Jump to content

Una mia teoria sulle persone che si dividono in sadiche e masochiste


Salvatore93
 Share

Recommended Posts

Salvatore93

Rifletto spesso sui miei errori e su dove ho potuto sbagliare in passato, per non sbagliare più.

Condivido con voi questa mia riflessione in particolare e attendo vostri riscontri in merito.

Ho notato che uno dei miei più grandi errori è stato fare il sadico con le sadiche e, soprattutto, il masochista con le masochiste.

Ad esempio, in passato sono stato attratto da una mia conoscente, la quale era pazza di me. 

Ci siamo conosciuti in una chat, ci siamo incontrati dopo 3/4 mesi.

Perchè era pazza di me? Perchè io non la consideravo nulla di che. Perchè parlando, lei cercava di capire se io fossi in cerca di una cosa seria o se volessi solo divertirmi. E appunto parlandole, le dicevo chiaramente che volevo solo divertirmi con più ragazze possibili. 

Lei ha iniziato a frequentare i posti che frequentavo io nella speranza di incontrarmi, e a forza di frequentarli ci siamo incontrati davvero. 

Io l'ho baciata, le volte dopo lei ci stava a baciarci, facevo il tutto continuando anche a farle capire che non ero comunque disposto ad impegnarmi.

E' andato tutto bene, fino a quando, mentre ci stavamo baciando, arriva il viscido che ci prova con tutte. Cerca di strapparmela via mentre mi ci stavo baciando (avevamo solo 18 anni, per quello parlo di baci e non di sesso, anche se effettivamente due botte avrei potuto anche dargliele all'epoca). Io stavo per intenerirmi nei suoi confronti, la trattavo come un agnellino innocente da proteggere dalle grinfie del lupo cattivo. Ma, dalla volta dopo, lei è fredda nei miei confronti. Nel giro dei 4 mesi successivi si lascia e mette con 3 uomini diversi. L'ultimo dei quali è proprio il viscido di cui vi ho appena parlato.

La prima serata che l'ho vista fredda mi sono messo a rimorchiare e ho conosciuto una con cui sono poi stato per un paio di mesetti. Dopo essermi lasciato con questa, in una serata, mi scopo la cugina della stronzetta che ha cambiato 3 uomini diversi. Quasi davanti ai suoi occhi. La volta dopo, la stronzetta, mi ha ricercato anche in quel senso. Da lì non l'ho più voluta. 

Siamo rimasti comunque in buoni rapporti. L'ho studiata in questi anni, non tanto per farle qualche avance, ma per cercare di capire un po' meglio le donne tramite lei. 

Lei andava cercando uomini che la trattavano male, anche umiliandola e facendola sentire una nullità. Li trovava e ci rimaneva insieme per molto tempo. Intanto, io facevo l'amichetto senza cazzo che la ascoltavo. Lei mi raccontava che stava con tipi che facevano complimenti ad altre quando stavano con lei, di tipi che la picchiavano o che a letto pensavano solo a se stessi e la lasciavano sempre insoddisfatta.

Quando non capivo bene che esistevano sadici e masochisti, le dicevo cose del tipo: "mi dispiace che lui ti tratti così, tu meriti uno che ti faccia stare bene, stai anche ipogamando, potresti davvero avere molto di meglio". 

Però lei non era interessata a chi la trattava come un essere umano. Era annoiata da chi la trattava decentemente. E anche quando trovava un "bravo ragazzo", cercava di stimolare il suo lato cattivo nella speranza che ci fosse. 

Ricordo che una volta, passato tutto il periodo dei suoi 4 uomini, a distanza di qualche anno, avrei voluto andarci a letto, ma poi non sono riuscito nell'intento perchè ero troppo gentile.

Quindi, niente. 

Io neanche la approcciavo perchè avevo paura di infastidirla. Mentre lei voleva che io la prendessi a mazzate sulla gobba e la scopassi senza il minimo rispetto.

Ho sbagliato perchè ho fatto il masochista con una masochista.

Facevo dei ragionamenti sbagliati: pensavo di dover essere gentile con chi veniva sempre maltrattata e veniva a farsi commiserare solo per il gusto di fare pena alla gente. 

Ogni volta, lei si faceva scopare dai più viscidi. Svantaggiando chi la trattava meglio. Che a quel punto non aveva davvero il minimo interesse a trattarla bene.

Ora appena una mi dice che viene sempre maltrattata, non dico più "povera stella, ecc ecc". Anzi, dico "eh vabbè io avrei fatto di peggio, è stato fin troppo umano lui".

LA MASOCHISTA DESIDERA VERAMENTE ESSERE MALTRATTATA. 

Questo concetto ci ha messo anni ad entrarmi in testa.

Ho potuto pian piano dare sfogo al mio lato sadico con questa consapevolezza, pensare più egoisticamente, pensare più al mio piacere che a quello delle tipe, fregarmene se mi dicono "no, non voglio uscire con te", e rispondere loro su whatsapp come se le stessi facendo un favore. Perchè ne ho tante altre da scopare, non posso stare tutto il tempo ad ascoltare le loro lagne.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...