Vai al contenuto

pensavo...


marshao
 Condividi

Messaggi raccomandati

Papero

una mia ex la leggevo come un libro aperto.

sara' che era piu' piccola di me e piu' immatura. a volte lo facevo apposta per farla incazzare.

lei: "bla bla bla bla bla, bla, bla!"

io: "capito. ... e adesso stai pensando che xxx."

lei: "io... no!"

io: "e anche yyy"

lei: "ma smettila!"

io: "e zzz."

lei: "smetti subito di dirmi cosa sto pensando!!"

se ci riesci e' divertente e molto DHV :D. purtroppo questa e' la mia ex-one itis, quella in cima alla lista delle tipe da remixare e f-closare :zott:

ma aspettero' di diventare un grande PUA (e che si molli col tipo) :look:

ok, scherzi a parte era l'unica con cui ci riuscivo. le altre si fa prima a prenderle, come c'e' scritto nella firma di Donald Fuck :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Mr_Miuro
"Le donne vanno prese, non comprese!"

commenti?

Dalle mie parti c'è un detto riguardo le donne che dice "At fè prima a picàgal su che a mètagal intla testa" che letteralmente vuol dire "fai prima a metterglielo su che a metterglielo in testa" che sta a significare che è più facile portartela a letto che a comprenderla o farla ragionare... :)

Pensa inoltre che se una donna ti chiede di uscire e tu accetti, lei sa che può avere sesso da te al 99.99%...mentre se tu chiedi a una donna di uscire e lei accetta, tu non hai la più pallida idea di quante possibilità tu abbia di finirci a letto...noi siamo prevedibili e razionali, siamo "binari", mentre per loro oltre il bianco e il nero esiste anche il grigio...sono umorali e irrazionali...

Link al commento
Condividi su altri siti

Biodente
"Le donne vanno prese, non comprese!"

commenti?

"Le donne non vanno capite, vanno *accettate*. Con l'accetta, ovviamente"

:look:

Link al commento
Condividi su altri siti

Biodente
Dalle mie parti c'è un detto riguardo le donne che dice "At fè prima a picàgal su che a mètagal intla testa" che letteralmente vuol dire "fai prima a metterglielo su che a metterglielo in testa" che sta a significare che è più facile portartela a letto che a comprenderla o farla ragionare... :)

Il che fa il paio con quella barzelletta che girava tempo fa... "Qual'e' l'unica parte delle donne che resta sempre vergine? il cervello... perche' non gli ci entra mai un cazzo!"

Pensa inoltre che se una donna ti chiede di uscire e tu accetti, lei sa che può avere sesso da te al 99.99%...mentre se tu chiedi a una donna di uscire e lei accetta, tu non hai la più pallida idea di quante possibilità tu abbia di finirci a letto...noi siamo prevedibili e razionali, siamo "binari", mentre per loro oltre il bianco e il nero esiste anche il grigio...sono umorali e irrazionali...

Questo e' vero, ma solo in parte. E' vero che per loro esiste anche il grigio e tutti gli altri colori, ma e' anche vero che il piu' delle volte tutte queste altre sfumature sono solo rumore di fondo che non va preso sul serio, e una volta tolto resta solo il segnale originale... ovvero: bianco o nero, ecco perche' a saperle prendere anche le donne diventano terribilmente prevedibili :D

(alla fin fine essere PUA significa questo: imparare a beccare l'informazione importante nell'oceano di cazzate, e rispondere con un'informazione altrettanto importante ma altrettanto annegata in un oceano di cazzate)

Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool
(alla fin fine essere PUA significa questo: imparare a beccare l'informazione importante nell'oceano di cazzate, e rispondere con un'informazione altrettanto importante ma altrettanto annegata in un oceano di cazzate

Verissimo. E' argomento fisso di tanti discorsi sia qui, su IS, che fuori con amici e compagni di avventura.

Per questo continuo a ripetere che la vera chiave universale per capire le donne è il BL e che non curandolo rischiamo di farci prendere per i fondelli dalla loro capacità di produrre "oceani di cazzate" .

Quando leggo i post di qualcuno che dice "lei ha detto questo. cosa vuol dire?" penso sempre "bel fringuello, adesso che ci hai riportato le cazzate dicci come stanno le cose veramente. Parlaci del BL, del contesto, delle cose che ha fatto prima e dopo dirti quello che ha detto".

Se uno decide di imparare a giocare a scacchi, o a Poker, o ad altro, nei primi tempi può essere battuto facilmente con i trucchetti, con i bluf, con un pizzico di destrezza perché il fuoco della sua attenzione è il valore delle carte, o l'osservazione di cavalli e fanti. Perché il gioco deve ancora essere interiorizzato.

Più aumentano i suoi skill, più è difficile che si riesca a prenderlo per il naso perché la sua attenzione si sposta dal gioco, che ormai gioca con naturalezza, all'avversario e allora i bluf vengono smascherati, i trucchetti riconosciuti subito, la destrezza combattuta con la destrezza.

Ne parlavo ieri sera con LonRan che ha aperto una HB7 e poi non l'ha #chiusa. Abbiamo analizzato l'accaduto riportando i due punti di vista, il suo e il mio.

Il suo era "il mio game era adeguato? ho usato la vocal projection corretta? le ho accennato un canned, ho fatto bene?" ovvero era centrato sulla SUA performance in termini di game e seduzione.

Il mio era "quando ti sei avvicinato sei entrato diretto nel suo spazio intimo. lei ha sorriso, ha abbassato lo sguardo e si leggermente inclinata verso di te".

Naturalmente non sono dio, è che non essendo coinvolto nel game, avevo potuto osservare il BL con comodità e il mio pensiero era stato "è fatta".

Fatto sta che se lui avesse tralasciato il pensiero ansioso, peraltro normalissimo e comune, su di sé e su come lei lo percepiva, e si fosse limitato all'informazione essenziale (il BL di lei nei suoi confronti in questo caso) l'avrebbe #chiusa nei leggendari 30 secondi dei master PUA più grandi.

Quindi, riportando tutto a quanto tu dici Biodente, "imparare a beccare l'informazione importante nell'oceano di cazzate", aggiungo che l'oceano di cazzate è spesso composto da ciò che lei ci dice e fa, da ciò che noi stiamo dicendo e facendo, ma soprattutto da cio che noi stiamo pensando di ciò che stiamo dicendo e facendo.

Questo "pensiero sul pensiero" ci toglie rapidità, naturalezza ed energia.

E ci allontana dall'unico dato importante: ciò che lei pensa di noi e le mosse che possiamo fare per correggere il tiro, nel caso di segnali negativi, o per cogliere al volo l'occasione che ci viene offerta, nel caso di segnali positivi.

Il resto è fuffa.

JDF

Link al commento
Condividi su altri siti

Biodente
Se uno decide di imparare a giocare a scacchi, o a Poker, o ad altro, nei primi tempi può essere battuto facilmente con i trucchetti, con i bluf, con un pizzico di destrezza perché il fuoco della sua attenzione è il valore delle carte, o l'osservazione di cavalli e fanti. Perché il gioco deve ancora essere interiorizzato.

Più aumentano i suoi skill, più è difficile che si riesca a prenderlo per il naso perché la sua attenzione si sposta dal gioco, che ormai gioca con naturalezza, all'avversario e allora i bluf vengono smascherati, i trucchetti riconosciuti subito, la destrezza combattuta con la destrezza.

Paragone quantomai azzeccato: le prime volte che ho giocato a poker non combinavo niente proprio perche' pensavo solo alle carte e non alla scena, a quella componente recitativa che invece nel poker e' essenziale per far abbandonare chi ha il punto in mano e tenere i "polli" ad alimentare i rilanci per poi spennarli ben bene quando si arriva al fatidico "vedo!" :cool:

Ne parlavo ieri sera con LonRan che ha aperto una HB7 e poi non  l'ha #chiusa. Abbiamo analizzato l'accaduto riportando i due punti di vista, il suo e il mio.

Il suo era "il mio game era adeguato? ho usato la vocal projection corretta? le ho accennato un canned, ho fatto bene?" ovvero era centrato sulla SUA performance in termini di game e seduzione.

Il mio era "quando ti sei avvicinato sei entrato diretto nel suo spazio intimo. lei ha sorriso, ha abbassato lo sguardo e si leggermente inclinata verso di te".

Naturalmente non sono dio, è che non essendo coinvolto nel game, avevo potuto osservare il BL con comodità e il mio pensiero era stato "è fatta".

Fatto sta che se lui avesse tralasciato il pensiero ansioso, peraltro normalissimo e comune, su di sé e su come lei lo percepiva, e si fosse limitato all'informazione essenziale (il BL di lei nei suoi confronti in questo caso) l'avrebbe #chiusa nei leggendari 30 secondi dei master PUA più grandi.

E riconfermo alla grande: le chiusure migliori le ho sempre fatte giocando tutto sul BL e sul tono di voce, dicendo proprio quattro stronzate in croce per di piu' puramente contestuali (del tipo parlare di studio se si sta studiando, senza minimamente divagare).

Il problema e' che questo genere di chiusure le faccio in modo pressoche' inconscio, come se rispondessi automaticamente solo al BL di certe HB e non a quello di altre... dovrei analizzarmi meglio in quei contesti, e magari fare una sorta di auto-modellizzazione da studiare poi ed applicare oppure semplicemente ricordarmi di ancorare a qualcosa il momento in questione per poi vedere di richiamarlo piu' o meno a comando oppure.... FERMATEMIIIII!!! :eek: :confused:

Quindi, riportando tutto a quanto tu dici Biodente, "imparare a beccare l'informazione importante nell'oceano di cazzate", aggiungo che l'oceano di cazzate è spesso composto da ciò che lei ci dice e fa, da ciò che noi stiamo dicendo e facendo, ma soprattutto da cio che noi stiamo pensando di ciò che stiamo dicendo e facendo.

Questo "pensiero sul pensiero" ci toglie rapidità, naturalezza ed energia.

E ci allontana dall'unico dato importante: ciò che lei pensa di noi e le mosse che possiamo fare per correggere il tiro, nel caso di segnali negativi, o per cogliere al volo l'occasione che ci viene offerta, nel caso di segnali positivi.

Il resto è fuffa.

Appunto Applauso

P.S. stavo notando una cosa particolare... qua ci stiamo Marshao ed io, entrambi maceratesi, che tendiamo a sintetizzare tutto in una frase, poi arrivate tu e XAX da due grandi citta' e sviluppate il concetto facendoci sopra la Treccani... pura coincidenza o...? :look:

Link al commento
Condividi su altri siti

marshao
P.S. stavo notando una cosa particolare... qua ci stiamo Marshao ed io, entrambi maceratesi, che tendiamo a sintetizzare tutto in una frase, poi arrivate tu e XAX da due grandi citta' e sviluppate il concetto facendoci sopra la Treccani... pura coincidenza o...?  :look:

a dir la vertità c'è anche il maceratese Sunray,

he,he,he,

e poi dicono che siamo provinciali

Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool
a dir la vertità c'è anche il maceratese Sunray,  

he,he,he,

e poi dicono che siamo provinciali

Che bello! Io a Macerata ho fatto il CAR mezzo milione di anni fa... ;)

Vivete in un posto splendido, lo sapete vero?

JDF

Link al commento
Condividi su altri siti

Biodente
a dir la vertità c'è anche il maceratese Sunray,  

he,he,he,

e poi dicono che siamo provinciali

Giusto, dimenticavo Raggio di Sole :) pero' lui e' un bravo ragazzo, studia, si applica, pratica... mica come me che sono votato al puro cazzeggio :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...