Vai al contenuto

Essere liberi


Gianluca-20
 Condividi

Messaggi raccomandati

Gianluca-20

Vi capita mai di sentirvi in uno stato di "finta" libertà? Ovvero sò di poter fare quello che voglio, quando e come voglio ma non lo faccio.

Non vi sentiti vincolati dai finti moralismi quando dovete prendere una decisione?

Spesso ho quella sensazione di NON essere veramente libero, ho la netta sensazione che in tutto quello che faccio ci sia sempre lo zampino di fattori esterni che non percepisco materialmente ma solo a livello emotivo.

Ho tantissima voglia di liberare la mia mente dalle catene che la tengono in una prigione che in realtà non esiste.

Ho tantissima voglia di ritrovare in me quella virilità che risale allo stato primitivo, quando gli uomini erano predatori e le femmnie le prede, quando non c'era un "finto" personaggio che condizionava le tue scelte.

Ragazzi diamoci una svegliata! Siamo nelle mani di un Signor Nessuno che manipola il nostro pensiero, ogni nostra scelta è condizionata da qualcosa che non ci appartiene. Quanto volte abbiamo fatto la scelta che andava bene alla società e non quella che ci faceva veramente felici.

I media, le pubblicità, la tv e tutto il resto si sono impossesati di noi, ci manipolano a tal punto da farci fare ciò che va bene a loro.

Se anche voi avete voglia di liberarvi da questo demone siete i benvenuti, mi farà piacere sapere quello che pensate.

Propongo con l' aiuto di qualche altro utente di redigere una serie di esercitazioni per liberare la nostra mente.

Chi ha voglia di aiutarmi in questo mio progetto mi mandi un MP.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 anni dopo...
Lilian

Up, trovo interessante questo intervento ;D

E rilancio con Jim Morrison :

"Ci sono diversi tipi di libertà, e ci sono parecchi equivoci in proposito. Il genere più importante di libertà è di essere ciò che si è davvero. Si baratta la propria libertà per un ruolo. Si barattano i propri sensi per un atto. Si svende la propria capacità di sentire, e in cambio si indossa una maschera. Si può privare un uomo della sua libertà politica e non lo si ferirà, finché non lo si priverà della sua libertà di sentire. Questo può distruggerlo."
Modificato da Lilian
  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

dickinson1

i limiti che abbiamo,nella maggior parte dei casi,siamo noi stessi gli artefici.

Se crediamo di non poter fare una determinata cosa allora difficilmente riusciremo nel nostro intendo.

Proprio perche' ci limitiamo ancora prima di agire,ci sentiamo "legati".

C'e' un bel libro di PNL di Bandler proprio adatto all'aromento:

"PNL e' Liberta'".

Si legge come se niente fosse.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Lilian

Me lo segno (XD)

Anche se il discorso che trovavo interessante era quello sul condizionamento sociale, ed i freni emotivi che abbiamo in noi dovuti a questo,

Per citare un altro :

"Avete mai pensato perché venite istruiti, perché imparate la storia, la matematica, la geografia o altre materie ? Avete mai pensato perché frequentate scuole o collegi ? Non è importantissimo scoprire perché venite imbottiti di informazioni, di nozioni ? Che cos'è tutta questa cosiddetta educazione ? I vostri genitori vi mandano a scuola forse perché anch'essi hanno passato determinati esami e conseguito diplomi di vario tipo. Vi siete mai chiesti perché siete qui a scuola, e vi hanno chiesto i vostri insegnanti perché siete qui? Gli insegnanti sanno perché loro sono qui ?" (J. Krishnamurti)

Anche se quoto sul fatto che una volta presa coscienza della cosa, gran parte del lavoro è da fare da noi su di noi ! (XD)

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...
dickinson1

"Avete mai pensato perché venite istruiti, perché imparate la storia, la matematica, la geografia o altre materie ? Avete mai pensato perché frequentate scuole o collegi ? Non è importantissimo scoprire perché venite imbottiti di informazioni, di nozioni ? Che cos'è tutta questa cosiddetta educazione ? I vostri genitori vi mandano a scuola forse perché anch'essi hanno passato determinati esami e conseguito diplomi di vario tipo. Vi siete mai chiesti perché siete qui a scuola, e vi hanno chiesto i vostri insegnanti perché siete qui? Gli insegnanti sanno perché loro sono qui ?" (J. Krishnamurti)

Concetto interessante.

In fondo cosa ci facciamo sulla Terra?

Per scoprire il Mondo che ci circonda e noi stessi.

Oppure e' bello conoscere una cosa diversa giorno dopo giorno,senza un particolare perche'.

La possibilita' di scoprire cose diverse e' anche un modo per essere considerati "liberi",no?

Ma viviamo in una situazione dove tutto va di fretta e furia,il tempo e' sempre tiranno.

Anche solo fermarci per riflettere e rilassarci sembra un'impresa.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...