Vai al contenuto

Schiacciare i rivali


charlie
 Condividi

Messaggi raccomandati

charlie

Tutto scaturisce da un episodio successomi ieri sera, ma faccio una premessa:

Io non sono veloce nel game, diciamo che ho i miei ritmi, nel senso che le volte che mi è capitato di arrivare ad un f-close in tempi relativamente brevi, ma con la mancanza di un elemento importante che per me ci deve essere in una seduzione, e non sono rimasto per nulla soddisfatto.

L'elemento importante è entrare nella sua testa. Almeno un po. Mi piace intrigarla, incuriosirla, fare in modo che pensi a me, che si chieda se sono interessato o no, vedere come si muove per sedurmi a sua volta.

Insomma, almeno un po' di feeling e interesse genuino che affianchi l'attrazione fisica per me è importante.

Non vado mai quindi di direct sessuale, diciamo che per me è importante sentire che lei è almeno un po' presa mentalmente (altrimenti, del resto, che seduzione sarebbe).

Detto questo, mi è capitato più volte che in queste mie "perdite di tempo" (che per me però non lo sono, è lì, che mi diverto, perdite di tempo lo sono se viste in un mondo dove "arraffa chi è più veloce") si inserisse qualcun'altro a provarci con la hb, ed è successo più volte che ci sia riuscito.

Il problema è che credo sia perchè io, quando accade, tendo a farmi da parte, dicendomi "questa hb non mi interessa più", e cancellandola come obiettivo.

Finchè ci siamo solo io e l'hb, non c'è problema, se l'hb mi piace faccio il mio gioco ed in genere quelli che definisco obiettivi li ottengo sempre. MA se si inserisce un terzo che mi fa da concorrente, mi dico "non ho voglia di combattere per nessuno", proprio non mi va di fare "la gara", anche perchè così facendo, anche se prima non c'era, la hb va sul piedistallo per forza, e quindi anche per evitare una situazione che diventa più sfavorevole e che non mi piace, praticamente freezzo, se in questo caso si può dire, ma di fatto lascio strada libera all'altro.

Perchè non combatto con i rivali?

Mi rendo conto che è una caratteristica che ho in altri campi della vita, mai fatto sport agonistici, in genere mi sottraggo in tutte quelle situazioni dove bisogna dimostrare di valere più di un altro, agli occhi di un altro ancora.

Fino ad ieri non me ne facevo problema (mentalità dell'abbondanza), ma invece il problema c'è perchè di fatto lascio ad altri possibili hb che potrebbero darmi soddisfazioni. Ma, risultati e hb a parte.. perchè in queste situazioni mi metto per secondo rispetto all'altro?

Link al commento
Condividi su altri siti

geimsbond

La soluzione e' semplice: l'altro non esiste!

O meglio, l'altro esiste sempre, solo che quando pensi che non ci sia, tu sei tranquillo nel tuo game. In realtà l'hb (se e' tale e non una ugly) ha sempre un altro (o più altri). Ma non e' un problema tuo, non ci devi pensare: tu sei il Pua, lui l'Afc.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

charlie

Ti ringrazio per la risposta geimsbond, quello che dici è giusto e lo condivido, ed in genere, soprattutto se sono nella fase di "vediamo se riesco ad interessarla", riesco a metterlo in pratica. Ad esempio al momento SO che una hb che mi interessa molto probabilmente frequenta uno, ma ciò non mi tange minimamente.

Il mio problema sorge, forse non mi sono spiegato bene in quanto non l'ho specificato, quando l'altro è presente, vivo, in 3d insieme a me sul campo.

Ad esempio tu le stai parlando, ti allontani un attimo e quando torni lei sta parlando con un altro.. a me non viene più da re-inserirmi.. E non saprei nemmeno come fare.. ma ancor prima di pensare ad un possibile modo, assumo un frame di rinuncia...

Modificato da charlie
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...