Vai al contenuto

Ma le ragazze sono sempre state così?


Albert90
 Condividi

Messaggi raccomandati

Albert90

Mi è sorta spontanea questa domanda... ma nel rapporto uomo-donna, le dinamiche sono sempre andate così?

Le donne sono sempre state attratte da alpha, stronzi, arroganti? (3 parole diverse, NON sinonimi, lo so)

I nostri nonni ad esempio, per fare conquiste, erano "costretti" pure loro (non con la nostra consapevolezza) ad usare tecniche come C&F, freeze, neg, ecc...?

Oppure erano tempi in cui le donne guardavano a ben altri valori, come sensibilità, affettuosità, e fedeltà?

Ogni vostro pensiero è il benvenuto :)

Link al commento
Condividi su altri siti

.... Non saprei forse i contesti e le modalità erano diverse, ma in linea di massima credo che le dinamiche sociali di fondo siamo le stesse dall'alba dei tempi. 50 o 100 anni fa, era cmq l'uomo a dover farsi avanti a dover risultare alpha, mentre la donna aveva l'imbarazzo della scelta per il semplice fatto di esser lì, modalità diverse ma in fono: uomo istinto di riproduzione, donna istinto di soppravivenza.. sempre lì siamo:-)

Link al commento
Condividi su altri siti

frk

Secondo me si. Le donne sono sempre state così e saranno sempre così.

Ma, c'è un ma, Sono, e cambieranno sempre le condizioni al contorno. Queste condizioni che variano nel tempo nelle mode, nei ceti sociali e nell'età delle donne, fanno si che vi siano più o meno possibilità di esprimersi e di ottenere ciò che realmente si vuole o si crede di volere.

Faccio un esempio molto banale, per cercare di concretizzare ciò che io credo:

Nel secolo scorso, fino agli anni 50 la maggior parte degli uomini e delle donne vivevano con pochi soldi, con un minimo che permetteva a malapena di arrivare alla fine del mese (a pensarci bene, a parte una piccola parentesi, mi sembra che sotto questo punto di vista non è che poi oggi sia così differente....), oltretutto la tecnologia non era come adesso e non si aveva molto tempo libero (gli orari di lavoro erano più lunghi e si aveva solo la domenica). Tutto questo, e tante altre variabili quali usi e costumi, pensa solo all'Italia iper cattolica ecc. ecc., faceva si che le possibilità d’incontro erano notevolmente inferiori. Va da se che quando trovavi una donna, e viceversa, si rimaneva più legati, più fedeli e più prodighi verso il nucleo familiare.

Sviscerare tutto questo in poche righe è difficile perché ci sono più concetti in questa tua domanda, che veramente ti ci perdi solo a seguirne uno....

Comunque credo che i valori fossero diversi o meglio erano vissuti più intensamente nel bene e nel male.

Ti faccio un esempio:

Mio nonno emigrò in America, come tanti altri giovani, ci rimase per più di venti anni. Ma la moglie, mia nonna, rimase in un paesino dell'Abruzzo.

Lui tornava ogni 5 o 7 anni e puntualmente faceva un figlio. Io non credo che lui non sia mai andato con un'altra donna in quegli anni in America ma non si è mai scordato di inviare i soldi alla famiglia e non se n’è rifatta una nuova li.

Ai giorni di oggi questo credo sia impensabile.

questo farebbe pensare che le donne e gli uomini non sempre sono stati così ma persone come mio nonno e mia nonna prima erano la normalità.

vediamo pero altri ambienti... andiamo sui ceti benestanti o nobili.

Be lì in qualsiasi epoca li vedi erano corna tradimenti morti ammazzati avvelenamenti concubine e chi più ne ha più ne metta.

Stesso periodo ma condizione al contorno variata è la disponibilità economica, il tempo libero ecc. ecc. in altre parole maggiore probabilità di fare altri incontri. (come noi, adesso, in qualsiasi ceto sociale).

Forse ho scritto un po’ troppo ingarbugliato comunque, spero sia riuscito a rendere comprensibile il mio pensiero.

Inoltre per capire che le dinamiche fra uomo e donna basta riascoltare alcune canzoni popolari o antiche quali:

PUA

onetis

ragazzino che ci prova e soffre

Anche scorrendo i classici troviamo materiale.

a riguardo Gui De Maupassant è davvero pieno di spunti ed esempi.

"La passione che pervase la vita privata di Maupassant, procurandogli fama di instancabile seduttore, ritorna in molte delle sue pagine narrative, animando capolavori come Le sorelle Rondoli e Yvette, i due racconti lunghi che costituiscono il cuore della raccolta.

Seduzione, abbandono, possesso, gelosia, tradimento, sono gli ingredienti che compongono le sessantacinque storie d'amore qui presentate, da In una sera di primavera a Chiaro di luna, da Il bacio a Mademoiselle Perle, novelle tra le piú straordinarie, per ricchezza tematica e indagine psicologica, della letteratura moderna. "

ti consiglio dello stesso autore tutte "le novelle" e il romanzo "Bel Ami"

Per concludere vorrei precisare che a mio avviso alle donne non piace lo stronzo.... STRONZO ma più il non bravo ragazzo, un uomo che sa farle divertire sa farle stare bene ma che non è così affidabile e che è ambito da molte donne.

Ma quando sta con loro, riesce a fargli provare emozioni forti e quasi esclusive ma come le lascia, magari è già probabile preda di un'altra donna... quindi stronzo si ma non STRONZO- non so se ho reso l'idea insomma un paraculo ma buono, non un maleducato, montato ed egoista.

Scusate se ho scritto troppo, ma ci sarebbe ancora molto da scrivere sui diversi punti toccati.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Mi sono fatto anche io questa domanda e per darmi una risposta ho guardato i miei nonni.

Mia nonna, vedendo le sue foto da giovane, era una gran bella ragazza, bionda occhi chiari, bei lineamenti, ed era anche di buona famiglia.

Mio nonno era brutto, pelato già a 20 anni e povero, ovviamente non sapeva nulla di seduzione.

Pero' lui a 18 anni era partito per la seconda guerra mondiale e se l'è fatta tutta, poi tornato a casa è andato a lavorare due anni in argentina, il risultato è che quando ha conosciuto mia nonna era un UOMO, forgiato da mille esperienze, sicuro e padrone di se.

E tra lui e gli altri giovinastri del paese magari piu' belli e facoltosi mia nonna non ha mai avuto dubbi, e non era l'unica a cui piaceva, ed è sempre stata gelosa di lui.

Link al commento
Condividi su altri siti

Herger

Credo che le dinamiche fossero più o meno le stesse, tranne qualcosa che poteva variare in base ai tempi e al contesto socio-culturale come hanno già detto(ad esempio il valore sociale dato da determinati gruppi di appartenenza, gli attori ad esempio nel 1300 non erano considerati un gran che bene), però almeno penso, un centinaiodi anni fa di certo la figlia di un borghese medio o medio ricco non si sarebbe mai sposata e non avrebbe mai messo su famiglia con un povero contadino analfabeta neanche se lui fosse stato un gran PUA, semplicemente non sarebbe stato loro possibile incontrarsi o probabilmente sarebbero stati allontanati da pregiudizi e la comunicazione fra loro non sarebbe stata possibile.

Fondamentalmente penso che quindi rispetto al passato è che ora abbiamo potenzialmente accesso a quasi tutte le donne del mondo :downtown: , prima si dovevano accontentare solo delle appartenenti alla stessa classe sociale, tranne poche eccezioni....in fondo non c'è andata poi così male no? :DD

Modificato da Herger
Link al commento
Condividi su altri siti

TheItalianBull

Mi è sorta spontanea questa domanda... ma nel rapporto uomo-donna, le dinamiche sono sempre andate così?

Le donne sono sempre state attratte da alpha, stronzi, arroganti? (3 parole diverse, NON sinonimi, lo so)

I nostri nonni ad esempio, per fare conquiste, erano "costretti" pure loro (non con la nostra consapevolezza) ad usare tecniche come C&F, freeze, neg, ecc...?

Oppure erano tempi in cui le donne guardavano a ben altri valori, come sensibilità, affettuosità, e fedeltà?

Ogni vostro pensiero è il benvenuto :)

le dinamiche sono sempre state le stesse, il problema è alla radice...le donne non sono attratte dagli stronzi o dagli arroganti, ma dagli alpha...il fatto è che alcuni alpha (che sono tali relativamente a quel contesto sociale) sono spesso stronzi e arroganti ma non sono quelle le caratteristiche che attraggono le ragazze...

Puoi benissimo essere fedele e affettuoso e sensibile, il problema è in che modo tu lo sia....

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

pezz8

Ricordate ceh molti matrimoni in passato erano combinati, i genitori devidevano per i figli, chi aveva più proprietà, chi era un mulo di lavoro veniva scelto per essere sposato...

un pò diverso per i nostri genitori, che probabilmente dovevano dimostrare più alphanes, dovevano dimostrare di riuscire a mantenere una faglia, i figli e a proteggerli...

molto influiva la mentalità bigotta...

Ma comunque le donne hanno sempre fatto le corna ai beta con gli alfa, più di nascosto a causa delle convenzioni sociali forti...

oggi che la donna è più libera avviene tutto piu facilmente e piu alla luce del sole, ed essendo più autonome cercano altre qualità sempre alpha...IMHO...

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...