Vai al contenuto
LoSpettatore

Scendere a compromessi pur di non rimanere solo

Recommended Posts

gelsomino
16 minuti fa, vol-à-voile ha scritto:

Perché la maggior parte delle sue amiche/colleghe hanno i figli sposati (90%) , molti con prole (60%) e con carriere ben sviluppate (40%).
E agli occhi di una madre questo potrebbe andare in contrasto con la situazione dei suoi figli, perché sia io che mia sorella abbiamo solo l'ultima di queste variabili (ovvero entrambi siamo messi molto bene lavorativamente parlando: mia sorella in Norvegia come biotecnologa ed io in Spagna come capo cabina per una compagnia aerea).
Eppure è riuscita a capire i tempi che corrono, quasi dandoci una sorta di proprio benestare alla vita che entrambi conduciamo (sia chiaro: non che ce ne sia bisogno, però è pur sempre una madre [nel nostro particolare caso ci ha fatto anche da padre], per cui fa sempre piacere avere una sua opinione positiva) dandosi inoltre risposte che magari la tipica signora del Sud-Italia difficilmente si da.
Per questo ci stupì abbastanza con questa espressione.
Anche perché ogni volta che torniamo a trovare sua madre, nostra nonna, il discorso finisce sempre lì (nonostante la veneranda età di 30 e passa anni):
"E la fidanzatina ce l'hai?"
"E quando ti sposi?"

Non so se mi spiego così.

Dico la mia,  come se avessi letto un post di qualsiasi altro utente, uno che si è appena registrato, ed ha l'immagine di il discorso del re, come nick  😉 ,

io credo che ti abbia detto quella frase, come forma di lenitivo per il rammarico,

di non vedervi accasati,

un po' come si dice da qualche parte , meglio un figlio morto che gay,

ormai ha quasi perso le speranze, ed allora , piutost che nigot, l'è mej piutost.

Voglio dire, non stava dando a voi, la sua "benedizione" , stava solo

cercando di indorare la pillola della sua rassegnazione.

Volev scriverlo e l'ho scritto,nessun giudizio o quantaltro.

tutto quello che esiste è bello(cit)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vol-à-voile
Inviato (modificato)

La tua visione delle cose non è sbagliata @gelsomino, potrebbe tranquillamente essere come dici tu.

"Purtroppo" conosco mia madre e conosco anche tutto ciò a cui è andata incontro durante la sua vita: crescerci da sola è solo una piccolezza delle tante cose che ha dovuto affrontare.
Ecco perché ho sentito che quelle parole siano state di una sincerità disarmante, talmente disarmanti che sia io che mia sorella abbiamo avvertito lo stesso brivido.

Non mi va di dilungarmi più di tanto sia perché è un discorso che va off-topic e sia perché ci sono tante variabili da analizzare e che un post non potrebbe rendere l'idea a pieno.

E' chiaro che ciò che dici tu ha un senso, che tuttavia sento di escludere in parte (e dico così perché diciamocela tutta: ad ogni madre farebbe sempre piacere un nipotino che le permetta di ritornare ad essere "madre", e su questo la tua visione è più che plausibile)

Modificato da vol-à-voile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gelsomino
Il 11/10/2018 alle 20:28 , gelsomino ha scritto:

lo so cosa ti spinge a cercare aiuto, pero' mi piace pensare a te che sudi freddo,

mentre lo scorrere del  tempo ti mangia vivo, e quello che avrebbe potuto essere stato ,

anche portando e sopportando  pazienza , anche frequentando gente miserrima ,

che tutto sommato meglio stare assieme al loro, che vedere che se ne vanno,

se ne vanno tutti prima o poi, a volte nemmeno salutando,

o ricambiando il rispetto che gli hai fatto, gli hai tributato ,restando,

al tuo posto, senza disturbarli, mentre loro recitavano,

il loro ruolo, e tu il tuo, quello del fantasma.

Magari ,in cuor tuo aspetti ancora, parli, di come comportarti ,uscire o meno con le coppiette, dicevi,

ventinove anni, le coppiette, le pizzate,  il messaggio vocale della buonanotte, ricevuto da quella testa di cazzo del tuo amico,

che ti tocca ascoltare e far finta di dimostrare interesse, altrimenti passi da invidioso, quando fa quella faccia 

orgogliosa ,mentre la serata volge al termine e tutto quel surrogato di vita va a svanire, quando ritornerai solo soletto nella tua stanza.

Questo pezzo di post, naturalmente è scritto senza la minima cattiveria , senza nessuna ambizione al giudizio degli altri, senza desiderio di far del male ad altri,

.... quando scrivo queste cose ... e come se il dottor LECTER, s'impossessasse delle mie mani.... 😉

.....ed io fossi affascinato da lui e non riuscissi ad opporgli resistenza alcuna....

....ho bisogno di sottolineare questa cosa, per cercare di tenere/mantenere come direbbe RHAH( citazione platoon) il pieno possesso della mia anima e continuare a cercare la bontà!!!

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!

Iscriviti a ItalianSeduction

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Lo sai già, ma te lo dobbiamo dire comunque...

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.