Vai al contenuto

Riflessione sulla mia vita ma sopratutto sui Pua!


XXchaking
 Condividi

Messaggi raccomandati

XXchaking

Premessa: Se non avete niente da fare leggetelo tutto altrimenti solo la fine…:kclose:

Ciao a tutti gli aspiranti Puer di IS e a tutti i Veter-ani, è da un sacco che non scrivo sul forum, anche se continuo sempre a leggere i topic nuovi che escono ogni giorno. Scrivo perchè mi sento un sacco giù e penso che magari scrivendo e rivedendomi dentro, posso cercare di uscire da questa crisi temporanea. Dunque Facciamo un resoconto generale della situazione: è da + di un anno che ho conosciuto il fantastico mondo di Is e fidst(ora loverart) che sinceramente non ricordo nemmeno come ho fatto a trovarli :ROTFL:. All'inizio pensavo che siti del genere non esistessero o per meglio dire non pensavo che in rete esistesse questo tipo di materiale e che nella mia vita avrei sempre dovuto cercare risposte da solo a qualsiasi cosa, visto che ho perso quasi del tutto la fase adolescenziale di esperienze con le hb. Mi ritrovavo sperduto e non sapevo cosa fare anche perchè pensavo che ormai ero destinato a diventare un nerd attaccato 24h su 24h al computer e ai videogiochi e che avrei avuto una vita sociale pressoché nulla. Poi trovando Is ho finalmente visto la luce ho finalmente trovato "le risposte" che non avrei dovuto cercare da solo. Nonostante questo però dopo vari mesi di letture varie lasciato perdere tutto, ero ritornato un afc come prima, ero riuscito a capire qualcosa prima stavo finalmente aprendo gli occhi sul mondo che mi circondava e non mi limitavo soltanto a viverci dentro; ma c’era qualcosa che era tornato in me che mi impediva di continuare. Arriviamo a questa estate, un mio amico natural-pariolo (sarà per via che è sfonnato di soldi che riesce ad avere tutte le donne de sto mondo) mi ha fatto vedere come era la vita reale e che quello che facevo io era sbagliato. Ora cosè che sbagliavo in tutti questi anni e perchè non riuscivo a fare quel magico passo che ti consentiva di entrare nel mondo della seduzione e di lasciar perdere la vecchia vita? Mi sono reso conto che per esempio i videogiochi mi davano dipendenza, quando stavo davanti ad un videogioco ero un ebbete come un amoeba e dopo aver fatto una partita a qualche gioco mi rendevo conto che in realtà facevo male a perdere tempo cosi, e che i videogiochi non portano nessuna utilità. Ma non riuscivo a farne a meno, magari la sera prima di andare a dormire dicevo domani basta lascio perdere i videogiochi e ricomincio a studiare la seduzione, l'indomani invece era come il giorno prima e più andavo avanti più scendevo nel baratro degli afc. Poi questo mio amico mi ha illuminato e mi ha fatto capire che la gente che frequentavo e la musica che ascoltavo mi rendeva tale. Riflettendo poi tra me, qualche tempo fa sono giunto a questa conclusione, che il metal deprime. Adesso i metallari di Is mi ammazzano! ma è cosi mi sono reso conto che quella musica mi deprimeva e che mi bloccava dal fare il passo per migliorare la mia vita. Questo anche per colpa delle gente che frequentavo, mi sono reso conto che in realtà erano tutti afc e che non concluderanno mai niente di buono nella vita (non si parla solo di hb ma anche nella vita in generale) e allora da li ho FINALMENTE APERTO GLI OCCHI! Adesso quando vedi i miei ex compagni li guardo con un distacco come se loro stessero 10 piani sotto di me, perchè so che loro non concluderanno mai niente di buono, io invece sono riuscito a capire cosa volevo dalla vita e sto lottando per averle mentre loro sono solo marionette delle società. Adesso quando li guardo, ma non solo loro, anche per esempio in giro le persone che si vestono tutte in modo stranissimo solo per farsi notare sono in realtà falliti della società. Ieri per esempio dopo 2 mesi sono ritornato al mio vecchio pub dove ogni sabato andavamo insieme a tutto il mio gruppo e sapete una cosa?mi sentivo a disagio! Perché vedevo loro, gente che si ubriaca, che parla di pasticche, che rolla canne e mi sentivo male solo a stare vicino a loro! Vedevo in loro cosa sarei diventato se avessi continuato per quella strada, e più vado avanti più vedo che sto facendo la scelta giusta, ho cambiato stile di musica, modo di vestirmi modo di pensare, certo ancora adesso soffro perché adesso come adesso non mi è rimasto più nessuno del mio mondo vecchio, sono rimasto solo, e anche se fa male continuo ad andare avanti perchè ho visto che frequentare gente cosi e condurre una vita da ameba era totalmente distruttivo.

Mi sono fermato un giorno a pensare a questa semplice cosa: Qualè lo scopo della mia esistenza?

È da li mi sono risposto: bhè avere un bel lavoro per guadagnare tanti soldi, ma per farci cosa? Godermi la vita? Ok ma i soldi non sono tutto per godersi la vita. La famiglia? Troppo presto per pensarci!!! E allora mi sono detto bhè un bel lavoro per guadagnare e soprattutto avere ragazze che possano soddisfare ogni mio desiderio, almeno per adesso che sono giovane! E sopratutto non farmi mettere i piedi in testa da nessuno!

Per che qui ragazzi, forse si da per scontato o forse non ci si rende conto, non si parla solo di riuscire nella vita con le ragazze, ma riuscire a diventare qualcuno nella VITA! Imparare a non farsi mettere i piedi in testa da nessun, AVERE GLI ATTRIBUTI QUADRATI! Non più essere un pupazzo nella società che subisce, subisce, subisce e non fa niente per reagire, tanto c’è Federica che li aiutà! Perché sinceramente, pensate che un afc possa riuscire a stare sopra un Pua coi fiocchi? Imparare a diventare Pua significa anche REALIZZARSI nella vita, vincere le proprie paure, dare un senso a questa vita, e cercare di godersela fino in fondo in ogni sua sfumatura. Fare di ogni giorno un tesoro per la nostra esistenza.

Conclusione. Adesso finalmente apro gli occhi nel mondo reale e non nel castello in aria che mi costruivo nella mia mente, perché è da li che nasce tutto, ma di questo ne parlerò in un altro topic che aprirò a breve, sennò troppe cose insieme

Special thanks:

GRAZIE IS

Di cuore davvero, è stato il mio trampolino che mi ha permesso di uscire del mio stato di sfigato cui ero.

Preparatevi ragazzi tra qualche tempo ci sarà un altro pua in circolazione!

Link al commento
Condividi su altri siti

Sting

Uaaaaaaaaa

Complimenti XX

Questo si' che e' parlare !

Vero che ora ti senti come se ti fossi liberato da delle catene ? :kclose:

Stai facendo la scelta migliore che potevi regalarti : la LIBERTA'.

La vita e' tua , solo tua e di nessun altro. Scegli tutto cio' che ti rende felice.

Dai vestiti, al lavoro, agli amici, alle ragazze, quello che vuoi, ma SCEGLI !

Cristo, come uomini abbiamo la LIBERTA' di scelta e non la sfruttiamo per soddisfare la cosa piu' importante di tutte : NOI !

Attenzione , non parlo di liberta' fare qualunque cosa e di ammazzare le persone

Parlo della liberta' di pensiero , di dire addio a quelli che consideravamo amici e che invece sono solo un ostacolo alla nostra crescita di uomini, perche' ci siamo resi conto che non condividono i nostri stessi valori.

Liberta' di fare una cosa che ci piace indipendentemente da quello che pensano gli altri, per il gusto di farla e non per cercare approvazione.

Liberta' di cazziare una ragazza che si comporta male con noi.

Liberta' di rubare un bacio, se lo desideriamo ardentemente

XX continua cosi'...vedrai che appena arriveranno i risultati (e non tarderanno ad arrivare se mantieni questo atteggiamento) , dicevo, appena arriveranno i primi risultati, ti piacera' cosi' tanto accettare nuove sfide, che non vorrai piu' tornare indietro allo stato di AFC.

Quindi ora vai fuori dalle palle e inizia a praticare ! :ROTFL:

Mi fermo qui, ci hai gia' pensato tu a scrivere un mucchio di parole ehehe

Porca miseria, quando leggo post come questo e' come se mi lanciate l'osso lontano lontano e corro a prenderlo...poi tanto ve lo riporto ahahahah

Modificato da Sting
Link al commento
Condividi su altri siti

XXchaking

Grazie Sting le tue parole contribuiscono a farmi capire che sto facendo le scelte giuste adesso.

Bhè in effetti non mi sono regolate con i caratteri! ne ho scritti veramente tanti ma ne sentivo il bisogno.

Sul fatto della libertà hai pienamente ragione, noi abbiamo la facoltà di sciegliere ciò che è meglio per noi anche se nn ce ne rendiamo conto, e cmq queste scelte non devono condizionare la libertà altrui.

Solo adesso mi rendo conto di quanto è bello respirare l'aria!

Modificato da XXchaking
Link al commento
Condividi su altri siti

^X^
Riflettendo poi tra me, qualche tempo fa sono giunto a questa conclusione, che il metal deprime. Adesso i metallari di Is mi ammazzano! ma è cosi mi sono reso conto che quella musica mi deprimeva e che mi bloccava dal fare il passo per migliorare la mia vita. Questo anche per colpa delle gente che frequentavo, mi sono reso conto che in realtà erano tutti afc e che non concluderanno mai niente di buono nella vita (non si parla solo di hb ma anche nella vita in generale) e allora da li ho FINALMENTE APERTO GLI OCCHI! Adesso quando vedi i miei ex compagni li guardo con un distacco come se loro stessero 10 piani sotto di me, perchè so che loro non concluderanno mai niente di buono, io invece sono riuscito a capire cosa volevo dalla vita e sto lottando per averle mentre loro sono solo marionette delle società. Adesso quando li guardo, ma non solo loro, anche per esempio in giro le persone che si vestono tutte in modo stranissimo solo per farsi notare sono in realtà falliti della società. Ieri per esempio dopo 2 mesi sono ritornato al mio vecchio pub dove ogni sabato andavamo insieme a tutto il mio gruppo e sapete una cosa?mi sentivo a disagio! Perché vedevo loro, gente che si ubriaca, che parla di pasticche, che rolla canne e mi sentivo male solo a stare vicino a loro! Vedevo in loro cosa sarei diventato se avessi continuato per quella strada, e più vado avanti più vedo che sto facendo la scelta giusta, ho cambiato stile di musica, modo di vestirmi modo di pensare, certo ancora adesso soffro perché adesso come adesso non mi è rimasto più nessuno del mio mondo vecchio, sono rimasto solo, e anche se fa male continuo ad andare avanti perchè ho visto che frequentare gente cosi e condurre una vita da ameba era totalmente distruttivo.

Ma no che non ti ammazzo! :)

Vorrei solo che tu non confondessi le cause con gli effetti: stai vivendo un bellissimo momento di rottura con il tuo passato ed è assolutamente naturale che tu veda certe cose che facevi con disprezzo.

Però questo potrebbe essere (anzi spero che lo sia) il primo di una lunga serie di cambiamenti della tua vita, altri ne verranno fintanto che tu deciderai di tenere in pugno la tua vita.

E' importante che tu capisca che non è la musica metal che deprime: era il tuo vecchio io ad essere depresso e antisociale, e ha trovato nel metal una valvola di sfogo.

Però potrei raccontarti una storia di vita completamente opposta: la mia.

Ho sempre frequentato quel tipo di persone che tu adesso idealizzi, finchè il mio senso di estraneità e il mio disgusto non ha superato i livelli di soglia; 3 anni fa ho trovato il mio eden proprio negli ubriaconi festivaroli che ora frequento assiduamente. E esattamente come te, quando mi ritrovo in mezzo alla "gente perbene" che parla solamente di cazzate e non è in grado di collegare due avvenimenti in croce per farne un'analisi (nonostante la bmw aziendale parcheggiata fuori dal locale), io sento solo voglia di farmi una birra e tirargli un rutto in faccia.

Eppure non sono mai stato così "sociale" come adesso, nel senso che non ho alcuna difficoltà a socializzare con chiunque.

Quindi per tornare alla tua situazione: frequenta gli ambienti che ORA ti danno gioia (ma sai che bello esplorare nuovi orizzonti?), ma ti consiglio di tenere un piedino da dove vieni. Potresti riscoprirne i valori più avanti, quando avrai raggiunto nuovi e meravigliosi equilibri.

Mi è piaciuto particolarmente questo post, credimi.

Link al commento
Condividi su altri siti

GREZZ

io sto avendo esattamente lo stesso "problema" con il metal

trovo che questo genere musicale esiga una concentrazione maggiore rispetto a tanti altri, ha spesso una profondità che molti altri genere in confronto sembrano profondi come pozzanghere. Per quello il metal vuole che tu ti dedichi esclusivamente ad esso quando lo ascolti; non rende mai veramente bene come sottofondo ma soprattutto esige che tu ti isoli per lui

rispetto profondamente il metal ma ultimamente lo associo un pò a qualcosa di asociale, di introspettivo

questa la mia idea

ah io sto in fase "afc che ha finito di leggere un bel pò di teoria e ha solo bisogno di tanta pratica" e sto così da un mesetto

Link al commento
Condividi su altri siti

elango71

bello il post di presa di coscienza, ma permettimi un piccolo consiglio, secondo me, e bada bene, secondo me, lo scopo della vita è uno solo, cercare con tutte le nostre forze di essere felici e donare la felicità.

Se riusciamo ad essere felici e a far sentire gli altri un pò meglio quando stanno con noi, se riusciamo a essere quelle persone che creano intorno a se un aura di gioia, di spensieratezza, se riusciamo a consolare chi soffre, a donare un pò del nostro tempo a chi ne ha bisogno e anche a chi non se lo merita, se quand arriveremo alla fine della nostra vita, guardando indietro avremo solo rimorsi, ma mai rimpianti, perchè sbagliare fa parte della vita, allora avremo dato un senso alla nostra vita.

l'importante è ricordarsi una cosa fondamentale, la felicità è un gatto che si rincorre la coda: se cerca di acchiapparla non riuscirà mai a prenderla, ma se và per la sua strada, la coda lo seguirà sempre docilmente...

Link al commento
Condividi su altri siti

L

Confesso, non ho letto tutto il post, ma ho letto gli interventi recenti riguardanti il metal... intervengo :appl:

Quoto in gran parte quanto scritto dal buon ^X^, ma non posso dar torto agli altri. E' vero, inutile negarlo: molto spesso il "metallaro" è asociale, introverso, lagnoso, vittimista, fondamentalmente frignone ed autocommiserativo. Quanto di più lontano dall' immagine del PUA strafigo ed alpha che tutti abbiamo in mente, insomma ;) Perché? Beh, perché il metal tende spesso ad essere per l' appunto una valvola di sfogo per tutti i mali che ci attanagliano... il problema è che spesso fa riflettere troppo sui suddetti mali, porta ad uno stato mentale negativo, può portare ad aver bisogno di tanto, tanto inner game per avere il frame giusto non solo per il sarge, ma per vivere bene in generale.

Ogni genere musicale ha i suoi cliché e stereotipi, e lo stesso vale per i seguaci dei vari generi: tutti hanno le loro caratteristiche precise. Il metallaro incallito è così, c'è poco da fare. Se ti appassioni a questo genere, soprattutto durante l' adolescenza (diciamolo, l' 80% dei metallari "hardcore" sono quindicenni o giù di lì...), finisci con l' essere come ho descritto più su... fondamentalmente incazzato col mondo, frustrato perché nessuno ti capisce (tranne i tuoi fratelli), tutto nero, a volte un po' trasandato... non è esattamente il ritratto del perfetto PUA.

Ragazzuoli miei, sveglia! Non lasciate influenzare eccessivamente il vostro stile di vita e il vostro umore dalla musica che ascoltate! Se i cambiamenti sono positivi, ben vengano, altrimenti... ascoltate (anche) qualcos' altro, entrate in uno stato mentale più ottimista. Ve lo dice uno che il metal lo suona da 12 anni e lo ascolta da ancora prima... se fossi rimasto com' ero a 14 - 15 anni, col c***o che stavo qui, e col c***o che ottenevo i risultati che ottengo (e sono ancora all' inizio, sono risultati ridicoli rispetto a quelli di gente che è qui da anni). Ciò nonostante, non ho smesso di ascoltare metal né tantomeno di suonarlo... mi limito a prendere l' energia positiva che mi dà. E così faccio con molti, molti altri generi musicali.

Il succo del discorso è: se qualcosa che fate, fosse anche un' abitudine che va avanti da anni, non vi soddisfa appieno, non vi aiuta minimamente a livello di frame / umore in generale, vi ostacola, vi impedisce di diventare quello che volete essere... semplicemente, abbandonate quest' abitudine. Riconsideratela. Piegatela al vostro volere, fate in modo che vi torni utile nel vostro impervio percorso verso il vostro modello ideale. Quindi a XXchaking dico: non ti trovi più bene col metal? Amen, prova qualcos' altro. Non permettere a dei fattori esterni di trattenerti dal migliorarti e dall' evolverti. Così come scommetto tu non permetta ai tuoi amici afc di ostacolarti nel tuo miglioramento :emot-angel: Potrai tornare al tuo amato metal (o qualsiasi altra cosa ti stia "bloccando" in questo momento) quando avrai più consapevolezza delle tue potenzialità e più sicurezza in te stesso. Questo è quello che è successo a me :unsure:

E prima o poi lo leggo il tuo post, tutto ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

XXchaking
Quindi per tornare alla tua situazione: frequenta gli ambienti che ORA ti danno gioia (ma sai che bello esplorare nuovi orizzonti?), ma ti consiglio di tenere un piedino da dove vieni. Potresti riscoprirne i valori più avanti, quando avrai raggiunto nuovi e meravigliosi equilibri.

si certo forse ho un pò esagerato nel post dicendo di un cambiamento radicale. Bhè in effetti non frequento più i posti di prima, anche se sono in buoni rapporti ancora con alcuni(mi piace stare con loro, mi ci sento bene), tra questi c'è il mio migliore amico che però per svogliatezza ignora questo sito fantastico che gli ho consigliato(Prima o poi si convincerà quando vedrà i miei cambiamenti :appl:). Per le altre persone che conosco bhè, penso di rimanerci in rapporti amichevoli ma niente di più, adesso sto cercando di conoscere gente nuova con cui divertirmi.

ah io sto in fase "afc che ha finito di leggere un bel pò di teoria e ha solo bisogno di tanta pratica" e sto così da un mesetto

già basta leggere e ora di incominciare!

bello il post di presa di coscienza, ma permettimi un piccolo consiglio, secondo me, e bada bene, secondo me, lo scopo della vita è uno solo, cercare con tutte le nostre forze di essere felici e donare la felicità.

Se riusciamo ad essere felici e a far sentire gli altri un pò meglio quando stanno con noi, se riusciamo a essere quelle persone che creano intorno a se un aura di gioia, di spensieratezza, se riusciamo a consolare chi soffre, a donare un pò del nostro tempo a chi ne ha bisogno e anche a chi non se lo merita, se quand arriveremo alla fine della nostra vita, guardando indietro avremo solo rimorsi, ma mai rimpianti, perchè sbagliare fa parte della vita, allora avremo dato un senso alla nostra vita.

l'importante è ricordarsi una cosa fondamentale, la felicità è un gatto che si rincorre la coda: se cerca di acchiapparla non riuscirà mai a prenderla, ma se và per la sua strada, la coda lo seguirà sempre docilmente...

Infatti sto cambiando perché non mi sentivo felice prima, adesso non mi muovo più solo per istinti, ma anche per ragione, cerco in tutte le cose il meglio, e cerco di godermi la vita fino in fondo per non avere rimpianti di non aver potuto fare qualcosa

Confesso, non ho letto tutto il post, ma ho letto gli interventi recenti riguardanti il metal... intervengo ;)

Quoto in gran parte quanto scritto dal buon ^X^, ma non posso dar torto agli altri. E' vero, inutile negarlo: molto spesso il "metallaro" è asociale, introverso, lagnoso, vittimista, fondamentalmente frignone ed autocommiserativo. Quanto di più lontano dall' immagine del PUA strafigo ed alpha che tutti abbiamo in mente, insomma ;) Perché? Beh, perché il metal tende spesso ad essere per l' appunto una valvola di sfogo per tutti i mali che ci attanagliano... il problema è che spesso fa riflettere troppo sui suddetti mali, porta ad uno stato mentale negativo, può portare ad aver bisogno di tanto, tanto inner game per avere il frame giusto non solo per il sarge, ma per vivere bene in generale.

Ogni genere musicale ha i suoi cliché e stereotipi, e lo stesso vale per i seguaci dei vari generi: tutti hanno le loro caratteristiche precise. Il metallaro incallito è così, c'è poco da fare. Se ti appassioni a questo genere, soprattutto durante l' adolescenza (diciamolo, l' 80% dei metallari "hardcore" sono quindicenni o giù di lì...), finisci con l' essere come ho descritto più su... fondamentalmente incazzato col mondo, frustrato perché nessuno ti capisce (tranne i tuoi fratelli), tutto nero, a volte un po' trasandato... non è esattamente il ritratto del perfetto PUA.

Ragazzuoli miei, sveglia! Non lasciate influenzare eccessivamente il vostro stile di vita e il vostro umore dalla musica che ascoltate! Se i cambiamenti sono positivi, ben vengano, altrimenti... ascoltate (anche) qualcos' altro, entrate in uno stato mentale più ottimista. Ve lo dice uno che il metal lo suona da 12 anni e lo ascolta da ancora prima... se fossi rimasto com' ero a 14 - 15 anni, col c***o che stavo qui, e col c***o che ottenevo i risultati che ottengo (e sono ancora all' inizio, sono risultati ridicoli rispetto a quelli di gente che è qui da anni). Ciò nonostante, non ho smesso di ascoltare metal né tantomeno di suonarlo... mi limito a prendere l' energia positiva che mi dà. E così faccio con molti, molti altri generi musicali.

Il succo del discorso è: se qualcosa che fate, fosse anche un' abitudine che va avanti da anni, non vi soddisfa appieno, non vi aiuta minimamente a livello di frame / umore in generale, vi ostacola, vi impedisce di diventare quello che volete essere... semplicemente, abbandonate quest' abitudine. Riconsideratela. Piegatela al vostro volere, fate in modo che vi torni utile nel vostro impervio percorso verso il vostro modello ideale. Quindi a XXchaking dico: non ti trovi più bene col metal? Amen, prova qualcos' altro. Non permettere a dei fattori esterni di trattenerti dal migliorarti e dall' evolverti. Così come scommetto tu non permetta ai tuoi amici afc di ostacolarti nel tuo miglioramento :emot-angel: Potrai tornare al tuo amato metal (o qualsiasi altra cosa ti stia "bloccando" in questo momento) quando avrai più consapevolezza delle tue potenzialità e più sicurezza in te stesso. Questo è quello che è successo a me :unsure:

E prima o poi lo leggo il tuo post, tutto :D

Già la musica non deve condizionare il nostro stile di vita, ma è quello che ho sempre pensato solo che non lo mettevo in pratica(ho amici sia metallari che discotecari, ma anche altri tipi di gente) e mi sono sempre trovato bene con loro, il mio amico natural dice che in realtà non bisogna adattarsi agli altri ma gli altri a te, bhè secondo me si sbaglia perché io con qualsiasi tipo di persona apparte qualche categoria estrema di persone mi ci trovo bene perché non vedono in me una mentalità fissa su uno stile di vita, e dovunque vado cerco sempre di portare il sorriso a tutti. Cmq tornando sul fatto della musica, non l’ho abbandonata del tutto, la “sfrutto” solo in particolari momenti che mi sento giù, è capace che nell’arco della giornata cambia 10 generi di musica (metal,rock,punk,house,raeggeton,leggera, techno, etc…) tutto in funzione a come mi sento in quel momento e per farmi sollevare il morale, non a deprimermi e autocommiserarmi per tutto il tempo.

P:S: mi so reso conto al post che ho scritto forse ho lasciato intendere che sto messo proprio male, invece riflettendo sui me stesso e rivedendo la vita che sto conducendo ho visto che per esempio all’università adesso mi vedono come un leader e non come una marionetta. Quindi qualche risultato si comincia a vedere anche con le ragazze dell’uni, anche se evito di usare tecniche per “provarci” per via che dovrà stare con loro 3 anni. Per testare e imparare le tecniche seduttive lo sto facendo con hb che non conosco cosi se qualcosa va male… chissenefrega!

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...