Jump to content

Lockdown e misure restrittive anti Covid - Previsioni del Futuro Prossimo - Cosa succederà? - Quando finisce questa storia?


Back Door Man
 Share

Recommended Posts

Back Door Man
On 9/15/2021 at 11:29 PM, Attato said:

E' vero ci lavorano da vent'anni. So da un;anno di questa storia.

Puo darsi che lavoravano per una cosa buona (per loro) che necessita milliardi di cavie.

Si sa che stanno lavorando per raggiungere l'immortalita' ( non vostra ). Mi sembra era arrivato anche nei giornali, qualcosa su Besos, ma non visto bene.

La sperimentazione sugli animali ha datto delludente ( forse buono per le loro intenzioni attuali ). Tutti gli animali sono morti.

😱😱 😂😂

On 9/15/2021 at 11:29 PM, Attato said:

La sperimentazione sull' uomo avviene adesso.

😱😱

😂😂

Link to comment
Share on other sites

Mya
21 ore fa, Human ha scritto:

Ciao, Mya.

So che può dare conforto l'idea di un autosufficienza gestionale ed individuale di ogni individuo, e te lo dico da anarchico -un uomo che non ha mai apprezzato l'imposizione di un potere, nè dittatoriale nè se espresso da maggioranza- ma anche ben conscio del genere umano.

La verità è che seriamente, non solo i cittadini ma la maggior parte del genere umano non ha nessuna capacità nel prendere decisioni favorevoli per sè stesso e gli altri. La maggior parte degli esseri umani non ha minimamente la capacità di agire in modalità win-win, ma neanche win-lose, paradossalmente.

Questa pandemia dovrebbe confermarti in misura estrema questo fatto, con persone che hanno bisogno che le si obblighi a fare certe azioni, per il bene proprio e della collettività, perchè da sola non lo farebbe.

Ed è logico che se qualcuno è dalla parte della barricata in cui ha pensieri come: "mettersi una calamita sul braccio per vedere se resta attaccata, dopo il vaccino"; "il covid non esiste"; "nei vaccini ci sono microchip per il controllo a distanza" etc... misurerà questo pensiero come critico e intelligente, ma è semplicemente una conferma del fatto che le persone non sanno assolutamente agire per il proprio benessere o quello altrui.

Dipende da che parte stai.

Ci tenevo ad intervenire per sottolineare, semplicemente, che realmente la maggior parte delle persone non è minimamente capace di fare ciò che tu gli attribuisci.

Ci troviamo in un paese dove le persone votano e si scannano per il calcio o per partiti che non hanno minimamente alcuna differenza tra di loro. Un paese, un mondo, dove uomini votano persone per gestire intere nazioni, quando non sono minimamente in grado di gestire sè stessi.

Questo succede quando dai le redini al culo, invece di darle alla testa.

Il che non significa che il culo non sia necessario o sia peggio della testa, significa che la testa fa la testa e il culo, il culo.

Significa che ci siamo evoluti per essere collaborativi e per essere sociali, e funzioniamo dannatamente bene così.

Se invece lasci le redini al culo, ecco cosa succede:

• Uomini che non hanno nemmeno le palle di rendere obbligatoria una misura preventiva per una pandemia che sta devastando il mondo.

• Uomini che non hanno le palle di fare nulla nè di dare ordini ad un popolino da quale dipendono, talmente fanno schifo.

• Uomini che, lasciati alla mercè delle loro decisioni, si ritrovano ad urlare al complotto o a dare sfiducia ad esperti che dovrebbero essere portati sul palmo della mano, come consiglieri di chi veramente saprebbe guidare e prendere decisioni.

In sintesi: un teatrino in cui uomini che non hanno la minima capacità decisionale e minimamente le palle per imporre e fare ciò che va fatto, si fanno pisciare in testa da altri uomini che non hanno la minima capacità di autogestirsi e vanno in completa crisi perchè non hanno guide e iniziano a fare teatrini su teatrini, gridando alla dittatura.

Ma se allontani il focus, vedi lo schema.

Qua si parla di complotti e poteri forti.

La verità è che non abbiamo nessun uomo alla guida e la gente perde completamente il controllo, fino ad eventi estremi come quelli che sfociano addirittura nel complottismo.

-L' autodeterminazione o liberta' di scelta sta nella natura stessa dell' essere umano; e'una tendenza vitale innata fondamentale per sopravvivere ( di cosa ho bisogno?  mangiare? dormire? scopare? cosa mi fa star bene?  male?). Il problema  che tu riferisci come " la gente non sa scegliere" dipende dal fatto che nella stragrande maggioranza delle relazioni si inoculi nelle menti fin da bambini l' idea che ci sia qualcuno di piu' esperto e onnisciente da cui dipende la nostra vita, da cui addirittura e' meglio! dipenda la nostra vita, perche' noi   a  quanto pare non essendo - in questo contesto- medici? virologi? pneumologi? esperti di statistica? politici? giornalisti? Dio? non siamo in grado di osservare, vagliare i dati, ragionare, valutare, decidere cosa sia meglio per noi.

 
 
-Purtroppo una pulsione intrinseca, come l' autodeterminazione, non la si puo' reprimere senza conseguenze, dannose. Frustrazione e cattiveria sono il risultato e cio' che comporta? La barricata, i fronti, no vax si vax in questo caso.
Ognuno di noi ha una legge interna che ci porta a fare la cosa piu' utile per la nostra sopravvivenza, e questa legge interna non ci viene concessa o tolta dallo Stato. Eppure attualmente -in Italia a livelli grotteschi- sovrastrutture esterne vogliono far credere che per mantenere la propria salute si debba rinunciare alla capacita' di autodeterminazione.   Sovrastrutture esterne che ti fanno la morale; non presentano dati, non assecondano come dovrebbe essere in una Repubblica costituzionale ( democratica fondata sul lavoro)  il contraddittorio e il dibattito trasparente; preferiscono ricattarti su diritti costituzionale fondamentali ( salute, lavoro, dignita')   e instillarti il senso di colpa per egoismo in caso non ti adegui e elevarti a cittadino modello per solidarieta' in caso contrario.  
 
-Una persona consapevole cioe' che segue il proprio sistema di riferimento e non quelli altrui, lo sente, proprio a livello viscerale, che non c'e' bisogno di coercizione in questo mondo, di entrare in conflitto con gli altri per ottenere qualcosa  di cui forse qualcuno crede tu debba aver bisogno, ma che tu sai non ti appartiene.
 Non so se qualcuno se ne e' mai accorto, ma chi vive e lascia vivere e' piu' altruista dei buonisti dogmatici.
 
 
Link to comment
Share on other sites

Inutile sprecarsi, cara Mya

fa parte della persona, ognuno nasce con la sua missione

chi e' nato schiavo non potra' mai capire 

ha bisogno sempre del suo pastore

non potrai mai convincere una mosca che il miele e' piu' buono della merda.

Bisogna arrendersi, ad un certo punto

Edited by Attato
Link to comment
Share on other sites

el pato
Il 16/9/2021 at 14:06, Human ha scritto:

 

 

Il 16/9/2021 at 14:06, Human ha scritto:

La verità è che non abbiamo nessun uomo alla guida e la gente perde completamente il controllo, fino ad eventi estremi come quelli che sfociano addirittura nel complottismo.

Permetti un paio di domande? 

Se la risposta è sì, te le scrivo sotto. In realtà avrei voluto fare una domanda quasi per ogni frase che hai scritto ma meglio per entrambi limitarsi a poche cose.

-Di quali eventi estremi parli?

-Cos'è per te il complottismo? Come lo definiresti? Non che mi interessi, lo chiedo solo perché mi è difficile immaginare eventi estremi che sfociano in qualcosa. Di solito c'è qualcosa che sfocia in eventi estremi, non il contrario. Io vedo gli eventi estremi come la foce, tu come il corso del fiume.

Tu ce l'hai una guida? O sei tu una guida? 

Se la risposta alla prima domanda è sì, chi è la tua guida?

 

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Mya ha scritto:
Non so se qualcuno se ne e' mai accorto, ma chi vive e lascia vivere e' piu' altruista dei buonisti dogmatici.
 

Penso che qualsiasi essere umano possa guardarsi attorno e comprende, da solo, quanto questa capacità sia totalmente assente nella maggior parte degli esseri umani.

Fossero tutti capaci di agire per il proprio benessere reale fattuale, non quello che si crede essere il bene per sè stessi, non ci troveremo certo in un mondo del genere.

Si creerebbero rapporti win-win, o al massimo lose-win, nessun rapporto sarebbe lose-lose.

In realtà, la maggior parte delle persone crede di sapere quale sia il proprio bene, e agisce di conseguenza.

Questa non è autodeterminazione, ma illusione.

E se questo è presente in forme di bisogno semplice, come può essere scopare -basta vedere il comportamento di molte donne e uomini in tal senso- figurati quanto si parla di concetti complessi e che richiedono anni per essere approfonditi.

Insomma, figurati cosa cazzo possa saperne il tizio su youtube che non ha neanche la terza media, cosa sia un vaccino, un virus o se faccia bene o meno vaccinarsi. Figurati se lui è in grado di autodeterminazione, sulla base di questi argomenti.

Può scegliere, certo, ma la scelta esatta implica una conoscenza che lui non ha. 

Per questo persone che hanno studiato anni e anni un certo argomento, decidono per lui, perchè lui non è in grado, in questo senso.

Ma tu difendi la libertà di scelta, e sei contraria all'obbligo.

Ci sta.

Ma ti ricordo che sei in una società.

Anche a me piacerebbe non pagare le tasse, a qualcun'altro potrebbe piacere invece l'idea di ammazzare un suo rivale, ad altri ancora di guidare senza patente e ad altri ancora di stuprare le donne che non gliela danno.

Sono tutte persone che stanno capendo i propri bisogni e vorrebbero espletarli.

Allora perchè lo Stato li obbliga al contrario, in tal senso?

Perchè siamo in una società. In una società ci sono diritti ma anche doveri.

Se tu sei al sicuro, protetta, e non sei merce da scambio sessuale tra uomini che si fanno la guerra, è perchè hai dei diritti e delle tutele da parte dello Stato, esattamente come tutti noi.

Questo è derivato da obblighi che devono pagare altre persone. 

Ora, come lo Stato tutela te, vuole tutelare altre persone più fragili.

Tu hai il diritto di scegliere di non farlo, ma devi anche prenderne le conseguenze.

Nessuno ti obbliga a stare qua.

Sei in grado di autodeterminarti, sai di cosa hai bisogno? Prendi e vai.

Il mondo è pieno di luoghi in cui non avrai nessun obbligo ma neanche nessuna tutela.

Se rimani, invece, stai facendo un patto con lo Stato. Lo Stato che protegge te, come protegge altre persone e per farlo ti sta ""obbligando"" a fare un'azione che magari per te è sbagliata, ma per lui, serve a tutelare te e una buona parte della popolazione.

Vivi e lascia vivere è un concetto che devi applicare a tutti, non solo a te stessa.

E questo concetto è valido se stiamo parlando di "obbligo vaccinale".

Se poi tu sei convinta che sia tutto un complotto e abbia ragione il tizio che si attacca la monetina sul braccio. 

È tutto un altro discorso, in quel caso è "fold", per me.

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, el pato ha scritto:

-Di quali eventi estremi parli?

-Cos'è per te il complottismo? Come lo definiresti? Non che mi interessi, lo chiedo solo perché mi è difficile immaginare eventi estremi che sfociano in qualcosa. Di solito c'è qualcosa che sfocia in eventi estremi, non il contrario. Io vedo gli eventi estremi come la foce, tu come il corso del fiume.

È una questione di semantica.

"Evento estremo" è da intendersi come una reazione o comportamento estremizzato, come ad esempio assalire dei medici in ospedale, perchè si pensa facciano parte di qualche complotto, o arrivare a credere, ad esempio, che ci vogliono controllare con dei microchip inseriti nei vaccini.

Per quanto riguarda il complottismo, è un fenomeno estremamente complesso da definire in poche righe. Ha alla sua radice molte motivazioni. Sono pensieri che nascono da un senso di inadeguatezza, insoddisfazione, inferiorità o bisogno di appartenenza di alcuni individui.

Si crede al complotto perchè non si vuol credere che la vita sia quella che è, nel bene e nel male. Perchè non si vuole avere colpe. Perchè ci fa paura sentirci piccoli. Perchè è più facile credere che ci sia qualcosa che ci nascondono e che sia colpa loro, piuttosto che ammettere la propria ignoranza, la propria piccolezza davanti alla furia della natura e della vita. Taluni credono per scaricare le proprie colpe, altri per emergere e sentirsi un'elitè rispetto al popolo di "pecore".

Il complotto agisce con gli stessi meccanismi della fede, per alcuni versi.

Non conosco, non so, e quindi mi invento una mia realtà che dia una spiegazione "logica e razionale" a tutto questo, perchè quello che mi presentano è troppo colpesso da comprendere, mi fa sentire troppo piccolo se funziona davvero così.

Così il fulmine casca e credi che sia stato Zeus. Così il covid emerge e pensi sia stato Bill Gates.

È per questo che sfocia in questo.

C'è l'evento estremo che genera poi il complotto nella mente dell'individuo.

5 ore fa, el pato ha scritto:

Tu ce l'hai una guida? O sei tu una guida? 

Se la risposta alla prima domanda è sì, chi è la tua guida?

Ho una guida, e non ne ho.

La mia guida sono io, e la mia guida non sono io.

Dipende dalla situazione e di cosa si parla.

Solo uno stupido può pensare di sapere tutto.

Così, per ciò che so, guido me stesso e sono maestro di me stesso.

Per ciò che non so e non conosco, mi affido volentieri ad altri.

 

Edited by Human
Link to comment
Share on other sites

Im_not_here

Ad Arona, vicino a Verbania cioè nel posto in cui è successo questo raccontato nell articolo è morto un 52 enne 1 ora dopo il vaccino. Ovviamente NESSUNAH CORRELLAZZIONE

infarto proprio dopo quando aveva fatto effetto.

Screenshot_20210917-232225_Chrome.thumb.jpg.d923541b3ba74d43e54a66cf68089f5f.jpg

Link to comment
Share on other sites

Back Door Man
14 minutes ago, Im_not_here said:

Ad Arona, vicino a Verbania cioè nel posto in cui è successo questo raccontato nell articolo è morto un 52 enne 1 ora dopo il vaccino. Ovviamente NESSUNAH CORRELLAZZIONE

Io lo trovo divertente. Soprattutto la tempistica 😂

L'unico che non l'avrà trovato divertente è morto.

 

Ha avuto pure il tempo di andare a morire a casa 😂

 

 

Link to comment
Share on other sites

Sensei10
11 ore fa, Mya ha scritto:

-L' autodeterminazione o liberta' di scelta sta nella natura stessa dell' essere umano; e'una tendenza vitale innata fondamentale per sopravvivere ( di cosa ho bisogno?  mangiare? dormire? scopare? cosa mi fa star bene?  male?). Il problema  che tu riferisci come " la gente non sa scegliere" dipende dal fatto che nella stragrande maggioranza delle relazioni si inoculi nelle menti fin da bambini l' idea che ci sia qualcuno di piu' esperto e onnisciente da cui dipende la nostra vita, da cui addirittura e' meglio! dipenda la nostra vita, perche' noi   a  quanto pare non essendo - in questo contesto- medici? virologi? pneumologi? esperti di statistica? politici? giornalisti? Dio? non siamo in grado di osservare, vagliare i dati, ragionare, valutare, decidere cosa sia meglio per noi.

 
 
-Purtroppo una pulsione intrinseca, come l' autodeterminazione, non la si puo' reprimere senza conseguenze, dannose. Frustrazione e cattiveria sono il risultato e cio' che comporta? La barricata, i fronti, no vax si vax in questo caso.
Ognuno di noi ha una legge interna che ci porta a fare la cosa piu' utile per la nostra sopravvivenza, e questa legge interna non ci viene concessa o tolta dallo Stato. Eppure attualmente -in Italia a livelli grotteschi- sovrastrutture esterne vogliono far credere che per mantenere la propria salute si debba rinunciare alla capacita' di autodeterminazione.   Sovrastrutture esterne che ti fanno la morale; non presentano dati, non assecondano come dovrebbe essere in una Repubblica costituzionale ( democratica fondata sul lavoro)  il contraddittorio e il dibattito trasparente; preferiscono ricattarti su diritti costituzionale fondamentali ( salute, lavoro, dignita')   e instillarti il senso di colpa per egoismo in caso non ti adegui e elevarti a cittadino modello per solidarieta' in caso contrario.  
 
-Una persona consapevole cioe' che segue il proprio sistema di riferimento e non quelli altrui, lo sente, proprio a livello viscerale, che non c'e' bisogno di coercizione in questo mondo, di entrare in conflitto con gli altri per ottenere qualcosa  di cui forse qualcuno crede tu debba aver bisogno, ma che tu sai non ti appartiene.
 Non so se qualcuno se ne e' mai accorto, ma chi vive e lascia vivere e' piu' altruista dei buonisti dogmatici.
 
 

Ma è un post serio? 

Hanno riaperto le iscrizioni all'Università della Vita.

Link to comment
Share on other sites

Back Door Man
10 minutes ago, Back Door Man said:

Io lo trovo divertente. Soprattutto la tempistica 😂

L'unico che non l'avrà trovato divertente è morto.

 

Ha avuto pure il tempo di andare a morire a casa 😂

 

 

Infarto e morte dopo un'ora dall'iniezione.

È figo. Sembra studiato da un medico pazzo.

Perché se muori sul posto dai scandalo e non è un bello spettacolo.

Se muori dopo mezz'ora potresti essere sempre nei dintorni e la gente vede.

Ma dopo un'ora è perfetto 👍

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.