Vai al contenuto

Tecnica presa da un comico


AlanCarter
 Condividi

Messaggi raccomandati

AlanCarter

Questa tecnica l'ho provata in passato con buoni esiti. Funziona così....si inizia a fare un discorso o si rilancia un argomento trattato prima dicendo cose che suscitino imprevedibilità e stupore e a un certo punto si spezza il tutto uscendosene con un "cmq non è vero un cazzo!"

Esempio....si inizia a dire: "la bellezza perfetta di una donna mi annoia perchè blablabla" detto con serietà e convinzione e poi negare tutto subito dopo con un "non è vero un cazzo!" o variante "ci hai creduto? hai fatto male perchè non è vero un cazzo!"

La tecnica ha il pregio di sbilanciare l'hb e creare un'onda emozionale di sicuro effetto. Con il discorso imprevedibile la stupiamo e con la negazione subito dopo la stupiamo un'altra volta a distanza ravvicinata. :rolleyez:

Altra variante: fare un discorso che suona marcatamente da AFC e poi negare con il solito "cmq non è vero un cazzo!"

Questa tecnica l'ho vista fare a un comico alcuni anni fa al Maurizio Costanzo Show. Non era un comico famoso come Iacchetti o Covatta. Non ricordo il suo nome, era un comico semi-sconosciuto che mi sembra avesse una voce simile a quella di Luca Laurenti. Diceva stronzate a raffica o nonsense paurosi negandoli subito dopo e grazie a questo giochino faceva veramente sbellicare dalle risate.

Questa cosa mi ha insegnato che bisogna attentamente studiare i comici e le strutture del loro repertorio perchè se ne possono cavare cose molto interesanti.

Link al commento
Condividi su altri siti

zlatan
La tecnica ha il pregio di sbilanciare l'hb e creare un'onda emozionale di sicuro effetto. Con il discorso imprevedibile la stupiamo e con la negazione subito dopo la stupiamo un'altra volta a distanza ravvicinata. :ROTFL:

Per avere un miglior risultato bisogna essere bravi particolarmente con le espressioni facciali, IMHO.

Imprevedibilità si crea ovviamente, bisogna stare attenti a non esagerare sennò ci prendono per degli squilibrati! :rolleyez:

Questa cosa mi ha insegnato che bisogna attentamente studiare i comici e le strutture del loro repertorio perchè se ne possono cavare cose molto interesanti.

Ti quoto in pieno Alan, è una cosa che ho sempre pensato. Per esempio Zelig, che l'ho sempre guardato ( e molte puntate le ho anche registrate) visto che sono un amante delle caxxate, può essere un buono spunto per trovare battute simpatiche, poi volendo si possono modificare e adattarle ad un nostro contesto. :ROTFL:

Zlatan

Link al commento
Condividi su altri siti

Sting
Questa tecnica l'ho provata in passato con buoni esiti. Funziona così....si inizia a fare un discorso o si rilancia un argomento trattato prima dicendo cose che suscitino imprevedibilità e stupore e a un certo punto si spezza il tutto uscendosene con un "cmq non è vero un cazzo!"

Fantastico.

Mi hai ricordato Guzzanti che imitava Bertinotti, con tutte le sue teorie di sinistra e poi esplodeva alla fine con 'ma e' chiaVo che e' tutta una cazzata ! ti sto Vaccontando una maVea di cazzate !' ahahahah

Link al commento
Condividi su altri siti

Emperor

Ottimo!

Quel genere di umorismo basato un pò sull'assurdo che si trova anche in maurizio milani (o milesi, boh).

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 anni dopo...
  • 2 settimane dopo...
robinson

può esser buona secondo me ma solo con lo scopo di sorprenderla e farle capire che facciamo e diciamo cio che vogliamo senza chiedere il permesso a nessuno. Attenzione però a non esagerare nel farla ridere con le battute, diventerebbe sessualmente controproducente :downtown:

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...