accettatela come realtà, se mostri al mondo una tua debolezza FORSE solo la tua famiglia non se ne approfitterà, TUTTI gli altri, prima o poi SI.

5.       Non bluffate MAI. Si vede, davvero, si vede da chilometri di distanza. Non imitate MAI nessuno ! Farete solo peggio che non essere voi stessi. Piuttosto interiorizzate modi di fare che possono piacervi, ma personalizzate TUTTO ! E non raccontatevi frottole, perché potreste crederci davvero. Non snaturatevi MAI !! Se siete dolci, non diventerete mai  bad guys, se siete stronzi non diventerete mai il principe azzurro. Correggete i vostri difetti, ma non snaturatevi, la personalità è una abito cucito su misura, non comprato al supermercato taglia unica.

6.       Nessuno, neanche gli amici più stretti, resteranno al vostro fianco per sempre. Nessuno, vi tenderà la mano per farvi uscire dal baratro; dovete uscirne da soli. Non prendetela male, la solitudine spesso è una tappa obbligata durante certi cambiamenti.

7.       La donna perfetta NON ESISTE. Non idealizzatale,  lei non è speciale, non è meglio delle altre, se ti vedrà debole ti lascerà comunque un giorno, o ti metterà le corna senza lasciarti, non importa chi tu sia.

 

LA RINASCITA

In quel periodo le uniche donne che avevo intorno erano due amiche di vecchia data (entrambe ex FB) che oltre ad avermi friendzonato mi succhiavano l’autostima per gonfiare il loro ego, usandomi e trattandomi come il classico amichetto del cuore. Essendomi nel frattempo ripigliato marginalmente ero riuscito a trovare una FB con cui sono andato avanti per qualche mese. Pur non provando grande interesse per questa mi sono comportato come il classico Nice Guy e quando questa mi ha lasciato per tornare con l’ex che la tradiva e la mortificava , ho finalmente capito quanto malata fosse la mia situazione e in che guaio mi fossi messo. Cosi ho tagliato tutti i rapporti malati che avevo e mi sono ritrovato da solo senza amici e senza ragazze con un identità da ricostruire. E’ stata la prima cosa che ho fatto, ricostruendomi da zero capendo cosa volessi davvero dalla vita e tutte le altre cose.  Durante l'inverno sono rimasto solo lavorando su me stesso arrivando a questa estate con un decente inner game, un autostima ricostruita ed un decente ego. ho fatto diverse vacanze in cui ho rimorchiato parecchio senza comunicare, usando solo linguaggio del corpo. Eppure nonostante questo, non riuscivo ancora ad avere il successo pre crisi. Sia nei rapporti intrapersonali tra amici che con le ragazze. Nella mia mente ero convinto di essere tornato come una volta, avevo riconquistato la mia identità, avevo riconquistato la mia vita, l'università stava andando bene, lo sport anche, fisicamente ero tornato al top, eppure pur essendo forse anche meglio del periodo pre crisi, non riuscivo a rimorchiare le ragazze che mi interessavano sul serio. Le hb 8-9-10 che una volta per me erano la base mi rifiutavano e non capivo perchè. 

 

il perché l'ho capito solo ora.. perché avevo perso l'entusiasmo per la vita, avevo perso la spontaneità, avevo perso l'anima alla mia identità, avevo perso la passione per le cose. conoscevo tutte le tecniche, avevo un bel corpo, ma ero vuoto. le delusioni e i vari annullamenti, la solitudine, l'abbandono avevano spento il mio essere, ero solo un involucro e trasmettevo esattamente questo, me ne sono accorto ieri durante un uscita, dove per puro caso mi sentivo diverso, mi sentivo animato da una strana energia, ho cambiato modo di parlare, tonalità di voce e body Language, e sono riuscito ad attrarre tutta l’attenzione verso di me, le cose erano diverse.

 

Tutto questo per farvi capire come interpreto io questo mondo della seduzione. Non esistono tecniche che funzionano o non funzionano, ciò che deve funzionare sei tu come persona. Puoi imparare tutte le tecniche del mondo, ma non funzioneranno se non sei tu ad essere completo. Al contrario anche le peggiori tecniche funzionano se sei tu ad essere interessante. E per essere interessante devi amare la vita, devi essere pieno di energie, devi essere consapevole di cosa stai vivendo. I momenti no ci sono per tutti. Basta non arrendersi. Non è questo che rende una persona sbagliata o meno. 

Concludo con una lista veloce di ciò che ho capito ed imparato in questo ultimo anno di riflessione. Perdonate errori di ortografia e sintassi e la stesura eccessivamente pesante, ho buttato giù tutto d’un fiato durante una pausa lavorativa.

1.       L’amicizia tra Uomo e donna NON esiste. Può tuttavia non esserci abbastanza interesse da entrambe le parti per far nascere qualcosa, lasciando magari il rapporto in una specie di limbo, ma non cedete mai alla debolezza di credere sia un vero rapporto di amicizia. Non mostratevi mai deboli, una donna difficilmente può comprendere i vostri veri disagi (parlando di cose superficiali ovviamente) esistono gli amici maschi per quello (ma neanche troppo), fingerà di comprendervi e magari vi tirerà su di morale, ma in quel preciso momento, a meno che lei non sia già infatuata di voi, entrerete in una pesante spirale negativa. State SEMPRE all’erta, fin dall’inizio. Vorrà le venga ricambiato il favore, inizierà a raccontarvi dei suoi problemi e più che un amico diventerete una valvola di sfogo.  A quel punto, spero davvero per voi, che non scopriate di provare qualcosa per la ragazza in questione, perché sarebbe dura uscirne.

2.       Accettatevi per quello che siete, è la forza più grande che possiate avere. Accettatevi con le vostre debolezze e le vostre imperfezioni. Cercate sempre di migliorarvi il più possibile, ma non ossessionatevi dai confronti con gli altri, lasciate perdere l’invidia e non mangiatevi il fegato per ciò che non vi piace di voi stessi. Certe cose si possono cambiare, altre no, ma non sarà di certo quello a farvi perdere l’occasione con la donna della vostra vita. Se prendiamo il me stesso del 2014 e il me stesso del 2016, pur essendo la stessa persona fisicamente, il secondo non avrebbe la meta della metà delle possibilità di conquistare una ragazza che invece il primo avrebbe senza molte difficoltà. Pur essendo la stessa persona. Il vostro potere viene da voi stessi, e questa E’LA COSA PIU IMPORTANTE DA CAPIRE.

3.       Come ho già scritto, le tecniche non funzionano se non avete dentro qualcosa di voi a dar loro vita. Ho svariati amici natural, che non hanno idea di cosa sia la seduzione, e che rimorchiano a valanga, ma davvero a valanga, semplicemente perche stanno fuori di testa. Sono spiriti liberi, indomiti, giocano, si divertono, sono a posto con loro stessi. Non usano tecniche, rimorchiano e basta.

4.       Accettate le donne per quello che sono. Accettate l’amore per quello che è. Pura e semplice chimica… non vi innamorate di qualcuno perché il destino ha deciso cosi, ma perche il vostro cervello produce gli ormoni necessari. Non siete innamorati di qualcuno perché avete gli stessi gusti in fatto di cinema o di musica, o perché riesce a capirti come nessun altro, ma perché riesce a stimolare le tue ghiandole ormonali a produrre gli ormoni giusti.  Il che significa che potenzialmente potreste far innamorare di voi chiunque. Le relazioni sono un gioco di potere, la tensione che si percepisce è il cuore pulsante di ogni interazione tra uomo e donna, se c’è né troppa il rapporto salta in aria, se c’è né poca finite in friendzone. Le tecniche possono aiutarvi in questo ma dovete farle vostre, non basta leggerle ed impararle a memoria. Sappiate giocare la vostra partita ad armi pari.

5.       Rifiutate TUTTE le relazioni dannose per voi. State alla larga dalle persona che divorano la vostra autostima per migliorare il loro ego. Non scendete MAI a compromessi e non svendete MAI la vostra dignità.

Continuerò appena ho un po ‘ di tempo libero nei commenti sotto.. Ovviamente in questi anni nè ho passate di tutti i colori con le donne, problemi su problemi, che ho cercato di risolvere, alcune volte ci sono riuscito altre volte no, se avete domande, mi farebbe piacere condividere quello che penso con voi !!

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×
×
  • Crea Nuovo...