Vai al contenuto

La mia one-itis


Pictor
 Condividi

Messaggi raccomandati

Pictor

Ciao a tutti

Ecco la mia situazione one-itis trascorsa negli ultimi mesi, dalla quale sono quasi del tutto disintossicato.

La tipa in questione è una HB7 conosciuta online per motivi lavorativi. Dapprima si chiaccherava su MSN fondamentalmente di lavoro per poi passare col tempo a parlare anche di altro. Mi parlava di un collega comune, che ho capito piacerle anche se negava; mi disse che usciva con un tipo, salvo poi dirmi dopo diverso tempo che era il suo LTR da 3 anni ma con cui non stava più bene, dal quale si sentiva trascurata ma che non aveva il coraggio di lasciare.

Più le conversazioni andavano avanti più HB7 mi prendeva. Mi prendeva perchè sapeva usare bene le parole, sapeva sempre colpirmi, mi faceva sentire bene; in fin dei conti io di lei avevo solo una foto (nemmeno molto chiara) come del resto lei di me.

Poi ci incontrammo sempre per lavoro: prima una serata a 4 con altri due colleghi (di cui uno era quello che le piaceva) e poi una mattinata di lavoro a 3 (sta volta senza il tipo che le piaceva) in cui però siamo stati davvero poco a contatto. Lei ci sarebbe stata col tipo ma lui, non so se per incapacità o per disinteresse, non la *closata come lei avrebbe voluto. Così HB7 si sentiva rifiutata dal collega e trascurata dal fidanzato. Era visibilmente in crisi, stava male.

Da quel momento le conversazioni si fecero sempre più intense e io cercavo di starle vicino perchè capivo che aveva bisogno di parlare, di sfogarsi. Il guaio è che pure io mi sentivo strano. Mi sentivo sempre più preso da HB7 e, sbagliando, glie lo dissi. Le dissi che mi sentivo strano, che forse provavo per lei qualcosa di diverso dall'amicizia ma lei ovviamente, nella situazione in cui era, rispose LJBF. Ovvio, che mi potevo aspettare?!?!?!? Però non mi andò giù e in pochi giorni smentii tutto (volpe&uva) salvo poi riconfermare con ancora più decisione che mi ero innamorato di lei -> lei ovviamente LJBF.

Poco male, almeno glie l'avevo detto e mi ero tolto sto peso.

Stranamente non si allontanò ma rimanemmo sempre a chiaccherare col ns bravo MSN però io non reggevo la situazione. Più volte ho cercato di ejectarmi sparendo in silenzio, litigando ma non c'è stato niente da fare. Lei è sempre venuta a ripescarmi, a cercarmi, a dirmi che le mancavo, che stava male se non ci si sentiva. E io ogni volta tornavo dicendomi che in fin dei conti era troppo importante e valeva la pena di tenerla come amica. La parte razionale di me, quel poco che mi era rimasta sapeva che bisognava dimenticarla ma sapeva pure che se non ci sbatti il grugno fino in fondo, non ti rendi conto degli errori.

Decidemmo di scrivere ciò che era accaduto tra noi. Ciascuno scrisse all'altro un piccolo racconto, un proprio punto di vista. Lei mi scrisse delle cose bellissime, che io mai e poi mai potrò dimenticare, delle cose che mi rimarranno per sempre dentro, cose però fraintendibili. Erano scritte da un'amica ad un amico ma io le avevo lette in maniera diversa, come se in lei qualcosa potesse essere in fase di cambiamento. Frasi tipo: "Se m'avessero detto di descrivere la mia anima gemella avrei descritto lui..." o altre, molto toccanti che hanno davvero inciso qualcosa di profondo dentro di me.

Purtroppo lei specificò subito, visto il mio fraintendimento, che non era innamorata di me ma che era un qualcosa che aveva scritto ad un amico, un amico vero.

Poco male le dissi, però ci stetti davvero male. Io tentai l'eject per l'ennesima volta e lei per l'ennesima volta mi ripescò. Solita storia.

Cominciammo a giocare su una chat pubblica. Un gioco che durò giorni. Facemmo finta di non conoscerci e, in pubblico si chiaccherava e uscirono fuori i nostri sentimenti. In pubblico diceva cose del tipo "perchè non ti amo???" oppure "forse mi sto innamorando di te" o ancora "rapiscimi e portami via, un giorno potremmo vivere assieme, conoscerci meglio e chissà che..." mentre in privato in MSN diceva "non so perchè ti dico certe cose, di là ti dico cose che mai direi, come se fossi un'altra"

Io ci volevo credere, mi appigliavo a tutto per convincermi che magari davvero qualcosa poteva cambiare e lei me ne dava modo, mi illudevo, mi illudeva perchè poi anche in questo caso ci fu il duro ritorno sulla terra e vi assicuro che cascare dalle nuvole dei sogni, giù per terra tutto di un botto non è una bella sensazione.

Arrivò poi il momento in cui mi stufai di tutto ciò, di questo tira e molla e la ignorai per qualche giorno. Lei capì che c'era qualcosa che non andava in me e me lo fece notare alchè le dissi: "Ti devo parlare ma sta volta non in chat nè al telefono. Vengo lì da te. Se per te è ok, bene altrimenti non credo ci sentiremo più. Sappi pure che non so se rimarrò lì giusto il tempo di parlarti oppure qualche giorno. Dipende da come si mettono le cose."

Così a fine luglio (da marzo che è cominciata tutta la storia) andai da lei.

-----------------------

Ora mi fermo, continuo più tardi o nei prox giorni. Un po' la stanchezza, un po' il ripensare a queste cose, un po' lei che è saltata fuori su MSN (fortuna che ero invisibile)... meglio che riprendo con più calma.

Link al commento
Condividi su altri siti

Pictor

Mi macinai qualche centinaio di km pensando a ciò che avevo da dirle, a come dirglielo e a ripassare tutto facendo in modo da non dimenticare nulla. Arrivai da lei e scoprii che i genitori stavano giusto partendo per una settimana di vacanza. In compenso c'era la sorella che ci avrebbe fatto compagnia. Le prime ore davvero assieme trascorsero serene e fummo decisamente entrambi più a nostro agio, come se ci conoscessimo da tempo (e infatti era così). Arrivò il momento in cui riuscimmo a restare da soli per fare il famoso discorso. Riuscii a dirle ciò che avevo dentro, che mi sentivo deluso ma soprattutto illuso da alcuni suoi comportamenti, dalle sue parole, da troppe cose. E questo mi aveva ferito anche se sapevo che non erano quelle le sue intenzioni. Anche il ruolo di suo confessore per la storia del terzo incomodo mi stava stretta, non ce la facevo più ad ascoltare i suoi racconti dei vari "non lo voglio sentire più" seguiti più o meno puntualmente dagli "abbiamo chiarito". Lei disse che non credeva di illudermi, che le cose che aveva scritto in quel racconto erano assolutamente vere solo che erano state lette da me nella maniera in cui io volevo leggerle. Erano delle cose scritte ad un amico. Così come pure ciò che aveva scritto in chat, disse che pensava che avessi capito che stessimo facendo una sorta di gioco, che io cmq conoscevo la sua situazione e cosa avrebbe potuto fare? Mi disse: "ma come hai potuto dirmi che ti eri innamorato di me nonostante tu conoscessi la mia situazione col mio fidanzato e la situazione con l'altro tipo?? cosa ti aspettavi che facessi?!?!? che lasciassi il mio ragazzo e mi mettessi con te??!?! Avresti fatto meglio a non dirmi nulla, ad aspettare. Se in futuro ti capiterà una situazione simile, non dir nulla alla tipa. Cerca almeno prima di capire se è felice o meno." Quando le ho detto certe cose lei non era felice e lo diceva apertamente ma questo non glie l'ho rinfacciato, non so perchè.

Poi c'era una cosa che le chiesi a cui lei sulle prime non rispose. Ricordo che era un qualcosa di particolarmente importante, un "perchè" a cui lei rimaneva muta quando glie lo ponevo. Ma non ricordo assolutamente. Boh, forse ho rimosso ma che nervi. Penso che fosse qualcosa tipo "perchè hai detto questo e quello?" alla quale dopo un giorno mi pare riuscii ad avere risposta ma una risposta piuttosto confusa. Un qualcosa che poteva sottointendere "forse potremmo stare bene assieme ma non ho la forza di lasciare il mio ragazzo". Ma ho i ricordi molto confusi al momento, ricordo pochissimo.

Decisi cmq di rimanere qualche giorno, tipo poco meno di una settimana e stetti davvero bene. Alti e bassi continui, ma alti alti e bassi bassi. Però un'esperienza positiva, che mi ha dato tanto. E' una sensazione stupenda avere finalmente accanto a se la persona che hai imparato a conoscere, a capire, a scoprire e che ti sembra sia quella giusta, quella che finalmente s'è decisa a piovere dal cielo, perchè mi è proprio piovuta dal nulla. Fin dall'inizio ovunque fossimo cercava la mia mano affinchè io glie la stringessi, glie la carezzassi; seduto accanto a lei mentre cantava e suonava in pubblico rimanevo inebriato ascoltandola così come lei talvolta sbagliava a causa dell'emozione di avermi accanto; nel suo letto singolo, stretti stretti a parlare, a farci il solletico o semplicemente a rimanere in silenzio a guardarci negli occhi, a baciare delicatamente l'uno le gote, le palplebre, la fronte dell'altro. Tutto meno che le labbra in un primo momento; poi presi coraggio e glie le sfiorai con le mie. Dopo uscimmo e dopo diverse ore, in un contesto assolutamente diverso mi fa: "ma sbaglio o prima mi hai sfiorato le labbra? lo hai fatto per sbaglio?". Ed io: "volutissimo". Poi il silenzo. La cosa si ripetè ma senza mai baciarci sul serio; evidentemente non le dispiaceva. Poi lei mi diede un caldo e passionale ma allo stesso tempo dolcissimo bacio sul collo.

Mi disse però che non poteva fare l'amore con me, non poteva baciarmi; avrebbe mancato di rispetto a me perchè non mi amava e al suo ragazzo.

Ah, giusto per dovere di cronaca e per farvi capire le palle che c'ho (:D), quando ero lì incontrai il suo ragazzo il quale, udite udite, sapeva tutto del mio innamoramento (glie lo aveva detto lei tempo fa e lui non aveva detto nulla di che) quindi immaginate la tensione prima dell'incontro. Visibile imbarazzo da parte di entrambi ma poi per fortuna si è riusciti a parlare del più e del meno e ad uscirne senza morti nè feriti.

Il tempo volò ed arrivò il momento di tornare a casa. Ci lasciammo con me consapevole della sua situazione e quindi con la volontà di cambiare obiettivo il prima possibile e lei che mi incoraggiava a guardare oltre perchè non vedeva sbocchi tra noi. Appena arrivai a casa invece che mi arrivò? un sms che le mancavo già, che non aveva cambiato le lenzuola dove avevo dormito così che lei poteva dormirci sentendo il mio odore. Ammetterete che per uno che doveva iniziare a disintossicarsi non era il massimo.

Nei giorni seguenti ci si sentì su MSN e via cell e lei sembrava strana. Faceva discorsi strani, mi chiese se l'amassi ancora, se mi era piaciuto il bacio, cose così insomma. Qui diventai diverso pure io. Le dissi che se l'amavo oppure no non le doveva interessare perchè tanto io non ero l'uomo della sua vita e quindi non aveva motivo di saperlo, le dissi che il bacio era stata una sensazione piacevole ma senza enfatizzare troppo. Lei ci rimase male, sia del bacio che della mia non risposta. Diventò sempre più inistente e nervosa. Così per un po' non mi feci sentire quando mi telefonò lei. Mi disse che si in effetti era strana, confusa. Ricordatevi questa parola, "CONFUSA". Io non approfondii anche se avevo capito dove voleva andare a parare. Il dubbio era: confusione di comodo per non farmi allontanare o reale confusione?

Dopo diversi giorni in cui io ero freddo e distaccato mentre lei più dolce e gentile, dopo che lei mise altre volte in mezzo il discorso della confusione in maniera vaga e senza che io le chiedessi di approfondire, sbottai. Un giorno fui io che volli sapere che voleva dire che era confusa e dopo un po' di tentennamenti mi disse che ero io la causa della sua confusione. Che eravamo stati così bene assieme in quei giorni che pensava a come potesse essere una storia assieme. Specificò che non mi amava ma disse pure che di nessun ragazzo con cui era stata era innamorata quando si è messa assieme, che l'amore è una cosa che viene col tempo (bah!) e blah blah blah...

Arrivò il momento in cui entrambi partimmo per una decina di giorni di vacanza: lei col suo tipo e io con un amico. In quei giorni io non le diedi alcun segnale, 1 o 2 squilli in tutto e null'altro. Lei una mail e basta. Ci eravamo praticamente ignorati. Ero triste, non sapevo ancora se aveva giocato per l'ennesima volta oppure davvero poteva pensare a come saremmo stati assieme. Il fatto che non si era fatta sentire mi faceva pensare alla prima ipotesi.

Tornati a casa lei mi ricontattò chiedendomi che avessi visto che ero parecchio sulle mie così le dissi che una che non si fa sentire manco per sapere se ero vivo o morto mi innervosiva. Così iniziammo a discutere, fummo sul punto di dirci addio per sempre, lei mi disse che non aveva più i dubbi, che aveva scoperto che stava bene col fidanzato e io le dissi che pure io non credevo di amarla più, che non avrebbe potuto funzionare assieme e le feci gli auguri per la storia col suo tipo. Poi dopo diversi giorni che ci sentivamo molto a tratti per problemi suoi (si stava per trasferire in un'altra città) le mandai una mail moolto sdolcinata ricordandole i bei momenti passati assieme e dicendole che l'amavo ancora. Lei mi disse che le dispiaceva ma che non mi amava e che era impossibile stare assieme.

Poi lei è partita, si è trasferita altrove per lavoro e presa dagli impegni non si è sentita più o quasi. Io di conseguenza non l'ho più contattata ed ho deciso che questa storia doveva avere una fine per me, visto che non c'erano sbocchi. Avrei dovuto trasferirmi anche io nella stessa città dove lei è adesso e questo lo sapevamo entrambi sin dall'inizio perciò avevo tante speranze; non pensavo certo di farmi una storia a distanza. Poi invece a causa della immensa sfiga, per me l'opportunità del trasferimento è svanita e con lei tutti i sogni miei.

Fine.

Link al commento
Condividi su altri siti

Pictor

Analisi a freddo ('nsomma) degli accadimenti degli ultimi mesi.

Ho sbagliato pressocchè tutto sin dall'inizio. Mi sono inzerbinato all'ennesima potenza, roba che mai e poi mai avrei pensato potesse accadermi; di solito negli altri aspetti della vita non accade mai ma in amore, si sa, non c'è coerenza.

Non ho sbagliato ad innamorarmi di lei ma ho sbagliato a dichiararmi in un momento decisamente poco favorevole alla mia situazione. Ho sbagliato a diventare il suo confessore, avrei dovuto essere si suo amico ma in maniera più soft così da insidiarmi nella sua vita e insidiarle curiosità nella sua testolina e non certezze come ho invece fatto.

Lei mi ha pushpullato fin da quando ha capito che mi ero innamorato di lei. Un push & pull continuo e costante, del quale mi ero accorto ma dal quale non riuscivo ad uscire. Le uniche volte però che ho dimostrato un po' più di alphaness pushandola anche io, lei è praticamente sempre venuta a cercarmi per telefono o in altre vie dicendole che le mancavo o facendo la voce moggia ma io, prima mi mostravo sulle mie ma poi capitolavo, sbagliando.

Ho poi sbagliato nella settimana in cui sono stato da lei dove, se c'avessi provato in maniera un pochino meno soft, avrei sicuramente ottenuto *-close, forse pure f-close e soprattutto le avrei insinuato dei dubbi più forti e radicati di quelli che poi le sono venuti in seguito. Da un'analisi successiva mi sono accorto che lei poteva essere disponibile, più e più volte ci siamo trovati stesi l'uno accanto all'altro sotto le coperte in letto singolo e più volte avrei potuto *closarla ma oltre sfiorarle le labbra con le mie (senza che lei si ritraesse) non ho avuto il coraggio di andare; aspettavo un qualche suo ulteriore segnale ma bastava già la situazione a darmi il via libera e io non ho colto l'attimo. Ah, poi poco prima che me ne andassi sapete cosa disse? Disse: "A me piacciono gli uomini che si prendono ciò che vogliono, senza chiedere il permesso". E lì capii che ero stato un coglione.

In seguito, siccome evidentemente pure lei si era accorta che tanto male assieme non eravamo stati, si fece venire i dubbi e iniziò a fare discorsi strani, ambigui a cui io rimanevo freddo e distaccato, apparentemente non coinvolto (l'ho capito - dissi in mente mia -tu vuoi l'uomo che se la tira e io ti accontento) e lei accusava il colpo, faceva l'offesa ma alla fine era sempre lei a farsi sentire, io non la cercavo più. Poi evidentemente, complice le mie vacanze, le sue col suo BF, il mio push eccessivo senza pullarla, lei al ritorno disse che i dubbi le erano passati e io per tutta risposta le dissi che pure il mio innamoramento stava svanendo, che non saremmo stati bene assieme...

Poi però capitolaii e le scrissi una mail sdolcinata, dicendole che l'amavo ancora e ricordandole i bei momenti trascorsi assieme dal vivo. Freddezza da parte sua e GTFTOW. Poi lei si è trasferita altrove, io sono rimasto a casa non essendosi realizzata anche per me questa possibilità e così, in questa situazione, sto fortunatamente archiviando (non dimenticando) questi mesi. Anche perchè, se prima c'era una speranza di poter vivere nella stessa città e quindi frequentarsi dal vivo senza il suo BF tra i piedi, ora questa possibilità è svanita e così, non essendoci assolutamente sbocchi e non avendo nessunissima intenzione di allacciare LDR soprattutto allo stato attuale delle cose, non mi resta altro da fare.

In conclusione, lati positivi di questi mesi:

1) Mi ha svegliato dal torpore in cui ero;

2) Sono dimagrito di una 15ina di chili e già che ci sono, continuo a perdere peso. Ero un po' sovrappeso, ora sono vicino al peso forma, non è cosa da poco :D (95kg ->> 80kg in discesa per i 75-70).

3) Ha fatto si che cambiassi in meglio la immagine esteriore e anche interiore. Mi sono decisamente rivalutato, ne avevo bisogno;

Lati negativi:

1) A tratti ci sono stato davvero male;

2) Non sto con lei.

Mi piacerebbe sentire pareri dall'esterno sull'analisi che ho fatto, se risulta azzeccata o se mi è sfuggito qualcosa alla luce di quanto esposto.

Mi ha fatto piacere imbattermi in questo forum, credo che potrà davvero aiutarmi a completare il lavoro iniziato.

Ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

sexyPit
Lei disse che non credeva di illudermi

..si vabbé :zott:

"ma come hai potuto dirmi che ti eri innamorato di me nonostante tu conoscessi la mia situazione col mio fidanzato e la situazione con l'altro tipo?? cosa ti aspettavi che facessi?!?!? che lasciassi il mio ragazzo e mi mettessi con te??!?! Avresti fatto meglio a non dirmi nulla, ad aspettare. Se in futuro ti capiterà una situazione simile, non dir nulla alla tipa. Cerca almeno prima di capire se è felice o meno."

Tipico.. :mad2:

assolutamente diverso mi fa: "ma sbaglio o prima mi hai sfiorato le labbra? lo hai fatto per sbaglio?". Ed io: "volutissimo". Poi il silenzo.  

Scusa se te lo dico, ma questo mi pare uno ST in piena regola, e non mi pare che tu l'abbia passato "poi" così bene =(

Mi sono inzerbinato all'ennesima potenza

Amen fratello!! :testone:

Lei mi ha pushpullato fin da quando ha capito che mi ero innamorato di lei.

..ma no :rolleyez: ?!?!

In seguito, siccome evidentemente pure lei si era accorta che tanto male assieme non eravamo stati, si fece venire i dubbi e iniziò a fare discorsi strani, ambigui a cui io rimanevo freddo e distaccato, apparentemente non coinvolto (l'ho capito - dissi in mente mia -tu vuoi l'uomo che se la tira e io ti accontento) e lei accusava il colpo, faceva l'offesa ma alla fine era sempre lei a farsi sentire, io non la cercavo più. Poi evidentemente, complice le mie vacanze, le sue col suo BF, il mio push eccessivo senza pullarla, lei al ritorno disse che i dubbi le erano passati e io per tutta risposta le dissi che pure il mio innamoramento stava svanendo, che non saremmo stati bene assieme...

..questo succede a "zerbinarsi" :bleah: eheh, comunque il comportamento è quello di donna insicura malata di rizzca**ismo, a volte ci si casca :confused:

In conclusione, lati positivi di questi mesi:

1) Mi ha svegliato dal torpore in cui ero;

2) Sono dimagrito di una 15ina di chili e già che ci sono, continuo a perdere peso. Ero un po' sovrappeso, ora sono vicino al peso forma, non è cosa da poco  (95kg ->> 80kg in discesa per i 75-70).

3) Ha fatto si che cambiassi in meglio la immagine esteriore e anche interiore. Mi sono decisamente rivalutato, ne avevo bisogno;

Lati negativi:

1) A tratti ci sono stato davvero male;

2) Non sto con lei.

beh, i lati positivi mi sembrano più di quelli negativi =) quindi forse non tutti i mali vengono per nuocere :rolleyes0

"non sto con lei", vabbè è colpa tua ma com'è scritto sul Manuale del seduttore :

"Non mi lamento degli insuccessi, perché imparo dai miei errori"

Quindi direi che la tua analisi della situazione è perfetta, l'insuccesso non è altro che una tappa verso il successo. L'importante è che tu ne sia convinto :o

Grande Pictor, sei sulla strada giusta, magari la prossima volta un po' più sintetico :ehm: (scherzo)

ciau

Link al commento
Condividi su altri siti

Pictor
Scusa se te lo dico, ma questo mi pare uno ST in piena regola, e non mi pare che tu l'abbia passato "poi" così bene =(

Come avrei dovuto rispondere? Una cosa tipo: "ma no che dici, io baciare te?!?! Sei fidanzata, non mi permetterei mai..." o cos'altro?

..questo succede a "zerbinarsi"  :bleah: eheh, comunque il comportamento è quello di donna insicura malata di rizzca**ismo, a volte ci si casca  :confused:

E pensare che un amico me l'aveva detto che era la tipa insicura in cerca di conferme... mah, chissà se ha davvero pensato di provare qualcosa per me o ha SOLO ED ESCLUSIVAMENTE giocato. Ma quale suo comportamento è conseguenza del mio inzerbinarmi? Il fatto che alla fine ha detto di aver fugato i dubbi?

Grande Pictor, sei sulla strada giusta, magari la prossima volta un po' più sintetico  :ehm: (scherzo)

ciau

Lo so, lo so ma in certe occasioni nonostante ci provi al max, non mi riesce proprio essere sintetico, pardon :)

G

Link al commento
Condividi su altri siti

sexyPit
Come avrei dovuto rispondere? Una cosa tipo: "ma no che dici, io baciare te?!?! Sei fidanzata, non mi permetterei mai..." o cos'altro?

Qualcosa del tipo: "..cos'è che ti infastidisce delle mie labbra?" :cool:

Cercando di farla qualificare :)

...chissà se ha davvero pensato di provare qualcosa per me o ha SOLO ED ESCLUSIVAMENTE giocato. Ma quale suo comportamento è conseguenza del mio inzerbinarmi? Il fatto che alla fine ha detto di aver fugato i dubbi?

Vabbè è proprio grazie a questa "pippa" mentale che è riuscita a zerbinarti. Con un po' di alphaness in più non ci sarebbe riuscita :metal:

Lo so, lo so ma in certe occasioni nonostante ci provi al max, non mi riesce proprio essere sintetico, pardon :)

..vabbè, non ci pensare :ehm: eheheh :D

Link al commento
Condividi su altri siti

-eFFe-
Ho poi sbagliato nella settimana in cui sono stato da lei dove, se c'avessi provato in maniera un pochino meno soft, avrei sicuramente ottenuto *-close, forse pure f-close e soprattutto le avrei insinuato dei dubbi più forti e radicati di quelli che poi le sono venuti in seguito. Da un'analisi successiva mi sono accorto che lei poteva essere disponibile, più e più volte ci siamo trovati stesi l'uno accanto all'altro sotto le coperte in letto singolo e più volte avrei potuto *closarla ma oltre sfiorarle le labbra con le mie (senza che lei si ritraesse) non ho avuto il coraggio di andare; aspettavo un qualche suo ulteriore segnale ma bastava già la situazione a darmi il via libera e io non ho colto l'attimo. Ah, poi poco prima che me ne andassi sapete cosa disse? Disse: "A me piacciono gli uomini che si prendono ciò che vogliono, senza chiedere il permesso". E lì capii che ero stato un coglione.

Citazione: le donne vanno prese, non comprese!

Cmq tranquillo, quasi tutti abbiamo fatto simili errori :look:

Nel mio caso una situazione simile si è risolta con successo.

Conobbi HB in un locale, ballammo insieme, fluff talk, poco kino ma molto rapport (siamo veramente 2 anime gemelle per carattere, valori ed interessi). Scopriamo anche di avere amici comuni.

Alla fine la saluto e le chiedo il numero di cell... lei fa una timida resistenza dicendomi che "non sono propriamente libera... ho una storia complicata (LTR lunghissima allo sfascio!) ma mi ha fatto piacere conoscerti"

io rispondo con fare tranquillo ma sicuro "ah peccato, ha fatto molto piacere anche a me. Magari ci rincontreremo in un'altra vita..." :D

HB "bé... puoi sempre chiedere il mio numero ad "

Da lì puoi immaginare com'è andata ;)

E' iniziato un game lungo ma bellissimo, ha lasciato il tipo e si è messa con me.

LTR splendida ma purtroppo non duratura :rolleyez:

In conclusione, lati positivi di questi mesi:

1) Mi ha svegliato dal torpore in cui ero;

2) Sono dimagrito di una 15ina di chili e già che ci sono, continuo a perdere peso. Ero un po' sovrappeso, ora sono vicino al peso forma, non è cosa da poco :D (95kg ->> 80kg in discesa per i 75-70).

3) Ha fatto si che cambiassi in meglio la immagine esteriore e anche interiore. Mi sono decisamente rivalutato, ne avevo bisogno;

Ottimo, alla fine hai guadagnato qualcosa.

Continua così! :metal:

Ma okkio a non perdere troppo peso...non fa bene alla salute.

Link al commento
Condividi su altri siti

Pictor
Vabbè è proprio grazie a questa "pippa" mentale che è riuscita a zerbinarti. Con un po' di alphaness in più non ci sarebbe riuscita  :metal:

Se fossi stato piu' alpha magari me la sarei portata a letto e ci sarei stato assieme (ci sarei stato, passato non ci starei, presente) pero' capire se ha giocato solo oppure ha pure provato qualcosa, e' un lecito dubbio secondo me. Mi sa che me lo portero' avanti negli anni.

Link al commento
Condividi su altri siti

Pictor
Citazione: le donne vanno prese, non comprese!

Cmq tranquillo, quasi tutti abbiamo fatto simili errori :look:

Eh, l'ho capito e terrò presente in futuro :)

Ma okkio a non perdere troppo peso...non fa bene alla salute.

Non perdo troppo peso, tranquillo :) Giusto quanto basta per arrivare al peso forma, quindi poco meno di un'altra decina di chili, chilo piu' chilo meno. Ero davvero troppo pesante all'inizio di tutta sta storia :D

Link al commento
Condividi su altri siti

John Difool

Non sono riuscito a leggere interamente il tuo post, lo ammetto, ma credo di averne compreso i tratti generali. Mi ha riportato alla mente una conversazione recente con una delle mie FB.

Prima un antefatto:

io e lei ERAVAMO amici, SOLO AMICI, poi un bel giorno, senza avvertirla, pubblicare un articolo sul corriere o mettere su gli annunci di matrimonio, l'ho baciata.

Da allora siamo amanti (devo dire con grande soddisfazione di entrambi) e in futuro potrebbe anche diventare una cosa più seria perché c'è molta molta sintonia. Ma non mettiamo il carro davanti ai buoi, ne passerà di acqua sotto i ponti...

Fine dell'antefatto.

Ecco la conversazione recente.

HB: ti devo raccontare una cosa. qualche giorno fa sono uscita con gli amici e Vittorio, hai presente Vittorio?, mi è stato alla larga tutta la sera. Io credevo avesse le palle girate per qualche motivo e non gli ho chiesto nulla. Ti pare? siamo amici e la prima cosa per me è rispettare gli spazi altrui, quindi ho preferito far finta di niente. Tutto bene, a fine serata mi saluta, "ci vediamo venerdì in disco", solite cose.

Il giorno dopo mi arriva un sms da lui che mi dice "Perdonami per ieri sera ma non posso più starti vicino senza restare abbagliato dalla tua bellezza, senza soffrire per non poterti stringere a me".

Ma ti rendi conto?? Io adesso come faccio??? Siamo amici e adesso in che situazione mi ha messo? Non riuscirò più a guardarlo in faccia... che imbarazzo!!! Odio queste cose, odio quando un amico non comprende che certe relazioni non vanno cambiate o che quando una cosa è così è così e basta!!!

In effetti non è una conversazione ma un monologo. Il fatto è che il resto della conversazione avveniva tra me e me nella mia testa...

JDF: Pazzesco! E' esattamente il passo che ho fatto io , da amico ad amante, ma io non le ho mandato sms teneri, non ho fatto discorsi poetici e vibranti. Mi sono limitato a baciarla!!! E passare da amici ad amanti con un bacio è stata la cosa più naturale del mondo, mentre con un sms è diventato per l'altro tipo quasi impossibile averla!! GRAZIE IS!!!!

Insomma, è tutto qui l'errore!!!! Possibile che sia così difficile????

Troppi film con dichiarazioni poetiche e romantiche!! Troppa letteratura Shakesperiana!! Lavatevi il cervello!!! Il cinema inventa, le donne non dicono MAI quello che pensano, svegliatevi!!!!

TUTTI sono capaci di dichiararsi e nascondere la testa, TUTTI sono capaci di mandare un SMS e sperare, NESSUNA donna attraente si sente privilegiata o avvinta da un SMS o da un lungo discorso su quanto è bello l'amore, manco da una lettera d'amore scritta da Foscolo in persona.

Nel 2005 tutti gli uomini sono dei poeti romantici, tutti sappiamo scrivere e tutti sappiamo trasmettere, chi più chi meno ovvio, sentimenti con le parole.

Nel 2005 la differenza tra un uomo attraente e uno come tutti gli altri, in ambito di seduzione, è nella sua capacità di passare dalla sensazione all'azione senza passare per la razionalità. E' l'istinto che vince ogni barriera, non la soave poesia romantica.

Ovvio, siamo su IS mica per niente, che l'istinto va coadiuvato da qualche tecnica per "oliare i cardini della porta", in modo di non beccarci schiaffi o parolacce, e tutto questo è importante.

Ma nessuna tecnica o strategia di seduzione comincia dalla dichiarazione di un amore che non si è ancora concretizzato. Questo è il metodo migliore per distruggere ogni chance di chiusura!!!

Se io uso con maestria tutte le tecniche di seduzione esistenti e alla fine, quando lei è sedotta e innamorata, invece che baciarla le scrivo una letterina d'amore... LA PERDO!!!!!!!!

Parlo di HB di un certo livello ovviamente, la UG affamata vi perdonerà ogni cosa: sms supplichevoli, letterine d'amore e lacrimuccie.

Le HB, anche le più dolci e romantiche, di cose così ne hanno avuto a tonnellate alle elementari e alle medie, poi A 14 ANNI hanno detto basta e quando ricevono questo trattamento la loro risposta è invariabilmente fatta di: ST, LJBF, LMR. "NO!! NO!! NO!!! NON TE LA DO!!!"

Ti sei dimostrato bisognoso d'affetto, supplichevole di attenzioni, femminile nel modo di guardare all'oggetto del tuo amore, capace solo di parole astratte dove l'amore si nutre di emozioni e sensazioni, vibrazioni e sospiri. Passivo dove come uomo dovevi essere attivo, determinato, coraggioso, forte... alla fine ti sei pure offeso del fatto che lei ti ignorasse. Che ti aspettavi? che lei, sapendo che tu stavi male sentendola, avrebbe continuato a chiamarti? Non capisci che lei l'ha fatto anche per non ferirti, visto che ormai ti eri dimostrato inadatto al suo amore?

Hai fatto di tutto per dimostrarti inadatta e poi ti lamenti se lei ti allontana???

...

Be', benvenuto su IS!! :D

Il tuo mondo sta per cambiare!!

JDF

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...