Vai al contenuto

Ragazze timide, EC e KINO


Andreas
 Condividi

Messaggi raccomandati

Alcune cose che ho notato nel rapportarsi con ragazze particolarmente timide e riservate..

Contatto Visivo:

Una persona timida tenderà a guardarvi poco, o addirittura non guardarvi proprio, negli occhi. Se stabilite un contatto, potrete sentire la tensione crescere fino al momento in cui quella persona distoglierà lo sguardo.

Secondo me, è utile distogliere lo sguardo appena prima di aver raggiunto il "limite". Prima che si trasformi in disagio.

Vi guardate negli occhi - tensione - tensione - TENSIONE - stop, distogliete un secondo (magari mentre raccontate qualcosa di personale creando un effetto "drammatico" :) ) - ancora sguardi - tensione - tensione - tensione - TENSIONE - stop ancora.

Quello che si ottiene è di mostrarsi più "vulnerabili", più simili.

Ogni volta che la ragazza interrompe lo sguardo, perde una parte dell'interazione. Interrompete voi l'ec e lasciatel che si concentri esclusivamente su di voi.

Contatto Fisico:

"Mezzo kino". Invece di toccare la ragazza, mi fermo appena prima, lasciando che sia lei ad avvicinarsi. Ad esempio, alzando il mio braccio sopra le sue spalle e lasciando a lei l'ultimo passo, appoggiarsi a me e lasciarsi abbracciare.

Mani:

Le mani sono molto importanti. Giocare con le mani è un gesto molto "intimo", molto da "fidanzati".

Anche qui, non afferro le sue mani, tendo le mie e le lascio a 20cm dalle sue. Quando lei acconsente ad afferrare le mie e a giocare, significa che inizia ad esserci sintonia.

Massaggio:

Questa è una cosa per esperti ;)

Toccando la ragazza, potrete riconoscere zone di tensione, muscoli tesi, duri. Io in genere tocco in zona collo, schiena.

Non c'é bisogno di essere massaggiatori professionisti, basta scaldare la zona che sentite tesa. Accarezzatela, delicati ma, decisi. Niente movimenti a "scatti", contatto regolare, movimenti continui e fluidi. Il contatto interrotto, che salta da una zona all'altra è piuttosto fastidioso.

Farsi da cuscino :)

Appoggiarsi ad una persona è un gesto di fiducia. Abbassare le "difese" e rilassarsi assieme.

Sdraiarsi mollemente accanto ad una persona, indica che vi fidate, vi piace stare vicino a lei, l'accettate e lei non ha nulla da temere.

Se l'occasione lo consente (es. siamo seduti vicino, in auto, su un divano) cerco di trasformare la ragazza nel mio "cuscino personale" ( nà strxnzata, però è divertente), ad esempio: appoggio la testa sulla sua spalla "Azz' come sei spigolosa!" e scivolo giù, ci riprovo, lei mi sostiene, mi metto comodo e, in genere, finisce con lei che mi tiene abbracciato.

Ovviamente, poi ricambio il favore, lasciando che sia lei ad appoggiarsi a me.

Tutto serve a costruire fiducia, "comfort", attraverso il kino; invece di usarlo per costruire tensione sessuale.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

fulmineo

questa estate ho avuto una ragazza molto timida di 16 anni che non aveva mai avuto una relazione con un ragazzo

posso garantire che sono arrivato a creare tanta attrazione baciarla varie volte poi per errori miei di eccessiva P&P l ho persa,

ma il discorso stà prima, per gli sguardi sono d'accordo con te per il resto ho fatto alla vecchia maniera che conosciamo ed è andata di lusso.

Poi chiaro ci sono ragazze e ragazze.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...