Vai al contenuto

Ragazze perennemente arrabbiate


plastica
 Condividi

Messaggi raccomandati

plastica

ciao a tutti sono nuovo, è da un po' che leggo qua e la il forum ma non ho mai letto un manuale. ho scaricato quello di franco che dicono essere buono.

da qualche settimana a questa parte ho pensato di uscire e approcciare qualche ragazza per strada, al centro commerciale, sul treno ma mi sono bloccato. non ce la facevo proprio! ho visto tante belle ragazze che mi piacevano ma tutte avevano quella faccia arrabbiata della serie 'stammi lontano chi ti conosce', senza un cenno di sorriso. insomma inavvicinabili.

ma come si fa ad andare a parlare con quelle ragazze? una volta sola ci sono riuscito ma mi ha guardato malissimo, le avevo detto solo 'ciao! come va?' sorridendo. è scappata via terrorizzata senza neppure rispondermi.

come si fa? mi piacerebbe uscire con qualche ragazza ogni tanto e visto che di amici non ne ho tanti e di amiche nessuna l'unica maniera è conoscere nuove ragazze. ma non mi danno confidenza, le vedo sempre arrabbiate.

devo ammettere che mi intomiriscono un po'

grazie a chi mi aiuterà

Link al commento
Condividi su altri siti

^X^

Beh direi che i primi approcci andrebbero fatti in luoghi in cui le ragazze vanno per conoscere ragazzi: bar, discoteche, pub, piazze la sera ecc...

Lo street diurno presenta enormi difficoltà che non sono esattamente motivanti per un principiante...

Link al commento
Condividi su altri siti

Dragut

Se trovi persone che ad un "ciao" fuggono come se tu fossi Satana, evitarle ti fa solo bene.

Che poi all'inizio ti guardino comunicandoti di toglierti dalle balle è normale, oggettivamente stai disturbando i cazzi loro: la chiave è il reframing: ribalta il loro frame di ragazzine aggredite ed entrambi sarete a vostro agio.

Secondo me comunque ti stai facendo una serie di seghe mentali per giustificare le tue esitazioni: agisci prima di pensare, e non buttarti giù al primo rifiuto.

Link al commento
Condividi su altri siti

karien

Ciao plastica. Ci siamo passati tutti, tranquillo. Devi semplicemente capire che ora stai riversando le tue grandi pippe mentali su altre persone. Devi iniziare step by step, inizia a sargiare ragazze, magari anche 6/10, che ti mostrano molti IOIs, poi pian piano scali.

Il punto dell'ansia d'approccio è che è un'ansia come tutte le altre. Come tutte le altre ansie, le supererai un passo alla volta. Ovvio, se non ti muovi proprio allora starai sempre dove stai. Ma, se ti metti in testa di fare il "kamikaze" e sargiare, con 0 esperienza, una top model, allora può essere ancora più deleterio.

Il segreto in questo "campo" sta proprio nell'apprendere how to dai manuali (leggine massimo 2, sennò ti confondono), sperimentare alla luce del "it's not a big deal, possono dirmi quel che cazzo vogliono, a me serve solo abbassare la mia ansia" e scrivere cosa fai di buono e in cosa puoi migliorarti.

Link al commento
Condividi su altri siti

plastica

grazie ragazzi. ho letto il manuale di franco stanotte e ha cambiato molte mie convinzioni.

quello che non capisco è perche le ragazze che non conoscono non intendono parlare con me? non sono un modello ma neppure un aborto, sono un ragazzo normale come tanti. non sono neppure timidissimo, so intrattenere una conversazione tranquillamente.

ma se non posso parlarci con una ragazza come faccio a sedurla? qualche tempo fa la sera ho provato anche come dice ^X^ ad andare nelle piazze , magari 2 chiacchiere riuscivo a farle ma poi mi salutavano e se ne andavano.

dopo tanti 'rifiuti' ormai ho questo blocco. in più le ragazze le vedo sempre incazzate. ma veramente! non vedo mai ragazze sorridenti o che rendano meno duro l'approccio. di musi lunghi in giro ne vedo tanti.

anche voi eravate così all'inizio? o sono io un caso senza speranza? non voglio circoscrivere la mia felicità o i miei rapporti solo al caso perchè l'amico dell'amica del vicino di casa di mio cugino mi ha presentato quella ragazza. vorrei attingere da un bacino ampio.

dove sbaglio cavolo?

grazie mille a chi mi aiuterà :)

Link al commento
Condividi su altri siti

White Lion

Non so il tuo caso ma ho notato che il sottoscritto, dicano quel che vogliono, se non pensa a come impostarsi, si ritrova a dialogare con persone nuove con atteggiamenti da "ebete all'ennesima potenza" (occhi sbarrati, movimenti relativamente veloci, sorrisi che appaiono finti (immagino), ecc..) mentre riesce a essere più tranquillo quando vede una ragazza che già conosce (e perciò ha tempo di pensare) e si setta sulla modalità: sguardo tranquillo, voce profonda (work in progress), gesti tranquilli e lenti, bl aperto, ecc ecc ecc.

Lo so lo so... questo problema ce l'ho perchè per ora c'è una dissonanza tra l'attegiamento e l'inner game... ma ci sto lavorando!!!

Come dicevo, noi tutti siamo diversi ma forse (sottolineo forse) tu, perchè impaurito dall'approcio, te ne esci con frasi, espressioni, gesti un po' troppo strani che fan apparire il tutto come "meccanico".

Mi son spiegato?

Modificato da White Lion
Link al commento
Condividi su altri siti

I love you
ma veramente! non vedo mai ragazze sorridenti o che rendano meno duro l'approccio. di musi lunghi in giro ne vedo tanti

E' una questione di subcomunicazione (mi piacerebbe se ho tempo scrivere qualcosa in più su questo in futuro).

Banalmente, tu approcci qualcuno per strada, al bar, al centro commerciale e il tuo output è una reazione negativa.

Prova a decontestualizzare.

In realtà tu da sempre approcci gente per strada, al bar e al centro commerciale ma non ti danno questo output negativo, come mai?

Faccio degli esempi. Vai al bar e chiedi un caffè o un'informazione a qualcuno, vai al centro commerciale e chiedi ad una commessa il prezzo di una merce, etc.

Pur sempre di approcci con sconosciuti si tratta.

La differenza sta in quello che comunichi oltre il verbale.

Quale espressione del viso hai? come ti muovi? la tua postura è aggressiva?

Di solito quando vedo un uomo approcciare a freddo una sconosciuta noto:

- tono della voce troppo basso o troppo alto

- frequenza nel parlare veloce

- occhi bassi o piantati sulle tette/gambe

- gesticolamenti repentini

- schiena curva

- tendenza a ridere eccessivamente e nervosamente

- scatti muscolari improvvisi

- fretta nel parlare e muoversi

Tutto questo o parte di questo conta ed è inconscio.

Per essere "naturali" con gli altri dobbiamo "naturalizzare" quello che pensiamo di noi e degli altri.

Ma qui mi fermo perchè sono già oltre.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

plastica
Inviato (modificato)

grazie a tutti veramente! quello che dice I love you è interessante davvero. quindi i miei continui rifiuti sono dovuti a quello? alla comunicazione non verbale? è 1 ottima cosa su cui riflettere.

mi dispiace ti sia fermato qui con la spiegazione. io sono un newbie e mi farebbe piacere approfondire l'argomento se hai voglia o tempo per farlo. mi farebbe piacere.

comunque oggi sono riuscito ad approcciare una ragazza al bar! ma sono solo riuscito perchè aveva chiesto alla barista un'indicazione e io la sapevo per cui mi sono intromesso nel discorso. ma così è troppo 'facile', è solo un caso, e io non voglio conoscere ragazze per caso. ci ho parlato per 5 minuti del più e del meno.

come dice franco ho parlato di emozioni e tutte quelle cose che suggerisce. sembra andata bene e sono felice.

ovviamente non ho avuto il coraggio di chiederle il numero o un appuntamento immediato.

mi sono però resco conto che non so cosa dire quando approccio. il manuale del canned non riesco a 'recitarlo' mi viene innaturale. ma se inizio a parlare con una sconosciuta devo dirle qualcosa di interessante. altrimenti non mi considerano, come spesso accade. e a parte questo a volte non so proprio cosa dire. mi si blocca il cervello.

a voi pua basta dire ciao e iniziate a pralare a valanga di cose interessanti che emozionano le ragazze.

io purtroppo non sono capace. :( inizio a pensare di essere un caso patologico.

Modificato da plastica
Link al commento
Condividi su altri siti

Scà

"io purtroppo non sono capace. :( inizio a pensare di essere un caso patologico"

Non ci pensare nemmeno ad una cosa del genere! Entri in un circolo negativo che può solo peggiorare le cose..

Non sono un PUA ma fino a questo penso di arrivarci..

Per esperienza personale posso assicurarti che quando parto con l' idea di rimorchiare matematicamente toppo.. Prova a immaginarti le ragazze come uomini..

Meno seghe mentali, più spensieratezza! :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...