Vai al contenuto

Sconfiggere il proprio ego e cominciare a vivere!!!


Giovane
 Condividi

Messaggi raccomandati

Giovane

Ragazzi mi piacerebbe sapere chi tra voi ha il mio stesso problema: un ego spropositato che non gli consente di vivere normalmente,

Quanti di voi pensano solo per se stessi, ignorando del tutto l'altrui opinione, quanti ritengono di avere ragione 9 volte su 10, quanti si sentono veramente bene solo quando raggiungono la PROPRIA stima e non quella degli altri?

Ecco, se avete risposto sì a una di queste domande, sappiate di non essere soli: io sono uno di voi. E non mi piace per niente, per cui ho bisogno di aiuto da parte di chi avrà la voglia e la gentilezza di darmelo, con la speranza che sia un aiuto per il massimo numero possibile di persone in questa comunità.

La questione è che non riesco a convivere col mio ego spropositato, che mi porta a desiderare di essere perfetto, inscalfibile. Vorrei sargiare senza fare il minimo errore, senza venire rifiutato nemmeno un secondo. So che è una cosa impossibile, oltre che stupida, spesso le donne vanno a letto col ragazzo che più è stato persistente e non con quello che a loro piaceva di più. Sargio non per bisogno (sono fidanzato, ma di lei non mi importa molto) ma per competizione, con me stesso e con gli altri, vorrei essere il più grande seduttore che sia mai esistito, perché il mio ego trae piacere quando gli altri si inchinano a lui, e farmi una ragazza per me non è altro che nutrimento per la mia autostima. Non è del tutto sano, lo so, ma non credo di essere l'unico a combattere l'insicurezza con quest'enorme meccanismo di difesa. Credo sia molto comune, in giro si vede un sacco di gente presuntuosa che alla fin dei conti non è altro che impaurita.

Ciò non significa che io non sia capace di essere rilassato con una donna, o seducente, significa semplicemente che per il mio ego è molto più soddisfacente sapere di piacerle senza andare più a fondo, che provarci sul serio, col rischio di prendere un palo e abassare l'autostima. Mi interessa scoparmela, ma mi interessa meno che scalfire il mio meccanismo di autoconservazione.

Per cui vi chiedo cortesemente, se vi è successo, o vi sta succedendo una cosa simile, di spiegarmi come si fa a spegnere questo macabro meccanismo e lanciarsi a cuore aperto in tutte le situazioni, senza che un rifiuto possa compromettere l'autostima.

Ho 19 anni e credo di poter fare grandi cose, se mi sblocco, visti i piccoli mi soddisfacenti risultati che ho ottenuto da "bloccato". Mi serve solo una spinta, chi me la dà? :)

Link al commento
Condividi su altri siti

saimon

Ragazzi mi piacerebbe sapere chi tra voi ha il mio stesso problema: un ego spropositato che non gli consente di vivere normalmente,

Quanti di voi pensano solo per se stessi, ignorando del tutto l'altrui opinione, quanti ritengono di avere ragione 9 volte su 10, quanti si sentono veramente bene solo quando raggiungono la PROPRIA stima e non quella degli altri?

Ecco, se avete risposto sì a una di queste domande, sappiate di non essere soli: io sono uno di voi. E non mi piace per niente, per cui ho bisogno di aiuto da parte di chi avrà la voglia e la gentilezza di darmelo, con la speranza che sia un aiuto per il massimo numero possibile di persone in questa comunità.

La questione è che non riesco a convivere col mio ego spropositato, che mi porta a desiderare di essere perfetto, inscalfibile. Vorrei sargiare senza fare il minimo errore, senza venire rifiutato nemmeno un secondo. So che è una cosa impossibile, oltre che stupida, spesso le donne vanno a letto col ragazzo che più è stato persistente e non con quello che a loro piaceva di più. Sargio non per bisogno (sono fidanzato, ma di lei non mi importa molto) ma per competizione, con me stesso e con gli altri, vorrei essere il più grande seduttore che sia mai esistito, perché il mio ego trae piacere quando gli altri si inchinano a lui, e farmi una ragazza per me non è altro che nutrimento per la mia autostima. Non è del tutto sano, lo so, ma non credo di essere l'unico a combattere l'insicurezza con quest'enorme meccanismo di difesa. Credo sia molto comune, in giro si vede un sacco di gente presuntuosa che alla fin dei conti non è altro che impaurita.

Ciò non significa che io non sia capace di essere rilassato con una donna, o seducente, significa semplicemente che per il mio ego è molto più soddisfacente sapere di piacerle senza andare più a fondo, che provarci sul serio, col rischio di prendere un palo e abassare l'autostima. Mi interessa scoparmela, ma mi interessa meno che scalfire il mio meccanismo di autoconservazione.

Per cui vi chiedo cortesemente, se vi è successo, o vi sta succedendo una cosa simile, di spiegarmi come si fa a spegnere questo macabro meccanismo e lanciarsi a cuore aperto in tutte le situazioni, senza che un rifiuto possa compromettere l'autostima.

Ho 19 anni e credo di poter fare grandi cose, se mi sblocco, visti i piccoli mi soddisfacenti risultati che ho ottenuto da "bloccato". Mi serve solo una spinta, chi me la dà? :)

Ci sono passato anch'io, non è un ego smisurato, è un'insicurezza smisurata... Adesso per non lasciar scalfire il tuo ego mi verrai contro etc etc, ma riflettici, meglio ora che poi

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Giovane

tranquillo, se chiedo consigli non vado contro a prescindere :) grazie per il tuo parere, è possibile che io sia spropositatamente insicuro, anche se non mi sembra essere meno sicuro del 95% delle persone, perciò chiedo a voi che avete superato questo problema qual è stata la spinta finale, come avete fatto a eludere il meccanismo di autodifesa? ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

resurrection joe

Mi ritrovo in te,per tante cose,sopratutto quando avevo la tua età.Hai descritto benissimo un certo senso della vita,e non so se è autodifesa o cos'altro.

Per me vincere era tutto.Tutto ciò che c'è di materiale.In più ho avuto la fortuna/sfortuna di dirigere e comandare un sacco di gente,cosa che da scariche all'ego enormi (cummannari è meglio che futtere..)

Cosa mi ha fatto finire sta manfrina? Essere lasciato,e per colpa mia.Una botta enorme,ma che ridimensiona tante cose...

Beh,non ti auguro un trauma simile,ma,vedrai col tempo capirai di non essere sempre in gara,sempre in guerra...Solo ora riesco a starmene in pace,con me stesso e con gli altri,ma ce n'è voluta...

Link al commento
Condividi su altri siti

GiorgioCatania

cut

resurrection joe, usa la formattazione normale

Modificato da GiorgioCatania
Link al commento
Condividi su altri siti

fulmineo

siamo in due fratello.

e tra l altro sono narcisista.

usalo come punto di forza e non come punto di debolezza, l importante è risucchiare tutti nel proprio frame.

insicurezza,sicurezza tutte balle relative.

se poi è una causa che comporta qualcosa che non ci piace, dobbiamo lavorarci sù,

infatti sto lavorando su questo problema, fa aumentare un sacco le difese alle ragazze.

Link al commento
Condividi su altri siti

purple pill

beh, ma infatti dire ego smisurato è uguale e dire insicurezza smisurata.

Sulla storia del Super-io Freud ci aveva preso proprio secondo me... è grossomodo quella dimensione ideale della propria persona nella quale ci si rifugia sempre di più quando non si è capaci di affrontare la realtà.

Guarda non so che consigli darti su questo, perché molto dipende dalle cause. e

Pure io mi ricordo che fin da ragazzo per me era quasi più importante piacere che scopare. Nel momento in cui mi rendevo conto di aver fatto colpo, per me le cose stavano bene così. Non fosse stato per una serie di ragazze molto intraprendenti che mi sono letteralmente saltate addosso, a quest'ora probabilmente sarei ancora vergine...

Quello che posso dirti è di insistere su questa cosa adesso che hai 19 anni, perché in seguito il narcisismo potrebbe radicarsi nella tua personalità al punto da renderti difficile tornare indietro. Io ancora oggi che ho 31 anni faccio fatica a chiedere un appuntamento (o day 1/2/3 se vuoi chiamarlo così), perché le mie esperienze me le sono fatte in tutt'altro modo. Il problema è che alla mia età le donne non le becchi per caso, sempre negli stessi posti, non puoi proteggerti l'ego in quel modo. Ti devi scoprire....

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

dr.feelgood

L'ego non è strettamente legato all'insicurezza. Si può avere un ego smisurato ed essere persone molto sicure come il contrario.

Però è necessario aggiungere una buona dose di egocentrismo, egoismo e bastardaggine.

Io non la vedo necessariamente una cosa da cambiare, piuttosto cerca di fregartene di quello che pensano gli altri.

Secondo me ci sono due modi di comportarsi con il proprio ego:

- quello che devi rinforzare attraverso feedback positivi esterni e per il quale cerchi approvazione, eterorifermienti e quant'altro. E' un comportamento negativo e deleterio ma bene o male è impossibile da eliminare del tutto, si può solo limitare.

- quello che invece ti rende sicuro, conscio di te stesso. Sei cioè consapevole di non essere peggiore degli altri o addirittura puoi pensare a torto o meno di essere il migliore. Non cerchi conferme, vivi nell'assoluto menefreghismo dell'altrui opinione. Se approcci una donna e quella ti rifiuta, beh allora era sicuramente lesbica.

Nel mondo occidentale non puoi sconfiggere l'ego, puoi solo accompagnarlo.

Link al commento
Condividi su altri siti

mastermind

Caro Giovane,

il tuo problema NON E' UN PROBLEMA DA POCO!!!.....se ne hai scritto qui è perchè anche tu lo avverti come tale e ti rendi conto della tua incredibile fragilità, che questa sia una problematica diffusa non puo' essere una scusante!!! Soluzioni non ne ho da proportene, l'unica cosa che puoi fare in totale solitudine e cercare di capirne le cause originarie di questo tuo modo di essere e probabilmente scoprirai che c'e' stato un evento scatenante e potrai analizzarlo!!! Se poi sei "strutturalmente" cosi', dovresti sforzarti a prenderti meno sul serio ed esercitarti a fare qualcosa che ti possa far sembrare "ridicolo", in tal modo potrai "provare" il "disprezzo" e la "derisione" altrui e capire che non sono nulla di letale nè per te nè per il tuo equilibrio......sempre che tu non sia talmente vulnerabile da farti abbattere dai primi giudizi negativi degli altri!!!

In finale devi lavorare sodo sul tuo inner game in modo da forgiarti un carattere da vero "ice man", che non vuol dire da persona gelida....ma persona imperturbabile!!!

Ps:......ho trovato veramente triste la frase sto con una ragazza ma non mi importa di lei, la mancanza di empatia è una delle caratteristiche del disturbo narcisistico (in senso clinico), ricordati che fino a quando considererai le persone donne/uomini come un mezzo per raggiungere i tuoi scopi, sarai sempre e solo un poveraccio!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Giovane
Inviato (modificato)

Caro Giovane,

il tuo problema NON E' UN PROBLEMA DA POCO!!!.....se ne hai scritto qui è perchè anche tu lo avverti come tale e ti rendi conto della tua incredibile fragilità, che questa sia una problematica diffusa non puo' essere una scusante!!! Soluzioni non ne ho da proportene, l'unica cosa che puoi fare in totale solitudine e cercare di capirne le cause originarie di questo tuo modo di essere e probabilmente scoprirai che c'e' stato un evento scatenante e potrai analizzarlo!!! Se poi sei "strutturalmente" cosi', dovresti sforzarti a prenderti meno sul serio ed esercitarti a fare qualcosa che ti possa far sembrare "ridicolo", in tal modo potrai "provare" il "disprezzo" e la "derisione" altrui e capire che non sono nulla di letale nè per te nè per il tuo equilibrio......sempre che tu non sia talmente vulnerabile da farti abbattere dai primi giudizi negativi degli altri!!!

In finale devi lavorare sodo sul tuo inner game in modo da forgiarti un carattere da vero "ice man", che non vuol dire da persona gelida....ma persona imperturbabile!!!

Ps:......ho trovato veramente triste la frase sto con una ragazza ma non mi importa di lei, la mancanza di empatia è una delle caratteristiche del disturbo narcisistico (in senso clinico), ricordati che fino a quando considererai le persone donne/uomini come un mezzo per raggiungere i tuoi scopi, sarai sempre e solo un poveraccio!!!

beh mastermind... se fossi così debole come dici tu il tuo commento mi affosserebbe definitivamente! ;)

guarda, da amico ti consiglio di stare attento a come usi le parole: cerca di essere più diplomatico, perché se a me un commento come il tuo non offende, non sarà così per tutti gli altri ragazzi che cercano una soluzione ai loro problemi (anche più gravi dei miei)!

I consigli comunque sono bene accetti, e ti assicuro che il mio ego è sì spropositato, ma non così lo è la mia insicurezza: quella è la normale insicurezza di un ragazzo della mia età che ha avuto le poche esperienze che ho avuto io, niente di clinico, niente di grave, niente di insuperabile ;)

grazie comunque per il contributo :)

Modificato da Giovane
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...