Jump to content
gelsomino

#Coronavirus, solo notizie reali no fake.

Recommended Posts

leavingmyheart

Che bello tornare a mangiare la pizza, yeeeaaaah ☺

Comunque dove vivo io la mancanza di turismo si vede, ristoranti semivuoti, listini ristoranti rimasti uguali com'era ovvio che sarebbe stato, ma soprattutto prezzi degli affitti (brevi) ridicoli, ho speso più volte anche la metà del prezzo normale, che roba, non riescono a riempire le strutture. 

Non sono felicissimo, non mi piace vedere così poca gente, è un po' triste eh.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paul1
15 ore fa, gort ha scritto:

Stavo riflettendo sul fatto che gli asintomatici siano la vera bomba a orologeria (ragionamento basato su ciò, non la scoperta dell'acqua calda).

Se il numero dei contagi è guidato da loro perché ad esempio sono 10 volte i rilevati da tamponi, mentre a febbraio, quando abbiamo cominciato a tracciare l'epidemia con i tamponi, avevamo già un bacino di asintomatici ben definito e dovuto al fatto che il virus circolava incontrollato da gennaio e la sua diffusione era favorita dalla non conoscenza dello stesso, con il lockdown abbiamo ridotto in maniera significativa, se non azzerato, gli asintomatici perché normalmente quaranteniamo solo i positivi al tampone, che come appena detto è una frazione trascurabile dei contagiati, mentre così facendo abbiamo messo in quarantena tutti. Sono, dunque, rimasti i positivi fisiologici, dovuti a interazioni sociali/lavorative ineliminabili, che forse contengono molte più casistiche meno gravi rispetto ai primi tempi perché stiamo tamponando di più, perché inizialmente il virus circolava principalmente nelle rsa, ecc...

Ora, da quando abbiamo riaperto, il bacino degli asintomatici si sta nuovamente riempiendo e la velocità di riempimento è tanto maggiore quanto più demenziali sono i comportamenti delle persone.

Alcune variabili che cambiano il quadro sono il caldo, se è vero che il virus ha qualche difficoltà di contagio con il caldo (es. aerosol che evaporano più rapidamente al sole) e il fatto che la gente frequenti meno gli ambienti chiusi sia per il periodo che per la fobia.

Quindi, più che a giugno l'epidemia secondo me potrebbe riesplodere in più tempo di quello che è stato necessario in inverno.

Per ora i dati indicano che non sta succedendo nulla. La calma prima della tempesta?

Perdonami, ma é l'esatto contrario.

 

Se davvero ci fossero più infetti di quelli ufficiali - e come avevo scritto in un post qualche tempo fa, dallo studio di Pasquale Bacco, il 34% della popolazione italiana avesse contratto il virus - vorrebbe significare che la mortalità sarebbe bassissima. (Ben al di sotto dell'1%)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orph
3 ore fa, Paul1 ha scritto:

Se davvero ci fossero più infetti di quelli ufficiali

scusami mi pare molto probabile vista la bassa quantità di tamponi fatti.

3 ore fa, Paul1 ha scritto:

, il 34% della popolazione italiana avesse contratto il virus - vorrebbe significare che la mortalità sarebbe bassissima. (Ben al di sotto dell'1%)

magari non è il 34% ma sicuramente i valori di mortalità sono molto sballati verso l'alto.

Lo si vede anche rispetto a paesi che hanno fatto molti più tamponi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gort
5 ore fa, Paul1 ha scritto:

Perdonami, ma é l'esatto contrario.

 

Se davvero ci fossero più infetti di quelli ufficiali - e come avevo scritto in un post qualche tempo fa, dallo studio di Pasquale Bacco, il 34% della popolazione italiana avesse contratto il virus - vorrebbe significare che la mortalità sarebbe bassissima. (Ben al di sotto dell'1%)

Riformula perché non ho capito quale sarebbe l'obiezione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gort
Posted (edited)
2 ore fa, Orph ha scritto:

magari non è il 34% ma sicuramente i valori di mortalità sono molto sballati verso l'alto.

Lo si vede anche rispetto a paesi che hanno fatto molti più tamponi.

Infatti.

Per esempio 10 volte i casi rilevati in Italia sarebbe 2.3 milioni di contagiati, ben lontani dall'immunità di gregge.

Che la mortalità sia 1% o  0.0001% non cambia il fatto che moriranno ancora decine di migliaia di persone in Italia per raggiungerla.

Ovviamente se i contagiati veri fossero 20 milioni come dice @Paul1, i morti potrebbero al massimo triplicare.

 

In Italia al momento è morto 1 su 7 dei tamponati positivi, dato che non dice nulla su letalità e mortalità del covid-19 (questo lo sanno tutti ormai). Se i casi totali veri fossero 10 volte quelli rilevati, significherebbe che 1 contagiato su 70 muore, cioè l'1.43%.
E se ragioniamo sull'intera popolazione mondiale, in assenza di vaccino, una letalità del genere si tradurrebbe in quasi 106 milioni di morti a fine pandemia, nel caso peggiore, ovvero quello nel quale vengono contagiati tutti. Naturalmente ogni Paese è un caso a sé e non ha senso applicare i dati italiani su scala globale.

Edited by gort

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paul1
1 ora fa, gort ha scritto:

Riformula perché non ho capito quale sarebbe l'obiezione.

Che gli asintomatici non sarebbero alcuna bomba a orologeria, dal momento che, se i contagiati fossero davvero diversi milioni, allora significherebbe che più del 90% degli infetti siano (o siano stati), asintomatici.

Tradotto significa che, da asintomatico, nel 90% dei casi, infettando un altro individuo, anch'esso diventerebbe asintomatico. Quindi questa "bomba" io proprio non ce la vedo.

Questo parlando sempre per percentuali..certo che il nonnino con il diabete rischia di più, se ci sono più asintomatici. Ma rientrerebbe nella casistica del restante 10% ospedalizzato o a casa con sintomi (a spanne eh) - e non è comunque detto che ci lasci le penne.

Ad ogni modo, se il virus era in circolo ad Ottobre in Cina, lo era pure in Italia e nel resto del mondo, dal momento che quotidianamente ci sono voli da e per la Cina dai grandi aeroporti di qualsiasi altro stato. Pertanto i contagiati potrebbero essere ed essere stati davvero molti più di quelli ufficiosi.

 

1 ora fa, gort ha scritto:

In Italia al momento è morto 1 su 7 dei tamponati positivi, dato che non dice nulla su letalità e mortalità del covid-19 (questo lo sanno tutti ormai). Se i casi totali veri fossero 10 volte quelli rilevati, significherebbe che 1 contagiato su 70 muore, cioè l'1.43%.
E se ragioniamo sull'intera popolazione mondiale, in assenza di vaccino, una letalità del genere si tradurrebbe in quasi 106 milioni di morti a fine pandemia, nel caso peggiore, ovvero quello nel quale vengono contagiati tutti. Naturalmente ogni Paese è un caso a sé e non ha senso applicare i dati italiani su scala globale.

Il discorso sulla mortalità è stato interpretato in modo non uniforme, paesi come la Russia considerano soltanto i morti per COVID, mentre paesi come l'Italia considerano tutti i morti a cui sia stato diagnosticato il COVID (quindi non solo morti con il COVID per il COVID, ma anche morti con il COVID ma di altro - se le autopsie all'inizio non vennero effettuate, questo è il risultato).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Julian89
Posted (edited)
15 minuti fa, Paul1 ha scritto:

da asintomatico, nel 90% dei casi, infettando un altro individuo, anch'esso diventerebbe asintomatico

Scusa ma chi te l'ha detta sta minchiata?

La risposta al virus è diversa in ciascun individuo, sia per una questione genetica che influenza la risposta immunitaria al virus, che per la presenza di tutti gli altri fattori di rischio (età > 65, altre patologie etc).

Per cui non è affatto detto che un asintomatico genererà altri asintomatici.

Per cortesia, prima di aprire bocca assicuratevi che quello che dite sia vero. 

Edited by Julian89

Share this post


Link to post
Share on other sites
gort
1 ora fa, Paul1 ha scritto:

Che gli asintomatici non sarebbero alcuna bomba a orologeria, dal momento che, se i contagiati fossero davvero diversi milioni, allora significherebbe che più del 90% degli infetti siano (o siano stati), asintomatici.

Tradotto significa che, da asintomatico, nel 90% dei casi, infettando un altro individuo, anch'esso diventerebbe asintomatico. Quindi questa "bomba" io proprio non ce la vedo.

Come ti ha detto @Julian89 , non è vero. Chi è asintomatico può trasmettere il virus e chi se lo prende lo gestisce con il proprio sistema immunitario. Se è molto buono, con buona probabilità diventerà asintomatico. Tutte le altre casistiche sfigate: buono, ma predisposto; cattivo, ma giovane; buono, ma anziano; ecc... te le saprà spiegare meglio un medico.

Per esempio una domanda: gli asintomatici possono trasmettere la stessa carica virale di un positivo? È sempre minore? Dipende?

1 ora fa, Paul1 ha scritto:

Ad ogni modo, se il virus era in circolo ad Ottobre in Cina, lo era pure in Italia e nel resto del mondo, dal momento che quotidianamente ci sono voli da e per la Cina dai grandi aeroporti di qualsiasi altro stato. Pertanto i contagiati potrebbero essere ed essere stati davvero molti più di quelli ufficiosi.

Potrebbero, ma non è possibile quantificare il tuo "davvero molto di più". Fattore 10, 100, 1000?

1 ora fa, Paul1 ha scritto:

Il discorso sulla mortalità è stato interpretato in modo non uniforme, paesi come la Russia considerano soltanto i morti per COVID, mentre paesi come l'Italia considerano tutti i morti a cui sia stato diagnosticato il COVID (quindi non solo morti con il COVID per il COVID, ma anche morti con il COVID ma di altro - se le autopsie all'inizio non vennero effettuate, questo è il risultato).

Si parlava dell'Italia, che mi sembra sia stata abbastanza trasparente nella raccolta dei dati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paul1
1 ora fa, Julian89 ha scritto:

Scusa ma chi te l'ha detta sta minchiata?

La risposta al virus è diversa in ciascun individuo, sia per una questione genetica che influenza la risposta immunitaria al virus, che per la presenza di tutti gli altri fattori di rischio (età > 65, altre patologie etc).

Per cui non è affatto detto che un asintomatico genererà altri asintomatici.

Per cortesia, prima di aprire bocca assicuratevi che quello che dite sia vero. 

Sai leggere?

Ho scritto ipotizzando che lo studio di Pasquale Bacco sia vero o verosimile.

In quel caso, con 20 milioni di persone infettate, vorresti dirmi che non sarebbe così?

 

Ciononostante, ripeto che ho scritto al 90%, non ho scritto che un asintomatico sicuramente generi un altro asintomatico, nemmeno nel caso in cui il 34% della popolazione italiana fosse davvero stata infettata dal COVID.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paul1
2 minuti fa, gort ha scritto:

Come ti ha detto @Julian89 , non è vero. Chi è asintomatico può trasmettere il virus e chi se lo prende lo gestisce con il proprio sistema immunitario. Se è molto buono, con buona probabilità diventerà asintomatico. Tutte le altre casistiche sfigate: buono, ma predisposto; cattivo, ma giovane; buono, ma anziano; ecc... te le saprà spiegare meglio un medico.

Per esempio una domanda: gli asintomatici possono trasmettere la stessa carica virale di un positivo? È sempre minore? Dipende?

Potrebbero, ma non è possibile quantificare il tuo "davvero molto di più". Fattore 10, 100, 1000?

Si parlava dell'Italia, che mi sembra sia stata abbastanza trasparente nella raccolta dei dati.

Ma guarda che lo so benissimo.

Vatti a rileggere il messaggio, dove esordisco con: "...se i contagiati fossero davvero diversi milioni, allora significherebbe che più del 90% degli infetti siano (o siano stati), asintomatici."

Da questo assunto, ho estrapolato (a spanne), che: "Tradotto significa che, da asintomatico, nel 90% dei casi, infettando un altro individuo, anch'esso diventerebbe asintomatico. Quindi questa "bomba" io proprio non ce la vedo."

Ho anche scritto che chi rischia è appunto il vecchietto di turno, con il diabete o l'ipertensione, che in quel caso non gioverebbe affatto dell'aumento degli asintomatici.

Non ripetiamo per cortesia cose che sanno anche i muri. 

Io ho continuato a fare riferimento allo studio di Pasquale Bacco, confrontato ai dati sulle ospedalizzazioni e la mortalità del ministero della salute.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.