Jump to content
Urban_Fender

"Chi sono io?La tua trombamica!"

Recommended Posts

Richelieu
43 minuti fa, Urban_Fender ha scritto:

A parte che non è "un'esigenza", come potrebbe essere il bere o mangiare, ma mettiamo lo sia, mi dici quale essere umano non ha l'esigenza di scopare (dentro/fuori al matrimonio)?

Il fatto che mia moglie mi piaccia da morire, non mi limita nel desiderare il corpo di un'altra donna. Ma non mi fa nemmeno mettere in discussione la cosa, la troverei assurda sia dal punto di vista fisiologico che antropologico.
Certo, da quello morale e religioso si discosta.

La mia trombamica non ha nulla di speciale se non che mi arrapa.
Non so se è un concetto dimostrabile a parole, quello dell'arrapamento.

Ma mettiamo il caso che tu, @Richelieu, abbia una relazione bellissima, di massimo rispetto, e che dall'oggi al domani quella che ti accende le fantasie più sporche ti si presenti davanti.

Ti domanderesti, prima di immaginartela a pecora, se il pensiero è dovuto al fatto che la tua moglie/fidanzata/compagna non ti piace più?
Ti andresti a imporre il blocco di un'erezione portentosa solo perchè basta il pensiero di essere impegnato/sposato/fidanzato etc.?

Credevo di essere un uomo normale, col desiderio sessuale tipico della specie. Invece mi sembra di essere un extraterrestre, giudicato e condannato perchè nonostante il matrimonio abbia voglia di scoparmi un'amica.

 

1) io ho esigenza di scopare con donne che mi piacciano. Quando sono stato fidanzato ho cercato sempre di non tradire. Non perché abbia una influenza cattolica, ma solo perché a parti inverse mi farebbe male.molto male a passare da cornuto.

2) ho avuto periodi in cui scopavo con diverse ragazze a giorni alterni...ma non erano fidanzate e ci si frequentava e basta. I patti erano chiari e non vedevo problematiche.

3) non ti giudico. Ognuno della propria vita fa quel che vuole. Compresi i rapporti familiari.

4) se mi trovassi davanti una porca che mi attizza ma se fossi fidanzato...proverei a resistere. Poi sono anche io uomo, ed onestamente non saprei cosa succederebbe.

Quindi questa trombamica ti attizza molto. Che ti devo dire. Bravo...togliti le soddisfazioni e cerca di non compromettere la serenità personale di tua moglie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sagittair
58 minuti fa, Urban_Fender ha scritto:

Grazie @Sagittair. Non era nemmeno la prima a dire il vero.

 

La sua rinascita non è stata palesata extra-matrimonio, ovvero siamo ripartiti come sempre da noi due e basta, senza intromissioni dall'esterno. Nè familiari nè di amicizie, per dire.
In me ha sempre visto la figura più importante della sua vita, ne sono certo oltre le verbalizzazioni e le manifestazioni di amore nei miei confronti.

 

Non mi adagio, non è assolutamente il mio modo di essere. Ogni giorno l'ho corteggiata e resa unica donna degna di attenzioni. Le mie.
Si è sentita protetta, rassicurata, anche nei momenti peggiori ai quali ha dovuto far fronte (abbiamo). E dai quali ne siamo sempre usciti con unione e volontà di stare insieme, ammirati e invidiati da tutti (dettaglio estremamente banale, ma per render chiara la cosa).

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Certo che mi importa di ferirla o no.
La mia amica di speciale ha solo che da qualche tempo a questa parte ha iniziato ad attizzarmi molto di più di quanto non lo facesse prima.

Come motivazione, credo che sia normale mettere al primo posto il fatto di non cedere a una tentazione per la propria compagna.
Oppure vogliamo raccontarci che una volta sposati non esiste più il desiderio di trombarsi le altre donne...?
Esiste e fa parte della nostra vita. Falso chi dice il contrario.
Solo che non lo possiamo fare. Ma non perchè non vogliamo.

Perchè sappiamo tutto quello che ci stiamo raccontando.

Sull'amor proprio, ci sto ragionando.

Tu parli del perdersi lentamente...ti posso dire per esperienza personale (non so se tu sia sposato o meno) che si potranno fare tanti discorsi sull'argomento, sulla fedeltà, sull'amore eterno etc. etc., ma quando ti capita di essere investito da una situazione simile, alla base non c'è sempre e solo una relazione che sta andando verso la fine.

Non ci ho mai creduto al fatto che (un uomo soprattutto) si tradisce per noia o per mancanze.

Se ti capita sotto mano quella che ti piace (condizione alla quale non puoi decidere arbitrariamente di sottrarti) e che te la da', ci sta che oltre al pensiero di fartela, tu te la faccia.
Senza avere particolari mancanze di attenzioni o cali di alphaness in casa.

 

Provo a risponderti  mettendo sul piatto la mia situazione. 

Ho una compagna da molto tempo, che sa benissimo cosa facessi prima di incontrarla (leggasi studiare seduzione ed avere un discreto successo con le donne). Del resto non le ho mai tenuto nascosta questa cosa, anzi ricordo sia stata proprio una delle prime cose che le dissi. 

Sebbene devo ammettere che il mondo della seduzione, il mettermi in gioco etc.. mi manchi, non baratterei mai e poi mai il nostro rapporto per un capriccio personale. 

Va da se che in questi anni pur avendo avuto occasioni, me ne sono sempre tirato fuori.

Sinceramente non l'ho fatto per lei, anzi per me ... non so come chiamarlo: rispetto di me stesso? Egoismo? Forse entrambe le cose. La cosa certa è che se la tradissi non riuscirei più a guardarmi allo specchio oltre che a guardarla negli occhi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edo
1 ora fa, Urban_Fender ha scritto:

Credevo di essere un uomo normale, col desiderio sessuale tipico della specie. Invece mi sembra di essere un extraterrestre, giudicato e condannato perchè nonostante il matrimonio abbia voglia di scoparmi un'amica.

Da parte mia non ho mai detto questo, anzi. Ti ho semplicemente suggerito un modo per fare le cose alla luce del sole senza nascondersi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Urban_Fender
3 ore fa, Richelieu ha scritto:

1) io ho esigenza di scopare con donne che mi piacciano. Quando sono stato fidanzato ho cercato sempre di non tradire. Non perché abbia una influenza cattolica, ma solo perché a parti inverse mi farebbe male.molto male a passare da cornuto.

2) ho avuto periodi in cui scopavo con diverse ragazze a giorni alterni...ma non erano fidanzate e ci si frequentava e basta. I patti erano chiari e non vedevo problematiche.

3) non ti giudico. Ognuno della propria vita fa quel che vuole. Compresi i rapporti familiari.

4) se mi trovassi davanti una porca che mi attizza ma se fossi fidanzato...proverei a resistere. Poi sono anche io uomo, ed onestamente non saprei cosa succederebbe.

Quindi questa trombamica ti attizza molto. Che ti devo dire. Bravo...togliti le soddisfazioni e cerca di non compromettere la serenità personale di tua moglie.

@Richelieu.

Punti 1-2-3, pari pari come te.

Il punto 4 è quello che in parte mi è piovuto addosso e in altra parte non ho saputo tener lontano.

Hai detto benissimo,non bene. Tolta la soddisfazione, voglio riprendermi per non andare oltre (e per gestire intendevo anche questo,nel topic) e compromettere la serenità di mia moglie. 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Urban_Fender
3 ore fa, Sagittair ha scritto:

Provo a risponderti  mettendo sul piatto la mia situazione. 

Ho una compagna da molto tempo, che sa benissimo cosa facessi prima di incontrarla (leggasi studiare seduzione ed avere un discreto successo con le donne). Del resto non le ho mai tenuto nascosta questa cosa, anzi ricordo sia stata proprio una delle prime cose che le dissi. 

Sebbene devo ammettere che il mondo della seduzione, il mettermi in gioco etc.. mi manchi, non baratterei mai e poi mai il nostro rapporto per un capriccio personale. 

Va da se che in questi anni pur avendo avuto occasioni, me ne sono sempre tirato fuori.

Sinceramente non l'ho fatto per lei, anzi per me ... non so come chiamarlo: rispetto di me stesso? Egoismo? Forse entrambe le cose. La cosa certa è che se la tradissi non riuscirei più a guardarmi allo specchio oltre che a guardarla negli occhi. 

@Sagittair. Mi rivedo in queste tue parole (tranne l'aver studiato seduzione 😄).

Rispetto di sé stesso è giusto. Lo hai chiamato bene,perfetto.

Il problema, il mio, è nato tutto in quel maledetto pomeriggio che mi è saltata addosso.

Scoprire che anche aver resistito al sesso per il rispetto di:

-mia moglie

- me stesso

- amicizia di entrambi 

non è servito a nulla, è devastante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sagittair

Che dire a questo punto?

Hai scoperto a tue spese di essere umano e di poter commettere degli errori. 

Purtroppo solo varcando il limite hai potuto rendertene conto, ma essendo una persona con una coscienza hai subito avvertito il senso di vergogna ed il peso che tutto ciò comportava.

Questo peso lo porterai con te per sempre, è inevitabile.

Dovrai imparare a conviverci.

Però puoi fare tesoro di questa esperienza

Rafforzando il tuo carattere

Ed accettando di essere fallibile e perdonandoti per questo.

 

PS. Come si può ben evincere dalle mie parole, ho provato un esperienza simile. Non era in ballo alcun tradimento nei confronti di nessuna donna, semplicemente ho tradito me stesso. Ho vissuto un periodo di perdizione in cui ovviamente non mi piacevo assolutamente come persona. Toccato il punto più basso ed afflitto dai sensi di colpa, ho deciso di rimettermi in carreggiata. Quell'esperienza mi è servita molto per conoscere e fissare i miei limiti. Oggi, ad anni di distanza continuo a tenermi alla larga da quei limiti. Probabilmente lo faccio per codardia, sicuramente per timore di dovermi ritrovare di nuovo a fare i conti con una versione di me che non approverei.    

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Urban_Fender
2 ore fa, Sagittair ha scritto:

Che dire a questo punto?

Hai scoperto a tue spese di essere umano e di poter commettere degli errori. 

Purtroppo solo varcando il limite hai potuto rendertene conto, ma essendo una persona con una coscienza hai subito avvertito il senso di vergogna ed il peso che tutto ciò comportava.

Questo peso lo porterai con te per sempre, è inevitabile.

Dovrai imparare a conviverci.

Però puoi fare tesoro di questa esperienza

Rafforzando il tuo carattere

Ed accettando di essere fallibile e perdonandoti per questo.

 

PS. Come si può ben evincere dalle mie parole, ho provato un esperienza simile. Non era in ballo alcun tradimento nei confronti di nessuna donna, semplicemente ho tradito me stesso. Ho vissuto un periodo di perdizione in cui ovviamente non mi piacevo assolutamente come persona. Toccato il punto più basso ed afflitto dai sensi di colpa, ho deciso di rimettermi in carreggiata. Quell'esperienza mi è servita molto per conoscere e fissare i miei limiti. Oggi, ad anni di distanza continuo a tenermi alla larga da quei limiti. Probabilmente lo faccio per codardia, sicuramente per timore di dovermi ritrovare di nuovo a fare i conti con una versione di me che non approverei.    

 

 

 

@Sagittair.

Lo so. Questo è un passaggio che mi sta segnando molto di più rispetto a quelli precedenti, perché il mese scorso passato praticamente a letto con lei ogni giorno mi ha reso avulso dalla realtà. 

Tornare a far l'amore con mia moglie al momento e graduale. Sento di avere un distacco interiore frutto di mille sensazioni, dell'errore commesso all'essere su un altro pianeta. 

Dalla voglia di riprendersi, ma anche di vedere cosa succederà quando la FB (che comunque manda foto appena ha la connessione, senza parlare di noi 2, ed è un bene), e come questa ri-partenza che grazie a te e agli altri utenti sto mettendo su, prima di rifare una chiaccherata con la mia terapeuta a settembre.

 

Parli della tua esperienza con profondità, richiamando termini come perdizione...addirittura?

In cosa hai tradito te stesso,se posso?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sagittair
11 minuti fa, Urban_Fender ha scritto:

Parli della tua esperienza con profondità, richiamando termini come perdizione...addirittura?

In cosa hai tradito te stesso,se posso?

Perdonami, ma questo è un argomento tabù, non l'ho mai rivelato a nessuno nemmeno ai miei amici più fidati nei momenti in cui avevo forse più bisogno di consigli.

Essenzialmente non l'ho rivelato per vergogna. Ma paradossalmente è stato proprio questa che mi ha dato forza per resettare tutto, ripartire da zero e ricostruirmi, tutto da solo. Senza alibi, senza quelle risposte che andavo cercando disponibili a richiesta, senza supporto morale.  

Ora ammetto che raccontare quella storia a distanza di anni su di un forum ed in forma perfettamente anonima è un ottima occasione per "liberarsi". Il fatto è che oggi non ho proprio nulla di cui dovermi liberare... perché sono una persona completamente diversa da allora.

Ho estrema compassione per quel ragazzo che si era perduto,ed Il mio oggi è semplicemente un gesto di rispetto nei suoi confronti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Urban_Fender
3 minuti fa, Sagittair ha scritto:

Perdonami, ma questo è un argomento tabù, non l'ho mai rivelato a nessuno nemmeno ai miei amici più fidati nei momenti in cui avevo forse più bisogno di consigli.

Essenzialmente non l'ho rivelato per vergogna. Ma paradossalmente è stato proprio questa che mi ha dato forza per resettare tutto, ripartire da zero e ricostruirmi, tutto da solo. Senza alibi, senza quelle risposte che andavo cercando disponibili a richiesta, senza supporto morale.  

Ora ammetto che raccontare quella storia a distanza di anni su di un forum ed in forma perfettamente anonima è un ottima occasione per "liberarsi". Il fatto è che oggi non ho proprio nulla di cui dovermi liberare... perché sono una persona completamente diversa da allora.

Ho estrema compassione per quel ragazzo che si era perduto,ed Il mio oggi è semplicemente un gesto di rispetto nei suoi confronti.

 

Capisco, capisco perfettamente.😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
Urban_Fender
Il 14/8/2019 alle 23:57 , Sagittair ha scritto:

Perdonami, ma questo è un argomento tabù, non l'ho mai rivelato a nessuno nemmeno ai miei amici più fidati nei momenti in cui avevo forse più bisogno di consigli.

Essenzialmente non l'ho rivelato per vergogna. Ma paradossalmente è stato proprio questa che mi ha dato forza per resettare tutto, ripartire da zero e ricostruirmi, tutto da solo. Senza alibi, senza quelle risposte che andavo cercando disponibili a richiesta, senza supporto morale.  

Ora ammetto che raccontare quella storia a distanza di anni su di un forum ed in forma perfettamente anonima è un ottima occasione per "liberarsi". Il fatto è che oggi non ho proprio nulla di cui dovermi liberare... perché sono una persona completamente diversa da allora.

Ho estrema compassione per quel ragazzo che si era perduto,ed Il mio oggi è semplicemente un gesto di rispetto nei suoi confronti.

 

@Sagittair scrivo per aggiornare un po' la situazione partendo dal mio stato d'animo, in relazione a quanto sottolineato del tuo post, che suona come un'importante warning per me.

Come avevo previsto, nonostante la poca lucidità, i contatti con la FB si iniziano ad allentare e a variare nella sostanza.
I primi giorni, presa da quello che avevamo condiviso, scriveva e mandava foto, chiedeva cosa stessi facendo nel frattempo in Italia, etc.. Da un paio di gg o le scrivo io per sapere se ha raggiunto alcune località, oppure manda solo foto senza 2 parole.

O ancor di più, scrive nei gruppi dove sono anche io, senza scrivere a me.
Lo ha fatto un'oretta fa, dopo averle mandato il consueto buongiorno italiano (lì sono 7h ore indietro), non pensando che stesse sveglia. Viceversa, quando sono le 13-14:00 qui, lei mi da' sempre il buondì.

Per l'appunto, proprio poco fa mi ha mandato la solita carrellata di foto, inclusa una in cui è bella abbracciata a un tipo (che ci ha provato con lei dai primi giorni), tutti e due sorridenti, stile coppietta.
Non faccio il geloso, so benissimo quanto sia una che si abbraccia pure gli alberi e quanto sia possibile che in un viaggio così possa spassarsela a letto con chiunque le capiti vicino; la gestione del suo corpo e delle sue emozioni è uno suo sacrosanto diritto che non discuto nemmeno.
Ma il senso di mandarmi pure quella col tipo alto 1.97 (per inciso, lei ama quelli alti e ci tiene sempre a dirmelo... io sono scarso 1.70 per dire...) qual'è? Procurare gelosia? Strategia di controllo?
Non lo so, so solo che è sempre stata così.

Per cui...cosa mi da' fastidio ora?

Rispondo che pur non ritenendomi in One Itis (perchè ci sono stato, l'ho conosciuta, l'ho navigata, l'ho attraversata anche piangendo), mi da' fastidio non riuscire ad avere quell'impertubabilità che vorrei avere rispetto a questa situazione.

Chissà se quei limiti che tu hai citato, non si stiano palesando sotto questa versione, per quanto mi riguarda.
E probabilmente un anno di terapia a lavorare sul disturbo ossessivo non è stato sufficiente. O non è andato a fondo con le ossessioni nelle relazioni.

Ieri ho passato una giornata meravigliosa con mia moglie, entrambi accesi e con uno spirito di rinnovato entusiasmo. Dal giro in moto abbracciati come non eravamo da tempo, alla cena fuori, guardandoci negli occhi come 2 innamorati che si ritrovano dopo un sacco di tempo, al letto.
Non ho mai guardato il telefono, nè mi sono mai aspettato un messaggio della FB (lì era giorno pieno, sarà stata online in mille momenti).

Probabilmente il senso di colpa per la situazione strana con la FB non rende nè tranquillo nè asettico agli eventi che ne scaturiscono (leggasi i messaggi suoi).

Da un lato vorrei che tutto fosse ai livelli della trombamiciza descritta da @Tempesta91, dove vivere la cosa con leggerezza è al primo posto e quindi vivere il quotidiano senza contatti obbligati, senza stare a pensare dove si trovi, cosa stia facendo, e/o viverlo di pari passo con i suoi messaggi.

Dall'altro vorrei avere un mindset fortissimo, che mi facesse vivere la normalità delle mie cose come ieri, nonostante questo condividere (foto,luoghi,eventi,etc.) ormai faccia parte del mio rapporto di amicizia con lei da anni.

Come la vedete voi tutti?😡


P.S. non credo sia il caso di aprire più topic per affrontare l'argomento, ma se pensate che sia esportabile a quelli della One Itis/LTR/Over30, sono disponibile a scriverci.


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   1 member

    • pinguino
×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.