Jump to content
Zema

L' ANNO ZERO DELLE DISCOTECHE - La morte del Dance Game.

Recommended Posts


vanhalen

@Zema è notte fonda e non riesco a dormire ... sfoglio la home del forum e vedo questo topic.

non posso non partecipare in quanto sono pure dance gamer nel mondo dei balli caraibici e la musica non è diversa neanche li e adesso ti racconterò alcune analogie che si sono spostate anche sul mondo latino ... che sulla carta doveva essere quello più " caliente ". 

e invece un paio di cazzi! 

il mondo latino ha uno scoglio principale che è quello di non essere accessibile a tutti nell'immediato , nel senso che una persona media anche solo per divertirsi deve saper ballare, che significa andare ai corsi per almeno 5 o 6 mesi prima di poter parlare di ballare in pista , se poi parliamo del diventare bravi , ci vogliono almeno 3 anni di impegno vero. 

quindi è una cosa di nicchia, la persona che non conosce il genere e finisce in un locale simile può provare due sensazioni , o la repulsione totale verso il genere poiché non sapendo ballare si sente escluso a bordo pista , un po come ritrovarsi in un paese straniero dove non sai parlare la lingua locale , oppure rimanerne galvanizzato e affascinato ed è da li che inizia la nascita di un ballerino con tutto il suo percorso. 

quindi già di questa premessa di base c'è una esclusione di massa di persone, sebbene l'ambiente promuove molto l'essere socievoli e via dicendo , ma non promuove manco per il cazzo il sarge . 

il motivo ? 

è un discorso meramente numerico, essendo che c'è lo scoglio del ballo per poter usufruire di queste serate , finisce che il numero di persone che frequentano questi posti sarà limitato . 

per esempio a bologna penso che la community di ballerini/e si aggirerà su 2000 persone in tutto ... di cui penso che attivi per davvero saranno si e no 500 persone che vedi nelle varie serate esagerando.

per di piu queste persone sono divise fra le varie scuole , quindi a meno che tu non ti metta a frequentare diverse scuole in simultanea con serate annesse ecc non riuscirai mai a conoscere tutti. 

inoltre l'alcool in questi locali scarseggia , al massimo la gente si fa una birretta o un amaro , ma comunque io di ubriachi a merda in questi giri , non ne ho mai visti in 5 anni che faccio serate su serate e festival negli angoli piu disparati del globo.

aggiungici il fatto che negli ultimi anni abbiamo avuto la rivoluzione  tra instagram , tinder e le varie app che hanno irrimediabilmente cambiato la musica, regalandoci cosi un circolo di serate latine e serate dove però per la prima volta nella storia le donne scarseggiano pure nei corsi, e quelle poche che ci sono , poi decidono di non fare serata dopo i corsi , nonostante la scuola di ballo incentiva questa cosa facendo combaciare l'orario del fine lezione con inizio serata. 

quindi anche se per le donne la serata è a sforzo 0 , gli basterebbe rimanere , alla fine quelle poche che ci sono smammano , e ho visto serate ultimamente che sono durate a fatica 2 ore, dove vi era almeno  un 90% di uomini. 

in sintesi , in 2 anni ci siamo ritrovati con le serate che sono più che dimezzate a bologna .

3 anni fa potevi ballare 6 o 7 sere a settimana, e portare a casa sia il divertimento del ballo, sia dei bei risultati con le tipe ... beh oggi non è più cosi. 

oggi nella miracolosa Bologna tanto decantata, c'è una sola serata in centro a settimana , e un paio fuori città, ma ho già saputo che da settembre alcune serate storiche non ci saranno più ... insomma l'anno  zero è arrivato anche per il mondo dei balli latini , soprattutto per i salseri . 

sia chiaro continuerò a ballare il genere e a praticare questo tipo di gioco, ma sono uno dei pochissimi eletti che può permetterselo  per due ragioni 

1) sono un ballerino super , e questo è un dato di fatto , infatti prendo lezioni dai migliori nei festival cubani, oltre a possedere un orecchio musicale il che mi porta a essere merce rara in pista per le donne 

2) ho un certo status con le fighe che mi conoscono, status che mi sono costruito negli anni precedenti , e queste a loro volta influenzano le new entry della scuola ... niente di che ma parliamo sempre di 3 di fighe all'anno che capitano cosi, ottenute di un po di " rendita da status ". 

La domanda è :cosa ci aspetta ?

io ho una teoria : il player per campare oggi , deve ripartire cosi i prorpi sforzi 85 % sui social - 10% day game - 5% dance game ma solo per chi può permettersi di fare dance game nella propria specialità. altrimenti io direi che il futuro per chi non fa dance game è al 90% social e 10% day game. 

per di più sebbene la maggior delle entrate di un player allo stato attuale arriveranno da insta , questo trend può cambiare benissimo , non è detto che per i prossimi 3 o 4 anni sia ancora cosi . 

quindi la cosa migliore da fare secondo me oggi sui social è proprio crearsi il proprio personaggio , usando quello che siete, e per di più non basta solo insta , ma sarebbe meglio pubblicare su più piattaforme , magari youtube , facebook ,crearvi un blog della vostra passione ecc. 

insta è ad OGGI , 2019 , il cavallo vincente , ma chi dice che fra 4 anni sarà cosi? 

quindi se il trend cambia , voi che fate ? ricominciate da capo ? non è meglio prendere questa mania del cazzo di cambiare piattaforme in contropiede e crearsi una presenza fin dal principio a ragnatela sui vari social, in modo da dover lavorare una volta sola ? 

sono d'accordo con te zema , bisogna reinventarsi , io stesso sono passato dall'essere un day gamer puro e crudo quando c'era solo Wu e facebook , al diventare un dance gamer nel mondo latino , e attualmente mi sto riciclando nel mondo online perché semplicemente il 90 % del futuro è li .

purtroppo devo riconoscere che senza quel 90% di lavoro fatto sui social , hai vita più difficile anche dal vivo per tutta una serie di motivazioni che non sto a elencare. 

questo è il mercato che abbiamo oggi , bisogna che ci adattiamo, non è un mercato etico che premia quello che siete ma preferisce come apparite sui social , bisogna farsene una ragione. 

il tutto imho 

 

Edited by vanhalen

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bomberbobo

È un peccato sentire queste parole, ma apprezzo la sincerità di @Zema

Qualche anno fa è iniziato tutto, mi sono fatto 100km di notte per andare a ballare in uno stabilimento balneare e tornare a casa la notte stessa. Ero da solo, può sembrare una pazzia, ma considerando che i amici non pensano alla figa  e gli altri che conosco sono troppo bravi per uscire con me, non avevo alternative. Poi vivo in un paesino e il posto più vicino che avevo era proprio quello stabilimento sul mare. L'entrata era GRATIS, quindi recuperavo i soldi della benzina. Apriva alle 23.30 chiusura  l'1.30 e buona percentuale di persone che si baciavano in pista.

Io ero agli inizi non ero nemmeno iscritto qui, ma volevo diventare bravo senza ricorrere al solito approccio da dietro, mi ero imposto di parlare alle tipe. Non ho combinato niente, ma almeno stavo uscendo dalla zona di comfort e avevo scelto quel posto come palestra per allenarmi.

Poi sul più bello l'estate dopo nel 2016 chiude al suo posto c'è un locale che fa aperitivi per milf. Questo mi ha fatto ripensare alle parole di Zema sulla crisi.

Peccato perché sono motivato a imparare Dance game ma non basta. Adesso quando vado in discoteca e piroetto le tipe dopo un po' si staccano perché sono a bassa energia, non so come ballarci, notano che troppo teso perché devo recuperare in fretta gli anni persi.

@Zema quali sono le cause per cui non si può imparare Dance game dopo una certa età? Superati i 25 anni non ho capito se la difficoltà aumenta perché c'è questa ansia di fare in fretta o forse il cervello a quest'età scientificamente non può apprendere skills da dance game. Spero non la seconda ma se è così dimmi.

Consigliami come muovermi. Non voglio togliere questo campo nella seduzione perché chiudere una sconosciuta per farci ONS anche se dovesse succedere poche volte per questa crisi, sarà comunque più emozionante che fissare un date dove la tipa ha già deciso se dartela o no leggendo il tuo numero di followers.

Edited by Bomberbobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zema
6 minuti fa, Bomberbobo ha scritto:

Peccato perché sono motivato a imparare Dance game ma non basta. Adesso quando vado in discoteca e piroetto le tipe dopo un po' si staccano perché sono a bassa energia, non so come ballarci, notano che troppo teso perché devo recuperare in fretta gli anni persi.

@Zema quali sono le cause per cui non si può imparare Dance game dopo una certa età? Superati i 25 anni non ho capito se la difficoltà aumenta perché c'è questa ansia di fare in fretta o forse il cervello a quest'età scientificamente non può apprendere skills da dance game. Spero non la seconda ma se è così dimmi.

Consigliami come muovermi. Non voglio togliere questo campo nella seduzione perché chiudere una sconosciuta per farci ONS anche se dovesse succedere poche volte per questa crisi, sarà comunque più emozionante che fissare un date dove la tipa ha già deciso se dartela o no leggendo il tuo numero di followers.

Ciao Bomberbobo!

Intanto i miei complimenti per quello che hai fatto, uscire dalla zona di comfort in questo modo non è assolutamente da tutti, a prescindere dal risultato finale. Per quanto riguarda la questione anagrafica dipende unicamente dal fatto che dopo una certa età le ragazze (o meglio le donne) non saranno più facilmente predisposte a starci per fare ONS. La fascia migliore per fare ONS è 19/25, circa. Farla con le under18 è qualcosa che dipende da tantissime variabili (che non ti sto neanche a spiegare, sono davvero tantissime), e farla con una over25 significa che ci si trova in una situazione estremamente particolare (o lei è una disadattata). 

Di conseguenza più ci si allontana anagraficamente dai 25 anni e meno sono le possibilità di riuscirci (certo, non dico che sia impossibile, ma occorrono sforzi davvero notevoli per farcela soprattutto se tocca imparare tutto da zero). Ti assicuro che a volte è molto più agevole fare un Chat Game minimalista ed impostare un date studiato a tavolino piuttosto che fare una ONS. Oltretutto ho fissato quell'età perché automaticamente, ad esempio, ad una serata universitaria saresti già "fuori corso" (anagraficamente) e totalmente fuori luogo in qualsiasi altra serata a scendere (school party o feste delle matricole per esempio). Poi molto dipende da come se li si portano gli anni. C'è gente che a 20 anni sembra averne 30 e poi ci sono io, che bene o male, se mi voglio camuffare, riesco a scendere anche di 6/7 anni rispetto la mia reale età. 

Il problema non sta nel cervello ma nel tempo che si stringe per fare esperienza. Se inizi da giovane puoi fare la "gavetta" senza sentire il peso delle serate, degli after etc, se inizi a 25 anni (da disabituato) è sfiancante fisicamente, dopo un paio di anni (che sono necessari per diventare per lo meno bravini, salvo qualche caso raro super dotato), sei già a pezzi fisicamente. Le skill del dance game puoi apprenderle anche a 40 anni..ma poi saresti un 40enne che fa dance game in mezzo a gente con 20 anni di meno. Per farti capire la questione anagrafica, ti dico solo che già avere 20 anni e sargiare in un locale da liceali ORA (una volta non era così) è FUORI LUOGO. A 19 anni sei "troppo grande" per quelle di prima superiore. Il mito del "più grande = più figo" è davvero finito. Di conseguenza l'unica fascia che, ripeto, a mio parere è fruibile per le ONS è quella 19/25 ma questa fascia d'età solitamente frequenta solo locali fighetti o serate universitarie e qua siamo al problema del thread..in queste situazioni senza social circle si fa una fatica assurda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zema
14 ore fa, vanhalen ha scritto:

@Zema è notte fonda e non riesco a dormire ... sfoglio la home del forum e vedo questo topic.

non posso non partecipare in quanto sono pure dance gamer nel mondo dei balli caraibici e la musica non è diversa neanche li e adesso ti racconterò alcune analogie che si sono spostate anche sul mondo latino ... che sulla carta doveva essere quello più " caliente ". 

e invece un paio di cazzi! 

il mondo latino ha uno scoglio principale che è quello di non essere accessibile a tutti nell'immediato , nel senso che una persona media anche solo per divertirsi deve saper ballare, che significa andare ai corsi per almeno 5 o 6 mesi prima di poter parlare di ballare in pista , se poi parliamo del diventare bravi , ci vogliono almeno 3 anni di impegno vero. 

quindi è una cosa di nicchia, la persona che non conosce il genere e finisce in un locale simile può provare due sensazioni , o la repulsione totale verso il genere poiché non sapendo ballare si sente escluso a bordo pista , un po come ritrovarsi in un paese straniero dove non sai parlare la lingua locale , oppure rimanerne galvanizzato e affascinato ed è da li che inizia la nascita di un ballerino con tutto il suo percorso. 

quindi già di questa premessa di base c'è una esclusione di massa di persone, sebbene l'ambiente promuove molto l'essere socievoli e via dicendo , ma non promuove manco per il cazzo il sarge . 

il motivo ? 

è un discorso meramente numerico, essendo che c'è lo scoglio del ballo per poter usufruire di queste serate , finisce che il numero di persone che frequentano questi posti sarà limitato . 

per esempio a bologna penso che la community di ballerini/e si aggirerà su 2000 persone in tutto ... di cui penso che attivi per davvero saranno si e no 500 persone che vedi nelle varie serate esagerando.

per di piu queste persone sono divise fra le varie scuole , quindi a meno che tu non ti metta a frequentare diverse scuole in simultanea con serate annesse ecc non riuscirai mai a conoscere tutti. 

inoltre l'alcool in questi locali scarseggia , al massimo la gente si fa una birretta o un amaro , ma comunque io di ubriachi a merda in questi giri , non ne ho mai visti in 5 anni che faccio serate su serate e festival negli angoli piu disparati del globo.

aggiungici il fatto che negli ultimi anni abbiamo avuto la rivoluzione  tra instagram , tinder e le varie app che hanno irrimediabilmente cambiato la musica, regalandoci cosi un circolo di serate latine e serate dove però per la prima volta nella storia le donne scarseggiano pure nei corsi, e quelle poche che ci sono , poi decidono di non fare serata dopo i corsi , nonostante la scuola di ballo incentiva questa cosa facendo combaciare l'orario del fine lezione con inizio serata. 

quindi anche se per le donne la serata è a sforzo 0 , gli basterebbe rimanere , alla fine quelle poche che ci sono smammano , e ho visto serate ultimamente che sono durate a fatica 2 ore, dove vi era almeno  un 90% di uomini. 

in sintesi , in 2 anni ci siamo ritrovati con le serate che sono più che dimezzate a bologna .

3 anni fa potevi ballare 6 o 7 sere a settimana, e portare a casa sia il divertimento del ballo, sia dei bei risultati con le tipe ... beh oggi non è più cosi. 

oggi nella miracolosa Bologna tanto decantata, c'è una sola serata in centro a settimana , e un paio fuori città, ma ho già saputo che da settembre alcune serate storiche non ci saranno più ... insomma l'anno  zero è arrivato anche per il mondo dei balli latini , soprattutto per i salseri . 

sia chiaro continuerò a ballare il genere e a praticare questo tipo di gioco, ma sono uno dei pochissimi eletti che può permetterselo  per due ragioni 

1) sono un ballerino super , e questo è un dato di fatto , infatti prendo lezioni dai migliori nei festival cubani, oltre a possedere un orecchio musicale il che mi porta a essere merce rara in pista per le donne 

2) ho un certo status con le fighe che mi conoscono, status che mi sono costruito negli anni precedenti , e queste a loro volta influenzano le new entry della scuola ... niente di che ma parliamo sempre di 3 di fighe all'anno che capitano cosi, ottenute di un po di " rendita da status ". 

La domanda è :cosa ci aspetta ?

io ho una teoria : il player per campare oggi , deve ripartire cosi i prorpi sforzi 85 % sui social - 10% day game - 5% dance game ma solo per chi può permettersi di fare dance game nella propria specialità. altrimenti io direi che il futuro per chi non fa dance game è al 90% social e 10% day game. 

per di più sebbene la maggior delle entrate di un player allo stato attuale arriveranno da insta , questo trend può cambiare benissimo , non è detto che per i prossimi 3 o 4 anni sia ancora cosi . 

quindi la cosa migliore da fare secondo me oggi sui social è proprio crearsi il proprio personaggio , usando quello che siete, e per di più non basta solo insta , ma sarebbe meglio pubblicare su più piattaforme , magari youtube , facebook ,crearvi un blog della vostra passione ecc. 

insta è ad OGGI , 2019 , il cavallo vincente , ma chi dice che fra 4 anni sarà cosi? 

quindi se il trend cambia , voi che fate ? ricominciate da capo ? non è meglio prendere questa mania del cazzo di cambiare piattaforme in contropiede e crearsi una presenza fin dal principio a ragnatela sui vari social, in modo da dover lavorare una volta sola ? 

sono d'accordo con te zema , bisogna reinventarsi , io stesso sono passato dall'essere un day gamer puro e crudo quando c'era solo Wu e facebook , al diventare un dance gamer nel mondo latino , e attualmente mi sto riciclando nel mondo online perché semplicemente il 90 % del futuro è li .

purtroppo devo riconoscere che senza quel 90% di lavoro fatto sui social , hai vita più difficile anche dal vivo per tutta una serie di motivazioni che non sto a elencare. 

questo è il mercato che abbiamo oggi , bisogna che ci adattiamo, non è un mercato etico che premia quello che siete ma preferisce come apparite sui social , bisogna farsene una ragione. 

il tutto imho 

Ciao Vanhalen, è sempre un piacere leggere le tue considerazioni!

Come sono solito non tocco mai argomenti che non ho potuto testare con "mano" o di cui non ho più testimonianze dirette, ma sicuramente avrei incluso il mondo dei balli latino americani all'interno del mio thread se ne avessi avuto modo. Esso non è altro che l'ennesimo mito "da sfatare". Immagino che la situazione sia bella che satura. Io a serate del genere ci sono stato trascinato per ben tre volte contro voglia nel corso del 2017 e le ho passate tutte e tre ad osservare su di un divanetto cosa accadeva attorno a me. Le considerazioni a cui ero giunto al tempo erano esattamente le stesse che hai riportato qui sopra. E'un ambiente decisamente mortale, saturo, dove la tecnica nel ballo la fa completamente da padrona e a volte forse non basta neppure quella.

Sicuramente ti può aiutare con lo sbloccarsi nel contatto fisico/corpo a corpo con le donne (se si è kinofobici o poco pratici) ma sicuramente è tutt'altra cosa poi rimorchiare quelle con cui balli e/o interagisci durante la serata. Ricordo benissimo che una di quelle tre sere fossi sobrio ma estremamente "triggerato" dall'ambiente e per questo risultassi all'esterno come "sballato" ed una coppia di over30 mi venne incontro a chiedermi se stessi bene o se mi fossi preso qualche droga ahahaha. In verità ero solo preso malissimo per quello che stavo assistendo. Uno strazio allucinante. Non so davvero come facciano le persone a reggere ore di piroette senza Kino escalare spinto o Kiss Chiudere: è praticamente il mio mondo alla rovescia. L'unica cosa positiva che in quelle occasioni "rubai" qualche mossa qua e là e la riprodussi poi nel mio Dance Game, risultando effettivamente molto sceniche e funzionali in determinati contesti. 

Per quanto riguarda quello che ci aspetta, invece, credo che prima che Instagram tiri le cuoia ne passerà di tempo. Facebook è nato nel 2004, esploso nel 2009/2010 in Italia, morto più o meno nel 2016. Instagram è nato nel 2012/3 (se non erro), esploso totalmente nel 2016/7, e..credo che almeno almeno al 2022/23 ci arriverà. Ad ogni modo anche Bologna sarebbe stata volentieri una tematica da trattare (quando avevo accennato alle serate universitarie), ma ho voluto evitare, sarebbe diventata un'arringa verso una città che mi è sempre parsa insulsa e non mi ha (quasi) mai dato nessun tipo di soddisfazione neppure con le Bolognesi in vacanza. Insomma un altro falso paese dei balocchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
vanhalen
35 minuti fa, Zema ha scritto:

. E'un ambiente decisamente mortale, saturo, dove la tecnica nel ballo la fa completamente da padrona e a volte forse non basta neppure quella.

infatti è quello per cui stavo pensando di iniziare a buttarmi sul dance game in disco , calcolando che forse sono uno di quei pochi eletti che può reggere anche se l'età è un pelo fuori, ma è compensabile dal fatto che ballo parecchio bene nei festival per delle ore e ore in mezzo a ballerini iper preparati tecnicamente , quindi per me si tratterebbe solo di cambiare genere. in modo da compensare quella saturazione nell'ambiente salsero. 

anche se ribadisco sono uno di quei pochissimi eletti che viene invitato dalle donne alle serate perché come detto la tecnica la fa da padrona li , e quindi la situazione non è bella neanche neanche per gli uomini che vogliono anche solo avvicinarsi a questo mondo , poiché le donne se ballano , o ballano con quelli del proprio giro o con quelli bravi. 

cioè già c'è poco turn over , e per di più c'è questo bagno di sangue per gli uomini che si avvicinano a questo mondo all'inizio che vengono demoliti . 

per darti un esempio anni fa alla mia primissima serata latina,  avevo preso la macchina e mi ero diretto a un locale da solo, era l'unico che conoscevo. avevo tipo 2 o 3 settimane di esperienza di ballo solo a scuola ... ero finito in una serata di un compleanno di un tipo cubano , e ovviamente tutti gli altri erano cubani, io ero l'ultimo arrivato , dovevo capire perfino dove cazzo fossero i cessi del locale. 

dire che ero un pesce fuori d'acqua era un complimento. 

a una certa una bella figa cubana con un top color giallo fluo stabilo boss , mi ha invitato e dopo 20 secondi netti fui sfanculato e scaricato in mezzo alla pista , vabbe incasso il colpo e stavolta vedo una bella figa sui 18 anni , ma ovviamente non sapevo fare una sega in pista se non il passo base , ma metto da parte le incertezze e la invito , acetta , realizza che faccio cagare , anche qui scaricato come un barile in mezzo alla statale. 

vabbe mi sono messo a bordo pista perché ero conoscio che essendo il locale limitato numericamente non era il caso di bruciarsi quello che rimane, fortuna vuole che la mia insegnante era una delle invitate e mi ha salvato la serata ballando con lei ...questo era per darti un idea della selezione che all'inzio c'è in quegli ambienti soprattutto per noi uomini che se non lo sai dobbiamo condurre il ballo dalla A alla Z. Non bastava solo dire " esco dalla zona di comfort ". 

e ti dirò che tu ci creda o no, nonostante la mia maestria nel ballo , non ho mai k chiuso una ballerina in pista , insomma è per quello che sto valutando di passare alle discoteche, sono già un ballerino rodato, e il mio obbiettivo non è più diventare un ballerino ottimo , ma iniziare  chiudere in pista , cosa che nelle serate latine te la puoi scordare.

58 minuti fa, Zema ha scritto:

 

Sicuramente ti può aiutare con lo sbloccarsi nel contatto fisico/corpo a corpo con le donne (se si è kinofobici o poco pratici) ma sicuramente è tutt'altra cosa poi rimorchiare quelle con cui balli e/o interagisci 

infatti , anche se per i kinofobici , io consiglierei un annetto di ballo come salsa cubana misto ad andare a gnocca pay ... pagherebbe piu di molti manuali e topic del menga scritti sul forum. 

1 ora fa, Zema ha scritto:

 Non so davvero come facciano le persone a reggere ore di piroette senza Kino escalare spinto o Kiss Chiudere: è praticamente il mio mondo alla rovescia. 

infatti sta cosa mi sta sul cazzo infatti come detto voglio buttarmi sulle disco essendo già bravo in un ballo molto tecnico, e anche la salsa cubana se sai usarla puoi escalare abbestia però è il discorso di prima , la tecnica la fa da padrona.

insomma voglio chiudere in pista 

a proposito non è che hai scritto qualcosa per chi vuole portarsi i primi risultati in dance game ? che musica buttano , cosa si balla in questi ambienti ? 

1 ora fa, Zema ha scritto:

Per quanto riguarda quello che ci aspetta, invece, credo che prima che Instagram tiri le cuoia ne passerà di tempo. Facebook è nato nel 2004, esploso nel 2009/2010 in Italia, morto più o meno nel 2016. Instagram è nato nel 2012/3 (se non erro), esploso totalmente nel 2016/7, e..credo che almeno almeno al 2022/23 ci arriverà. Ad ogni modo anche Bologna sarebbe stata volentieri una tematica da trattare (quando avevo accennato alle serate universitarie), ma ho voluto evitare, sarebbe diventata un'arringa verso una città che mi è sempre parsa insulsa e non mi ha (quasi) mai dato nessun tipo di soddisfazione neppure con le Bolognesi in vacanza. Insomma un altro falso paese dei balocchi.

si è una ipotesi sensata. 

Bologna è un po un posto strano che a differenza di quanto si racconta , è come dici tu è un falso , anzi falsissimo paesi dei balocchi, se consideri che ormai la stragrande maggioranza delle studentesse vengono dal sud italia , trascinandosi amici e mentalità del luogo , quindi basta fare 2 più 2 , questi poi sai dove te li ritrovi ? nei circoli di latino americano , quindi tutti conoscono tutti e s'instaura un mega social circle dove se scoreggi in tempo reale lo sanno TUTTI . 

non il massimo come situazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Outsider

Sei sempre ottimo @Zema , in seguito commenterò con più calma.

 

Non sapevo della chiusura del Florida, notizia tristissima.. Ai tempi ci ho passato alcune serate belle (e devastanti) con musica di alta qualità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maldoner

Ormai leggere il forum è una dose quotidiana di depressione (non è un insulto al post o una frecciatina).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Improve Your Skill

Alla "veneranda" età di 27 anni, venendo da un passato di disco estive sporadiche con qualche limone, mi son sempre sentito fuori fase col dance game. Sono stato in una discoteca all'aperto di recente e ho notato le stesse dinamiche qui descritte: tipe che si fanno storie con il cellulare, che sì magari con te ci ballano se sei del social circle con cui è lì, ma poco altro. In ogni caso, il fatto che il dance game sia morto almeno per me cambia poco.

Sul resto, come già scritto in altri post, sto cercando di valorizzare il mio profilo di Instagram e migliorare il mio chat game. Addirittura ho pure riesumato il mio Facebook, giusto per i contatti di quelle che non hanno Instagram perché per il resto me ne frega ben poco.

Tuttavia day e night game per me continuano. Come raccontavo giusto l'altra settimana ho conosciuto alcune ragazze dal nulla sfruttando il contesto, cosa che dopo essere andato ad escort e aver staccato un po' con una vacanza in solitaria mi è riuscita anche meglio.

In generale cerco di non precludermi nessuna situazione, soprattutto se ho tempo libero. Birra con un amico che non vedo da tempo? Vado. Aperitivo con amico e suoi ex colleghi? Vado. L'idea è di godermi le serate e vedere se si riesce a trarne anche altro, soprattutto come conoscenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sprint

Non lo so... quest'anno son riuscito a far meglio che mai, e ancora deve finire l'anno.

Forse per Dance Game intendi quello puro e schietto. Le piroette, i kiss entro 1 minuto o istantanei, il non parlare, il catalizzare l'attenzione su di se col forcing.

Forse sì, quello non esiste più, lo saprai meglio di me. Ma se intendiamo il Dance Game come anche Club Game, cioè fare game in discoteca, senza necessariamente ballare, penso che si possa ancora ben fare. Sono migliorato io, i miei amici, e pure un mio amico settimana scorsa ha fatto 2-3 chiusure dal Samsara di Riccione.

Certamente il ballo non è stata componente fondamentale. Certamente.

Anzi il mio amico che le ha prese su dal Samsara in orario semidiurno di certo non credo proprio ci abbia ballato. Tutt'altro tipo di game.

 

Di certo anch'io mi son reso conto che far piroette, insomma, non è detto che ti pali, però quasi sempre meglio un approccio di contestuale, e DOPO un po' di chiacchiere magari invitarla a ballare, poi magari ci scatta il kiss e lì per l'escalation e' da vedere, meglio andarci piano, meglio puntare a farla divertire senza aver fretta di scalare e continuare a parlare parlare parlare. Ma non è che sia un modus operandi prestabilito, dipende sempre! A volte puoi anche spingere subito! Lo sai meglio di me questo.

Forse sì, non è più tempo di Dance Game schietto, ma quello onestamente mi è sempre riuscito difficile, o meglio, difficilmente vado oltre il kiss.

 

A Bologna ragazzi, sì, si scopa. Vado quasi tutti i sabati in questo locale che va un po' capito, universitario, un po' gretto, dove le fighe ci sono, ma non sono come nei locali fighetti di merda dove stanno tirate e intoccabili, non sono nemmeno sfattone fortunatamente, si respira una bella atmosfera, sempre vedo gente che limona in pista, sempre. Poi scopare è un altro paio di maniche, ma il potenziale c'è.

Certamente c'è da essere veramente bravi e distinguerti un bel po' dal resto della salsiccia che accerchia le tipe. E cecchini.

Eh sì, le tipe dall'Abruzzo in giù son tante, e forse andrebbero sfoltite a monte, il che riduce di un bel po' il raggio d'azione. 

 

L'unica ecco, è che sì, se al comune gli prende il prillo e chiudono pure quello son fottuto. Perchè quando 4-5 anni cominciai a far game c'erano diversi localini in centro, diverse seratine universitarie. Anche i pub chiudevano mooolto tardi. Ricordo una serata degli inizi, alle 4.30 un discopub sulla principale via universitaria stava chiudendo solo in quel momento.

Adesso lo chiudono alle 3 nei weekend. E hanno chiuso diversi locali, o per la "droga" (lol, probabile messinscena), o per rumori molesti (si è pur sempre in centro abitato, eppure mica esistono da ieri i locali), o per evasione fiscale o fallimento.

C'è rimasto veramente poco, e anzi per quel che mi riguarda c'è rimasto un solo locale valido.

Ce n'era anche un'altro che faceva serata il Giovedì, era il nostro preferito fino al 2016... poi... ha cominciato a essere frequentato da negri. E' diventato una roba trappusa coi negri che dominano la scena col loro forcing e le tipe quasi solo si cagano quelli, valle a capì.

L'alternativa è un locale fintafeccia dove tutti i sabati fanno il Mamacita. Si spende 20 euro a entrare, 4 di guardaroba, gente con la faccia incattivita apposta per fare brutto, personale pure scortese e scazzato, quella sì è la peste. Poi magari si rimedia pure qualcosa lì ma in generale è come andare a un locale di provincia fighetto.

 

Il punto è riuscire a beccare una ragazza che dei social se ne sbatta pressochè il cazzo, magari ce l'ha ma non sta lì a postare ogni cagata che fa durante la giornata. Queste tipe ci sono per fortuna, ma le scovi ogni tanto, non sono tipe abituali alle serate, devi avere il culo di beccarle, però ci sono.

 

Per quanto riguarda l'età, ho iniziato a 27 ed è stato mooolto difficile. Sono riuscito a togliermi qualche soddisfazione, ma l'ho presa seriamente, come un lavoro. Non ho conosciuto molti con la mia stessa voglia di martellare e martellare serate su serate, costantemente. Di certo non esiste che fai una serata, poi magari torni a far game dopo 3 sabati, poi magari ci dai dentro per 1 mese e poi vai in pausa perchè eh il lavoro, eh gli esami, eh quell'altro. Martellare sempre e comunque, 2-3 volte la settimana all'inizio, poi dopo 2 annetti si può passare a 1-2 ed essere selettivi. 

Ma senza pausa, costanti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.