Vai al contenuto

Zio Hack attacca Italian Seduction?


Aion
 Condividi

Messaggi raccomandati

Aion

Ciao a tutti,

Condividendo pienamente la vostra mission e le vostre idee, credo di fare cosa corretta segnalandovi che, nella sua lista Seduzionegratis, Zio Hack critica aspramente il NOSTRO forum.

Essendo entrato nel vostro gruppo da poco, non so di preciso a cosa si riferisca, forse qualcuno può togliermi la curiosità...

Ecco un estratto del messaggio:

At 15.47 30/04/2006, you wrote:

>Fantastica domanda!! Eccezionale! :-)

>Vorrei tanto che tutti quelli che condividono questa condizione mettessero

>online la loro esperienza.

Per quale ragione dovremmo farlo?

Qui dove CHIUNQUE puo' leggere e gratuitamente?

(non e' un "attacco" e' una domanda alla ricerca di possibili ragioni...)

la maggior parte degli "esperti" ha speso decine di migliaia di Euro in formazione...

dubito che condividano piu' di quel tanto in una lista aperta a tutti...

(soprattutto per ALTRE ragioni...)

ad esempio un amico mi ha segnalato un forum di "ragazzini pirati"

dove "sparlavano di me" basandosi su un mio prodotto VECCHIO di almeno 7 anni...

e' andato li' e ha detto la sua per "difendere" un AMICO...

ed e' un ESPERTO del settore che conosco di persona ha studiato con molte piu' "autorita'" di me...

beh NESSUNO lo ha ascoltato in quanto "seguivano" un "ragazzino alfa"

(il cieco che guida il cieco)

e la mentalita' di SCARSITA' che impedisce loro di pagare per avere del materiale di QUALITA'

e probabilmente non ha avuto nessun successo

e si "masturba" dietro alla protezione di un nickname "anonimo"

e vuole "guidare" il gruppo MANIPOLANDOLO con la scusa del "buonismo"

(naaa non funzionerebbe mai in Italia :-))

Il mio amico

ha usato il metamodello e il Milton in modo "elegante"

citando autorita' e facendo domande PRECISE (che ovviamente non hanno avuto risposta...)

(quando in realta' il "ragazzino alfa" era il vero "aggressore"...)

e questo "piratuncolo" del gruppo lo ha "attaccato" in modo "passive aggressive"

tipico di quelli che dicono "volemose beeene" e poi te lo mettono nel culo...

ecco perche' la vera consocenza e le abilita' arridono solo a chi:

1. studia (e PAGA quello che merita di essere appreso)

2. pratica, pratica e pratica

3. CONDIVIDE ma con quelli che MERITANO e seguono 1. e 2.

siccome questa lista NON garantisce nulla di questo

dubito che possa diventare piu' di un "circolo" interessante

(francamente sto pensando da tempo di chiuderla...

l'ho aperta per evitare che le persone vadano a finire in "brutti luoghi" di internet...)

e francamente SCORAGGIO da anni i miei clienti

nel condividere in pubblico quello che sanno fare...

per varie ragioni che se vuoi ti elenco...

>Anzi ve lo chiedo... in quanto sarebbe di grande

>utilità a tutti.

>Io parlando della mia esperienza credo che sia per un insieme di fattori:

>- la conoscenza cosciente non modifica i processi inconsci. Non è facile

>modificarsi da soli i propri processi inconsci, è più rapido e veloce se

>qualcun altro lo fa su di te. (Sono aperto e interessato a grandi smentite

>su questo punto...)

Concordo

(anche se so come farlo anche da solo ;-))

>- Conosco tante cose ma non le metto mai in pratica sistematicamente come si

>dovrebbe fare, una alla volta. La sete di conoscenza può ottundere

>l'apprendimento della pratica (come scrivi nell'oggetto del tuo post)... o a

>volte è la mancanza di tempo a creare questo fenomeno. Forse è più utile una

>sola cosa appresa bene, piuttosto che la conoscenza teorica di 10.000 altre

>bellissime e utilissime (ma solo quando applicate).

Yes

>Voi come avete fatto?

Non e' un "risultato finale" e' un PROCESSO CONTINUO... :metal:

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

TAuRus

Non vedo alcun riferimento a IS...

Da cosa hai capito che sta parlando di NOI?

Link al commento
Condividi su altri siti

paoletto

Con tutto il rispetto, mi sembra lo sfogo di qualcuno che non sa fare altro e che vuole guadagnarsi da vivere "insegnando a rimorchiare", denigrando quanto di free si trova in rete (risorse ad esempio come IS, fidst.net e prima ancora fidst) cresciute grazie al contributo di tante persone "generose".

Forse non ha capito che ormai sulla rete di servizi equivalenti a quello che vuoi offrire ma gratuiti ne nascono a bizzeffe (nel suo caso gia' esistevano mi verrebbe da dire). A meno che non si sia in grado di offrire un valore aggiunto molto importante, volerci lucrare significa cercare i polli (stile Vanna Marchi, anche se senza cattive intenzioni)

Link al commento
Condividi su altri siti

Aion

Taurus, il riferimento a questo forum mi sembra evidente, anche perchè di Forum come IS in italia non ce ne sono altri;-)

Poi, ognuno è libero di vedere quello che vuole.

Qualche settimana fa, ho letto su Repubblica un articolo molto interessante, nel quale si faceva riferimento ad una nuova forma di economia che, partendo da Internet, sta prendendo sempre più piede: "l'economia del free".

L'articolo prendeva spunto da una dichiarazione di una nota società di trasporti aerei,

che esprimeva l'intenzione di ridurre i costi di trasporto per i clienti fino a zero,

basando i loro guadagni su servizi accessori: pubblicità, alberghi, consumazioni, ecc. ecc.

Poi, continuava facendo riferimento al caso di "google", al peer to peer, ecc.

fino ad ipotizzare un vero e proprio ritorno al baratto.

Non sono un esperto di economia e non so se lo scenario è possibile, ciò di cui sono sicuro è che questa società capitalista fa acqua da tutte le parti.

L'equivalenza qualità=prezzo è una stronzata.

Quei videocorsi che vendono a 300 o 400 euro, ho avuto la possibilità di vederli quasi tutti, e ritengo siano solo delle scopiazzature dei cugini amercani (facilmente reperibili via peer-to-peer).

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

paoletto

dei quali ne ho visto uno (quello di David De Angelo), dove stava tutto il tempo a fare battutine e a dire "vi insegnero' questo, imparerete quest'altro". Praticamente tre ore di video, quando in sostanza sarebbero bastati 30 minuti a spiegare quei 3 concetti. Se davvero questi corsi costano 400 euro sono una bella fregatura ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Shell

Dove vedi riferimenti su IS non lo so,cmq un po di buonsenso, non cadiamo in giudizi e commenti superficiali !

Link al commento
Condividi su altri siti

Flavioweb

A parte il fatto che non vedo un -attacco- diretto a IS, mi sembra la solita vecchia storia del "free" e del "non free" inteso nel mero senso economico anzi, più precisamente, nel senso più spregevole della -vil pecunia-.

E' logico che chi crede di aver per le mani un -businness- fatto rivendendo concetti che gli sono costati alcune migliaia di euro, viene -toccato- direttamente sul vivo se si accorge che da qualche altra parte, gratis, si possono apprendere le stesse, o addirittura più, cose. Logicamente egli cercherà di difendersi.

Per fare un esempio pratico, una persona che non sa nulla di giardinaggio può decidere di frequentare un corso di "giardinaggio veloce" oppure può andare in un "posto" frequentato da giardinieri che si scambiano opinioni ed apprendere comunque ciò che gli serve per creare il suo giardino perfetto, gratis.

Logicamente farà un po' più di fatica nel secondo caso, dato che dovrà in parte usare la propria intelligenza per capire quali informazioni gli servono ed a quali persone chiedere, dato che a differenza del corso "giardinaggio veloce" non ha la -pappa pronta-.

Ma una -pappa pronta- è sempre e comunque preparata da qualcun'altro, mentre il reciproco scambio di idee, esperienze e commenti da la possibilità al futuro giardiniere di prepararsi un bel pranzetto -ricamato- attorno ai propri gusti personali, con l'indiscutibile vantaggio che, se per caso ciò che apprende non dovesse risultargli utile, potrebbe rivolgersi -altrove- senza averci rimesso alcunchè.

Chi frequenta forum come IS dimostra la sua intelligenza nel momento in cui capisce i propri limiti e cerca di superarli utilizzando la -conoscenza condivisa- messa a disposizione da tutti i freqentatori del sito, ed a sua volta -regala- le proprie esperienze positive perchè gli altri possano trarne vantaggio e quelle negative perchè gli altri non incappino negli stessi errori.

Tutto ciò comporta che ogni nuovo membro del forum non debba ogni volta "reinventare la ruota", ma abbia già a disposizione moltissimo materiale dal quale partire, per poterlo ulteriormente migliorare e contribuire attivamente allo -sviluppo- della comunità.

E' una mia consolidata opinione personale che in casi come questo, indipendentemente da chi sia il destinatario delle critiche, ci sia dietro solo la -paura- di poter effettuare un minor guadagno da parte di chi ha deciso di vendere una conoscenza, facendo del resto esattamente ciò che è stato fatto a lui.

Credo che se una persona si ritienesse veramente abile nell'insegnare una particolare "attività", leggendo un forum come IS potrebbe commentarlo con una frase come "si, stanno facendo un bel lavoro... ma io sono più bravo."; altrimenti vedo nel "commento" solo un'azione di difesa dettata esclusivamente dalla paura.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 mesi dopo...
Caribbean

comunque non si trattava di IS ma della sezione italiana del mystery forum

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...