Vai al contenuto

paura del rifiuto


fede

Messaggi raccomandati

fede

in questi giorni mi sono accorto che il mio più grande problema con le donne è appunta la paura di essere rifiutato, penso che questo non valga solo con me, anzi penso che sia la prima cosa che vada superata per muoversi verso il modno dei PUA.

voi come l'avete superata o come pensate di poterla superare??avete consigli in merito??

Link al commento
Condividi su altri siti

Montparnasse

Fregatene.

Niente e nessuno ti obbliga a metterti in discussione se una ti rifiuta.

E poi, se una ti rifiuta, lei forse non lo sa, ma tu sì, cosa si perde e a cosa sta rinunciando.

E inoltre, di donne è pieno il mondo. Per una che ti rifiuta, sicuramente in giro ce n'è un'altra che sarebbe felice di uscire con te (magari anche migliore). Quindi perché darsi pena?

Link al commento
Condividi su altri siti

kevn
in questi giorni mi sono accorto che il mio più grande problema con le donne è appunta la paura di essere rifiutato, penso che questo non valga solo con me, anzi penso che sia la prima cosa che vada superata per muoversi verso il modno dei PUA.

voi come l'avete superata o come pensate di poterla superare??avete consigli in merito??

"Alpha, un alpha non ha paura di essere rifiutato perche' semplicemente non gli importa, lui e' un alpha e sa' cio' che vuole, entrando in un set sa' che non verrà rifiutato..."

piu' o meno tutti hanno avuto all'inizio questa paura e tanti continuano ad averla, anche se in "forma minore", credo ci siano già diversi post al riguardo (per fortuna che il forum dispone del "cerca" )

In ogni caso ti diro' di me...io l'ho superata provando, provando ed ancora provando ad entrare in set di hb e cominciando a parlare di qualsiasi cosa(che poi le hb non sono mostri alieni che ti rifiutano o ti divorano se tu cominci a parlare con loro), prova allora ad entrare in un set con questa idea:

"spero di sbagliare, spero di essere rifiutato perche' da quello sbaglio capiro' cosa c'e' che non va e la prossima volta evitero' quell'errore"

vedilo come un obiettivo a lungo termine, all'inizio sii contento di sbagliare (non uso il termine essere rifiutato proprio perche' non so come possano rifiutarti!)proprio perche' al set successivo non farai piu' quell errore e ti concentrerai su altri errori, come un gioco a punti per capirci...

e ricorda che l'importante e' divertirsi...

sarge on

(una volta c'era uno che chiudeva i post cosi' :D )

Link al commento
Condividi su altri siti

anicestellato

La paura del rifiuto si supera accettando il fatto che il rifiuto è inevitabile, come il fallimento. Tutti i più grandi hanno fallito, o sono stati rifiutati, spesso in maniera clamorosa, anche se noi ci siamo abituati a immaginare che per loro sia stato sempre tutto facile. Leggi qualche biografia, se vuoi rendertene conto.

Come hai già intuito, la strada verso il successo è costellata anche di rifiuti e fallimenti, soprattutto all'inizio. Impara a considerarli parte del panorama che ti accompagnerà nel tuo percorso, non solo di PUA, ma nella vita. C'è addirittura chi sostiene che se non fallisci abbastanza spesso, significa che non ti stai sforzando di migliorare davvero e di crescere, che ti sei seduto. Io sono d'accordo.

È importante non ignorare rifiuti e fallimenti, ma riflettere sul perché si sono verificati e come la prossima volta potresti fare meglio. Non si vince davvero con la sola testardaggine, provando sempre con lo stesso approccio, ma perfezionandolo ogni volta. È vero che conosciamo tutti qualcuno che, provandoci e riprovandoci ciecamente, alla fine qualche successo l'ottiene, ma se guardi alla sua percentuale di successo, questa rimane costante, non cresce. Il professionista, invece, in ogni campo, ottiene una percentuale di successi largamente superiore alla media.

Considera anche sempre la posta in gioco. Di donne al mondo ce n'è abbastanza che non ti bastererebbero dieci vite per provarci con tutte. Per ogni donna che ti rifiuta, ce ne sono altre dieci che aspettano il tuo approccio. Ha senso star lì fermi a leccarsi le ferite?

Perciò, Fede, non perdere altro tempo prezioso e vai. Quasi sicuramente fallirai. Una, due, tre volte... forse più. Ma come si dice, il successo appartiene a chi cade sette volte e si rialza otto, ogni volta più consapevole e determinato. Non dimenticarlo mai.

Buona fortuna!

Link al commento
Condividi su altri siti

ambigramma
in questi giorni mi sono accorto che il mio più grande problema con le donne è appunta la paura di essere rifiutato, penso che questo non valga solo con me, anzi penso che sia la prima cosa che vada superata per muoversi verso il modno dei PUA.

voi come l'avete superata o come pensate di poterla superare??avete consigli in merito??

Due considerazioni.

Un rifiuto non è necessariamente personale. Di solito non lo è. Una HB può dare un rifiuto perchè è fidanzata, perchè è in one-itis e per lei esiste solo quel tizio che peraltro non ne vuole sapere, perchè è arrabbiata con uno che le ha rivolto la parola prima di te, perchè è di malumore, perchè è timida, perchè è serata no, perchè non 'a caccia' in quel momento, perchè è indaffarata, perchè le hanno appena rigato l'auto, perchè ha altro per la testa in quel momento, perchè.... vabbè, ci siamo capiti.

Se non sei proprio cafone, sgradevole o insistente e se non ti scappa la mano coi neg la HB sarà contenta di essere stata approcciata da te *anche se ricevi un rifiuto*.

Non hai mai visto tue amiche rifiutare un approccio ma restare più sorridenti per tutto il resto della serata? :D

Link al commento
Condividi su altri siti

maxmax

Bell'argomento questo, ci sarebbe da discuterne parecchio.

Concordo con quanto han scritto gli altri nei termini di saring puro ma...

Si parla di paura del rifiuto o di incoscia ricerca del rifiuto? é una sottile ma sostanziale differenza.

Se uno è un PUA facilmente non sarà vittima di questa seconda ipotesi ma se uno si sente ancora afc o comunque non proprio un m. alpha è facile farsi prendere da questa voglia inconscia di farsi rifiutare per poter tragicamente correr dietro ad un target che più difficile si presenta e più insistentemente si persegue con conseguenza spesso catastrofiche (one-itis).

In ogni caso la paura o la ricerca del rifiuto è segno di debolezza e di insufficiente autostima e spesso ad esserne vittime sono proprio le HB.

Link al commento
Condividi su altri siti

Motivator

Prendi una massima che viene dalla PNL e falla tua :

"Non esistono fallimenti, esistono solo risultati". Se una serie approcci va male, se non ti riesce a closare, se il risultato non ti soddisfa, non sei tu ad essere rifiutato, ma il tuo metodo, devi solo cercare un altro modo di porti alle HB e provare finche' non ne trovi uno vincente , su questo il forum ti puo' essere d'aiuto parecchio.

Inoltre quando incontri qualcuna con la puzza sotto il naso che a una tua domanda del genere "come ti chiami? ecc." ti risponde "ma che te frega, non voglio dirtelo, ecc." io rispondo di solito " Sembri una persona interessante che vorrei cononoscere... in effetti hai ragione tu, non me ne frega niente di sapere il tuo nome se ti comporti come un'idiota". Di solito cambiano atteggiamento, e se no, be' come dice Mystery "Le persone str**ze esistono, non ci puoi fare niente", e passa oltre, meglio perderle che trovarle.

Link al commento
Condividi su altri siti

fede

grazie aver risposto in molti, oltretutto sono tutte ottime risposte che sono sicuro mi aiuteranno moltissimo!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×
×
  • Crea Nuovo...