Vai al contenuto

Voglia di vita e testosterone


batch
 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao a tutti,

da tempo ho partecipato a molte discussioni qua sul forum riguardo al ciclo del testosterone e all'astinenza della durata di qualche giorno con lo scopo di aumentare il testosterone.

Argomento già molto dibattuto con molteplici punti di vista probabilmente legati alla fisiologia personale di ognuno di noi.

Ho 30 anni e non trovo nulla di diverso da quando ne avevo 20 nella mia fisiologia sessuale; o almeno a me sembra tutto uguale.

In passato ho sempre fatto un uso "normale" della masturbazione: cioè non mi rifinovo dalle seghe ma nemmeno passavano 2/3 giorni che non eiaculassi, sia quando ero in ltr, sia quando lo facevo con un'hb, sia quando non avendo nulla per le mani usavo la masturbazione.

Negli ultimi 2 anni ho sperimentato che se riesco a stare 4/5/6 giorni senza eiaculare, allora l'energia globale che ho è molto molto molto molto molto molto più elevata rispetto a quando mi faccio una sega o scopo con qualcuna.

Preso atto che si tratta di una cosa personale che alcuni di voi riscontrano ed altri no, la mia domanda è: qualcuno conosce o ha sperimentato tecniche particolari, metodi, modi di alimentarsi, esercizi particolati etc etc... per aumentare il testosterone?

Attenzione: parlo di testosterone dopo che ho discusso l'argomento su questo forum. Inizialmente io parlavo di frame e stile di vita positivo; quando sono 5/6 giorni che non eiaculo ho un modo di vivere molto molto molto molto migliore, vivo alla grande, sono felice, la gioia è in me, mi rimane molto molto molto più facile conoscere ragazze, lavoro meglio, dormo meglio, mi alzo energico...

Quando invece mi faccio una sega, il giorno dopo sono una persona schiva, oserei dire negativa, non propensa a socializzare, mi isolo...

Ovviamente la descrizione sopra è volutamente accentuata e so già che molti di voi sono d'accordo con questa visione quanto altri in disaccordo.

Tuttavia quello che mi interessa è sapere se ci sono dei modi per sfruttare i livelli di testosterone aumentandoli o mantenendoli ad un livello medio alto grazie a qualche pratica particolare che non rientri in un intervento medicinale o chimico quindi dannoso.

  • Mi piace! 6
Link al commento
Condividi su altri siti

BillyTheCowboy

Qualche settimana fà trovai qui su IS, proprio un articolo riguardante uno studio che era stato fatto su un campione di maschi riguardante i livelli di testosterone in correlazione a periodi di non-eiaculazione, magari il link l'avevi postato proprio tu, non ricordo...

Fatto stà che decisi di provare.

Sebbene io conduca uno stile di vita sano (non fumo e bevo pochissio, faccio sport, mangio sano e dormo almeno 8 ore) mi sono accorto che già alla prima settimana di totale astinenza, le energie crescono moltissimo.

Mi svegliavo senza indugio, dormivo benissimo, avevo energie da vendere, mi allenavo con più intensità e recuperavo più agilmente, e anche da un punto di vista psicologico, credo si inneschi una sorta di meccanismo a feedback, perchè piu ti vedi in forma, più hai desiderio di esser in forma e quindi di continuare su questa strada!

Certo, dopo un pò, ci si sente un leone in gabbia, e se una ragazza capitasse nel nostro letto, beh, il signore la protegga....

Però le differenze sono nette e percepibili.

Parlando invece da atleta, posso dirti che ad eccezione dei metodi "illeciti" (che peraltro son pure dannosi), non ci sono tecniche infallibili e/o diete che ti portino ad un aumento considerevole del testosterone.

Da un punto di vista fisiologico, il picco di testosterone si ha al mattino, oppure nell'ora successiva (circa) ad uno stimolo allenante, mentre i valori piu bassi di solito vengono riscontrati in individui in forte sovrappeso o che hanno malattie particolari.

Senza contare che più sei allenato (sorpattutto negli sport di corsa), meno testosterone hai in circolo nel corpo, perchè dopo un pò l'organismo si abitua e non servono più picchi di testosterone per far crescere la massa muscolare.

Il testosterone, come molte altre sostanze dentro quella fantastica macchina che è il corpo umano, viene manttenuto a precisi livelli tramite meccanismi di inibizione: quando ce n'è troppo, se ne produce meno; quando ce n'è poco, si aumenta la produzione.

Stessa cosa per l'ormone della crescita, anche se alcuni studi dimostrerebbero che alcuni aminoacidi innalzerebbero i livelli di Gh nel corpo, ma non ci sono risultati concreti.

In sostanza, senza andare a chiamare in causa chissà quali risultati scientifici credo che uno stile di vita sano, senza eccessi, non possa far altro ceh giovare, sia a noi che al nostro testosterone.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Mario.Law

io lho notato questa estate... sono stato 3 settimane senza eiaculare e mi sentivo sempre pieno di energia... anche quando scopai per 2 volte, e non venni durante il rapporto, mi si alzava di gran lunga l'energia interiore e mi sentivo sempre piu' sensuale e rilassato...

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

qwert88

senza esami di riscontro sierici del testosterone potrebbe essere solo una sensazione psicologica, tra l'altro sono sensazioni non esclusivamente attribuibili a valori ormonali, ma anche a neurotrasmettirori come dopamina e serotonina

se il livello base di testosterone è normale, quindi non basso e patologico, non potete sentire la differenza di un piccolo aumento percentuale (altrimenti di mattina dovreste sentire sempre una energia sessuale maggiore, invece, almeno a me, sono più stimolato di pomeriggio e sera quando invece i valori del testo sono i più bassi).... a livello psicologico e fisico il testosterone si sentirebbe solo con farmaci androgeni che aumentano di molto i valori sierici con conseguente aumento di aggressività e altro

Link al commento
Condividi su altri siti

question-mark

Tanto per essere un pò più precisi, più che di testosterone si dovrebbe parlare di DHT (libero e non totale) , la forma

attiva del testosterone.

Non esistono che io sappia correlazioni scientifiche tra eiaculazione e livelli di DHT,

però ne esistono alcune tra "voglia di vita" e livelli diversi livelli ormonali ;

a controprova, farmaci anti-androgeni come la finasteride aumentano se pur di poco il testosterone

e diminuiscono la sua forma attiva (DHT) , ma sono eventualmente stati collegati con "cali di tono"

nell'umore e praticamente mai con iperattività.

Link al commento
Condividi su altri siti

BillyTheCowboy

http://www.springerlink.com/content/ex81g84768642505/

Questo è il sito su cui potete trovare l'articolo dell'unviersità che ha effettuato lo studio sulla correlazione tra astinenza e livelli di testosterone, da esami sierici.

Non si tratta quindi di ejaculazione in se per se, ma di astinenza, e degli effetti che quest'ultima determina.

Link al commento
Condividi su altri siti

question-mark

Leggendo capisco che si tratti espressamente di eiaculazione nel senso che usano "astinenza" allo stesso modo di "non-eiaculazione" e quindi questo sembrerebbe più a sostegno della tesi di batch :)

C'è scritto però che sono i primi dati rilevati in questo senso, e sembrano anche gli unici.

Se esistono altre conferme linkate, è interessante.

Nei "testi sacri", che sicuramente non sono aggiornatissimi (a controprova della loro prudenza) , tale correlazione non è praticamente menzionata quindi non so quanto possa incidere in maniera

concreta sul comportamento...

Curioso che dopo 7 giorni non ci siano più fluttuazioni .

Modificato da question-mark
Link al commento
Condividi su altri siti

dr.feelgood

C'è un sito chiamato testosterone nation, è tutto in inglese ma mi sembra un'ottima risorsa. Fornisce dettagli circa lo stile di vita da adottare, con tanto di cibi e esercizi pro e contro il testosterone. Purtroppo gli articoli sono molti, quindi dovresti spulcarteli un pò tutti e farti un riassunto.

Comunque leggendo qui e lì in rete consigliano anche la stimolazione sessuale quindi la cosa si fà un pò contorta. Del tipo che dovrei stare senza eiaculare per una settimana ma guardare almeno 15 minuti di porno al giorno.

Consigliano anche fra le 6 e le 8 ore di sonno al giorno, assumere zinco, vitamine A,B,C,E, dimagrire, non usare profumi che contengano parabeni, diminuire lo stress, non tenere le palle troppo al caldo, non bere alcool e poi altri dettagli alimentari ( direi che in linea di massima basta mangiare sano con tante fibre e verdure facendo attenzione ai conservanti).

Se vuoi usare qualche integratore parlano del D-aspartate, aumenta i livello addirittura del 40%. Io in genere non simpatizzo verso questi prodotti ma se vuoi provare non c'è niente di male anche se naturale è sempre meglio.

Link al commento
Condividi su altri siti

TAuRus

Certo che la voglia di vivere e di scopare non dipende solo da testosterone:)

Detto ciò, sembra banale, ma ad avere la voglia di vivere aiuta lo sport ed in particolare esercizi base come stacchi da terra, squat e panca piana. Aiuta anche il fatto di avere poco grasso (più grasso — meno testo), che è comunque collegabile all'attività fisica. Aiutano le emozioni positive e il riposo/sonno (anche dalle emozioni positive:)), quindi evitare lo stress (gli ormoni dello stress sono ottimi immunosoppressori). Aiuta il sesso con le donne. E ribadisco — con donne VIVE:) Anzi, è vero che per attivare lo scambio a livello energetico basta che ci sia un'altra persona al posto della mano, ma in realtà per avare il massimo è importante che ci sia anche un certo coinvolgimento emotivo da parte di entrambi! Motivo per cui il sesso con una FB può anche non essere così stimolante e non lasciare poi così tanta felicità dopo.

La parte sull'alimentazione sana e sull'integrazione di microelementi è pure importante. Tra quelli meno nominati c'è il coenzima Q10 che ho visto funzionare molto bene. Però dovresti cercare farmacie in grado di eseguire preparazioni galeniche se vuoi avere dosaggi veri.

Non ultima è certamente la parte mentale, ovvero avere degli obiettivi (meglio addirittura una missione). Se non sai che cazzo fare nella vita, puoi essere sano quanto ti pare di base, ma visto che quasi tutte (se non tutte) le malattie hanno natura psicosomatica sarà facile essere deviati...

Se proprio volessi darti una mano con qualche farmaco senza esagerare c'è il Mildronat/Ripronat (trimethylhydrazinium propionate) che aiuta a ristabilire il metabolismo energetico delle cellule (però non so se c'è in Italia). Sull'ormonale non andrei oltre il DHEA.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Chuck_

Bel argomento, a mio modo di vedere uno dei più importanti specialmente quando si è all'inizio e si prova ad uscire dallo stato di mortodipippismo :DD .

Confermo tutto, dopo 5 giorni di astinenza il mio comportamento cambia totalmente, anche io faccio di tutto, sono instancabile e motivato e mi passa decisamente l'ansia da approccio.

Aggiungerei una cosa: gli esercizi kegel. Non so se c'è un legame diretto con il livello del testosterone, ma dopo 3 settimane di kegel fatti tutti i giorni io ho sentito un grande cambiamento sia là sotto, sia a livello di energia complessiva.

Modificato da Chuck_
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...