Vai al contenuto

Devo mandarli a fancu*o?


Ciuppolo

Messaggi raccomandati

Ciuppolo

Non si tratta di donne, vengo a chiedervi consiglio per le relazioni che intercorrono tra me e i miei attuali amici.

In questo momento vi scrivo con una mano e ci sto venti minuti a finire una frase :) ieri mi sono rotto un osso del gomito sinistro, per fortuna non è particolarmente grave.

Direte "ma che c'entra?", c'entra perché me lo sono rotto giocando a pallone con loro. Mi chiamano per una partita e do la mia disponibilità, ci vediamo, iniziamo a giocare. A un certo punto scatto per andare avanti, un coglione mi taglia la strada mentre sono in piena accelerazione, inciampo, cado a braccio teso in avanti, sento un fumettistico "crack" seguito da un forte dolore. Mi metto seduto, mentre sono dolorante, e sicuro di essermi slogato/rotto qualcosa. Lo dico chiaramente, e più di chiedermi un "ma ti fa male?" e "vatti a prendere il ghiaccio" - perché loro potessero continuare la partita - non hanno fatto, io non potevo reggere il peso del braccio anche se lo potevo piegare. Resto fuori, mi viene addirittura consigliato di riprendere a giocare, ma il dolore non passa. Cerco di dire che mi serve la chiave dello spogliatoio (volevo guidare fino a casa e le chiavi della macchina erano nello spogliatoio), neanche mi hanno preso seriamente e mi hanno tirato la chiave. Ho preso le chiavi e me ne sono andato a casa con un braccio solo, facendo poi nottata con mia madre al pronto soccorso. Si sono susseguiti vari sms, tipo di alcuni che dicevano "ma se tu dicevi che volevi essere portato al pronto soccorso ti ci portavo" cosa che neanche mi sono sentito di chiedere perché mi è stata data tutta l'impressione che nessuno mi avesse ascoltato quando ho detto che mi ero davvero fatto male, o altri sms ancora più stupidi, tipo di gente che, non avendo capito ancora la gravità della situazione, mi ha anche scritto la risata dicendo "ahahaha ma sai com'è, mica potevamo fermare la partita!" (però voglio specificare che questo era l'sms di uno che è notoriamente stupido e bambino. Comunque, due cose mi hanno ferito di più: il fatto che tra loro ci fossero due dei miei tre migliori amici, che comunque non mi hanno aiutato di loro spontanea volontà (si sono difesi con "se chiedevi ti aiutavo"); il fatto che non c'era avversione nei miei confronti, tale che non mi hanno aiutato apposta, ma che invece la partita era più importante. La cosa è ancora più ingigantita, nella mia mente, dal fatto che il mio terzo migliore amico, saputo dell'incidente, mi ha telefonato e tenuto compagnia, mi ha chiesto se volevo che mi raggiungesse al pronto soccorso di palermo (NB: io non sono di palermo città, quindi fare 15 km è un bel gesto). La differenza tra i due atteggiamenti è enorme; e d'un tratto ho avuto la sensazione che o gli altri miei amici hanno un differente modo di pensare, o che fanno così con tutti, o che sono proprio io che, non capisco come mai, non sono una priorità per loro. Anche il modo di reagire, oggi, è stato diverso, gli altri la buttavano anche sul ridere e scherzavano sul mio infortunio, l'altro mio amico s'è offerto subito di venirmi a trovare appena può.

Insomma sta faccenda mi ha un po' colpito, ma non ho seghe mentali tipo "non sono un alpha" e cose così, so di essere un tipo ok, quello che mi frustra è questo atteggiamento tenuto nei miei confronti. Come mi dovrei muovere? Non ditemi di chiarire perché c'è poco da dire, finirei per passare per uno scassaminchia perché loro sono convinti di aver ragione e io passerei per stupido e per uno che si offende facilmente. Io la vedo in modo diverso, e in mancanza di un possibile dialogo mi vedo costretto a prendere decisioni per conto mio in merito alla gestione di queste amicizie. Se mi deste una mano in tal senso ve ne sarei grato. :)

Grazie a tutti per la pazienza.

Modificato da Ciuppolo
Link al commento
Condividi su altri siti

w00z

Se si comportano cosi non sono veri amici ;). Io chiuderei i contatti e mi troverei gente migliore. A me è successo una situazione del genere ed è stato quello che ho fatto e non me ne sono mai pentito.

Link al commento
Condividi su altri siti

Bamboocha

beh io mi incazzo per molto meno, fai tu. Sì se ti va e vuoi mandali a cagare tutti, forse salva l'altro amico, che si salva col beneficio del dubbio che non era presente... Però prova a cambiare giro, davvero. Cioè è una cosa seria, ti fai male... una volta è successo a me mentre giocavo a basket, mi sono slogato la caviglia con il fumettistico "crack" anche per me, è diventata subito grande come un melone... ma loro hanno continuato a giocare. Però questi erano tizi che praticavo poco, non mi aspettavo di più, e me hanno accompagnato quando hanno finito. Non c'ho più giocato con loro però.

Link al commento
Condividi su altri siti

carlo84

Non si tratta di donne, vengo a chiedervi consiglio per le relazioni che intercorrono tra me e i miei attuali amici.

In questo momento vi scrivo con una mano e ci sto venti minuti a finire una frase :) ieri mi sono rotto un osso del gomito sinistro, per fortuna non è particolarmente grave.

Direte "ma che c'entra?", c'entra perché me lo sono rotto giocando a pallone con loro. Mi chiamano per una partita e do la mia disponibilità, ci vediamo, iniziamo a giocare. A un certo punto scatto per andare avanti, un coglione mi taglia la strada mentre sono in piena accelerazione, inciampo, cado a braccio teso in avanti, sento un fumettistico "crack" seguito da un forte dolore. Mi metto seduto, mentre sono dolorante, e sicuro di essermi slogato/rotto qualcosa. Lo dico chiaramente, e più di chiedermi un "ma ti fa male?" e "vatti a prendere il ghiaccio" - perché loro potessero continuare la partita - non hanno fatto, io non potevo reggere il peso del braccio anche se lo potevo piegare. Resto fuori, mi viene addirittura consigliato di riprendere a giocare, ma il dolore non passa. Cerco di dire che mi serve la chiave dello spogliatoio (volevo guidare fino a casa e le chiavi della macchina erano nello spogliatoio), neanche mi hanno preso seriamente e mi hanno tirato la chiave. Ho preso le chiavi e me ne sono andato a casa con un braccio solo, facendo poi nottata con mia madre al pronto soccorso. Si sono susseguiti vari sms, tipo di alcuni che dicevano "ma se tu dicevi che volevi essere portato al pronto soccorso ti ci portavo" cosa che neanche mi sono sentito di chiedere perché mi è stata data tutta l'impressione che nessuno mi avesse ascoltato quando ho detto che mi ero davvero fatto male, o altri sms ancora più stupidi, tipo di gente che, non avendo capito ancora la gravità della situazione, mi ha anche scritto la risata dicendo "ahahaha ma sai com'è, mica potevamo fermare la partita!" (però voglio specificare che questo era l'sms di uno che è notoriamente stupido e bambino. Comunque, due cose mi hanno ferito di più: il fatto che tra loro ci fossero due dei miei tre migliori amici, che comunque non mi hanno aiutato di loro spontanea volontà (si sono difesi con "se chiedevi ti aiutavo"); il fatto che non c'era avversione nei miei confronti, tale che non mi hanno aiutato apposta, ma che invece la partita era più importante. La cosa è ancora più ingigantita, nella mia mente, dal fatto che il mio terzo migliore amico, saputo dell'incidente, mi ha telefonato e tenuto compagnia, mi ha chiesto se volevo che mi raggiungesse al pronto soccorso di palermo (NB: io non sono di palermo città, quindi fare 15 km è un bel gesto). La differenza tra i due atteggiamenti è enorme; e d'un tratto ho avuto la sensazione che o gli altri miei amici hanno un differente modo di pensare, o che fanno così con tutti, o che sono proprio io che, non capisco come mai, non sono una priorità per loro. Anche il modo di reagire, oggi, è stato diverso, gli altri la buttavano anche sul ridere e scherzavano sul mio infortunio, l'altro mio amico s'è offerto subito di venirmi a trovare appena può.

Insomma sta faccenda mi ha un po' colpito, ma non ho seghe mentali tipo "non sono un alpha" e cose così, so di essere un tipo ok, quello che mi frustra è questo atteggiamento tenuto nei miei confronti. Come mi dovrei muovere? Non ditemi di chiarire perché c'è poco da dire, finirei per passare per uno scassaminchia perché loro sono convinti di aver ragione e io passerei per stupido e per uno che si offende facilmente. Io la vedo in modo diverso, e in mancanza di un possibile dialogo mi vedo costretto a prendere decisioni per conto mio in merito alla gestione di queste amicizie. Se mi deste una mano in tal senso ve ne sarei grato. :)

Grazie a tutti per la pazienza.

Oppure te li tieni così come sono..... e li consideri in base ai loro comportamenti... non puoi obbligarli a tenere un certo comportamento con te... considera invece chi ti dimostra amicizia spoontanemante. ricordo una frase del mitico Bruce Lee, presa dal suo libro, secondo lui noi comunque dobbiamo riuscire ad essere totalmente autosufficenti ed indipendenti rispetto ai sentimenti che generano le azioni degli altri .... anche bruce era Alpha...

Considera anche che se i tuoi amici ti accettano col tuo comportamento alpha, ti becchi tutti gli oneri della corona, nel senso che quando qualcosa và storto come in questo caso, gli altri inconsciamente sanno che te la puoi cavare bene e che non hai bisogno di troppo aiuto... vedi quando ti han detto, se ce l avessi chiesto ti avremmo aiutato!!

pensavano non ne avessi bisogno sul serio!!!!!! io non me la prenderei più di tanto

Link al commento
Condividi su altri siti

Gianluca-20

Ciao ciuppolo, mi dispiace per il braccio spero ti rimetti presto ;) . Guarda quello che mi sento di dirti in merito ai tuoi amici e di farti una compagnia nuova, magari non perdere i contatti con l'amico che si è comportato in modo maturo, perchè questi sono degli attegiamenti da gente di certo poco matura, non si può prendere tutto sul ridere, poi io mi sarei innervosito particolarmente dopo il gesto della macchina. Nonostante ciò probabilmente mi sarei comportato nella stessa maniera in cui ti sei comportato tu.

Guarda io non conosco il contesto tuo e della tua compagnia ma spesso quando uno cambia iniziano i primi problemi con gli amici e mi convinco sempre di più che il motivo è il cambiamento sia perchè lo sto vedendo sulla mia pelle sia sulla pelle di altri. ;)

Modificato da Gianluca-20
Link al commento
Condividi su altri siti

Ciuppolo

Qualcuno di voi ha frainteso il ruolo del terzo migliore amico: è quello che si è comportato da vero amico ed ha accentuato l'idea che già mi ero fatto degli altri. Perché ho pensato "cazzo, quegli altri manco mi hanno aiutato, lui si è sinceramente preoccupato e mi ha anche chiamato"; c'è da dire che l'incidente non era qualcosa di grave, quindi non è che mi aspettassi che qualcuno si scapicollasse e venisse a trovarmi all'ospedale, ma lui si è anche offerto di fare questo. Insomma, un atteggiamento da fratelli, che del resto avrei anch'io adottato nei suoi confronti. Per rispondere a Carlo84, io avrei soccorso immediatamente uno dei miei amici che erano alla partita e mi sarei offerto di portarlo ovunque, e non lo avrei sminuito o ignorato, cosa che hanno fatto loro. Certo, dopo, a chiedere scusa e a dire "se chiedevi ti aiutavo" sono tutti bravi, poi nei fatti loro si sono finiti la partita e io ho guidato per casa con un gomito rotto.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno risposto :) ma l'argomento è serio e voglio aspettare qualche altro parere prima di prendere decisioni. E' inutile però sottolineare che sono davvero incazzato e in linea di massima d'accordo con Gianluca, Bamboocha e w00z.

Link al commento
Condividi su altri siti

france87

Io aspetterei, prima di mandare a quel paese tutti, perchè pensi che non ti considerino. Se tutti ti hanno detto "se me lo dicevi..." un motivo c'è: non hai detto nulla!! Ed hai anche guidato con un braccio solo!! Se io fossi stato uno di quei tuoi amici ti avrei infamato io..altro che farmi mandare a quel paese da te!! :D Se ti fai male e non riesci a muovere il braccio DEVI dirlo..anche se stai giocando con gente sconosciuta. E DEVI pretendere che finiscano di giocare e che qualcuno ti accompagni al pronto soccorso!!

Quindi secondo me può anche essere successo che (a parte quello ridicolo che ti ha mandato quell'SMS) i tuoi amici, presi dal gioco, non ti abbiano preso sul serio, perchè non sei riuscito a comunicargli che avevi bisogno del loro aiuto.

Modificato da france87
Link al commento
Condividi su altri siti

Sunshine

No non funziona cosi! Fra amici e non parlo di MIGLIORI ma solo fra amici NORMALI quando qualcuno si fa male seriamente (e si capisce al volo) ci si ferma e qualcuno dovrebbe chiederti DI SUA SPONTANEA VOLONTA "Ehi tutto bene? Fa male? Aspe che IO ti piglio il ghiaccio! Che dici secondo te ti sei rotto qualcosa? Valà dai che ti accompagno al pronto soccorso su". Per me dovrebbe essere ovvio come comportamento che cazzo me ne frega di una stupida partita se c'è un mio amico in mezzo! certo sicuramente avresti potuto dire magari "secondo me s'è rotto..." però comunque un minimo di assistenza...Però capisco la tua paura di fare quello che se la prende e fa l'incazzato ma quando ci vuole ci vuole! Vai e fatti rispettare! :yourock:Guarisci presto ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Noyz

Ciao ciuppolo,devi capire ,e non so quanti anni hai,che l'amicizia come quella nei film della walt disney non esiste,è molto più comune trovare persone con le quali entri in confidenza e in sintonia ma che in determinati momenti faranno come gli pare a loro.Quello che cerco di dirti è che,pultroppo,ti ritroveresti ugualmente davanti a questo bivio:"li mando a fanculo o me ne frego?" anche coi tuoi prossimi amici.Se giocavate a calcio minimo eravate 5 vs 5 quindi 9 persone,sicuramente presi dalla foga del gioco,non hanno interpretato bene il tuo effettivo malessere.Ma io ho cominciato a imparare,a malincure, che quando 9 persone la pensano in un modo e soltanto una in un'altro,chi sbaglia è sempre la voce fuori dal coro.Anche perchè quando lavori con 9 colleghi tutti si lamentano di te ma tu stesso ti lamenti di tutti e 9 il capo sicuramente non cambia 9 dipendenti ma ne toglie solo 1.Quindi ti invito a riflettere anche se capisco perfettamente la tua rabbia,ma chiunque tra quelle persone si fosse fatto male avrebbe ricevuto lo stesso trattamento.Poi se loro ti stanno sui coglioni per altri motivi e questa è solo una cosa che ti ha completato il quadro è un'altro paio di maniche.

Ciao M'bare.

Modificato da Noyz
Link al commento
Condividi su altri siti

Ciuppolo
Inviato (modificato)
[...] un motivo c'è: non hai detto nulla!![...] Se ti fai male e non riesci a muovere il braccio DEVI dirlo..[...]
certo sicuramente avresti potuto dire magari "secondo me s'è rotto..." [/color]]

L'ho detto in tutte le lingue, loro se ne sono sbattuti. Per questo non ho chiesto che mi si accompagnasse, perché fondamentalmente già di me se ne erano fregati. E ripeto, poi a mandare il messaggino "se chiedevi ti aiutavo" sono tutti capaci. Se vi dico che ho qualcosa di rotto voi aspettereste che vi dica di portarmi al pronto soccorso o mi aiutereste subito? rolleyez.gif

Ma io ho cominciato a imparare,a malincure, che quando 9 persone la pensano in un modo e soltanto una in un'altro,chi sbaglia è sempre la voce fuori dal coro.

Sbaglierò anche ma solo rispetto a quei 9, ma rispetto al resto del mondo ho ragione.

Modificato da Ciuppolo
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×
×
  • Crea Nuovo...