Jump to content
Matt.Hew

Avete notato che ci sono persone che sembrano essere "collocate" fuori da tutto e da tutti?

Recommended Posts

Matt.Hew

Faccio questa domanda perché ritengo il fenomeno tanto interessante quanto inquietante e perché sono convinto che. per taluni, la cosa abbia un impatto non indifferente anche in ambito seduttivo ☺️

Sono quelle persone che, per qualche ragione misteriosa, non vengono accettate, gradite o comunque percepite per quello che sono nei contesti sociali comuni. Persone che non sono né più brutte, né più stupide o più antipatiche delle altre, ma che trasmettono "qualcosa" di diverso. E senza che esse facciano niente di concreto per farsi odiare gli altri, come per un meccanismo collettivo di autodifesa, le ignorano, le evitano o le attaccano. In alcuni casi invece vengono immediatamente idealizzate ed amate, anche qui senza un motivo razionale.

Queste persone possono anche avere delle doti oggettive (come la simpatia, un bell’aspetto ecc) e dimostrare concretamente il loro valore, ma qualsiasi cosa esse facciano, in qualsiasi modo esse si presentino (da introverse ad estroverse, da esuberanti a sensibili, da calme a disinibite) vengono comunque percepite come qualcosa di “estraneo” e vengono viste più come degli elementi da neutralizzare, che altro, e le loro eventuali doti vengono abilmente ignorate in favore di qualcuno di meno “complesso”, ma più appariscente o inseribile.

Come se tra loro e gli altri vi fosse un muro, una distanza invisibile, quel "qualcosa" che appunto le rende diverse e genera le reazioni più strane.

Cosa ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edo
4 minuti fa, Matt.Hew ha scritto:

Cosa ne pensate?

Che hai già aperto una discussione identica con le stesse parole e ti avevamo già risposto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riso soffiato
Posted (edited)
29 minuti fa, Matt.Hew ha scritto:

Faccio questa domanda perché ritengo il fenomeno tanto interessante quanto inquietante e perché sono convinto che. per taluni, la cosa abbia un impatto non indifferente anche in ambito seduttivo ☺️

Sono quelle persone che, per qualche ragione misteriosa, non vengono accettate, gradite o comunque percepite per quello che sono nei contesti sociali comuni. Persone che non sono né più brutte, né più stupide o più antipatiche delle altre, ma che trasmettono "qualcosa" di diverso. E senza che esse facciano niente di concreto per farsi odiare gli altri, come per un meccanismo collettivo di autodifesa, le ignorano, le evitano o le attaccano. In alcuni casi invece vengono immediatamente idealizzate ed amate, anche qui senza un motivo razionale.

Queste persone possono anche avere delle doti oggettive (come la simpatia, un bell’aspetto ecc) e dimostrare concretamente il loro valore, ma qualsiasi cosa esse facciano, in qualsiasi modo esse si presentino (da introverse ad estroverse, da esuberanti a sensibili, da calme a disinibite) vengono comunque percepite come qualcosa di “estraneo” e vengono viste più come degli elementi da neutralizzare, che altro, e le loro eventuali doti vengono abilmente ignorate in favore di qualcuno di meno “complesso”, ma più appariscente o inseribile.

Come se tra loro e gli altri vi fosse un muro, una distanza invisibile, quel "qualcosa" che appunto le rende diverse e genera le reazioni più strane.

Cosa ne pensate?

 

Edited by Riso soffiato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riso soffiato
Adesso, Riso soffiato ha scritto:

Ma a dire il vero non penso sia cosi. Nel senso che in ogni contesto troviamo chi ci ama chi ci odia e chi è indifferente. Questo pensiero parte dall'idea che NON dobbiamo e possiamo piacere a tutti. Se poi stiamo sul cavolo a tutti allora c'èntra come ci poniamo. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Micerino
30 minuti fa, Matt.Hew ha scritto:

Faccio questa domanda perché ritengo il fenomeno tanto interessante quanto inquietante e perché sono convinto che. per taluni, la cosa abbia un impatto non indifferente anche in ambito seduttivo ☺️

Sono quelle persone che, per qualche ragione misteriosa, non vengono accettate, gradite o comunque percepite per quello che sono nei contesti sociali comuni. Persone che non sono né più brutte, né più stupide o più antipatiche delle altre, ma che trasmettono "qualcosa" di diverso. E senza che esse facciano niente di concreto per farsi odiare gli altri, come per un meccanismo collettivo di autodifesa, le ignorano, le evitano o le attaccano. In alcuni casi invece vengono immediatamente idealizzate ed amate, anche qui senza un motivo razionale.

Queste persone possono anche avere delle doti oggettive (come la simpatia, un bell’aspetto ecc) e dimostrare concretamente il loro valore, ma qualsiasi cosa esse facciano, in qualsiasi modo esse si presentino (da introverse ad estroverse, da esuberanti a sensibili, da calme a disinibite) vengono comunque percepite come qualcosa di “estraneo” e vengono viste più come degli elementi da neutralizzare, che altro, e le loro eventuali doti vengono abilmente ignorate in favore di qualcuno di meno “complesso”, ma più appariscente o inseribile.

Come se tra loro e gli altri vi fosse un muro, una distanza invisibile, quel "qualcosa" che appunto le rende diverse e genera le reazioni più strane.

Cosa ne pensate?

Ti avevamo già risposto. 

Comunque ho cercato il titolo del topic online ed ho scoperto che lo hai aperto anche in altri siti kek

Share this post


Link to post
Share on other sites
Orph

Credo sia la 3/4 che viene riaperta uguale, non so al limite riesuma le precedenti no?

Anche il senso di fare cosi a ripetizione mi resta ignoto 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Milosevic
11 ore fa, Matt.Hew ha scritto:

Faccio questa domanda perché ritengo il fenomeno tanto interessante quanto inquietante e perché sono convinto che. per taluni, la cosa abbia un impatto non indifferente anche in ambito seduttivo ☺️

Sono quelle persone che, per qualche ragione misteriosa, non vengono accettate, gradite o comunque percepite per quello che sono nei contesti sociali comuni. Persone che non sono né più brutte, né più stupide o più antipatiche delle altre, ma che trasmettono "qualcosa" di diverso. E senza che esse facciano niente di concreto per farsi odiare gli altri, come per un meccanismo collettivo di autodifesa, le ignorano, le evitano o le attaccano. In alcuni casi invece vengono immediatamente idealizzate ed amate, anche qui senza un motivo razionale.

Queste persone possono anche avere delle doti oggettive (come la simpatia, un bell’aspetto ecc) e dimostrare concretamente il loro valore, ma qualsiasi cosa esse facciano, in qualsiasi modo esse si presentino (da introverse ad estroverse, da esuberanti a sensibili, da calme a disinibite) vengono comunque percepite come qualcosa di “estraneo” e vengono viste più come degli elementi da neutralizzare, che altro, e le loro eventuali doti vengono abilmente ignorate in favore di qualcuno di meno “complesso”, ma più appariscente o inseribile.

Come se tra loro e gli altri vi fosse un muro, una distanza invisibile, quel "qualcosa" che appunto le rende diverse e genera le reazioni più strane.

Cosa ne pensate?

@Matt.Hew Non è che tu ti ci identifichi ? Sembri un pò troppo fissato su questo aspetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lucerosa
8 minuti fa, Milosevic ha scritto:

@Matt.Hew Non è che tu ti ci identifichi ? Sembri un pò troppo fissato su questo aspetto.

Ma va... Chiede per un amico...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Serio79

Sei collocato male perchè hai sbagliato ufficio di collocamento...

Guarda che non è una battuta la mia...non del tutto almeno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.