Vai al contenuto

Estensione delle Neghit


John Difool
 Condividi

Messaggi raccomandati

John Difool

Vi propongo uno spunto di ragionamento. Voglio sentire come si colloca nella vostra esperienza.

Qualche sera fa ho visto una hb8 con cui ho una LJBF da un milione di anni. Cerco di vederla il meno possibile perché non voglio bruciarmela prima di avere gli skill per remixarla come si deve, ma devo dire che ogni volta va meglio e spero di riuscire a f-chiuderla presto.

Vi voglio dire intanto che la battaglia con lei è psicologica. E' fidanzata e la sua LMR è granitica. Già sono arrivato alle sue mutande senza poi poter fare un passo oltre e tornando a casa con una fastidiosa sensazione al pube.

Così mi sto divertendo a usarla come cavia per il nuovo me stesso che ogni mese sfoggia un frame leggermente migliore, diverso, più efficace.

Il mio obiettivo è arrivare a farla letteralmente gocciolare per me. Averla senza dover chiedere nulla. metterla nella condizione di dovermi supplicare di trombarla. E' un obbiettivo alto ma con lei è perfetto perché abituata alla mia passata AFCness pensa di non correre nessun rischio a mettersi in situazioni alquanto esposte e questo mi da spazio di manovra per gli esperimenti.

Ecco come sono arrivato al nostro ultimo incontro.

Di solito cerco subito il kino, sfiorandole la pelle o abbracciandola appena posso. Questa volta no, l'ho evitata e sono stato fuori dalla sua area intima per le prime due ore. In passato quando io cominciavo a cercare il contatto, lei teneva il controllo neggandomi sul fisico e sull'attrazione ("stiamo bene insieme, peccato che non sei il mio tipo. Non mi piaci proprio fisicamente")

Ora, questo io sapevo bene essere falso, in passato aveva riferito apprezzamenti su di me ad amici comuni, ma aveva il potere di farmi perdere coolness, di rendermi insicuro pur sapendo che era una balla.

Così stavolta ho cambiato le regole.

Inizialmente le ho dimostrato scarsa attrazione e l'ho messa in una posizione di amica e basta (neg fisica?). Non l'ho toccata, anzi stavo proprio attento a non avvicinarmi troppo. Così lei, un po' stranita da questo nuovo schema, non ha cercato di neggarmi per nulla.

Poi ho cominciato ha neggarla io verbalmente in modo incredibile pure per me: la HB ha due grosse tette, piuttosto belle e alte, che io ho sempre dimostrato in ogni modo di adorare. Be' stavolta le ho detto che il seno grande non mi piace, che mi fa troppo chioccia, che preferisco le donne con seni normali o piccoli. Lei, che aveva ogni prova del contrario nei nostri incontri passati, c'è cascata in pieno e ha cominciato a qualificarsi.

Da questo punto in poi, ascoltandola mentre si qualificava senza posa (naturalmente di neghit ce ne sono state altre, ben distribuite nella serata), ho raggiunto un frame scintillante e molto alpha, con un tono di dialogo meravigliosamente C&F, con cui credo di aver alzato mortalmente la BT visto che ha cominciato a farmi kino lei stessa.

Sul finire ho fatto un errore grave, dandole troppa attenzione e tornando nel vecchio frame proprio quando non avrei dovuto, ma ne sono uscito comunque soddisfatto e pronto per il prossimo incontro tra qualche mese.

Insomma, sta specie di report su un f-close mancato per cosa?

Per dire che le neghit non sono buone solo con le HB9 ma in tutti quei casi in cui la HB target da per scontata la nostra attrazione.

Quindi può trattarsi anche di una HB6, ma se le abbiamo dimostrato in modo chiaro e inequivocabile di essere attratti da lei, e lei ha assunto un atteggiamento arrogante e superiore nei nostri confronti, con qualche neg ben piazzato possiamo riportare il nostro rapporto all'equilibrio e avere spazio per il nostro game.

Cone le HB9 le neg sono validissime non perché sono HB9 ma perché sono abituate ad avere tutti gli uomini dietro e quindi, di nuovo, danno per scontato il fatto che noi moriamo dietro a loro. Una neg riporta la relazione ad un livello di equilibrio altrimenti impossibile con una donna che si sente una dea.

Stessa cosa con le LJBF provocate da passata zerbinaggine, soprattutto quando si tratta di HB++ che, anche se razionalmente pensano a noi come amici, di base sanno perfettamente che noi ci siamo convertiti in amici per poter un giorno avere l'occasione di smutandarle. Questa condizione totalmente needy ci rende impossibile qualsiasi tipo di close, a meno che prima non le facciamo scendere dal trono e dubitare del fatto che noi siamo attratti da loro. Allora, solo allora, la HB comincerà a chiedersi "ma se non è per trombarmi che mi sta vicino, perché lo fa?" e questo tarlo si insinuerà nei suoi pensieri fino a generare interesse e curiosità per noi. In ultima analisi, generando attrazione a fiumi e rimettendoci nelle condizioni di ottenere ciò che vogliamo.

Che ne dite? Sta in piedi questa teoria?

JDF

PS: In ogni caso le neg funzionano incredibilmente anche in cui casi in cui il target sa per certo che sono balle. Provare per credere.

Avete un'"amica" a cui avete detto per anni che ha dei bellissimi occhi azzurri? provate per una volta a dirle che a voi gli occhi chiari non piacciono, che non vi attraggono, che preferite di gran lunga gli occhi neri. Siate un minimo coerenti e non fate apparire che è una balla colossale. La vedrete cambiare espressione in realtime, vi guarderà con i suoi occhioni e comincerà a qualificarsi come una pazza. Questo lo sapevo già prima di quest'ultimo incontro, ma non l'avevo mai applicato al game.

Le donne sono di base insicure e basta una critica per annullare mille complimenti...

La zerbinaggine ha un antidoto, e si chiama NegHit. ;)

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

MnM
.

Allora, solo allora, la HB comincerà a chiedersi "ma se non è per trombarmi che mi sta vicino, perché lo fa?" e questo tarlo si insinuerà nei suoi pensieri fino a generare interesse e curiosità per noi.

Se fosse così allora io dovrei avere una schiera di ragazze che non finisce più visto che scherzo e rido con ragazze di cui non mi importa nulla, così, lo faccio solo perchè mi piace scherzare e per parlare.

Ora c'è una collega nuova con la quale scherzo e rido spesso e soprattutto vado a cercare per chiederle info su un test al politecnico di Milano che lei ha fatto.

Beh, magari pure lei si chiede se sono interessato e voglio provarci o che, visto che son sempre lì a chiedere info visto che pure io sto test lo dovrei fare.

Ah, dimenticavo, ma il tipo di questa tua ragazza esiste veramente ?

No, perchè dal tuo report non si cita, lascia uscire la donna da sola ?

M'n'M

Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool
Ah, dimenticavo, ma il tipo di questa tua ragazza esiste veramente ?  

No, perchè dal tuo report non si cita, lascia uscire la donna da sola ?

Esiste. Esiste. Lo conosco pure.

Stanno insieme da parecchi anni, quindi non si tengono reciprocamente sotto controllo e da quel che so lei si è concessa in passato qualche scappatella.

Diciamo che è una relazione "matura" ;)

JDF

Link al commento
Condividi su altri siti

Biodente
Vi propongo uno spunto di ragionamento. Voglio sentire come si colloca nella vostra esperienza.

...

Che ne dite? Sta in piedi questa teoria?

Direi di si', ovviamente fatti salvi (come sempre) i casi particolari. Piu' che altro bisogna imparare a calibrare bene i neg in base a quanto la tipa se la tira e, soprattutto, a quanto e' solida la sua autostima. Per esempio, nel caso che hai fatto della HB6 che se la tira direi che basta molto poco, altrimenti la demolisci del tutto... stessa cosa, ma contestualmente ad un game un po' particolare, per le 40enni che stanno sfiorendo e cercano conferme del proprio fascino (molto vulnerabili).

Per il resto, riallacciandomi a questo:

Cone le HB9 le neg sono validissime non perché sono HB9 ma perché sono abituate ad avere tutti gli uomini dietro e quindi, di nuovo, danno per scontato il fatto che noi moriamo dietro a loro. Una neg riporta la relazione ad un livello di equilibrio altrimenti impossibile con una donna che si sente una dea.

Ieri sera due miei amici si sono presentati a ballare accompagnati da un paio di HB8-9 circa 20enni, entrambe nella classica uniforme "mini giropassera + scollatura tipo canalone alpino"... i due sono abbastanza AFC e stavano li' seduti quasi ad annoiarsi, io mi sono fatto vedere un paio di volte a salutarli ma senza cagare le HB, giusto un sorrisetto di circostanza per non sembrare scortese. Sono tornato al loro tavolo per salutarli prima di andar via, mi sono messo a parlare con i due amici seguitando a non cagare la HB9, che pure stava li' tutta scosciata in bella mostra... alla fine si e' inserita lei a forza nel discorso sulle ferie imminenti cercando la mia attenzione, e dopo un paio di battute l'interazione e' stata piu' o meno questa:

...

HB9: "ah ma allora anche tu vai in ferie proprio negli stessi giorni suoi?"

B:"eh si, sono cose che succedono a chi lavora.. perche'?"

HB9: "bastardi, io invece ho iniziato a lavorare adesso e lavorero' tutto Agosto..."

AFC1: "si, lei si lamenta perche' lavora, ma st'inverno non faceva niente mentre noi lavoravamo!"

B: "ah si? ma guarda un po'..."

HB9: "si, stavo tanto bene... non e' giusto che adesso voi state in ferie e io lavoro!"

B (attimo di pausa per creare suspence, poi sguardo compassionevole): "che vuoi farci, ognuno ha le disgrazie che si merita!"

(tutti a ridere, soprattutto lei, che poi torna all'attacco:)

HB9 (con tono dispettoso): "si ma vedrai che ad Agosto piove"

B: "evabbe' guarda, se piove verro' a cercarti a casa..."

(lei mi guarda compiaciuta come a dire 'eccolo che sta cascando e mi propone qualcosa come tutti gli altri')

B: "...e ti assicuro che non sara' una visita di piacere, almeno per te!"

HB9 (meravigliata): "ah si'? ma guarda che ce ne vuole per farmi male eh!"

AFC1: "si si guarda, lei e' proprio cattiva"

B (senza cagare l'amico AFC): "bah, capirai... te piglio e te lego in croce cosi', a 4 de spade!"

HB9 (sempre piu' meravigliata ma di nuovo con lo sguardo di prima come a dire 'arieccolo, adesso mi propone una cosa sul sadomaso'): "e poi che mi fai?"

B (con fare scherzosamente sufficiente): "niente, te lascio li' legata... poi te meno con calma, quando c'ho tempo"

(tutti giu' a ridere di nuovo, HB9 compresa che pero' stavolta abbassa lo sguardo da una parte...)

B: "ok io vado che sono stanco, ciao a tutti e divertitevi!" (rivolto alla HB9 con sguardo benevolo e sorridente) "allora ciao cosa.. com'e' che ti chiami?"

HB9: "io sono Xxxxx" (mi porge la mano e si sporge per darmi i classici due bacetti di saluto, io mi avvicino ma le stringo solo la mano)

B: "ah ok, allora ciao Xxxxx, e se ad Agosto piove vengo da te li'... dov'e che stai?""

HB9: "ah il numero..." (la interrompo subito)

B (sempre sorridente): "fa niente, semmai lo chiedo a lui, tanto se voglio ti ribecco. ciao allora!"

HB9 (di nuovo con lo sguardo abbassato): "ma che cattivo 'sto ragazzo..."

Oggi ho rivisto uno dei due amici, e ha detto che la tipa ha poi chiesto info su di me con nonchalance... :D

Quindi, per quanto riguarda l'efficacia dei neghits sulle HB9... non posso che confermare :cool:

Link al commento
Condividi su altri siti

s_u_n
Poi ho cominciato ha neggarla io verbalmente in modo incredibile pure per me: la HB ha due grosse tette, piuttosto belle e alte, che io ho sempre dimostrato in ogni modo di adorare. Be' stavolta le ho detto che il seno grande non mi piace, che mi fa troppo chioccia, che preferisco le donne con seni normali o piccoli. Lei, che aveva ogni prova del contrario nei  

nostri incontri passati, c'è cascata in pieno e ha cominciato a qualificarsi.

Avete un'"amica" a cui avete detto per anni che ha dei bellissimi  occhi azzurri? provate per una volta a dirle che a voi gli occhi chiari non piacciono, che non vi attraggono, che preferite di gran lunga gli occhi neri. Siate un minimo coerenti e non fate apparire che è una balla colossale. La vedrete cambiare espressione in realtime, vi guarderà con i suoi occhioni e comincerà a qualificarsi come una pazza.  

Ciao John!

Potresti essere più specifico in questi 2 punti, per favore?

Infatti, non sono fonora riuscito bene a comprendere il concetto di "qualifying", ossia non ho capito se viene inteso come uno "scusarsi", di avere ad es tanto seno oppure occhi chiari, oppure parte al "contrattacco" e ti accusa ad es. di essere il "solito", di non capire niente, battutine acide ecc..

Laddove, la prima opzione la vedo un po' come "passiva", la seconda invece "attiva".

Oppure sono entrambi dei modi di qualificarsi? :look:

- Mi sarebbero di aiuto degli esempi di dialogo concreti (andrebbero benissimo i tuoi originali, anche a grandi linee, ovvio) e i tuoi relativi negs.

- Ah, a proposito e invece il Challenging? :)

In alternativa (dato che ho già utilizzato la funzione "cerca" del forum ma i dubbi permangono) va benissimo anche un link in ITA o ENG, purchè vi siano esempi concreti, in modo che io possa capire. :D

Grazie in anticipo, Ciao!

Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool

Mi hai UCCISO dal ridere! :D

Te la sei giocata da dio. Sei andato avanti con un frame impeccabile della serie: "so cosa ti aspetti, ma da me avrai il contrario esatto". Quasi prevedibile, se non fosse che lei sta cosa proprio non l'ha mai vista e non se l'aspettava.

Grazie del report cabarettistico. Ci voleva proprio! ;)

JDF

Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool

Ok, ci provo. Spero di riuscire ad essere chiaro (e di aver capito anch'io ogni cosa... ;))

Il qualifying è lo stabilirsi di una gerarchia nel rapporto tra due persone.

Una delle due persone vuole occupare una posizione dominante e allora si pone in modo critico rispetto all'altra.

L'altra persona reagisce all'approccio critico a seconda della sua insicurezza, quasi sempre in modo istintivo e non meditato (a meno che non legga IS e impari che qualificarsi non è quasi mai una buona scelta, anche se è molto naturale)

Quale può essere l'approccio critico? qualsiasi...

- sei sempre in ritardo

- (al telefono) non capisco quello che dici, parla più piano

- devi sempre fare lo stronzo?

- scusa se te lo dico ma hai l'alito pesante

- tu sei troppo alto per me

- Puoi fare maggiore attenzione?

- mi stai facendo male

- vai troppo veloce in macchina

La cosa divertente di tutto ciò è che le donne usano queste critiche nella maggior parte dei casi per ottenere un vantaggio psicologico per affrontare da vincenti altre questioni, esterne al qualifying.

L'altra persona ha varie possibilità di reazione.

- Non è vero che sono in ritardo

- C'era traffico

- ho l'orologio indietro

- mi hanno trattenuto

- scusa

- fottiti

- la prossima volta decido io l'ora e vedrai che arrivo puntuale (una possibile risposta corretta ;))

Esattamente come gli shit test, nel momento in cui accetti la critica come una cosa reale sei entrato nel mondo della persona che sta facendo la critica e da quel momento in poi gli hai ceduto una posizione di vantaggio...

hb - sei in ritardo (critica)

p- scusa, c'era traffico (qualifica)

hb- potevi partire prima...

p- ... (silenzio)

hb- vabbe', lasciamo perdere. Allora, mi porti a fare shopping? (sottinteso "almeno questo, visto che sei uno stronzo che arriva in ritardo...")

p- va bene cara...

Inculato...

Qualcuno potrebbe dire "si però è lui che è arrivato i ritardo mostrando per primo il fianco alla critica". No, sbagliato, non avete afferrato il concetto. In questo secondo esempio lui arriva puntuale...

hb - hai l'alito pesante...

p- non ho fatto in tempo a lavarmi i denti

hb- potevi almeno masticarti una cicca

p- ...

hb- vabbe', lasciamo perdere. Allora, allora mi porti a fare shopping?

p- va bene cara...

Insomma, qualsiasi scusa è buona per mettere in campo un po' di scorretto qualifying ;)

E scommetto che in questi due esempi avete riconoscoiuto moltissime interazioni tra i vostri genitori, tra coppie di amici o tra fratelli e sorelle... il qualifying è usatissimo dalle signorine, e anche da qualche uomo dominante.

Questa tecnica psicologica può essere fatta nostra con facilità, basta cercare di mettere la HB nella condizione di dover fornire delle spiegazioni (qualifiche) per qualsiasi motivo ci salti in mente. Anche in tono C&F se volete passare per "simpaticoni".

- Ma che profumo porti? (aria infastidita)

- è nuovo? non ti piace? mi sembrava buono... (il tempo verbale dubbioso dice che ha già riconosciuto di essersi sbagliata, qualifica...)

- Hai le tette troppo grosse, ha me non piacciono le donne troppo tettone (ecco dove ci scappa un po' di C&F)

- Che ci posso fare? magari se smetto di prendere la pillola... (qualifica)

Vuoi due risposte che non si qualficano?

1. questo profumo a me piace. Se non ti va, puoi sempre regalarmene uno tu.

2. Le mie tette agli uomini piacciono. Mi sa che è un problema tuo.

Compreso?

La persona che ha ricevuto il tentivo di qualifica non è disposta a dare all'altra ragione e forza la sua realtà su quella dell'altro. A tutti gli effetti non qualificandosi ribalta il tentativo di qualifying su chi ci ha provato, che si trova quasi costretto a fornire una spiegazione per la propria critica.

Ora, ti consiglio di fare molta attenzione alle persone che cercano di farti qualificare. Persone che vogliono favori, clienti che vogliono sconti o trattamenti speciali, donne che vogliono comandarti, parenti che vogliono mollarti patate bollenti. Ce n'è per ogni genere. Quasi sempre il qualifying è l'anticamera di una richiesta precisa o del più ampio desiderio di farti strisciare nella polvere. Se ti qualifichi devi sapere cosa ti aspetta. Detto questo, qualificarsi è per la maggior parte delle persone naturale e istintivo. Per disimparare a farlo bisogna lavorarci e sviluppare una sorta di sesto senso per stanare i tentativi di farci qualificare.

Importantissimo, la qualifica non passa necessariamente dal linguaggio. Ci sono modi di qualficarsi che utilizziamo tanto abitualmente da non riconoscerli affatto.

Ad esempio, dopo una critica, ridere in modo nervoso è sicuramente un modo per qualificarsi (anche senza parlare, stai dicendo "mi hai beccato, non farmi male, sono inoffensivo"). Oppure il cercare un contatto fisico, è un altro modo per ritrovare il rapporto che sentiamo essersi allontanato con la critica che ci è stata fatta.

Ultimissima cosa, qualificarsi non è sempre sbagliato. se ad esempio ti ferma un vigile perché sei passato col rosso, scendi dall'auto, abbassa le spalle e allarga le braccia, mostra i palmi, sorridi, scusati prima ancora che sia lui ad accusarti. Vedrai che arriverà quasi al punto di qualificarti lui, a me è successo. Mi ha detto "mi dispiace, la lascerei andare ma sulla volante c'è il mio superiore e dovrei fornirgli delle spiegazioni. Mi dispiace ma devo multarla. Le faccio la multa minima, va bene?"

E se avessi risposto di no? :D

Passiamo al challenging. Il challenging è un passo in più. Infatti il challenging prevede che si costruisca una trappola con tanto di formaggio e che poi ci si faccia cadere la preda.

- Adoro le persone che hanno una cultura, che leggono, che studiano, che sono curiose. Non parlo di titoli di studio, parlo di voglia di conoscere, non so se mi spiego

- Si si capisco. Hai proprio ragione.

- E a te? ti piace leggere?

Ecco un esempio subdolo di challenging. Challenge vuol dire "sfida" ed è esattemente una sfida che metti in campo.

La persona che hai di fronte a questo punto, colta la sfida senza rendersene conto, è costretta a qualificarsi senza un motivo reale (tu hai imposto le regole del gioco, per quanto stupide, e lei deve adeguarsi).

Un altro esempio, un po' più diretto.

- Le persone alla moda mi annoiano. Sono tutte uguali, allineate. Credo che ognuno dovrebbe avere la forza di avere un proprio stile, un proprio modo di porsi.

- ...

- E tu come sei? Mi dai l'idea di una fashion victim. Adori andare a fare shopping, eh? ;)

- Be', si, però non molto... vabbe', magari D&G e Diesel... lo faccio in fondo solo perché le mie amiche mi ci trascinano ma a me in realtà non piace molto (superqualifying post-challenge ;))

Per mettere in campo un challenge devi avere già un buon rapport/attrazione con la persona con cui interagisci. Essenzialmente perché l'attacco è talmente ben visibile che se non c'è né rapport né attrazione rischi di venire mandato a fanculo. Se c'è una delle due cose, invece, cercherà di mantenerla viva e starà al gioco.

Scommetto che hai visto, almeno in qualche film che abbia come protagonista un alpha, il concetto di challenge applicato ad arte. Non c'è film su mafiosi, poliziotti o simili in cui non venga offerto un challenge al malcapitato di turno...

- La nostra famiglia è unita, solida, perché tutti coloro che ne fanno parte sono uomini d'onore, uomini che si prendono le proprie responsabilità, che si ucciderebbero per il bene degli altri

- Certo. Come sempre, Don, ha ragione! Sante Parole!

- Sono contento che tu mi dica che ho ragione, perché credo che sia l'ora che tu ti prenda le tue responsabilità... Dimostrami che sei un buon membro della famiglia... (e via di challenge!)

Ok, hai capito? ;)

JDF

PS: spero di non aver detto castronerie. E' un argomento che ho interiorizzato al punto di non saperlo tradurre in teoria con facilità.

PPS: interiorizzato non vuol dire che non casco mai nel qualificarmi, ma almeno me ne accorgo! ;)

PPPS: qui si che ci voleva Jazz! :)

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool

Caxxo, ma quanto ho scritto? :look:

Link al commento
Condividi su altri siti

Biodente
Mi hai UCCISO dal ridere! :D

Oddio, non voglio JDF sulla coscienza... :rolleyez::D

Te la sei giocata da dio. Sei andato avanti con un frame impeccabile della serie: "so cosa ti aspetti, ma da me avrai il contrario esatto". Quasi prevedibile, se non fosse che lei sta cosa proprio non l'ha mai vista e non se l'aspettava.

Esattamente, hai afferrato in pieno la situazione Applauso la tipa era la classica sgallettata ventenne, bravissima a sfruttare a suo piacimento gli AFC sbavanti, ma che casca come una pera di fronte al primo che la tratta con sapiente sufficienza - avesse avuto 10 anni di esperienza in piu' mi avrebbe massacrato senza problemi, anche perche' in quel momento ero stanco, sudato, claudicante per colpa di un pestone, e una HB era solo un ostacolo fra me e il binomio doccia + letto :)

In questi casi la chiave del successo IMHO e' proprio questa: il mio frame, per vari motivi, era "sei indubbiamente una bella topastra, ma di te non me ne puo' fregare di meno perche' sei solo una ragazzina montata come ce ne sono tante"... e' questo secondo me l'approccio da usare con queste tipe qui, farsi vedere si' interessati all'interazione, ma con scritto chiaramente in fronte "per me sei poco piu' che un giocattolo, se stai al gioco ci divertiamo da matti in due, ma se rompi le palle ti cestino immediatamente perche' come te ne trovo a decine". Cosa invece assolutamente da evitare con le HB 5-6: gia' sono insicure per conto loro, un gioco del genere le ammazza... con queste IMHO e' meglio usare la semplice simpatia e una buona dose di rapport per rassicurarle, piu' quel pizzico di C&F e di push-pull che serve ad evitare il LJBF e a creare la solita altalena emotiva di cui comunque, in quanto donne, non possono fare a meno (questo almeno finche' si parla di persone equilibrate... con le psycho e le stronzette tout-court nessuna pieta', indipendentemente dal livello - purtroppo con queste e' una guerra senza prigionieri, mors tua vita mea).

Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool
In questi casi la chiave del successo IMHO e' proprio questa: il mio frame, per vari motivi, era "sei indubbiamente una bella topastra, ma di te non me ne puo' fregare di meno perche' sei solo una ragazzina montata come ce ne sono tante"... e' questo secondo me l'approccio da usare con queste tipe qui, farsi vedere si' interessati all'interazione, ma con scritto chiaramente in fronte "per me sei poco piu' che un giocattolo, se stai al gioco ci divertiamo da matti in due, ma se rompi le palle ti cestino immediatamente perche' come te ne trovo a decine". Cosa invece assolutamente da evitare con le HB 5-6: gia' sono insicure per conto loro, un gioco del genere le ammazza... con queste IMHO e' meglio usare la semplice simpatia e una buona dose di rapport per rassicurarle, piu' quel pizzico di C&F e di push-pull che serve ad evitare il LJBF e a creare la solita altalena emotiva di cui comunque, in quanto donne, non possono fare a meno (questo almeno finche' si parla di persone equilibrate... con le psycho e le stronzette tout-court nessuna pieta', indipendentemente dal livello - purtroppo con queste e' una guerra senza prigionieri, mors tua vita mea).

Sante parole, fratello, sante parole!

E' bello accorgersi che più si pensa al sarge, al game e alla seduzione e più ci si accorge che è di una semplicità e di una naturalezza micidiale.

Da un commento di TyD, riporto a memoria: "Le hb9 sono più facili da avere delle hb7. Con le seconde per sedurle bisogna mettere in piedi un teatrino, estrarre valori, push&pull, ecc. Con le prime basta trattarle come ragazze normali e sono già sedotte."

Ricordo nel mio passato una bionda modellina hb8.5, 10 anni fa, a cui avevo sinceramente detto, reduce da una storia d'amore problematica con una bionda: "io non potrei mai innamorarmi di te, assomigli troppo alla mia ex, non c'è rischio che ti corteggi!". Be', in barba a tutto, mi ha invitato a casa sua al mare per passare l'estate e mi ha sedotto.

Ho passato anni a chiedermi perché è successo quel che è successo e adesso finalmente lo so! ;)

JDF

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...