Vai al contenuto

dare loro ciò che vogliono...


jo3bl4ck

Messaggi raccomandati

jo3bl4ck

ok... vorrei criticamente parlare di un limite che ho trovato in quasi tutti i libri (tranne alcuni che affrontano la cosa) e che (io non ho accesso a tutto il forum e in effetti non sono attentissimo) credo non si stato affrontato a dovere nemmeno qui.

Mi riferisco al fatto che noi dirigiamo il lavoro di miglioramento del PUA a una motivazione interna alla creazione di una esperienza propria, alla utilizzazione di routines, openers, patterns e altre cosa da sciorinare che funzionino bene.

Il lavoro è incentrato su noi stessi come se stessa solo a noi fare la partita e rischiamo di dimenticarci che c'è anche io notro target in campo... e che una donna no è solo un essere che ha in comune con tutte le altre donne una psicologia femminile e un modo di comportamento dato dalla loro genetica oltre che dai valori culturali e sociali... ma che è anche un essere unico... e com,e tale diverso da ogni altra...

se pensiamo che una routine ada bene per ogni donna ci sbagliamo.... se non cerchiamo con una rapida occhiata che diamo a una donna di capire 'chi essa realmente sia' e 'cosa voglia e cosa cerchi'... non potemo calibrare un intervento mirato... una strategia specifica...

Io credo che pur dovendo rimanere noi stessi e non trasformarci, tuttavia la capacità di essere camaleontico talvolta sia discrtiminante vera tra successo e insuccesso...

Per questo è necessario capire subito che tipo di donna stiamo per incontrare e calibrare sulle sue caratteristiche una strategia... bisogna essere anche capaci di correggere in corsa una strategia che si è rivelata sbagliata e dalla quale non stiamo ottendo alcun feedback!

In definitiva se riusciamo a dare loro ciò che vogliono, ad essere completamente adeguati con le loro migliori aspettative non possiamo fallire... siete d'accordo?

Detto questo bisognerebbe affrontare il discorso di quali e quanti dipi di donne possano esssere schematizzati per semplicità e a scopo di studio... e come sulla base di diverse caratteristiche si possa pensare di puntare più su certi aspetti e meno in altri all'interno del processo seduttivo...

ma di questo ne parleremo con calma... per ora chiedo commenti sul tema

ciao

jb

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 20
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

  • jo3bl4ck

    7

  • -eFFe-

    2

  • ^X^

    2

  • festadanzante

    1

Miglior contributo in questa discussione

Iceman
In definitiva se riusciamo a dare loro ciò che vogliono, ad essere completamente adeguati con le loro migliori aspettative non possiamo fallire... siete d'accordo?

Prima regola : "MAI dare ad una donna ESATTAMENTE ciò che vuole!"

David De Angelo

Link al commento
Condividi su altri siti

jo3bl4ck
Prima regola : "MAI dare ad una donna ESATTAMENTE ciò che vuole!"

                                                                     David De Angelo

tu ti riferisci a ciò che lei dice di volere...

io mi riferisco a ciò che veramente vuole...

esempio dice di volere un bravo ragazzo...

io invece le do un player...

lei dice di non volere un player...

ma in realtà è esattamente ciò che vuole...

ritengo dunque che il concetto da me espresso non si scontri con il tuo quote di De Angelo che io approvo totalmente.

jb

Link al commento
Condividi su altri siti

festadanzante
Il lavoro è incentrato su noi stessi come se stessa solo a noi fare la partita e rischiamo di dimenticarci che c'è anche io notro target in campo... e che una donna no è solo un essere che ha in comune con tutte le altre donne una psicologia femminile e un modo di comportamento dato dalla loro genetica oltre che dai valori culturali e sociali... ma che è anche un essere unico... e com,e tale diverso da ogni altra...

jb

e che l'hanno inventata a fare l'ELICITATION VALUES?

:D

Link al commento
Condividi su altri siti

jo3bl4ck
e che l'hanno inventata a fare l'ELICITATION VALUES?

:D

si... ma non è esattamente ciò che dicevo io... :))

jb

Link al commento
Condividi su altri siti

^X^

Ciao Jo,

sono abbastanza d'accordo con il tuo discorso generale, ma in disaccordo sull'idea di schematizzare le donne in categorie.

E' infatti molto più semplice teorizzare solo sugli aspetti comuni al 90% delle HB, e lasciare all'esperienza e alla creatività le rimanenti parti.

Link al commento
Condividi su altri siti

-eFFe-
Ciao Jo,

sono abbastanza d'accordo con il tuo discorso generale, ma in disaccordo sull'idea di schematizzare le donne in categorie.  

E' infatti molto più semplice teorizzare solo sugli aspetti comuni al 90% delle HB, e lasciare all'esperienza e alla creatività le rimanenti parti.

Esatto ^X^ :clap:

Aggiungerei per jb, che si è molto parlato sul forum di calibrazione del game sull'HB in oggetto.

Una fase importantissima infatti è proprio l'estrazione di valori della HB, proprio ai fini di conoscerla meglio e calibrare il game.

Qui tutti sono d'accordo nell'affermare che nessuna HB è identica alle altre...solo che se ne studiano gli aspetti comuni, le dinamiche generali, per poter andare a "colpo sicuro" anche con perfette sconosciute :)

Ma la calibrazione è fondamentale, non c'è dubbio.

Link al commento
Condividi su altri siti

jo3bl4ck
Esatto ^X^ :clap:

Aggiungerei per jb, che si è molto parlato sul forum di calibrazione del game sull'HB in oggetto.

Una fase importantissima infatti è proprio l'estrazione di valori della HB, proprio ai fini di conoscerla meglio e calibrare il game.

Qui tutti sono d'accordo nell'affermare che nessuna HB è identica alle altre...solo che se ne studiano gli aspetti comuni, le dinamiche generali, per poter andare a "colpo sicuro" anche con perfette sconosciute :)

Ma la calibrazione è fondamentale, non c'è dubbio.

Ma non mi direte che al di la della calibrazione del game e della estrazione dei valori che usate lo stesso o pener e la stessa strategia iniziale per aprire con:

-una universitaria che cammina per strada coi libri

-la shampista coi capelli viola che lavora nel centro commerciale

-una ragazza dark

-la praticante legale del vostro avvocato sempre in taullieur

-la ragazza con 6 piercing e zeppe di 20cm

-la finalista del concorso regionale di miss italia

-la ragazza timida che va in giro senza guardare mai nessuno negli occhi

-la ragazza carina che va in giro solo con amiche carine

-la ragazza carina che va in giro solo con fighetti con la porsche

-la ragazza normale che tutti sanno che la da dopo mezz'ora

-quella vestita solo prada

-quella coi capelli rasta e la borsa di tela a righe colorate...

ecco io volevo solo dire che vedi subito di che donna si tratta prima ancora di andare a estrarre i valori... in una miriade di casi so già che donna sto andando a incontrare prima ancora di scambiare una sola sillaba con lei... nolto spesso ho già capito chi è e cosa ha fatto della sua vita...

avete visto quel film dove 'Gene Hackman' studia la personalità dei giurati in un processo? Lui capisce subito, da pochissimi dettagli chi sono e cosa fanno e la loro personalità...

io credo che possa costituire una autentica marcia in più...

ma tutto questo assolutamente IMVVVVHO

jb

Link al commento
Condividi su altri siti

XAX
Ma non mi direte che al di la della calibrazione del game e della estrazione dei valori che usate lo stesso o pener e la stessa strategia iniziale per aprire con:

jb

Ok, se vuoi non te lo diciamo.

Possiamo, però, dirti che è molto difficile capire una persona da come appare.

Fai attenzione a distinguere un film dalla vita reale.

Per fortuna le cose sono più articolate e meno rigide ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

^X^
Ma non mi direte che al di la della calibrazione del game e della estrazione dei valori che usate lo stesso o pener e la stessa strategia iniziale per aprire con:

-una universitaria che cammina per strada coi libri

-la shampista coi capelli viola che lavora nel centro commerciale

-una ragazza dark

-la praticante legale del vostro avvocato sempre in taullieur

-la ragazza con 6 piercing e zeppe di 20cm

-la finalista del concorso regionale di miss italia

-la ragazza timida che va in giro senza guardare mai nessuno negli occhi

-la ragazza carina che va in giro solo con amiche carine

-la ragazza carina che va in giro solo con fighetti con la porsche

-la ragazza normale che tutti sanno che la da dopo mezz'ora

-quella vestita solo prada

-quella coi capelli rasta e la borsa di tela a righe colorate...

Qual'è la caratteristica comune a tutte le categorie che hai citato? Ce n'è una talmente lapalissiana che mi vergogno quasi a scriverla: essere donna.

L'opener è le primissime fasi del game funzionano (ah, nessuna teoria qui: field testing) allo stesso modo con tutte, il perchè non sono sicuro di averlo capito ma non importa e comunque riguarda la psiche femminile.

L'opener può non funzionare se il soggetto è di malumore, ha avuto qualche problema... ovviamente.

Tra l'altro più una HB è "di classe" (avvocatesse, medici e così via) più gli opener idioti funzionano a meraviglia: sono abituate ad essere circondate da uomini cervellotici, e quando vengono stuzzicate certe corde emotive ancestrali... diventano indistinguibili dalle sciampiste!

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×
×
  • Crea Nuovo...