Vai al contenuto

Differenze Economiche


Vincent
 Condividi

Messaggi raccomandati

Vincent

Ciao a tutti,

chiedo un consiglio a voi per una situazione che mi sta capitando da circa un mese, essendo una situazione nuova, e visto che la diretta interessata ha palesato un minimo di insofferenza, chiedo lumi su come comportarmi, visto che non ne ho la piu` pallida idea.

Mi sto vedendo con una ragazza Uzbeka che vive e studia qui in Slovacchia.

La ragazza in questione e` stata conosciuta senza particolari tecniche, abbiamo praticamente parlato a singhiozzo di cose stupide (come mai sei qui, sei la, blabla), per qualche mese, fino a che non le ho chiesto di uscire perche` a me la chat non piace, e vedendoci ci siamo piaciuti, abbiamo iniziato a frequentarci blablablablabalbal.

Non e` ancora ufficialmente la mia ragazza, non so cosa sia necessario per rendere il tutto effettivo e ufficiale, ma comunque per ora ci frequentiamo e basta.

Da parte mia c`e` assoluto interesse nell`andare avanti, e da parte sua, a quanto pare, lo stesso.

Ora, veniamo al punto.

Io ho 21 anni, lei ne ha 20.

Io lavoro in una multinazionale IT, dove prendo uno stipendio decisamente alto per la Slovacchia.

Lei e` una studentessa fuori sede, di famiglia estremamente popolare e che viene da una terra povera.

Vive con pochi soldi che manda la famiglia, piu` alloggio pagato dall`universita`.

Diciamo che vive con circa 250 euro al mese mediamente.

Quei soldi, anche qui a Bratislava SONO ESTREMAMENTE POCHI.

Lo stile di vita che puoi fare e` circa:

- 1 volta in discoteca con 1 drink;

- 1/2 apertivi al bar;

- Spesa minima;

- 10 euro di telefono;

Fine.

Ora, i problemi economici suoi non devono riguardare me assolutamente.

La rispetto e la metto su un piedistallo per quel che riesce a fare con quei soldi, e per la dignita` che ha nel vivere la sua situazione.

I suoi problemi diventano miei problemi fintanto che usciamo assieme e le sue mancanze si ripercuotono su di me.

Per rendere idea con un`esempio: sono stato invitato nello studentato da lei per cena, e quello che si e` mangiato sono stati due scatolette di noodle (che qui costano 60centesimi al supermercato), con dell`acqua.

Anche qui, mi direte che non c`e` nessun problema, che puo` capitare, e che non mangio da lei tutte le sere.

Il punto e` che lei spesso rifiuta categoricamente che io le paghi o le offra qualcosa, in quanto sostiene che non vuole dare una brutta impressione, che non vuole far vedere che e` materialista e via dicendo.

Sinceramente, e` una cosa che potrei pensare se non avessi visto con i miei occhi lo stato in cui vive questa ragazza.

Ora: ci frequentiamo da qualche settimana diciamo, nonostante cio` diciamo che si e` aperta parecchio con me.

Io le ho sempre fatto da supporto, anche perche` credo che un ragazzo o un compagno debba fare quello.

(No rischio di soloamicizia, k chiusa, f chiusa e tutto il resto :p)

Ho anche vissuto la poverta` in prima persona, ma seppur venendo da un quartiere povero, non ho esperienze con situazioni cosi` disastrate, anche perche` ho vissuto li prima dei 18, e i miei amici non vivevano da soli.

Insomma, il disastro accade qualche giorno fa, ho riflettuto, ma io nasco freddo e non sono capace di gestire alcune cose.

La ho portata a Praga per il suo compleanno, abbiamo visitato la citta`, siamo usciti a cena, siamo stati in un bellissimo hotel e la serata tra noi due e` stata stupenda.

Dopo aver fatto sesso, parlando tra di noi, e chiedendole se le fosse piaciuta la giornata e fosse contenta, ha esitato un po` a rispondere, fino a che non mi e` scoppiata in un pianto enorme, dicendomi che lei queste cose non le aveva mai vissute, che per lei e` stupendo che le possa far fare la vita che non hai mai fatto in 20 anni, che mi chiede scusa per le volte in cui e` fredda, e lo fa solo perche` non vuole che io pensi male di lei, che sa che quello che fa per me spesso non mi piace e che tante volte ha rifiutato miei incontri perche` si vergognava e non voleva essere un peso.

Mi ha detto anche tante altre cose, che non riportero` per compattezza, mi sono gia` allungato.

Sono rimasto particolarmente interdetto.

La ragazza ha lavorato e continuera` a lavorare da Giugno presso un bar della zona, ma qui la paga che prende sono circa 2 euro l`ora mance escluse.

Quindi vi lascio immaginare.

Io non so che fare e che dire, perche` la situazione e` pesante.

In piu` io non faccio niente di particolare con lei, ma visto che e` una persona che mi piace, voglio farle vivere, per quel che posso, la vita che vorrei vedesse, almeno per un po`.

Niente di estremo, solo quello che mi piace fare.

In piu` cerco di essere presente sempre nelle piccole cose.

Per esempio, quando mi invita da lei faccio sempre credere che sia tutto magnifico e apprezzo ogni singola stupida cosa che ha pensato, anche se in realta` non me ne frega niente o addirittura mi faccia tenerezza da quanto e` umanamente patetica la situazione.

Voi cosa mi consigliate di fare, come devo agire?

Mi scuso per l`Italiano, non usandolo molto ormai ho perso parecchia grammatica e parole!

Se non si capisce, chiedetemi pure!

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

^X^

Carissimo, ti capisco benissimo e ti dico subito che la disparità forte di condizione economica è stato spesso ed è tuttora un grosso problema anche per me.

In senso astratto, le ragazze dell'est sanno benissimo di avere la pessima fama di materialiste e sempre alla ricerca del pollo da spennare... ma in realtà quelle che sono davvero così non sono la maggioranza, però abbastanza da creare problemi anche alle altre.

E' difficile dirti cosa fare, nel senso che da parte tua occorre un'estrema sensibilità continua per forzarla un attimo ad accettare il tuo aiuto (altrimenti non farete mai niente...), ma anche di tanto in tanto a lasciare correre.

Devi riuscire a convincerla che in una coppia occorre contribuire in modo paritario, ma non è detto che la contribuzione sia solo economica: il suo impegno ha un valore tanto quanto i tuoi soldi. Il tuo atteggiamento deve lasciar traspirare il fatto che tu fai le cose in sua compagnia perchè ti piace e ci tieni, non perchè la stai comprando. Se organizzi qualcosa, falle credere che tanto l'avresti organizzata lo stesso per te, e che la sua presenza o meno non cambierebbe il tuo costo (il che non è falso, nel senso che la camera doppia costa generalmente come la singola, no?); magari su alcune cose tipo il ristorante cerca di restare low-cost.

Tienimi aggiornato, è un argomento interessante e diverso dalle solite menate da bimbominkia facebookiano.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Vincent

Carissimo, ti capisco benissimo e ti dico subito che la disparità forte di condizione economica è stato spesso ed è tuttora un grosso problema anche per me.

In senso astratto, le ragazze dell'est sanno benissimo di avere la pessima fama di materialiste e sempre alla ricerca del pollo da spennare... ma in realtà quelle che sono davvero così non sono la maggioranza, però abbastanza da creare problemi anche alle altre.

E' difficile dirti cosa fare, nel senso che da parte tua occorre un'estrema sensibilità continua per forzarla un attimo ad accettare il tuo aiuto (altrimenti non farete mai niente...), ma anche di tanto in tanto a lasciare correre.

Devi riuscire a convincerla che in una coppia occorre contribuire in modo paritario, ma non è detto che la contribuzione sia solo economica: il suo impegno ha un valore tanto quanto i tuoi soldi. Il tuo atteggiamento deve lasciar traspirare il fatto che tu fai le cose in sua compagnia perchè ti piace e ci tieni, non perchè la stai comprando. Se organizzi qualcosa, falle credere che tanto l'avresti organizzata lo stesso per te, e che la sua presenza o meno non cambierebbe il tuo costo (il che non è falso, nel senso che la camera doppia costa generalmente come la singola, no?); magari su alcune cose tipo il ristorante cerca di restare low-cost.

Tienimi aggiornato, è un argomento interessante e diverso dalle solite menate da bimbominkia facebookiano.

Ciao grande,

grazie per la risposta prima di tutto.

Il mio approcio, fino ad ora, credo sia stato molto semplice.

Fare cose normali.

Non esagero mai, non cerco di portarla all`hotel 5 stelle ne` andiamo nel megaristorante da 150 euro a testa a mangiarci il pesce.

Per citarti un esempio, siamo stati a Praga con il treno, in un hotel 4 stelle dove ho pagato 90 euro per il pernottamento e ho speso neppure 60 euro per la cena, prezzi per due persone.

Quando siamo a Bratislava, cerco di fare quello che mi va, che alla fine sono cose normale, passeggiate, apertivo quando capita, oppure stiamo da me a mangiarci una pasta/pizza/etc.., vediamo la tv, roba semplice di una coppia normale.

Oltre a questo, quello che faccio e` interessarmi e dare tanto valore alle cose che fa.

Per esempio, se compra un fiore per la camera, le faccio notare che sta bene, cosi` come se si compra una maglietta, o un oggettino.

Cerco di farle capire che per me il prezzo delle cose o lo stile di vita, non e` poi cosi` importante, voglio che si senta a suo agio nelle condizioni in cui e`.

Lei ha una dignita` enorme nel vivere, ma e` ovvio che una volta che ho la possibilita` di vivere di piu`, automaticamente lei si espone di conseguenza` e tante cose escono fuori.

Io non sono uno psicologo, e credo che lei soffra/faccia vari pensieri, che sono:

- non voglio vivere cosi`, perche` se mi lascia torno nello "schifo";

- Vincent mi piace tanto, non voglio che si stufi perche` pensa che me ne approfitti;

- Vincent mi piace tanto, non voglio che si stufi perche` non posso permettermi di fare tante cose che vorrebbe;

- Vergogna;

- eccetera.

I motivi ovviamente li considero tutti stupidi, ma li comprendo perfettamente e non mi permetto di giudicarli, anche perche` sono stato povero anche io.

Il punto su cui voglio fare presa, e` esattamente che se io posso fortunatamente metterci i soldi, lei puoi metterci tanto altro.

Sono un ragazzo che e` spesso di ghiaccio, sono stato un rissoso, ho avuto mille problemi e ammetto che nonostante sia stato con parecchie ragazze, mi sono sentito particolarmente solo, in quanto non mi apro molto con le persone, anche se cerco sempre di essere di compagnia.

Lei non capisce che per me gia` il fatto che si dedichi a me in un certo modo, nonostante il poco tempo trascorso dall`inizio della nostra frequentazione, vale molto piu` dei soldi che ci metto (e vi assicuro che sono soldi normalissimi!).

E` parecchio dura farglielo capire, ma credo che ci vorra` del tempo e che bastera` non forzare troppo, prima o poi capira` immagino.

  • Mi piace! 6
Link al commento
Condividi su altri siti

Vincent

Oggi non sono a lavoro, sono in HomeOffice, e la mattina l`ho fatta venire da me.

Le ho spiegato, o meglio, RI-spiegato quello che vi ho detto e ho scritto ieri.

Ho cercato di farle capire poi quanto e` relativo e stupido il valore delle cose.

A me in questo momento serve una persona che condivida con me certe sensazioni e che viva con me certe esperienze.

Lei lo sta facendo benissimo e questo vale piu` di tutto cio` che di materiale potrebbe darmi, perche`, appunto, il materiale non mi interessa, gia` lo ho.

In piu`, le ho proposto di accettare il mio aiuto per il nuovo semestre, che iniziera` a Settembre.

Le ho spiegato che ovviamente non la aiutero` con i soldi, anche perche` al momento non stiamo neppure assieme, e comunque non lo farei.

Ma visto che ritengo che molto spesso, la qualita` della vita e la gestione dei soldi sono frutto di scelte economiche del caxxo, mi son proposto semplicemente di darle un piccolo aiuto e qualche suggerimento.

In poche parole, le faro` rinunciare al posto letto in Universita`, al campus, che costa 190 euro mese, e la mandero` da una conoscente che affitta camere agli studenti, di qualita` infinitamente migliori, ad un prezzo decisamente piu` basso, 130 euro al mese circa (questo perche` la distanza dall`Universita` e` maggiore, ma per 60 euro al mese in piu`, 30 minuti di bus te li fai).

Le ho consigliato un nuovo lavoro, prendendo anche solo 3 euro e mezzo l`ora, 4 magari, sarebbero soldi in piu`.

Ho perso un po` di tempo per farle capire semplicemente due cose:

1. Basta poco per riuscire a vivere molto meglio una situazione come la sua, non c`e` niente di cui vergognarsi, e da sola ce la fara` senza problemi;

2. Il valore di una cosa e` direttamente proporzionale al bisogno che hai della medesima.

Io ho bisogno di una persona che si comporti come fa lei da qualche settimana a questa parte.

Devo dire che oltre al po` di commozione, e` rimasta piacevolmente colpita, perche` le ho spiegato tante cose semplici che nessuno le aveva mai spiegato (vi assicuro che nei paesi dell`est la gestione dei soldi e` pessima e va SEMPRE a discapito della qualita` della vita).

E` contenta, o perlomeno sembrava esserlo, perche` mi sono interessato a come poterle migliorare la sua situazione e mi ha detto che era da tanto tempo che nessuno la faceva sentire cosi` importante.

Mi ha pure detto che mi vuole tanto bene, e anche se sono di ghiaccio, un ti voglio bene me lo sono fatto scappare anche io.

Pensato veramente :)

  • Mi piace! 7
Link al commento
Condividi su altri siti

Clock

Ogni tanto qualche raggio di sole esce ... Bella storia !

Vincent l'essere umano è complesso imprevedibile indecifrabile.... Le hai fatto capire, e stai continuando a fargli capire che non è importante che ogni cosa che fa è importante non in se ma per il pensiero, il sentimento, l'essenza dell'essere umano... Non ho assolutamente le capacità di dirti cosa fare, ciò che ti direi di non fare è forzare la mano costringerla a scegliere o cambi o è finita.

E' una storia commovente, e una ragazza che merita...

Il tuo comportamento mi è sembrato impeccabile, continua così, forse alle volte ci vuole del tempo...

Link al commento
Condividi su altri siti

Fleur du Mal

Ho letto con piacere i tuoi post, sono d'accordo con l'amico qui sopra, che in sintesi ha esposto un ottimo punto di vista.

Senza generalizzare e senza puntare il dito contro nessuno, ricorda, la fascia "popolare" è spesso immensamente ricca... d'animo... ma se hai scritto questo post, l'hai già ben intuito.

Il consiglio che mi sento di darti è di continuare di questo passo: non farle MAI percepire una sorta di "elemosina" da parte tua (per quanto riguarda il discorso della stanza e dei consigli sei stato MAGNIFICO), se te la senti, aiutala, in modo discreto e mai "plateale".

Non ho altro da aggiungere perché leggendo ciò che hai scritto, in realtà, sai già tutto e ti stai muovendo nella direzione migliore!

;)

Link al commento
Condividi su altri siti

wappupper

Bravo per ora hai fatto tutto benissimo!

L'importante con questo genere di persone è di renderle uguali agli altri usando vari metodi. Ti le hai consigliato di lavorare un po di più. Ottimo!

Link al commento
Condividi su altri siti

WAR

Mi piace decisamente questo post, anche perché lei sembra "pulita"...qualitá rara.

Spero continui cosí...stai comunque sempre un minimo in campana. Spesso sono furbissime...

In bocca al lupo, se ci tieni veramente a lei e soprattutto lei a te, i soldi sono l'ultima cosa.

Link al commento
Condividi su altri siti

Vincent

Mi piace decisamente questo post, anche perché lei sembra "pulita"...qualitá rara.

Spero continui cosí...stai comunque sempre un minimo in campana. Spesso sono furbissime...

In bocca al lupo, se ci tieni veramente a lei e soprattutto lei a te, i soldi sono l'ultima cosa.

Lo so bene, vivo qui da ormai piu` di un anno, e ho visitato per lavoro molti posti vicini.

Ne ho conosciute un sacco.

Oggi dorme da me; ora e` di la in camera e sta dormendo, la giornata e` stata pesante, e deve ancora abituarsi all`idea.

Ora, penso che mi dilunghero` un po`, per spiegare alcune cose e puntualizzarne altre.

La mia ragazza viene da un paesino/villaggio di circa 4000 abitanti sul confine Russo/Kazako, dalle parti di Qostanay.

La cultura prevalente all`interno della famiglia, e` stata la cultura Russa.

Sia in passato, che ora.

Il loro esempio di cultura e di paese funzionante e` la Russia ora, e l`Unione Sovietica prima.

Nel suo villaggio: IL 99% DELLA GENTE NON HA LA MINIMA IDEA DI COME SIA LA VITA AL DI FUORI DEL VILLAGGIO.

I genitori della mia ragazza sono due braccianti che si sono un minimo "arricchiti" grazie ad un colpo di fortuna che ha reso edificabile parte dei terreni del padre.

Con quei soldi, riesce a mandare quei famosi 250/300 euro a Lei.

Arriviamo a Lei: ha studiato in una sorta di Liceo Scientifico (non ho idea di come funzioni esattamente il sistema scolastico Kazako) e ha vinto una borsa di studio per andare a studiare qui a Bratislava.

Ora sta studiando lo slovacco, e a Settembre iniziera` con il CdL che ha scelto, che niente altro e` che un Bachelor in Economia.

Come tutte le persone dell`Est, ha delle lacune enormi nel riconoscere alcune cose, ma principalmente ha la difficolta` nel riconoscere il valore di queste.

E` figlia della nuova generazione di ragazze dell`Est, con la differenza che, vivendo in un villaggio, gran parte della sua mentalita` e` vecchia.

Fa parte delle nuove ragazze dell`Est ma con la mentalita` da nuova ragazza dell`Est del 1980.

Questo significa innanzitutto una cosa: MATERIALISMO.

Lei e` capace di dirmi quanto costa un paio di scarpe della Nike, un kg di pane, di dirmi quanto costa un tavolo e via dicendo.

Sa esattamente cosa e` importante e cosa no, cosa e` superfluo e cosa no.

Ma lo sa se lo ha visto, se e` documentato, se lo ha toccato.

Chiedetele di ordinare e organizzare delle sensazioni, dei sentimenti.

Di pensare a cosa le ha provocato la sensazione X e cosa le ha provocato la sensazione Y.

NON SARA` MAI IN GRADO DI DIRVELO, LEI NON HA LA MINIMA IDEA DI COME SI MISURI IL VALORE DI CIO` CHE NON E` MATERIALE, E CON LEI IL 90% DELLE SLAVE.

La seconda cosa che gli manca e` una cultura storica e religiosa sull`importanza delle relazioni.

Nell`URSS non ci si sposava per amore.

Non ci si fidanzava per amore.

Non si facevano figli per amore.

Lei sa cosa significhi volere bene a qualcuno, probabilmente sa anche cosa significhi amarlo, ma non ha ben definiti i concetti di come due persone possano volersi bene e completarsi a vicenda.

I punti che sto analizzando, vi assicuro, sono una linea guida OTTIMA per l`analisi di una ragazza dell`Est media, non parlo della escort semiprofessionista o di cose simili.

Bene, ora dopo 20 anni di vita fatta in un certo modo e di convinzioni portate avanti in una certa maniera, entra in gioco Vincent.

Vincent e` un ragazzo freddo, poco piu` grande di lei (21), che un giorno conosce su Badoo.

Per 3/4 mesi, ci si scambia solo un ciao come stai, come va? e via dicendo, con il ritmo di 1/2 messaggi ogni 15/20 giorni.

Ma seppur io non sia fotogenico, lei lo e` evidentemente troppo, e a me quella ragazza fisicamente piace, e non voglio perdermi in chiacchiere inutili dopo 3 mesi, la voglio vedere, e la invito fuori.

Lei accetta.

Da li inizia il nostro rapporto.

Lascio tutte le fasi che ai fini della storia sono inutili, fino a che non ci avviciniamo.

L`avvicinamento ha provocato diverse cose, la piu` grossa e` stata l`esporsi per lassi prolungati di tempo a me e quindi mostrarmi vari aspetti della sua vita, che le prime volte non mi aveva mostrato.

Li io scopro diverse cose di Lei, tra cui, ovviamente, lo stato economico, che vi assicuro che per una ragazza di 20 anni in una Capitale Europea, seppur povera, e` pesantissimo.

L`avvicinamento ha provocato un`altra cosa.

Il sentimento tra me e lei, e` cresciuto.

Lei ha il desiderio di vedermi e quindi passa piu` tempo a me, e specularmente io mi apro con lei.

Lo stile di vita che faccio, e che posso permettermi, gli da assolutamente fastidio.

Lo apprezza ma lo odia, perche` sa che SENZA DI ME NON POTREBBE ASSOLUTAMENTE FARE LE STESSE COSE.

Ma il problema principale suo, non e` tanto quello che dice (il sentirsi in colpa, e blablabla) che e` veritiero, ma ha una importanza relativa.

Il problema principale suo e` solo uno ----------> QUESTA PERSONA MI HA MOSTRATO I VALORI DELLA VITA IN UN MODO CHE NON MI AVEVANO MAI MOSTRATO E NON CI STO CAPENDO UN CAZZO.

Lei in questo momento si vergogna e ha difficolta` a capire quello che vive.

Che Il Materiale ha valore RELATIVO.

Che le cose importanti sono importanti in base ai bisogni di chi le necessita`, e non hanno un valore intrinseco intoccabile e costante.

Lei piange e si sente fuori posto perche` non riesce a capire la relativita` del valore delle cose.

Si sente inadeguata perche` non ha la minima idea del valore che ha un suo bacio per me, ma sa bene che 90euro per una camera, sono quasi 1/3 del suo Budget mensile.

E` fragile perche` sa che il problema e` SUO e nella SUA VISIONE DELLE COSE E DEL MONDO.

Sono convinto che tutto le passera` quando capira` la relativita`.

Con me sta bene perche` io sono l`unica persona che in 20 anni le ha fatto capire com`e` la vita.

Non ho fatto il figo, non l`ho portata da nessuna parte speciale, le sto solo facendo vivere la vita che vivo io, semplicemente.

Le sto facendo capire che un rapporto deve accrescere i componenti a vicenda ed assieme.

Il fatto che lei ora possa fare determinate cose, la accresce e le dara` tante esperienze. Lei principalmente e` in difficolta` per questo motivo.

Ora mi sto forse dilungando troppo, ma quando io parlo di conoscere e sapere la cultura, per sargiare bene, parlo di questo.

E quando fate tappa nell`est:

NON GUARDATE SOLO IL CULO E LE TETTE ALLE RAGAZZE ATTEGGIANDOVI ALLA TONY MONTANA.

QUESTE PERSONE HANNO BISOGNO DISPERATO DI NORMALITA`, E SE SAPRETE DARGLIELA VERRETE TRAVOLTI DA QUELLO CHE POSSONO DARVI.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

^X^

Sei sicuro di avere 21 anni? Secondo me dentro la tua testa c'è l'esperienza e l'intelligenza di almeno tre reincarnazioni... :D

Vincent, che dire? Sei-un-grande!

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...