Jump to content

Paura di aprire un set, come superarla?


 Share

Recommended Posts

PokerSte

Ciao ragazzi

Vi scrivo da giocatore letteralmente incazzato con se stesso. Ho studiato diverse pagine ormai, mi sono munito di una ottima dose di materiale preconfezionato, ed avevo il mio quadrilatero a portata di mano al quale attingere.

Da ieri pomeriggio a ieri sera ci saranno state almeno 5-6 belle occasioni per aprire un set ed io cosa ho fatto? Sempre, all'ultimo, me la facevo sotto e non aprivo.

Ho provato anche ad andare a sargiare lontano da casa per giovarmi della regola che tanto mi aiutò a sbloccarmi quando da adolescente si andava in discoteca alla domenica pomeriggio e si rimorchiava, ovvero pensare: "tanto domani non si ricorderanno nemmeno chi fossi". Ma quanto pare non è servita.

Come posso fare a superare questo blocco mentale?

Grazie a tutti.

Ste

Link to comment
Share on other sites

kasanova

Semplicemente(per modo di dire),aprendo

Ogni paura,timore,nella vita....lo si supera affrontandolo.Guardandolo in faccia e accettando anche sofferenza mentre lo si affronta

Non devi fuggire dalla paura,ma devi sviluppare il coraggio di guardarla(Anche se te la stai facendo sotto),di rimanerci a tu per tu

Devi vivere la paura volontariamente,devi vivere la sofferenza derivante dal volere rimanere nel campo di battaglia con la paura davanti

Quindi,lascia stare tutte le cose preconfezionate......vai ed apri con qualsiasi cosa ti viene in mente....e ACCETTA L'EVENTUALE SITUAZIONE DI DISAGIO!

Lo so lo so,l'istinto ti fa fuggire

Ma pezzo dopo pezzo devi far crescere in te il "coraggio"

Piano piano.......non farti fregare dalla corsa.Dalla cosa "tutto e subito"

E' un discorso che vale a 360° nella tua vita,di fronte alle avversità e alle paure

  • Mi piace! 2
Link to comment
Share on other sites

Direct
Semplicemente(per modo di dire),aprendo

Ogni paura,timore,nella vita....lo si supera affrontandolo.Guardandolo in faccia e accettando anche sofferenza mentre lo si affronta

Non devi fuggire dalla paura,ma devi sviluppare il coraggio di guardarla(Anche se te la stai facendo sotto),di rimanerci a tu per tu

Devi vivere la paura volontariamente,devi vivere la sofferenza derivante dal volere rimanere nel campo di battaglia con la paura davanti

Quindi,lascia stare tutte le cose preconfezionate......vai ed apri con qualsiasi cosa ti viene in mente....e ACCETTA L'EVENTUALE SITUAZIONE DI DISAGIO!

Lo so lo so,l'istinto ti fa fuggire

Ma pezzo dopo pezzo devi far crescere in te il "coraggio"

Piano piano.......non farti fregare dalla corsa.Dalla cosa "tutto e subito"

E' un discorso che vale a 360° nella tua vita,di fronte alle avversità e alle paure

Straquoto!

SARGE ON

Direct

Link to comment
Share on other sites

PokerSte

grazie ragazzi ;)

io ho sempre pensato una cosa simile, ditemi se è sbagliata:

- apri il set, magari andrà male per via di tutte quelle immagini prefigurate negative che ansia e paura proiettano nella mente (spingendo istintivamente a fuggire e non aprire), ma con la pratica piano piano l'ansia si ridurrà lasciando lo spazio alla mente fredda di ragionare e ricordare tutto il materiale preconfezionato sudatamente studiato ed appuntato.

Un passo dopo l'altro insomma, prima sorpassiamo la paura di approcciare, poi il come approcciare al meglio e finalmente il modo migliore per arrivare al close.

giusto?

PS

la cosa strana è che come filosofia di vita sono sempre stato una persoa che ama le sfide e le difficoltà; adoro il calcio che è un gioco di squadra, ma preferisco contare solo su me stesso, l'idea di dover farcela da solo nelle situazioni difficili; proprio per questo nei miei concerti inserivo sempre 2-3 canzoni dove suonavo e cantavo da solo e gli altri componenti della band si facevano una pausa; la soddisfazine di essere lì solo dinanzi a tutta quella gente che mi guarda e dover tenere il palcoscenico per conto mio è ineguagliabile.

grazie ragazzi pordandomi a scrivere questa risposta mi avete portato conseguentemente a ragionare, io non ho paura delle sfide, io adoro farcela da solo. la prossima volta che sentirò la paura dirmi "no non aprire" risponderò, col cavolo, io apro e le spacco il culo.

PPS

comunque secondo me è molto meglio fare pratica da soli all'inizio. avere un compagno a fianco diventa un alibi per non aprire dicendogli "era troppo brutta/ troppo piccola/ le puzzavano i piedi.." da soli invece si ha maggior grinta per quel che mi riguarda.

infatti i pochi set che ho cominciato ad aprire li ho affrontati senza compagni al mio fianco.

Edited by PokerSte
Link to comment
Share on other sites

briele2
la cosa strana è che come filosofia di vita sono sempre stato una persoa che ama le sfide e le difficoltà; adoro il calcio che è un gioco di squadra, ma preferisco contare solo su me stesso, l'idea di dover farcela da solo nelle situazioni difficili; proprio per questo nei miei concerti inserivo sempre 2-3 canzoni dove suonavo e cantavo da solo e gli altri componenti della band si facevano una pausa; la soddisfazine di essere lì solo dinanzi a tutta quella gente che mi guarda e dover tenere il palcoscenico per conto mio è ineguagliabile.

infatti i pochi set che ho cominciato ad aprire li ho affrontati senza compagni al mio fianco.

questo dell affrontare le cose da solo non e' un punto a favore ma a sfavore, denota che come me hai un alto senso di autostima e te la vuoi cavare da solo

aprire un set invece equivale ad aspettare da un altra persona una affermazione o un palo.

devi ragionare cosi'... in questo campo non puoi fare da solo, non puoi prendere uno strumento e suonare, c'e' prima da chiedere ad un altra persona o set se a lei piace avere una relazione con te.

Puoi anche spostarti in alaska ma il problema e' sempre quello devi essere mentalmente disponibile alle opinioni delle hb, in pratica al fallimento sociale.

E non a caso il grande seduttore e' quello che prende un palo senza fare una piega.

Edited by briele2
Link to comment
Share on other sites

ilmaredinemo

Ciao Poker! Le "missions" che trovi su LOVEART servono propio a superare l'ansia d'approccio, consistono in gradi di difficoltà crescenti al fine di desensibilizzarti progressivamente.

Tu mi sembri abbastanza determinato però. Fossi in te inizierei ad approcciare in modo più deciso, eventualmente, se non fossi soddisfatto, non credo ti succederà, puoi sempre ritornare

sulle missions.

LE TUE PEGGIORI PAURE NON VALGONO I TUOI SOGNI!!!!

Se posso darti un consiglio, non mettere su un forum pubblico le foto di una ragazza che ti piace, le potresti fare del male!

Comunque il mio voto: 8

Il tutto naturalmente ihmo!

Sarge On!

Link to comment
Share on other sites

PokerSte
Ciao Poker! Le "missions" che trovi su LOVEART servono propio a superare l'ansia d'approccio, consistono in gradi di difficoltà crescenti al fine di desensibilizzarti progressivamente.

Tu mi sembri abbastanza determinato però. Fossi in te inizierei ad approcciare in modo più deciso, eventualmente, se non fossi soddisfatto, non credo ti succederà, puoi sempre ritornare

sulle missions.

LE TUE PEGGIORI PAURE NON VALGONO I TUOI SOGNI!!!!

Se posso darti un consiglio, non mettere su un forum pubblico le foto di una ragazza che ti piace, le potresti fare del male!

Comunque il mio voto: 8

Il tutto naturalmente ihmo!

Sarge On!

Bellissima frase, l'ho copiata nel display del blackberry perchè mi piace tantissimo.

Per quanto riguarda la ragazza.. le ho pubblicate pensando di fare una bella cosa, pensavo di toglierle dopo un paio d'ore ma non è più possibile.. ops!

Comunque visto che l'hai letto che ne dici di partecipare :)

In ogni caso ti ringrazio.

questo dell affrontare le cose da solo non e' un punto a favore ma a sfavore, denota che come me hai un alto senso di autostima e te la vuoi cavare da solo

aprire un set invece equivale ad aspettare da un altra persona una affermazione o un palo.

devi ragionare cosi'... in questo campo non puoi fare da solo, non puoi prendere uno strumento e suonare, c'e' prima da chiedere ad un altra persona o set se a lei piace avere una relazione con te.

Grazie per il reply ma non ho capito cosa intendessi dire.. ma se è come ho capito per ora la mia risposta è:

io non impongo me stesso a nessuno. Ma l'idea di dover andare da lei/loro da solo, presentarmi ed affrontare la sfida senza nessun amico sul quale appoggiarmi è entusiasmante.

Link to comment
Share on other sites

PokerSte

Oggi pomeriggio sono andato al centro commerciale, era pienissimo ed ho lavorato bene sulla base delle newbie's missions 3,4 e 5.

E' andata bene, avrò fermato almeno una decina di ragazze in totale.

Da sottolineare delle ottime aperture che col senno di poi avrei potuto provare a continuare verso una chiusura:

1) con la commessa (hb 7,8) di h&m, sono andato da lei con i braghini pigiama dei simpson

IO: scusa, volevo chiederti se secondo te i braghini dei simpson fossero sexy

HB: (ride) come?

IO: voglio dire, se tu dovessi venire a dormire a casa mia ed io dovessi indossare questi, li troveresti sexy?

HB: sono simpatici non sexy

...discussione che continua sui braghini, poi noto che ha un cavalluccio marino tatuato dietro l'orecchio

IO: carino quel tatuaggio cos'è? p un elefante marino?

HB: è un cavalluccio marino!! cosa sono gli elefanti marini?

IO: hai ragione! a scuola non ero molto bravo con gli animali, ero più portato sui simpson (andando).

in questo caso l'ultima battuta è stata pietosa, ma perchè avevo già in mente di andarmene. invece mi è poi venuto in mente che avrei potuto continuare la conversazione ed arrivare ad un "ma mi spiace disturbarti mentre stai lavorando, non vorrei costarti un richiamo" e farmi invitare da lei a vederci durante una pausa.. mannaggia!!

2) altro caso di mancata prosecuzione dopo una brillante apertura, siamo nella libreria lei è una hb 7 che gironzola da sola da qualche minuto. La regola dei 3 secondi è scattata ma non importa in questo caso, anzi credo che in questo caso sia necessario infrangerla per apparire sinceri.

IO: scusa, devo fare un regalo ad una mia amica ma sono indeciso; potresti dirmi il titolo di un libro che hai letto di recente e che ti è piaciuto particolarmente?

HB: mmmmh vediamo un po' (pensa)

..rimaniamo insieme per qualche secondo, scopro che le piacciono i libri psicologici ma non ci do dentro perchè non ho intenzione di spingermi oltre, la congedo

IO: grazie (poi sorrido) sei stata molto gentile comunque.

arrivo in cassa per chiedere se hanno un titolo, mentre sono in attesa passa un mio vecchio amico, mentre lo saluto arriva dietro lei, prossima in coda. Fingo di non vederla e dico al mio amico "ero venuto per cercare un regalo, ora chiedo se hanno un titolo che mi è venuta in mente una bella idea." (il libro interessava a me :) ).

Non avevano il testo che cercavo, ma nell'uscire mi giro verso l'hb, ci sorridiamo e ci salutiamo.

Col senno di poi avrei potuto cercare di chiudere in entrambe i casi, che rispetto a dei semplici "sai che ore sono?" erano qualcosa in più.. Ma non me ne rammarico troppo.. pensiamo a superare l'ansia dell'approccio, poi penserò a come dirigermi verso la chiusura.

Buon lavoro quello di oggi, ne sono soddisfatto.

Link to comment
Share on other sites

Change

Secondo me, stai facendo un bel lavoro PokerSte, penso che sia ora che mi metta anche io all'opera!

Link to comment
Share on other sites

FaNTasY`

l ansia da approccio secondo me viene..da quello che potrebbero pensare le persone su di te... in questo caso le ragazze.

questa è unica parte del mio game che rispetto le altre è avanti ci sono 2 regole mie personali in questioni di mentalità che mi premetto sempre

1- a me del giudizio degli altri non mi importa..

2- le persone in generale quando tenti un approccio.. dopo 3 minuti non se lo ricordano piu.. quindi anche se fai una grandissima figura di merda ..non stanno a pensarci tutto il giorno.. ogni persona ha i cazzi suoi per la testa ( oggi devo fare shopping , mia madre non mi capisce . la mia amica è invidiosa di me..) quindi vai e aprrocciale tutte perche tra tutte le cose che gli sono successe nel corso della giornata un approccio non è un fatto molto rilevante quindi apporccio attacca con la routine o con che ti pare..perche le ragazze giudicano piu le amiche che un ragazzo che le approccia

mi ricordo in estate...qnd andavo al mare con 2 mie amiche... e parlavano in continuazione tra looro dicendo quel ragazzo m ha guardato anche quell altro..e in qualche modo si facevano notare..aspettando che quest ultimo prendesse l iniziativa..e se nn aveniva niente e il ragazzo non le cagava e continuava a stare per i fatti suoi

ridevano e dicevano questo è gay e altra ribatteva o è gay o è fidanzato.

2 lavori o hobby che ti possono aiutare...a superare l ansia dell approccio sono il pr in discoteca...e il rappresentante di qlcs io lo facevo per la sky

quando lavoravo per la discoteca avevo dei fliyers da consegnare alle persone sulle spiaggie ...

sulla spiaggia rompevo le palle a tutte le ragazze ..e dopo un mese l ansia d approccio m e sparita...

mi divertivo un casino a conversare con loro

io mi trovo piu a mio agio in un gruppo di tnt donne sconosciute che con tnt uomini invidiosi che fanno i galetti

le ragazze qnd c e una persona nuova nel gruppo maschio si concentrano su di te.. e ti prestano tanta attenzione...

e tu devi prendere la palla al balzo e far vedere che uomo sei !!!!!!!!!!!!!!!!!!

vai e approcciale tt !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.