Vai al contenuto

Le cose che non abbiamo fatto


TheItalianBull
 Condividi

Messaggi raccomandati

TheItalianBull

"Tra vent'anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto, che per quelle che avete fatto"

- Max Twain

Tutti in fondo lo sappiamo ma chi veramente riesce a vivere l'oggi tenendo ben a mente questa frase?! ...è facile a dirsi, ma non a farsi. Come la vita in generale, anche arrivare a vivere questa consapevolezza è un percorso.

C'è una ragazza che vedo da qualche mese una volta ogni 10/15 giorni, è bellissima; a volte la vedo in funicolare, altre all'università...ci guardiamo fisso, sempre...ha due occhi da cerbiatta indescrivibili. A volte lei è con le amiche e mi dico: "La fermerò la fermerò la prossima volta!", altre sono io ad essere con i miei amici e mi dico le stesse parole. Lo so che sono scuse, non c'è bisogno che me lo diciate. Non chiedo alcun consiglio! So benissimo quello che devo fare! 8-) ...lo farò appena la rivedrò!

Ma non è questo il senso del topic, quello che voglio chiedervi è di aprire il cuore ai vostri ricordi e condividere quelle che sono state le vostre occasioni perse, non solo con le ragazze, ma anche in altri ambiti (Sportivo, Finanziario e via dicendo). Si parla spesso degli errori, ma mai di qualcosa di ancora più grave degli errori, il non aver avuto il coraggio di fare un passo, il non aver avuto il coraggio di sbagliare, il coraggio di rischiare, il coraggio di vincere...

Modificato da TheItalianBull
  • Mi piace! 8
Link al commento
Condividi su altri siti

ilmaredinemo

Era aprile del 2008 e in tarda serata, nel centro storico di Napoli, ero in compagnia di tre ragazze e alcuni ragazzi. Una di queste mi fece capire chiaramente il suo interesse. Era presente anche la ragazza di cui dopo poco tempo mi sarei innamorato senza essere corrisposto, e che mi ha portato a queste sponde. Ma la cosa importante, è che incontrai ripetutamente, quasi fosse un'ossessione una ragazza sconosciuta, dai capelli neri, che sembrava non aspettare altro che andassi a parlarle. Non l'ho mai fatto, ma non ho dimenticato questo episodio.

Modificato da ilmaredinemo
Link al commento
Condividi su altri siti

GameMaker

Fin troppe cose..

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Dee

Due o tre anni fa, in spiaggia, solito posto come ogni anno. Un giorno pero' vidi a pochi metri da me una ragazza che se ben ricordo non aveva nulla di bellissimo, forse un qualcosa di eccentrico nei suoi capelli, ma qualcosa mi aveva preso, la sua semplicità, il suo modo di essere apparentemente una brava ragazza...ogni suo gesto, anche leggere il libro era stupenda...nonostante qualche scambio di parole, nonostante i sorrisi e gli sguardi reciproci, nonostante un ulteriore gesto, si poteva esserlo, da parte sua per fare in modo di poter parlare...la lasciai andare. Mi guardo', io anche, ci continuammo a guardare mentre lei saliva sulla sua bici e sparì; inutile dirlo che per due settimane mi sono nutrito della speranza di poterla rivedere, ero li, sempre alla stessa ora, tutti i giorni, con il brutto o il bel tempo, anche col mare mosso, addirittura portai un paio di pinne in piu' nel mio zaino perchè desideravo poter nuotare insieme a lei, finché la speranza è finita ...come quella estate.

Lei non mi manca, il ricordo delle sue forme sbiadisce, si confonde, a me manca cio' che ella mi faceva provare, ricordo che lei era una calamita per i miei occhi e per il mio sorriso, sempliceente mi stupiva, mi lasciava di poche parole...non so se era lei, i suoi gesti o il fatto che lei era interessata a me che mi facevano sentire tutte queste cose, non lo sapro' mai credo, ma.....se incontrero' un giorno qualcuna che mi fara' sentire di nuovo così, spero solo di fermarla e anche se poi andasse tutto a puttane, mi andrebbe bene lo stesso.

Modificato da Dee
  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Bobby Brown

non mi son diplomato, e me ne pento ogni giorno di più, nonostante abbia un buon lavoro.

Link al commento
Condividi su altri siti

BillyTheCowboy

In genere i miei errori e le mie mancanze non mi tormentano troppo a lungo, forse perchè li reprimo, o forse perchè ho la memoria poco buona, o forse perchè le considero di poco conto rispetto a quelle di altri, ma quando mi capita il momento di pensare alle cose non fatte...

Dio quant'è lunga la lista...

Fortunatamente da quando sono finito su IS, stò cercando di migliorare, di diventare una specie di "YesMan" :-D

http://www.youtube.com/watch?v=FVI78YxlWGw

Link al commento
Condividi su altri siti

saimon

Io parlo solo riguardo alle ragazze.

Ad ottobre di ritorno da Roma sul treno si siede ai sedili a fianco una di quelle ragazze dark, tutte chiuse, ma iperaffascinanti, non so se avete in mente il tipo, ma credo di si. Ho aspettato 10 minuti, dopo di che ho raccolto il coraggio che avevo e ho iniziato a parlarci, l'interazione è andata avanti solo quei 5 minuti necessari per essere cotti abbastanza tutti e due e poi niente, è scesa. Pensavo che scendesse qualche fermata dopo e invece è scesa subito. So solo che si chiama Delia, per cui Delia, se girerai mai per questo forum sappi che ero io quel ragazzo che ti ha parlato e che ha tentato di rimorchiarti senza farsi lasciare il numero in fretta!!! Chiamami il mio numero è 33345XXX

E' che a volte veramente ci sono innamoramenti lampo, è l'energia, l'aura, un qualcosa che ci fa rimanere fascinati come un topolino di fronte allo sguardo del serpente...

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Splinter

Imho non ci vuole coraggio a rischiare, ci vuole consapevolezza delle possibilità. Buttarsi in tutto solo per la brezza del rischio non è intelligente, soprattutto se ci scappa il morto, soprattutto se quel morto non sei tu.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

TheItalianBull

Quella di cui parli tu è la follia, il coraggio presuppone, come hai detto tu, consapevolezza di poter perdere e di poter vincere, nonchè paura. Se non ci fosse questa dove sarebbe il coraggio?!

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

guerrierodiluce

...io più passa il tempo e più temo che il mio + grande rimpianto sia stato non aver provato a fare psicologia all'università, perchè non ho avuto il coraggio di pesare economicamente sulla mia famiglia...e di non riuscire ora a trovare il coraggio di provarci (e lì è pigrizia pura, non ci sono storie...)

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...