Jump to content
Amelia

Una ragazza vergine e piena di domande ha un disperato bisogno di voi

Recommended Posts

Amelia

In pochissime parole, ma ho bisogno di qualche consiglio da gente illuminata di saggezza.

Sono uscita due volte con questo ragazzo. Ci troviamo benissimo, ma benissimo, sembra che ci conosciamo da cent'anni, abbiamo interessi in comune, ridiamo un sacco.

Il primo incontro si conclude con mezz'ora di baci.

Ci vediamo di nuovo ieri, con lui che è venuto lo stesso nella mia città (abitiamo a 50 km) nonostante avesse finito di lavorare tardi e fosse stanco e tutto.

Ci siamo baciati da sdraiati, e dire che lui era ultra preso dalla situazione è dir poco, dicendomi anche che non vede l'ora di fare l'amore con me.
A parte strusciate varie e qualche mia carezza da sopra i suoi boxer non abbiamo fatto niente, ho apprezzato che non spingesse per andare oltre anche perché siamo usciti solo due volte.

Oggi dovrei andare io nella sua città.

IL PUNTO È.

Ebbene io non l'ho mai fatto. Mi porto dietro complessi e paranoie da anni, pensando di non essere abbastanza bella; pensando che se mai mi sarei trovata in certe situazioni (sono uscita con parecchi ragazzi, ma la cosa si è fermata a baci normalissimi, mai questo trasporto e questa voglia) mi sarei trovata a superdisagio per la mia inesperienza.

E invece ieri niente, nessun imbarazzo. La voglia ce l'avevo anch'io, da morire.

Ora, secondo voi sto andando troppo di fretta? Ho passato 24 anni a essere in un certo modo, non voglio fargli pensare di essere una che si concede (passatemi il termine) subito a tutti PERCHÉ NON È MAI SUCCESSO.

Sono in bilico tra "se lo faccio aspettare troppo si stufa" e appunto "se non lo faccio aspettare un po' su stufa comunque". 

Se da me volesse solo una cosa? 

Cosa devo fare ora?

Come faccio a non bruciarmelo?
Gli direste tutto quello che ho detto a voi?

Io ho paura che magari non lo so, la prossima volta gli faccio un pompino e lui perde interesse perché è tutto successo troppo in fretta.
Voi quanti appuntamenti di attesa concedete a una ragazza prima di nextarla?

Contando che ieri mi è veramente pianto il cuore a farlo andare via in quelle condizioni, stava per impazzire.

Sono domande sceme da inesperta lo so, ma ho davvero bisogno di gente che mi dia consigli. Se ne avete voglia, vi sarei grata

Un conto è parlarne con le amiche magari, un conto con ragazzi/uomini che possono pensarla come lui

Ringrazio con il cuore chiunque avrà voglia di aiutarmi

Edited by Amelia

Share this post


Link to post
Share on other sites


Edo
1 ora fa, Amelia ha scritto:

24 anni

A quest'età a Verona credo che nessuno penserebbe che sei vergine quindi darla al terzo appuntamento non è troppo presto né dai adito a strani pensieri

Un unico consiglio: quando ti spoglierà, ti bacierà più appassionatamente e ti inviterà due dita lì sotto per farti bagnare, lasciati fare. Idem quando ti permetterà. Non opporre resistenza e fidati che il tuo aspetto fisico è già stato vagliato quindi non hai problemi da quel punto di vista.

2 ore fa, Amelia ha scritto:

Sono in bilico tra "se lo faccio aspettare troppo si stufa" e appunto "se non lo faccio aspettare un po' su stufa comunque". 

Sono domande da Cioè e non hanno senso di esistere. Se hai voglia è un oltraggio farvi aspettare per delle domande che non hanno nessun fondamento logico, razionale e scientifico. 

Alla fine si tratta di abituarsi alla sensazione fisica di avere qualcosa dentro che ti riempie, non si sente male ed è perfettamente naturale 

Il mio primo non sapeva che ero vergine ma gliel'ho detto nel mentre. Semplicemente perché non mi sembrava che cambiasse nulla essere vergine o no, pensa che mi disse che pensava fossi un'universitaria di quelle rodate, e che ne avessi già presi 6-7 da come mi muovevo e credimi che ero veramente vergine sia Rai 1, Rai 2, Rai 3. Questo per dirti che secondo me non è così necessario parlargliene prima ma che devi fare tutto ciò che ti fa sentire serena e tranquilla quindi se preferisci parlargliene fallo.

Unico consiglio per il dopo: scopa ancora a breve distanza perché alla fine è una questione di muscoli e più tempo lasci passare tra una scopata e l'altra, più  i tuoi muscoli ogni volta si devono abituare alla presenza di un corpo estraneo

Share this post


Link to post
Share on other sites

senza nome
3 minuti fa, Edo ha scritto:

 

Unico consiglio per il dopo: scopa ancora a breve distanza perché alla fine è una questione di muscoli e più tempo lasci passare tra una scopata e l'altra, più  i tuoi muscoli ogni volta si devono abituare alla presenza di un corpo estraneo

Come è questa storia?

Cioè se fai sesso con una che per n tempo non lo ha fatto tendenzialmente è abbastanza stretta?

Cioè parli di dilatazione-rimpicciolimento o di dolore o di altro ancora?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

DreamSpirit
2 ore fa, Amelia ha scritto:

In pochissime parole, ma ho bisogno di qualche consiglio da gente illuminata di saggezza.

Sono uscita due volte con questo ragazzo. Ci troviamo benissimo, ma benissimo, sembra che ci conosciamo da cent'anni, abbiamo interessi in comune, ridiamo un sacco.

Il primo incontro si conclude con mezz'ora di baci.

Ci vediamo di nuovo ieri, con lui che è venuto lo stesso nella mia città (abitiamo a 50 km) nonostante avesse finito di lavorare tardi e fosse stanco e tutto.

Ci siamo baciati da sdraiati, e dire che lui era ultra preso dalla situazione è dir poco, dicendomi anche che non vede l'ora di fare l'amore con me.
A parte strusciate varie e qualche mia carezza da sopra i suoi boxer non abbiamo fatto niente, ho apprezzato che non spingesse per andare oltre anche perché siamo usciti solo due volte.

Oggi dovrei andare io nella sua città.

IL PUNTO È.

Ebbene io non l'ho mai fatto. Mi porto dietro complessi e paranoie da anni, pensando di non essere abbastanza bella; pensando che se mai mi sarei trovata in certe situazioni (sono uscita con parecchi ragazzi, ma la cosa si è fermata a baci normalissimi, mai questo trasporto e questa voglia) mi sarei trovata a superdisagio per la mia inesperienza.

E invece ieri niente, nessun imbarazzo. La voglia ce l'avevo anch'io, da morire.

Ora, secondo voi sto andando troppo di fretta? Ho passato 24 anni a essere in un certo modo, non voglio fargli pensare di essere una che si concede (passatemi il termine) subito a tutti PERCHÉ NON È MAI SUCCESSO.

Sono in bilico tra "se lo faccio aspettare troppo si stufa" e appunto "se non lo faccio aspettare un po' su stufa comunque". 

Se da me volesse solo una cosa? 

Cosa devo fare ora?

Come faccio a non bruciarmelo?
Gli direste tutto quello che ho detto a voi?

Io ho paura che magari non lo so, la prossima volta gli faccio un pompino e lui perde interesse perché è tutto successo troppo in fretta.
Voi quanti appuntamenti di attesa concedete a una ragazza prima di nextarla?

Contando che ieri mi è veramente pianto il cuore a farlo andare via in quelle condizioni, stava per impazzire.

Sono domande sceme da inesperta lo so, ma ho davvero bisogno di gente che mi dia consigli. Se ne avete voglia, vi sarei grata

Un conto è parlarne con le amiche magari, un conto con ragazzi/uomini che possono pensarla come lui

Ringrazio con il cuore chiunque avrà voglia di aiutarmi

La prossima volta incontralo, poi digli con un tono innocente e vulnerabile che sei vergine e che (se è vero) ti senti un po' in imbarazzo 

 

Poi, assolutamente digli questa cosa, in modo che il poco di odio che prova verso di te, perché è andato a casa senza sborrare, si attenui o scompaia 

2 ore fa, Amelia ha scritto:

ieri mi è veramente pianto il cuore a farlo andare via in quelle condizioni, stava per impazzire.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Edo
3 minuti fa, senza nome ha scritto:

Come è questa storia?

Cioè se fai sesso con una che per n tempo non lo ha fatto tendenzialmente è abbastanza stretta?

Cioè parli di dilatazione-rimpicciolimento o di dolore o di altro ancora?

Grazie

L'essere stretta o no è genetica perciò se una è stretta di suo (finché è vergine non possiamo saperlo) essere penetrata è una sensazione nuova è che coinvolge certi muscoli della vagina e del bacino, che, come tutti i muscoli, se sollecitati per la prima volta possono dare una sensazione strana e di dolore (se lui ce l'ha veramente grosso) e quindi per abituarsi, questi muscoli hanno bisogno di allenamento. Un po' come per l'anale, non puoi partire subito con una cosa grossa da infilare ma devi stimolare i muscoli un po' alla volta per fare in modo che si abituino. Con la vagina è uguale. Solo che per definizione è fatta per essere penetrata e per farci passare cose grosse come la testa di un bambino quindi è più facile stimolarne i muscoli.

Per questo dico che dopo il primo impatto, la prima penetrazione, sarebbe saggio ripetere la cosa a breve distanza e non lasciare passare troppi mesi prima di rifarlo: prima lo si fa, prima la cavità vaginale e i rispettivi muscoli si abituano e l'impatto da riempimento farà meno male la volta successiva. Almeno a me capita così: se sto ferma più di due mesi e poi lo faccio con uno che ce l'ha grosso, beh la prima penetrazione è sempre un po' traumatica e se ci dà sotto di brutto i giorni successivi sono un po' dolorante, mentre se lo faccio due o tre giorni consecutivi non succede nulla proprio perché i muscoli si abituano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bozzarelly
35 minuti fa, Edo ha scritto:

Rai 1, Rai 2, Rai 3.

Bello il gergo da annuncio di escort. ❤️

Per la chiusura successiva, confermo. C'è a chi addirittura su chiude dopo 10 minuti, specie se ha avuto un orgasmo.

Edited by Bozzarelly

Share this post


Link to post
Share on other sites
Edo
1 minuto fa, Bozzarelly ha scritto:

Bello il gergo da annuncio di escort. ❤️

L'ho imparato qui sul forum e mi piace perché è un modo carino per dire senza essere troppo volgare, insomma un modo adatto a me

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bozzarelly
1 minuto fa, Edo ha scritto:

L'ho imparato qui sul forum e mi piace perché è un modo carino per dire senza essere troppo volgare, insomma un modo adatto a me

Per me é più educato dire sesso vaginale, orale o anale ma sono gusti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Edo
2 minuti fa, Bozzarelly ha scritto:

Per me é più educato dire sesso vaginale, orale o anale ma sono gusti.

Hai perfettamente ragione ma tendo a preferire le abbreviazioni per cui dico bj piuttosto che pompino/fellatio, dico hj piuttosto che sega/stimolazione manuale, dico gay piuttosto che omosessuale ecc ecc. Sesso orale, sesso vaginale, sesso anale così come omosessuale, bisessuale ecc sono parole che nel mio immaginario sono da fighetti snob (lo so che non significa nulla) ma io sono abbastanza camapagnola come provenienza e qui, se c'è una parola corta e non troppo esplicita per dire una cosa che si può dire anche con una parola lunga o con un giro di parole, tendiamo a preferire l'opzione corta 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.