Jump to content
Creltico

Quando lei vuole dominare nel rapporto

Recommended Posts

Creltico

Ciao a tutti! Vorrei chiedere qualche parere in merito. 

Voi come vi comportereste in una relazione stabile, con una donna che, dopo i primi mesi idilliaci, inizia a cacciare fuori il suo carattere duro e "forte", tentando di prevalere sempre sull'altro; mi spiego meglio, una donna che fa girare tutto intorno a lei, che vuole decidere e avere ragione, che quando può sminuisce l'altro o gli altri davanti a tutti, un po sapientina. Che non ammette mai i problemi o le colpe, e accusa l'altro di rompere le palle e lamentarsi sempre di qualcosa. 

Come vi comportereste voi con questa sorta di donna che vuole fare l'uomo? 

(Lei è piu grande di me)

Io mi rendo conto di avere un carattere diverso, piu propenso al dialogo, alla razionalità e alla calma, cercando sempre di trovare un compromesso. Spesso ci rimango male per come si comporta con me, dato che lei non fa assolutamente nulla oltre che pensare a se stessa, alla sua tesi, ai suoi cazzi per la testa, e io sono un "di più". Mentre io cerco sempre di organizzare le mie giornate per dedicare tempo anche a lei. Inoltre prima era un rapporto molto naturale e coeso, facevamo tutto insieme senza neanche bisogno di chiederlo, adesso questa cosa non c'è più. 

Sembra che lei abbia capito di poter comandare in questa relazione, e fare il cazzo che le pare. Voi come gestireste la cosa per salvaguardare il rapporto e ripristinare la "parità"?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tempesta91
16 minuti fa, Creltico ha scritto:

prima era un rapporto molto naturale e coeso, facevamo tutto insieme senza neanche bisogno di chiederlo, adesso questa cosa non c'è più. 

Prima quando? 

Se non è sempre stata così, c'è stato qualcosa che l'ha frastornata? Stress da tesi? 

Da quanto state insieme? 

Quanti anni avete?

Scusa le troppe domande 😆

 

 

Edited by Tempesta91

Share this post


Link to post
Share on other sites

Balinese2016
13 minuti fa, Creltico ha scritto:

tentando di prevalere sempre sull'altro; mi spiego meglio, una donna che fa girare tutto intorno a lei, che vuole decidere e avere ragione, che quando può sminuisce l'altro o gli altri davanti a tutti, un po sapientina. Che non ammette mai i problemi o le colpe, e accusa l'altro di rompere le palle e lamentarsi sempre di qualcosa. 

Ti va di raccontare qualche esempio pratico?

Allora da quello che scrivi quì mi verrebbe solamente da dirti di lasciarla stare, sembra un mostro.. ma poi leggo questo.

13 minuti fa, Creltico ha scritto:

Spesso ci rimango male per come si comporta con me, dato che lei non fa assolutamente nulla oltre che pensare a se stessa, alla sua tesi, ai suoi cazzi per la testa, e io sono un "di più". Mentre io cerco sempre di organizzare le mie giornate per dedicare tempo anche a lei. Inoltre prima era un rapporto molto naturale e coeso, facevamo tutto insieme senza neanche bisogno di chiederlo, adesso questa cosa non c'è più. 

Un pò mi hai portato fuori strada perché sono più dichiarazioni che mi aspetterei di ascoltare da una donna, comunque: non organizzare le tue giornate in base ai suoi bisogni, il fare tutto insieme non è necessariamente sintomo di una relazione "naturale e coesa". 

Gli elementi dati sono pochi pertanto non te la prendere per quello che sto dicendo:

E' possibile che sia stato eccessivamente appiccicoso e che Lei essendo più grande abbia già superato la fase "facciamo qualunque cosa insieme"?

E' possibile che stando sotto esame e sotto tesi sia particolarmente tesa ed abbia semplicemente meno energie e tempo da investire in questo momento nel Vostro rapporto?

 

Edited by Balinese2016

Share this post


Link to post
Share on other sites

Creltico

Si lei è  sotto tesi fra qualche mese deve laurearsi. Siamo insieme da un annetto. Prima eravamo stati molto amici per anni, poi il rapporto è diventato altro, partendo dal sesso fino all'amore. Non abbiamo avuto poche difficoltà devo dire. Lei è stata in erasmus quest'anno ma l'abbiamo superato bene, poi in estate siamo stati poco insieme in quanto lei è  tornata nella sua città  natale dalla famiglia per un mesetto e io sono andato a trovarla per 10 giorni e poi siamo tornati qui. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Creltico

Allora lei vive da sola qui dove vivo io, e prima spesso io andavo a dormire da lei, studiavamo insieme, pranzavamo e cenavamo insieme. Cose cosi. Al limite della convivenza. Poi per i motivi spiegati prima siamo stati un po lontani, abbiamo vissuto questi momenti di lontananza non con poche difficoltà ma ce l'abbiamo fatta. Io non credo ci siano corna o altre questioni per mezzo in quanto, sono state fatte premesse all'inizio della relazione sulla sincerità basata sui racconti che ci facevamo quando eravamo amici sulle schifezze passate con altre persone  quindi il rispetto su questa cosa non mi sento di metterlo in dubbio. Poi lei è una tipa molto schietta e che non si fa il problema a dire le cose. 

Qualche esempio pratico mmm, da quando è tornata io speravo si ristabilisse la nostra normalità,  invece lei subito ha messo in chiaro che non voleva studiare insieme, di dormire insieme non me ne ha parlato, facendomi intendere di non aver voglia di cio. Di sesso ancora neanche l'ombra. Allora io provo a comunicare con lei di queste cose e lei mi assale dicendo che mi lamento sempre, che non casca il mondo se non succede questo e quest'altro, che le rompo le palle; cerco di farle capire che effettivamente c'è un cambiamento rispetto a prima ma lei non lo ammette. 

Questo potrebbe essere uno dei tanti esempi. 

Oppure non so, quando siamo in compagnia sminuisce ciò che dico davanti agli altri per sovrastarmi e sentirsi superiore a me, quasi soffrisse di un complesso di inferiorità, rimarcando il fatto che lei si sta laureando e io ancora no. 

Esempi del genere. 

Oppure che ne so mi risponde malissimo, ma davvero male, allora io la rispondo a tono e lei si incazza dicendo che io la rispondo male 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Attato

Sarò impopolare, ma se c’è qualcosa da salvare ancora forse si dovrà prenderne le distanze piuttosto che insistere a mettere pezze in ogni cosa. 

Le attenuanti circostanziali, tesi, stress, non fanno altro che scusarla e nascondere problemi nelle fondamenta 

tieni la tua distanza, se dopo la tesi vuol tornare... imho

per me è game over (ho letto l’ultima parte)

se la lasci, hai qualche speranza che ti segue per orgoglio e magari scaricarti dopo... azzardo a dire ...

Edited by Attato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Creltico
1 minuto fa, Attato ha scritto:

Sarò impopolare, ma se c’è qualcosa da salvare ancora forse si dovrà prenderne le distanze piuttosto che insistere a mettere pezze in ogni cosa. 

Le attenuanti circostanziali, tesi, stress, non fanno altro che scusarla e nascondere problemi nelle fondamenta 

tieni la tua distanza, se dopo la tesi vuol tornare... imho

Ma non mi sento di arrivare gia a questo tragico epilogo. Alla fine si tratta di un problema momentaneo di stress e comunicazione. Percio vorrei chiedervi come gestirlo, non vorrei che lei si sentisse in diritto di sovrastarmi o si dimenticasse che sono io l'uomo. Considerando che spesso quando le faccio notare queste mancanze lei nega sempre dicendo che non è vero. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Squaddush
3 minuti fa, Creltico ha scritto:

Qualche esempio pratico mmm, da quando è tornata io speravo si ristabilisse la nostra normalità,  invece lei subito ha messo in chiaro che non voleva studiare insieme, di dormire insieme non me ne ha parlato, facendomi intendere di non aver voglia di cio. Di sesso ancora neanche l'ombra. Allora io provo a comunicare con lei di queste cose e lei mi assale dicendo che mi lamento sempre, che non casca il mondo se non succede questo e quest'altro, che le rompo le palle; cerco di farle capire che effettivamente c'è un cambiamento rispetto a prima ma lei non lo ammette. 

Fratello.

Sento puzza.

Ti sono molto vicino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Creltico
1 minuto fa, Squaddush ha scritto:

Fratello.

Sento puzza.

Ti sono molto vicino.

Aspetta però.  Da quando è tornata c'è anche il fratello in casa, che è anche mio amico, e quindi non abbiamo più l'intimità di una volta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Attato
34 minuti fa, Creltico ha scritto:

Ma non mi sento di arrivare gia a questo tragico epilogo. Alla fine si tratta di un problema momentaneo di stress e comunicazione. Percio vorrei chiedervi come gestirlo, non vorrei che lei si sentisse in diritto di sovrastarmi o si dimenticasse che sono io l'uomo. Considerando che spesso quando le faccio notare queste mancanze lei nega sempre dicendo che non è vero. 

Che sia momentaneo me lo auguro, se tu fosse il maestro dei maestri, ma pensò che sia un’ illusione che abbiamo avuto tutti

sentiamo gli altri

se ti considerassi l’uomo e il suo anche, già in partenza non oserebbe qualsiasi sbavatura 

per me dentro sa che e’ finita, ma ci vuole tempo che lo razionalizzi 

spero di sbagliarmi

Edited by Attato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.