Vai al contenuto

Respinto, difficoltà a riincontrarla


 Condividi

Messaggi raccomandati

Tolomeo

Ciao a tutti, un po' avrei preferito non farlo per varie motivazioni, ma vi sottopongo la mia "storiaccia" con una one-itis. E non tanto per sapere cosa fare con lei: per quanto la desideri più di qualsiasi cosa, mi rendo conto che il mondo è pieno di donne, e più che volere LEI a tutti i costi, il mio intento è raggiungere una situazione MIA DI SODDISFAZIONE a tutti i costi. In fondo, domani potrei incontrare un'altra, più bella e interessata di lei, ma se continuo a non essere all'altezza della situazione il risultato non cambierà.

Sono iscritto da stanotte al forum, molti concetti devo ancora assimilarli. Provengo dalla "scuola di pensiero" garelliana. Finora. Quindi concetti come "non cercare la sua approvazione", "tensione sessuale", "punta al decimo piano" ed altri, mi sono noti.

Ora mi concentro su questa storia, sappiate ahimé che mi prenderò il mio spazio per cercare di spiegare ogni dettaglio. Se vorrete leggere fino in fondo, mi farà molto piacere.

Io, vicino ai 30, vergine, mai avuto storie serie e la cosa inizia a pesare negativamente sulla qualità della mia quotidianità e delle mie relazioni sociali. Non sono esattamente una persona gentile con le donne, tendenzialmente le prendo in giro anche sui loro difetti fisici e non mi preoccupano molto le loro reazioni. Ma per qualche ragione, non riesco mai a rendere questo gioco "eccitante". Faccio molto kino con qualsiasi ragazza, con il corpo tendo ad essere molto affettuoso, l'opposto di quel che faccio a parole (difatti tutte mi dicono che in chat sono insopportabile, ma non me ne preoccupo).

Lei, direi una HB6-7, un anno più grande di me, un matrimonio mancato con un ex (la lascia lui), e un altro ex, il successivo, che era un mezzo nevrotico, forse anche violento, comunque un po' squilibrato. Quest'ultimo lo lascia lei. È traumatizzata, ferita dagli ex e vuole restare single. Ha quasi solo amici maschi (un po' sfigatelli), è strapiena di impegni per via del lavoro. Ha una considerazione di sé un po' scarsa, non vive un bel rapporto con la sua immagine.

Premessa.

La conosco perché amica stretta di una mia amica stretta. Difatti ci conosciamo da 2 anni, più di vista che altro. Usciamo insieme negli ultimi 3 mesi, perché forse mi interessa, ma sono ancora indeciso. Intanto il tempo passa, lei probabilmente mi aveva etichettato da amico da un bel pezzo. Ma mi cercava, abbastanza spesso, sia in chat, sia dal vivo. Fra noi, abbondante kino, a volte mi si addormentava addosso quando uscivamo con amici, ci accarezzavamo molto. A volte le ho dato morsi sul collo e lei rideva.

Il giorno del bacio.

Un bel giorno eravamo usciti da soli come spesso facevamo. Scatta qualcosa in me, e la bacio a timbro. Ci riprovo. Lei prima mi chiede cosa sto combinando, poi ride istericamente. Ridiamo entrambi. E resto fermo sulla mia posizione di volerla baciare. Lei si rende conto che non aveva mai colto alcun segnale mio. Evidentemente ho comunicato tutto molto male... Quindi mentre facciamo per tornarcene a casa, insisto a baciarla. Solo qualche bacio a timbro. Questo accade nel pomeriggio di quel giorno, qualche settimana fa.

Mi ricordo che dopo aver provato a baciarla mi sono sentito potente, e mi sono esaltato, forse troppo. Telefono alla nostra amica comune, e davanti a lei le dico che ho provato a baciarla ed è sconvolta, ma è questione di tempo e cederà, e mi implorerà di baciarla. Tutto davanti alla mia one-itis.

Ci rivediamo in serata con amici, lei non voleva uscire ma la convinco facilmente, e mi vuole parlare. Mi inizia a dire che le piaccio, mi vuole bene, non vuole perdermi ma lei non vuole una storia al momento. È gelosissima dei suoi spazi, non riesce a concepire una storia al momento. La cosa si interrompe, incrociamo i nostri amici. Lungo la serata non le dò corda, e lei mi cerca, mi prende sotto braccio, mi prende a braccetto mentre camminiamo, mi pizzica fino a farmi male per vedere qualche mia reazione.

Fine serata, di nuovo soli. Davanti casa sua mi chiede cosa ne penso, e le dico che mi piace stare con lei ma voglio un rapporto preciso, senza il quale non m'importa nulla. Lei si dispiace, e dice che allora non possiamo più vederci.

Mentre parliamo in modo esaustivo (e deprimente) della cosa, mi si siede accanto. Smettiamo di parlare. L'abbraccio, ricambia. La coccolo, ricambia. Riprovo a baciarla, e lei resiste a parole, mi mette il viso sulla spalla perché non ce l'avessi di faccia. Mi dice che non ha senso che ci baciamo, e mi chiede di smetterla, ma il suo corpo mi lancia segnali un po' diversi.

C'è un primo bacio con la lingua, brevissimo, lei sobbalza e vuole scappare, la riprendo. La metto spalle al muro e ci riprovo, stessa cosa, alla fine esce un secondo bacio. Sempre breve. Stessa reazione. Ci riprovo una terza volta, e mi intima che se lo rifaccio non ci vedremo e non ci sentiremo più. Le dico che non m'importa, è meglio un giorno da leoni. Alla fine c'è il terzo bacio, di nuovo breve. Lei sbrocca, a quel punto però la lascio andare a casa, e la vedo correre via.

Dopo il bacio.

Dopo un paio di giorni la contatto in chat, le dico che per colpa sua l'altro giorno m'è venuto mal di gola, e mi dà dello stronzo. Parlando d'altro, poi mi dice anche di essere arrabbiatissima, ma non con me, perché a lei piaceva la mia amicizia. Le dico che non mi va di parlarne in chat, e lei dice che non serve affatto parlarne, altrimenti va a finire come quella sera. Le dico che a me "quella sera" non è dispiaciuta, mentre lei dice l'opposto, perché lei solitamente non si bacia i suoi amici. La provoco (continuavo a fare il figo che non si preoccupava delle sue reazioni), si arrabbia, e stacca e va a dormire.

Qualche giorno dopo le dico se era libera più tardi, dopo un certo impegno che avevo. Mi dice che è libera ma forse non è il caso che ci vediamo, e mi chiede che ne penso. Le dico che mi fa piacere che ci vediamo, e non sono categorico su queste cose, quindi se le fa piacere che ci vediamo bene, altrimenti fa nulla. La convinco, ci diamo un appuntamento che però più tardi declina. Rinvio all'indomani mattina. Declina di nuovo. Le dico di sentirci nel pomeriggio, ma non ho sue notizie.

E qua inizio a star male.

Non ci sentiamo alcuni giorni perché sto via. Mi contatta in chat una sera, mi ricorda che dobbiamo sempre prenderci quel caffè.

Qualche giorno dopo quindi le dò un altro appuntamento, e succede la stessa cosa che ho detto sopra. Due giorni a provare a vederci, ma nulla, e alla fine lei che non si fa neanche risentire.

Inizio a stare molto male. Una sera le domando se per caso non ha voglia che ci vediamo, e mi dà subito un appuntamento alla mattina dopo. Ribatto che non è per l'appuntamento, ma perché non si fa neanche risentire (così, senza fare accuse né scenate), e lei si scusa. Quella stessa sera ci incrociamo per strada, le dico ok per l'indomani.

Poi l'indomani mattina ero rincoglionito, pioveva, e declino l'appuntamento.

Qualche giorno dopo, le dò un appuntamento via sms per la sera. Non risponde. La trovo più tardi in chat e le scrivo "silenzio assenso?". Mi dice che di sera non può per lavoro, e mi rimanda all'indomani mattina, ok, andata. Ma l'indomani c'è il temporale, e stavolta declina lei (ma in fondo ero d'accordo, il tempo faceva veramente schifo).

Il giorno dopo la ricontatto senza pretese. Insomma, ormai sa che voglio che ci vediamo, non serve continuare a chiederlo. Si complimenta per alcuni miei successi in ambito lavorativo, mi chiede una cosa di lavoro, poi fine. Non le ho chiesto di vederci, e non l'ha chiesto lei.

E sono settimane che non usciamo insieme. Dei suoi rifiuti m'importa veramente poco, ma se non riusciamo nemmeno a vederci, il discorso è ben diverso.

Ci sto molto male, ma non è per essere consolato che vi scrivo ciò. Starci male è un problema mio su cui devo lavorare.

Io sto pensando di uscire con altre, ma vorrei capire se la situazione è a vostro giudizio davvero irrecuperabile. In fondo mi sono prefissato un obiettivo preciso con lei, e ci metterò un po' a "schiodarmi".

Faccio molta autoanalisi, e mi rendo conto da solo di essere influenzato da una "situazione di scarsità" dove conosco poche donne e mi ci fisso. Ma al momento le cose stanno così, mi piacerebbe andare a fondo alla cosa se c'è ancora qualcosa da poter fare. In particolar modo, alla luce del mio "stato mentale".

Se sapete consigliarmi articoli o letture per la mia situazione mi va benissimo. Intanto vi ringrazio di essere arrivati fino in fondo al post e di aver dedicato diversi minuti a leggermi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Pitbull

Io quello che posso consigliarti è la ricetta che viene data più spesso cioè il freeze, non cercarla più per un pò di tempo e aspetta che sia lei a cercarti , perchè a quanto ho letto si hai giocato abbastanza bene dal vivo, però con sms, telefonate , chat sei stato un pò opprimente..... anche se mi meraviglio dici di venire dalla scuola garelliana, e Garelli la prima cosa su cui è categorico è il non farsi sentire MAI!! se non per fissare un appuntamento...

Link al commento
Condividi su altri siti

Tolomeo

Grazie della risposta, infatti tutte le volte tranne l'ultima mi sono fatto sentire per fissare un appuntamento, anzi lei voleva darmi a parlare e ho anche tagliato corto. Il ragionamento era "se vuoi tanto parlarmi, facciamolo di persona" ed evitare che questo "desiderio" venisse soddisfatto già in chat.

Link al commento
Condividi su altri siti

Tolomeo

Ho iniziato a disincantarmi un po', a giorni invito un po' di amici fuori a pranzo e ho lasciato detto di invitare anche lei (si rifiuterà, l'ho fatto perlopiù per non fare la parte dell'offeso, facendo lei parte dello stesso giro di amici).

Leggendo MM (il riassunto) si accenna a questo tipo di situazioni, e dice una cosa abbastanza simile a quello che pensavo. Farmi rivedere da lei solo quando avrò raggiunto effettivamente un valore più alto, e probabilmente quando starò uscendo con altre.

Ho letto anche l'articolo a 5* su come uscire dalla FZ, ma se non riesco neanche a uscirci...

Stiamo ammettendo una volta in più che non c'è nulla da fare, se non guardare altrove? Sono convinto che non si rifarà viva.

Se qualcun altro vuol dire la sua, insomma è ben accetto.

Link al commento
Condividi su altri siti

Jumpy

Io, vicino ai 30, vergine, mai avuto storie serie e la cosa inizia a pesare negativamente sulla qualità della mia quotidianità e delle mie relazioni sociali.

IMHO hai problemi di relazione piuttosto gravi che devi risolvere il prima possibile, un conto è la scarsità di donne, ben diverso e ben più grave se non hai mai avuto nessuna a 30 anni sopratutto se, a quanto pare, col kino non hai problemi.

Così ad occhio lei mi sembra psycho quindi da lasciar perdere, ma potrebbe essere una mia impressione per via del tuo racconto un po' confuso.

Parti dalla sezione a cinque stelle e leggi facendoti guidare dall'istinto, molto probabilmente capirai da solo dove sbagli e potrai partire da lì.

Link al commento
Condividi su altri siti

Tolomeo

Ciao, sì in effetti ho delle paure. Se devo definire meglio la cosa, ho paura dell'intimità con le donne, perché significa scoprirmi del tutto, con tutta l'inesperienza e l'ansia da prestazione annesse. Per cui impiego del tempo a fidarmi. Solo che durante quel tempo... chiaramente dall'altro lato mi si sta vedendo come un amico, ed ecco che arrivano i casini.

Mi fa riflettere la tua osservazione, è una cosa che nessun amico mi ha mai detto. Quelli che conoscono gli affari miei rispondono al solito modo "e vabbè, che c'è di male". Grazie al cacchio, nessuno dei miei amici ha superato di molto i 20 anni da vergine, non potete sapere come la si vive.

Su cosa sia lei, psycho o no, mi piace, e mi basta questo.

Per il momento preferisco finire il metodo mystery, e magari iniziare a mettere in pratica. Eventualmente (anzi, sicuramente) ritorno sugli articoli e sul blog.

Link al commento
Condividi su altri siti

Tolomeo

Un aggiornamento... l'ho sentita poco fa in chat, all'inizio era fredda ma ho rotto il ghiaccio rapidamente. Quando ha voluto sapere cosa sto facendo in questo periodo le ho detto "solite cose", e ho subito rilanciato con un invito a vederci. Mi ha detto di essere oberata di lavoro e le dispiace dirmi sempre no. E a me secca insistere, le ho risposto.

Poi mi ha salutato e ha staccato con un "riguardati" e altre parole che suonavano quasi come un addio. A mio modo di vedere.

Da offline le ho lasciato scritto che in tante settimane non trova 1 ora libera per vederci e ciò mi sembra improbabile :) ma se ha di meglio da fare mica posso costringerla :D

Credo che a questo punto il freeze sia totale, salvo una sua risposta risentita alla mia provocazione.

Link al commento
Condividi su altri siti

alexio84

freezala! ma fallo per te, non per lei

Link al commento
Condividi su altri siti

Tolomeo

Sia chiaro, io ho già in mente altre ragazze, ma per me lei ha ancora una sorta di priorità. Più precisamente, vorrei un'altra occasione da giocarmi meglio, sempre con lei.

Link al commento
Condividi su altri siti

Jumpy

Un aggiornamento... l'ho sentita poco fa in chat, all'inizio era fredda ma ho rotto il ghiaccio rapidamente. Quando ha voluto sapere cosa sto facendo in questo periodo le ho detto "solite cose", e ho subito rilanciato con un invito a vederci.

Errore: l'invito non andrebbe lanciato così a freddo, ma alla fine di un'iterazione già piacevole, poi la chat va assolutamente evitata.

Avresti potuto magari tagliar corto in chat con una scusa, poi, dopo qualche ora telefonarle, parlare un po' e eventualmente, invitarla.

Da offline le ho lasciato scritto che in tante settimane non trova 1 ora libera per vederci e ciò mi sembra improbabile :) ma se ha di meglio da fare mica posso costringerla :D

Errore: mai rinfacciare questo tipo di atteggiamenti, tanto più che, molto spesso, l'HB sa meglio di noi che le sue scuse sono improbabili, ma piuttosto servono a farci capire qualcos'altro tra le righe (non è interessata, è già fidanzata, è davvero impegnata, non si sente ancora a suo agio a star sola con te ... :) )

Comunque queste son tutti concetti che trovi davvero dovunque.

Prenditi qualche giorno per leggere almeno le cose base prima di continuare a sbagliare in modo così madornale... così facendo, ti brucerai una dietro l'altra tutte quelle che ti interessano.

Modificato da Jumpy
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...