Jump to content

approccio su mezzi pubblici: miglior tecnica


iSed
 Share

Recommended Posts

thehappyunicorn

@iSed

Il mio riferimento in queste cose sono gli anziani, loro sanno che la vita è agli sgoccioli. Hai visto come parlano tra loro anche se non si conoscono? Io ho le miei regole personali per avvicinare le persone, devono essere a portata di parola. Ad esempio una ragazza vicino a me dove al massimo mi devo solo sporgere un poco. Butto così una parola (in genere spiritosa) riferita alla situazione. Uso molto come spunto ciò che indossano, ma posso usare anche il tempo. E poi dire 'sì,  in effetti non era molto originale' sorridendo, se non ho di meglio. Uso una specie di sesto senso per vedere se valga la pena. Importantissimo vedere la primissima reazione che hanno, se è di fastidio lascio immediatamente il colpo con un sorriso. Le persone sono spesso nel loro mondo ma molto spesso sono anche insoddisfatte della loro vita, non fanno molto per cambiarla ma sono aperte se fai il primo passo. Il tutto deve essere naturale. Pensa agli anziani. L'entrata deve essere diretta, come se parlassi ad una amica. Ha le cuffie e le sei vicino 'è la mia canzone preferita' anche se non la senti. Se reagisce bene le puoi dire che non la sentivi sul serio e volevi solo darle fastidio, ridendo (chiaro che è un teasing), se si toglie le cuffie scazzata le fai 'scusa, è che mi piace proprio questa canzone' fai un sorriso e morta lì. Non saluto mai come entrata perché il saluto è di intralcio solo. Non do mai la mano per lo stesso motivo, anche pre covid intendo. Dico la mia piccola frase divertente direttamente: 'hai la sciarpa che si intona benissimo con la copertina del libro '. Se senti che la cosa è ben accetta continuo. Se sento negatività o irritabilità, faccio il mio sorriso e basta. L'importante è essere a portata di parola (non mi avvicino,  la situazione deve essere già a mia distanza), sentire se è il caso, e fare la piccola entrata scherzosa. Pensa ai vecchi. Loro danno l'esempio. Pensa a loro e a cosa sanno di quanto breve è la vita 

Edited by thehappyunicorn
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
TommyShelby

Provare a parlare così dal nulla con una ragazzo o un ragazzo secondo me non è consigliabile, soprattutto in questo periodo. Tuttavia, se capita un evento esterno che "scatena" la conversazione, ci si può provare ad attaccare bottone in un mezzo pubblico. 

In tal caso non si ha nulla da perdere e si trascorerrebero solo degli attimi piacevoli e sfidanti.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
LaArchi80
Il 22/10/2020 at 23:20, Nova87 ha scritto:

Da amici so che qui le reazioni non sono bellissime, si pensa sempre al maniaco 🤣 Un peccato!

Ma quando su 10 esperienze 9 e mezzo erano in effetti maniaci... è inevitabile che poi gli metti un timbro appena si avvicinano!

Link to comment
Share on other sites

Davide7777
On 9/7/2021 at 2:26 AM, TommyShelby said:

Provare a parlare così dal nulla con una ragazzo o un ragazzo secondo me non è consigliabile, soprattutto in questo periodo. Tuttavia, se capita un evento esterno che "scatena" la conversazione, ci si può provare ad attaccare bottone in un mezzo pubblico. 

In tal caso non si ha nulla da perdere e si trascorerrebero solo degli attimi piacevoli e sfidanti.

Non c'è bisogno di chissà quale evento esterno servito su un piatto di argento per poter attaccare bottone con una ragazza, il vero problema è quando la tua voglia di farti quella determinata tipa viene soppressa dall'ansia causata dalle pippe mentali.(Ha le cuffie, sta leggendo un libro quindi la disturbo, chissà cosa penserà il vecchietta dall'altro lato del marciapiede)

 

Link to comment
Share on other sites

TommyShelby

Beh diciamo che un evento esterno semplificherebbe il lavoro. Certo che puoi parlare dal nulla con una ragazza, ma bisogna vedere poi come reagisce quest'ultima.

Link to comment
Share on other sites

Yuber
Il 19/10/2020 at 17:53, iSed ha scritto:

Molte volte vedo ragazze sui mezzi pubblici totalmente immerse nel loro mondo virtuale: sguardo fisso sul telefono, cuffiette e zero capacità di guardarsi intorno.

In questi casi qual è la miglior strategia per tentare di aprire la conversazione? Io do sempre la precedenza all'approccio contestuale ma qui lo trovo poco attuabile perchè loro si autoescludono da ciò che succede, quindi richiamo la loro attenzione con una domanda e poi cerco di collegarmi subito in chiave ironica a quanto stanno facendo (se ascoltano musica, se leggono, se giocano al telefono)...probabilmente non è il massimo ma non ho trovato di meglio. Voi come fate in questi casi?

Guarda amico fa sempre onore ad andare a parlare con una tipa , che sia sul treno, autobus, supermercato ecc. ma nel contempo capisco anche il cinismo degli altri utenti che ti hanno risposto.

Vabene che c'è il covid e quindi è più difficile la socializzazione ecc. 

Io credo però che se una ragazza ti piace , devi andare a parlarle perchè magari non la ribecchi più e soprattutto non puoi tornare a casa col pensiero che potevi approcciarla e non lo hai fatto.

Poi quel che sarà sarà.

Comunque aspettati che in contesti del genere , le tipe ti rispondano con delle uscite freddissime ma questo come hai detto anche tu non è un alibi per non provarci .

Un abbraccio.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.