Jump to content
^'V'^

Maturità

Recommended Posts


^X^

Sono completamente d'accordo e volevo solo aggiungere due considerazioni da quarantenne.

1) la carica sessuale non la sento diminuita, si è solo in parte trasformata essendosi leggermente ridotta quella erotica ma essendosi incrementata quella sociale. Il risultato è che non ho più bisogno di scopare più di una per volta, ma non posso esimermi dal relazionarmi con molte di loro contemporaneamente

2) per quanto sopra, e per i classici fattori di esperienza, potere e prestigio che crescono con il tempo, le dinamiche che hai descritto perdono di importanza. Nel senso che le riconosco valide, vere ma a me non fanno ne caldo ne freddo... le donne che si permettono di insinuare qualcosa riguardo la mia scarsa maturità (intesa in senso classico) vengono immediatamente scartate a favore di altre meno sceme.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eris

Concordo in tutto, ma è un appello vano. La parte sociale (credo, non voglio azzardarmi in voli psicologici) di tutte le donne che conosco cerca costantemente e a mio modo di vedere pateticamente in ogni singolo maschio quella parte interiore/ esteriore, a seconda delle preferenze, di "maturità", concetto a mio modo di vedere fin troppo largo per esistere. Io sono un caso perso, in questo modo, perchè essendo molto spontaneo non ho praticamente nessun filtro sociale quando comunico, però se un altro ragazzo sta zitto perchè ha semplicemente paura di scoprire il suo carattere oppure sta zitto perchè non ha proprio niente da dire oppure ancora se un altro ragazzo ha addirittura paura di essere giudicato immaturo per via dei suoi atteggiamenti allora mi chiedo se quella, ovvero l'assoluta normalità dei casi, non si possa definire immaturità.

A volte mi sento bambino e a volte vecchio per questo motivo, ricevo feedback come di non riuscire a essere nel mezzo, "nella maturità", e sono perplesso. Poi mi sveglio e cerco di vedere negli altri la famosa maturità, così da imparare almeno una base. Ma la ricerca è futile, dietro il detto e il non detto ci sono persone, grappoli d'uva nella medesima stagione: le donne sono convinte che dal colore si possa decidere quale chicco è il più maturo, ma nel caso delle persone questo non è vero. Il colore non dice proprio niente, l'unico modo per capire se un frutto è maturo è assaggiarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

HaphaHapha

Da parte mia, pur non seguendo il calcio e non avendo molto in comune con la maggioranza degli uomini, non mi offende leggere "gli uomini".

Perché comprendo il significato di una tale frase, e pur non seguendo il calcio non mi offende pensare che "gli uomini" lo seguono.

Eri mancato AiViA :')...

Concordo in toto con tutto ciò che hai scritto.

Energia sessuale è sinonimo di salute, mentale in primis.

Parlerò ora per esperienza personale.

Io sono di Lecce, Salento, Puglia; tuttavia ora vivo a Trieste, Friuli.

Nella mia terra d'origine il maschio medio, specie nei paesi di provincia, ha un livello di testosterone medio più alto che nella terra dove vivo ora. Ciò si evince, oltreché dalla corporatura media, da una serie di elementi socioculturali quali: una maggiore competitività tra maschi del branco, una più aperta tendenza a socializzare, maggiore tendenza ad agire da predatori, ecc..

Qui a TS, invece, il livello di omosessualità latente, nonché di rigidità e oralità (non me ne vogliate male friulani) è molto più alto, comportando quindi un avvallamento delle differenza tra Uomo e Donna.

Tutto ciò influenzato anche dalle differenze climatiche, non è un mistero che l'essere umano sia metereopatico.

Ora, c'è da dire che a Trieste la ricchezza media è più alta, funziona tutto meglio, i bus sono puliti, i vecchietti escono da soli senza avere paura, blablabla.

Ma la sessualità sembra una parte della propria esistenza che viene trascurata in favore di altro. Chiamasi IMMATURITA' SESSUALE.

Obbiettivamente, quindi, reprimere i propri istinti sessuali, la propria tendenza a competere, avvallare le differenze tra i due sessi, alla lunga porta dei vantaggi al vivere comune: credo che ciò si possa evincere anche osservando i paesi del nordeuropa.

MA, a che prezzo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

^'V'^

Qui a TS, invece, il livello di omosessualità latente, nonché di rigidità e oralità (non me ne vogliate male friulani) è molto più alto, comportando quindi un avvallamento delle differenza tra Uomo e Donna.

A Bologna ci sono tanti di quegli omosessuali del sud che rabbrividiresti.

Il fatto che al sud non siano ben visti e scappino al nord non significa che al sud non ve ne siano in egual misura, inoltre il livello di testosterone non pregiudica l'orientamento di genere, ci sono omosessuali pieni di testosterone che vanno con molti partner, e omosessuali con poca libido che stanno con un solo partner, come nel mondo etero.

Forse tu ti riferisci, quando parli di omosessualità latente, allo stile "metrosexual", cioè a maschi che si atteggiano troppo poco da "guappi" e che non incarnano il ruolo culturale del maschio del sud.

In realtà ci sono molti modi culturali di essere uomini, e questi modi non dipendono dalla quantità di testosterone.

Conosco gente che al sud si atteggiava da uomo come richiesto dai costumi locali, con tanto di arroganza e guapparia, e che a bologna ha iniziato il percorso per diventare donna.

Il sole presente in maggiore quantità al sud sicuramente ha un provato effetto sul sistema endocrino, lo stesso effetto che sperimenta un triestino in estate, ma occhio perché è un effetto che dipende dal sole, e non dalla genetica, per cui se stai a Trieste...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kobol

L'altro giorno guardavo uomini&donne, è un programma interessante se lo si guarda con gli occhi di una persona che vuole studiare il comportamento umano perché anche le persone sono pilotate (non so fino a quanto però) c'é sempre qualcuno che comanda usando le proprie esperienze e i propri pensieri, è un programma che nel tempo ha anche influenzato la società.

C'era questo ragazzo che molto candidamente ha detto che prima di scegliere una ragazza ne vuole frequentare nello stesso momento più di una, magari ci scatta i bacio e anche da li capisce qualcosa riguardo a chi gli sta di fronto. E' rimasto solo e accusato dalle sue donne e da una "giudice" di comportamento moralmente sbagliato. Ma io ho idea che queste si siano ritirate solo perché davanti alla tv e non volessero fare la figura delle fesse perché ho visto che nella realtà non è proprio così, anzi semmai l'incontrario.

Ultimamente ho questa sensazione che negli anni si stia cercando di demolire l'uomo come figura, lo si dipinge come un maniaco in preda alle sua pulsioni sessuali per cui è giusto castrarlo e colpevolizzarlo. Qui rimando al discorso di "mettere la testa a posto" come si scrive più sù, è sbagliato scegliere di divertirsi consapelvolmente piuttosto che tirare su famiglia in modo irresponsabile.

Le donne vogliono la parità dei sessi ma lui deve decidere e fare l'uomo, vogliono il posto da dirigenti ma non fanno altro che diventare delle stronze inacidite e se possibile sottomettere i vari colleghi sottoposti (ho avuto qualche esperienza personale in fatto di capi donna), vogliono educarlo e insegnarli le buone maniere ma poi si fanno scopare da quello che le tratta male.

Il femminismo quando è nato aveva un motivo valido ma vedo che è evoluto in qualcosa di orribile.

Non mi stupisco che tanti uomini abbiano paura delle donne, vengono continuamente attaccatti nella loro figura e poi quella stessa figura viene rischiesta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Boris_

Siamo passati da Rousseau a uomini e donne in tre post. Adoro IS anche per questo! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
ambigramma

Credo che quando le donne (noi donne) malignamo sulla immaturità di un uomo non è mai in discussione la sua sessualità, ma piuttosto la sua capacità di impegnarsi e di prendersi responsabilità.

A mio avviso è ingiusto tacciare di immaturità un uomo che invece che "sistemarsi" preferisce saltare da un fiore all'altro (anche se capisco che la cosa possa dare fastidio, soprattutto a chi viene rifiutata una LTR).

Se però quest'uomo salta da un fiore all'altro senza riguardo per i sentimenti delle donne...creando aspettative che non può/non vuole mantenere... allora l'etichetta di "immaturo" secondo me se la merita eccome, e ci infilo anche "irresponsabile" e "stronzo". :)

Poi c'è chi non prende sul serio le LTR, o meglio gli accordi stabiliti all'interno delle LTR... uomini o donne che siano, per me è immaturo quanto non prendere sul serio le proprie responsabilità sul lavoro!

Comunque credo che l'equazione "immaturo=persona che non la pensa come me" sia fin troppo diffusa.Quasi quanto quella di "egoista=persona che pensa più a sè che a me" (l'ultima definizione è di autore :))

Edited by ambigramma

Share this post


Link to post
Share on other sites
mastermind

La Maturità???

per me la maturità è come la cravatta, ovvero una cosa che sono costretto ad indossare per rendermi credibile ma che trovo scomoda e assolutamente inutile!!!

ma poi che vuol dire maturità dovrebbe essere sinonimo di serietà?......e chi decide se una persona è seria/matura? quali sarebbero i parametri di riferimento???

Il buon pater familias,l'impiegato medio, senza grilli per la testa che è si è sempre privato di tutto per la famiglia o in nome del risparmio??? No grazie, mi tengo la mia immaturità!!!

a parere mio, viene etichettato come matura quella persona senza troppi slanci di vitalità, quella che programma tutto fino al capello per sentirsi piu' sicuro e non prendere coscienza che siamo piu' o meno in balia del destino!!!

Io non mi sono mai considerato maturo e spero di non farlo mai, perchè nella mia immaturità ci trovo un qualcosa di bello ed entusiasmante, nonostante poi faccia un lavoro in cui devo travestirmi da maturo per dare sicurezza ai miei clienti.......loro si' che sono persone mature:-)))!!!

Probabilmente se mi vedessero per strada con tutti i miei tatuaggi e con un buco nel capezzolo, non mi affiderebbero le loro aziende e i loro ingenti patrimoni, questa cosa mi ha sempre fatto sorridere!!!

Se ti vedono in giacca e cravatta con la spilletta del Rotary allora sei una persona matura e affidabile, se ti vedessero un po' fuori gli schemi allora diventi immediatamente un cazzone tatuato senz'arte nè parte!!!

Per ritornare al concetto iniziale, la maturità è solo quella caratteristica che le persone in generale o le donne ricercano per capire chi sia una persona prevedibile e gestibile da chi non lo è, perchè chi non puo' essere gestito fà sempre paura!!!

.......e allora viva l'immaturità!!!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
^'V'^

Credo che quando le donne (noi donne) malignamo sulla immaturità di un uomo non è mai in discussione la sua sessualità, ma piuttosto la sua capacità di impegnarsi e di prendersi responsabilità.

A mio avviso è ingiusto tacciare di immaturità un uomo che invece che "sistemarsi" preferisce saltare da un fiore all'altro (anche se capisco che la cosa possa dare fastidio, soprattutto a chi viene rifiutata una LTR).

Se però quest'uomo salta da un fiore all'altro senza riguardo per i sentimenti delle donne...creando aspettative che non può/non vuole mantenere... allora l'etichetta di "immaturo" secondo me se la merita eccome, e ci infilo anche "irresponsabile" e "stronzo". :)

Poi c'è chi non prende sul serio le LTR, o meglio gli accordi stabiliti all'interno delle LTR... uomini o donne che siano, per me è immaturo quanto non prendere sul serio le proprie responsabilità sul lavoro!

Comunque credo che l'equazione "immaturo=persona che non la pensa come me" sia fin troppo diffusa.Quasi quanto quella di "egoista=persona che pensa più a sè che a me" (l'ultima definizione è di autore :))

Riguardo a quello che hai scritto, salvalo su un file di testo, tienilo sul desktop, poi leggi "il fascino discreto degli stronzi" di Giulio Cesare Giacobbe e rileggi quanto hai scritto.

Sarà fulminante quello che vedrai.

Edited by ^'V'^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.