Vai al contenuto

Troppo serio! E poi le conseguenze...


grifis
 Condividi

Messaggi raccomandati

grifis

Vabbè dal titolo nn si capisce niente, cmq, ieri sera eravamo io, Antonio e Matus per una sargiata del giovedì, fino alle 1.00 di notte, nn abbiamo aperto nulla a causa del poco movimento in giro; arrivati ad un pub con posti fuori avvistiamo un 3 set sedute a tavolino, decide di aprire matus con JG, io e Antonio parlocchiando tra di noi poco distanti da loro interveniamo dopo, ci sediamo e cmq capiamo che il set è aperto anche se nn hanno abboccato alla storiellina, ma nn importa. Cmq il punto è questo, verso l'inizio della discussione, discussione molto vivace nel senso che praticamente si è riso tutto il tempo tra C&F soprattuto da parte dei miei compari e cazzeggiate varie, la leader mi fà (con atteggiamento scherzoso) tipo:"Si ma tu sei troppo serio...dai sorridi" e mi offre un sorso del suo vodka lemon, io accetto e dico che il mio modo di sorridere è questo, in effetti sorridevo ma nn è che mi piegassi in 2 dalle risate, al che mi dice "come ti chiami?", le dico in modo banale il mio nome e il panico mi pervade perchè sento l'attenzione su

di me e in questi casi il viso comincia diventare sul rosa e prima che diventi completamente rosso cerco di distrarre l'attenzione nei miei confronti forte del fatto che soffro a volte di "eritrofobia" (-> search google.com)....insomma quel "troppo serio" e "come ti chiami" mi ha preso alla sprovvista e mi ha dato quella sensazione di aver dato la sensazione (scusate il gioco di parole) all'hb di un afc, vabbè ok lo sarò, ma ovviamente farlo notare pure alle hb...sapete com'è :look:. Nella seconda parte della discussione (o quella che era...) mi sono ripreso anche perchè ho bisogno di carburare in questi casi.

Tuttavia alla fine della serata abbiamo #-close tutti e 3.

Non so di preciso cosa cerco in questo topic, consigli? Non lo so so, da quello che ho detto sopra potete intuire il "problema" e ovviamente ciò mi frena parecchio (a meno chè nn ci sia abbastanza dose di alcol in circolazione nel mio corpo, ma so che questo nn è un bene), creare rapport è molto difficile. Voglio capire un'altra cosa, se veramente in questo forum ci stanno PUA che prima avevano paranoie di questo tipo, come diventare "rosso", palpitazioni ecc...

Ok tutto qua, credo di essermi sputtanato abbastanza adesso :ehm:

Link al commento
Condividi su altri siti

prieras
Voglio capire un'altra cosa, se veramente in questo forum ci stanno PUA che prima avevano paranoie di questo tipo, come diventare "rosso", palpitazioni ecc...

Ok tutto qua, credo di essermi sputtanato abbastanza adesso  :ehm:

Ecchimeeeeeeeeeeeee!

Non ci crederai, ma appena agli inizi di questa fantastica avventura mi cagavo letteralmente sotto anche solo a chiedere che ora fosse ad un passante. Ebbene sì, ero timido (anzi, ancora lo sono, dato che ogni tanto questo lato si ripresenta seppur in modo meno forte).

Sai cosa mi ha aiutato molto? Il capire che le hb non mordono, che difficilmente ti mandano a quel paese (e se lo fanno, lo fanno sempre garbatamente - almeno che tu non stia sargiando Giggggggi Er Trojone!) ma soprattutto che se una ti manda a fanculo nulla ti vieta di rimandarcela.

Tutto qua. Capite queste semplici cose ogni oaura, ogni timore è svanito!

Link al commento
Condividi su altri siti

grifis

Davvero? Leggendo i tuoi post nn si direbbe proprio che lo eri.

Purtroppo per me, il tempo passa (ed in fretta) e la situazione nn sembra migliorare, nn riesco a controllare quando mi pare e piace la "colorazione" del viso, il battito accellerato la possibile conseguenza "dell'impacciamento" delle parole (perchè sei, o meglio dovrei dire sono, talmente concentrato su tutte questi effetti fisici e non, su cosa sta accadendo al mio corpo, che la calma, la rilassatezza, l'essere partecipe della conversazione vanno a farsi benedire) e le hb si fanno un opinione fin da subito, diventi rosso all'inizio e sei fregato, nel senso che oramai ti hanno squadrato in un certo modo. L'essere timido e diventare rosso lo vedono come sintomo d'insicurezza, debolezza, cosa che mi da fastidio perchè io nn mi sento così, magari nn avrò un alto senso di autostima ok, ma è diverso.

Ma poi: "troppo serio"........ma che vuol dire? Sorridevo, diciamo che ero quasi così: " :cool: " ma senza occhiali da sole, per forza uno deve avere una faccia da " :D "...bohh

Link al commento
Condividi su altri siti

FullSashimi
(perchè sei, o meglio dovrei dire sono, talmente concentrato su tutte questi effetti fisici e non, su cosa sta accadendo al mio corpo, che la calma, la rilassatezza, l'essere partecipe della conversazione vanno a farsi benedire)

E' una spirale: più ci pensi, più la alimenti.

Il consiglio che ti posso dare è questo: appena avverti il primo "sintomo", cerca di spostare la tua attenzione altrove.

E' una cosa che devi risolvere, per cui dovrai lavorarci ;)

Ma poi: "troppo serio"........ma che vuol dire? Sorridevo, diciamo che ero quasi così: " :cool: " ma senza occhiali da sole, per forza uno deve avere una faccia da " :D "...bohh

Evidentemente i tuoi amici avevano instaurato un clima entro il quale tu risultavi fuori contesto: calibratevi meglio la prossima volta ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

^X^
nn riesco a controllare quando mi pare e piace la "colorazione" del viso, il battito accellerato la possibile conseguenza "dell'impacciamento" delle parole

Ma poi: "troppo serio"........ma che vuol dire? Sorridevo, diciamo che ero quasi così: " :cool: " ma senza occhiali da sole, per forza uno deve avere una faccia da " :D "...bohh

Così, a spanne...

Per il problema della colorazione, perchè non provi a prepararti prima qualche routine per sdrammatizzare?

Tipo, chessò... quando senti che stai per diventare rosso, racconti qualche cazzata tipo:

"Ehi ragazze, volevo avvisarvi di una cosa importante... l'altra settimana ero in missione sulla mia navicella spaziale, quando sono stato investito da un'esplosione di raggi cosmici. Ora sto bene, ma ogni tanto mi succede di trasformarmi in un omino rosso tutto fiammeggiante [riferimento ovvio ai Fantastici 4], non fateci caso - non è contagioso!"

Secondo me se riesci a riderci sopra tu, lo faranno anche loro...e il problema sparirà!

Sul troppo serio... beh non tutti hanno un sorriso evidente. Io non ce l'ho. Ma in realtà se sei radioso "dentro", anche fuori apparirai tale.

Link al commento
Condividi su altri siti

GoldenBoy
creare rapport è molto difficile.

Questo non è esatto, anzi, è decisamente fuorviante.

Tutto dipende dalla persona - quindi dalla sensibilità personale - e dall'approccio

Secondo la mia osservazione, i "festaioli" ad esempio in linea di massima trovano molto più naturale creare attraction.

Persone di stampo più tranquillo, come me, invece trovano molto più naturale il "rapport".

Voglio capire un'altra cosa, se veramente in questo forum ci stanno PUA che prima avevano paranoie di questo tipo, come diventare "rosso", palpitazioni ecc...

Fino a circa 20 anni ho avuto problemi *insormontabili* di questo tipo con le ragazze, pienamente analoghi al tuo... e mi sono ritrovato in situazioni anche molto più paradossali.

Adesso sono *completamente* spariti, e anzi mi sto incamminando verso l'altro estremo; ma la mia identità e la mia vita, da quei giorni, si sono evolute moltissimo.

Ricorda che non puoi, attualmente, *sapere* come percepirai le ragazze e la tua identità nel futuro, ma che puoi solo immaginarlo o supporlo.

Varie persone con la tua indole sono diventate dei grandi mattatori, nei più svariati campi; anzi questi grossi freni sono stati un grandissimo impulso a cambiare. Ricordo: V.Gassman, ma anche Mystery, Prieras :D, e tanti altri.

Certamente, sono persone che hanno trovato la loro strada giusta, quindi quello che ti può essere utile è trovare la tua.

Ciao :-)

Link al commento
Condividi su altri siti

GoldenBoy
e le hb si fanno un opinione fin da subito, diventi rosso all'inizio e sei fregato, nel senso che oramai ti hanno squadrato in un certo modo. L'essere timido e diventare rosso lo vedono come sintomo d'insicurezza, debolezza, cosa che mi da fastidio perchè io nn mi sento così, magari nn avrò un alto senso di autostima ok, ma è diverso.

Ma poi: "troppo serio"........ma che vuol dire? Sorridevo, diciamo che ero quasi così: " :cool: " ma senza occhiali da sole, per forza uno deve avere una faccia da " :D "...bohh

In questo spezzone ci sono dei concetti di estrema importanza del PU, che si ritrovano un po' in tutta la letteratura e che tu tocchi involontariamente.

Quella che tu chiami "opinione fin da subito" e "squadratura", beh, è l'intuito.

Le femmine (secondo me) hanno una percezione molto più intuitiva, in linea di massima rispetto ai maschi.

Questo vuol dire (S.M.) che le prima tendono a "scroprire" caratteristica di una persona "a colpo d'occhio", mentre i secondi dopo aver riflettuto e/o fatto una relativa esperienza.

Attenzione: avere una percezione intuitiva non vuol dire avere degli intuiti giusti, così come riflettere/fare esperienze non vuol dire arrivare alle conclusioni giuste.

In un occhiata quindi le femmine (S.M.) traggono molte più informazioni di un maschio [non esercitato].

Per questo, c'è chi predilige il "fake it 'till you make it" (o qualcosa di simile :D), ovvero il fingere finché qualcosa non si integra nell'identità (Mystery) o, viceversa, chi mette in gioco l'intero stile di vita personale (BadBoyLifeStyle).

Hai scritto che le ragazze in te vedono sintomi di insicurezza/debolezza nel "diventare rosso", e che si sbagliano; dopo hai scritto che non hai una grande autostima.

In realtà insicurezza/debolezza e autostima "non elevata" sono strettamente collegate.

Il secondo punto è quello del valore sociale.

Se in un contesto tutti ridono e una persona è seriosa, questa ha un valore sociale inferiore agli altri.

Il valore sociale è uno dei valori che scatenano inconsciamente l'attrazione nelle ragazze (come il seno per i ragazzi :D); la persona alpha è quella che all'interno di un gruppo, di un *qualsiasi* tipo di gruppo e/o contesto, ha la più alta dominanza/energia e in sintesi finale, il più alto valore sociale.

Come ad esempio, il maestro di ballo in un corso di ballo, o il più bravo ballerino.

O i calciatori famosi e le star del cinema.

Oppure una persona che sa intrattenere un gruppo e trasmettere la propria (forte) personalità.

Se si facesse una gara di studio-scolastico-agonistico (?) sicuramente comportandosi in modo serioso (??) una persona potrebbe avere un alto valore sociale o essere alpha in quel contesto.

Di certo non è il comportamento più adeguato al contesto "serata con gli amici".

Se il contesto sociale di quel momento detta (sottolineo che questo non coincide necessriamente con la mia opinione) che un certo comportamento è preferito, chi non si adegua, tendenzialmente ha un valore sociale più basso.

E tu cosa penseresti di una persona che non si sa adattare ai contesti in cui si viene a trovare?

Volendo valutare nell'ottica della forza/debolezza (che non coincide con la mia), la valuteresti forte, o debole?

La stessa domanda, inconsciamente, naviga nella psiche delle ragazze; l'artista venusiano :D la sfrutta.

[Tutto quello che ho esposto è un'analisi esterna delle dinamiche sociali. Non coincide necessariamente con le mie opinioni e gusti.]

Link al commento
Condividi su altri siti

caronte

Qualche tempo fa ho aperto un thread proprio su questa cosa e a questo punto credo di soffrire di eritrofobia anche io. A me capita spesso e volentieri e per le cose piu' disparate. In passato, sbagliando, ho cercato di superare questo difetto sviluppando una sorta di aggressivita' nel discorrere e nel predire le possibli reazioni (pensando erroneamente nel primo caso di inibire il mio interlocutore e nel secondo di esser preparato con una possibile risposta). Ma, ripeto, sbagliando sempre. Perche' alla fine il risultato era quello di rendere molto sterile il discorso/interazione e di farsi mille seghe mentali a priori, peggiorando la situazione.

Adesso ho capito una cosa: visto che non posso evitare di diventare rosso, cerco di concentrarmi sulla discussione o se si tratta di uno sfotto' o di un appunto rivolto a me, rispondo a tono e in maniera scherzosa. E continuo tranquillamente nell'interazione, cosicche', non pensandoci piu', dopo un po' il rossore sparisce.

Link al commento
Condividi su altri siti

grifis

Grazie a tutti, avete detto cose molto interessanti, il problema è saperle mettere in pratica, inutile dire che una volta entrato nella fase timidezza, rossore e tutte quelle altre cose, le varie tecniche di PU che sto leggendo vanno a farsi benedire, purtroppo...

Mi consola sapere che alcuni di voi hanno avuto di questi "problemi", adesso nn so a che livello...

E' una spirale: più ci pensi, più la alimenti.  

Il consiglio che ti posso dare è questo: appena avverti il primo "sintomo", cerca di spostare la tua attenzione altrove.  

E' una cosa che devi risolvere, per cui dovrai lavorarci ;)

Evidentemente i tuoi amici avevano instaurato un clima entro il quale tu risultavi fuori contesto: calibratevi meglio la prossima volta ;)

E' quello che cerco di fare: appena avverto il sintomo cerco di troncare l'attenzione su di me, ma in questo modo che rapport farei...:/

No il clima era stato creato bene, almeno da parte nostra, ma ci si è dovuti adattare al loro di clima che sono partite in quarta tra supercazzeggiamenti vari, forse erano un pò (o totalmente) brille, vabbè...però nn c'è stata occasione di fare routine di qualunque tipo, diciamo che la discussione ha preso un'altra piega...

Così, a spanne...

Per il problema della colorazione, perchè non provi a prepararti prima qualche routine per sdrammatizzare?

Tipo, chessò... quando senti che stai per diventare rosso, racconti qualche cazzata tipo:

"Ehi ragazze, volevo avvisarvi di una cosa importante... l'altra settimana ero in missione sulla mia navicella spaziale, quando sono stato investito da un'esplosione di raggi cosmici. Ora sto bene, ma ogni tanto mi succede di trasformarmi in un omino rosso tutto fiammeggiante [riferimento ovvio ai Fantastici 4], non fateci caso - non è contagioso!"

Secondo me se riesci a riderci sopra tu, lo faranno anche loro...e il problema sparirà!

Sul troppo serio... beh non tutti hanno un sorriso evidente. Io non ce l'ho. Ma in realtà se sei radioso "dentro", anche fuori apparirai tale.

E' una buona idea, ci avevo pensato, ma ho il timore sempre che anche in questo modo possano aver quella maledetta impressione d'insicurezza, e così...ciao ciao seduzione.

Hai scritto che le ragazze in te vedono sintomi di insicurezza/debolezza nel "diventare rosso", e che si sbagliano; dopo hai scritto che non hai una grande autostima.

In realtà insicurezza/debolezza e autostima "non elevata" sono strettamente collegate.

mmh...io nn sono sicuro al 100% che vedano in me sintomi di insicurezza/debolezza, magari è anche la mia malizia che mi porta a pensare ciò, però di certo posso dire che nn mi sento debole, per l'insicurezza forse hai ragione, in un certo senso ha a che fare con l'autostima, stiamo parlando ovviamente esclusivamente dei rapporti sociali.

E tu cosa penseresti di una persona che non si sa adattare ai contesti in cui si viene a trovare?

Volendo valutare nell'ottica della forza/debolezza (che non coincide con la mia), la valuteresti forte, o debole?

Beh una persona del genere nn potrei valutarla nell'ottica della forza/debolezza perchè semplicemente nn ho gli elementi giusti per una valutazione. Quella persona nn si adatta al contesto magari perchè NON VUOLE e nn perchè è necessariamente incapace. Non è il mio caso cmq.

Qualche tempo fa ho aperto un thread proprio su questa cosa e a questo punto credo di soffrire di eritrofobia anche io. A me capita spesso e volentieri e per le cose piu' disparate. In passato, sbagliando, ho cercato di superare questo difetto sviluppando una sorta di aggressivita' nel discorrere e nel predire le possibli reazioni (pensando erroneamente nel primo caso di inibire il mio interlocutore e nel secondo di esser preparato con una possibile risposta). Ma, ripeto, sbagliando sempre. Perche' alla fine il risultato era quello di rendere molto sterile il discorso/interazione e di farsi mille seghe mentali a priori, peggiorando la situazione.

Adesso ho capito una cosa: visto che non posso evitare di diventare rosso, cerco di concentrarmi sulla discussione o se si tratta di uno sfotto' o di un appunto rivolto a me, rispondo a tono e in maniera scherzosa. E continuo tranquillamente nell'interazione, cosicche', non pensandoci piu', dopo un po' il rossore sparisce.

Capisco, anche a me capita quello che hai detto nella prima parte.

Il fatto è che io voglio far sparire completamente il fatto di diventare rosso e tutte le altre rotture di contorno, hai ragione: a volte riuscendo a rilassarmi, riesco a diminuire la "colorazione" e continuare nell'interazione, ma quel poco di rosso che è apparso è ormai agli occhi di tutti, alle hb nn piace e per il PU nn è una cosa buona, parlo dal mio punto di vista e quindi per me eh. Scusate sarò troppo paranoico...

Cercherò di seguire, e di mettere in atto i vostri consigli.

Link al commento
Condividi su altri siti

oMbRa

Essendo anch'io un novellino proprio stasera stavo pensando a quest'aspetto.. l'apparire magari troppo serio.. cioè io non penso che ci si debba sconquassare dalle risate ad ogni battuta.. :look: al contrario bisognerebbe applicare il concetto di C&F.

Infatti mi sono accorto di poter sembrare, nel tentativo di dimostrarmi alpha, troppo serioso.. abbasando il mio valore e rendendomi impossibile l'instaurazione del rapport.. :(

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...