Vai al contenuto

Frequentatrice di sesso torna con l'ex


Zheromus
 Condividi

Messaggi raccomandati

Zheromus

Ciao a tutti, scrivo per confrontarmi con voi riguardo ciò che mi è capitato questa estate: conosco verso gli inizi di giugno una ragazza fidanzata che fin da subito si mostra interessata a me. Conduce più lei la seduzione nei miei confronti che non il contrario, la conosco meglio, ci frequentiamo, e il trovarsi particolarmente bene con me la spinge a lasciare il suo ex. Dopo poco non ci pensiamo due volte e ci diamo dentro, felice io, felice lei. Credo di avere trovato la persona adatta a me, con cui stare insieme senza niente di impegnativo. La storia avanza fino a fine luglio dove, per motivi di vacanze siamo costretti a dividerci...l'ex sottone però continua a cercarla e chiamarla con insistenza, cosa di cui non mi sono mai preoccupato per convinzione che nulla avrebbe potuto intaccare la mia sicurezza di averla in pugno...così sembrava fino agli ultimi giorni prima di partire. Non eravamo fidanzati ma frequentanti...lei se ne viene una sera dicendomi che era uscita con la comitiva dell ex ragazzo, a cui era ancora legata dove c' era anche lui e mi ha detto che presa dalla confusione e dall alcol lo hanno fatto. Non mi turbo tanto..mantengo la calma ma noto che giorno dopo giorno lei è sempre più confusa e distante fino alla nostra partrnza. Scopro che durante i due mesi passati fuori città, si rimrttono insieme, poche spiegazioni e tante confusioni da parte di lei. La più credibile era quella che si sentiva in colpa di aver chiuso con lui senza che le cose andassero male tra di loro ma solo per me. Dunque io non la sento per tutta la durata di questa vacanza fino al ritorno in città a metà settembre. Sintetizzo dicendo che ero stato colpito nell'orgoglio, perché a me una ragazza che ho in pugno, un povero inetto non me la toglie da un giorno all'altro e, anche a causa di una magra estate di scopate ci penso molto più su del normale e la contatto. Le dico che mi è dispiaciuto abbandonarci così da un giorno all'altro senza nemmeno parlare chiaramente e le dichiaro che con lei mi sono sentito davvero bene: la verità effettivamente. Lei mi risponde che ero l'uomo giusto al momento sbagliato facendomi capire che nella situazione in cui è ora non vede futuro tra me e lei.

Domande: mi sento di aver fatto male a contattarla anche se ne sentivo il bisogno, sentivo la necessità di chiarire qualcosa che era stato messo a tacere nel giro di un giorno. Cosa ne pensate? Ho sbagliato?

Potrei non averla legata abbastanza a me per farle scegliere l'ex depresso al mio posto se diceva di star bene con me così tanto?

Insomma, cosa ho sbagliato per perdere questa partita?

E se avessi sbagliato, come mi sarei dovuto comportare?

Link al commento
Condividi su altri siti

Zheromus

Ciao a tutti, scrivo per confrontarmi con voi riguardo ciò che mi è capitato questa estate: conosco verso gli inizi di giugno una ragazza fidanzata che fin da subito si mostra interessata a me. Conduce più lei la seduzione nei miei confronti che non il contrario, la conosco meglio, ci frequentiamo, e il trovarsi particolarmente bene con me la spinge a lasciare il suo ex. Dopo poco non ci pensiamo due volte e ci diamo dentro, felice io, felice lei. Credo di avere trovato la persona adatta a me, con cui stare insieme senza niente di impegnativo. La storia avanza fino a fine luglio dove, per motivi di vacanze siamo costretti a dividerci...l'ex sottone però continua a cercarla e chiamarla con insistenza, cosa di cui non mi sono mai preoccupato per convinzione che nulla avrebbe potuto intaccare la mia sicurezza di averla in pugno...così sembrava fino agli ultimi giorni prima di partire. Non eravamo fidanzati ma frequentanti...lei se ne viene una sera dicendomi che era uscita con la comitiva dell ex ragazzo, a cui era ancora legata dove c' era anche lui e mi ha detto che presa dalla confusione e dall alcol lo hanno fatto. Non mi turbo tanto..mantengo la calma ma noto che giorno dopo giorno lei è sempre più confusa e distante fino alla nostra partrnza. Scopro che durante i due mesi passati fuori città, si rimettono insieme, poche spiegazioni e tante confusioni da parte di lei. La più credibile era quella che si sentiva in colpa di aver chiuso con lui senza che le cose andassero male tra di loro ma solo per me. Dunque io non la sento per tutta la durata di questa vacanza fino al ritorno in città a metà settembre. Sintetizzo dicendo che ero stato colpito nell'orgoglio, perché a me una ragazza che ho in pugno, un povero inetto non me la toglie da un giorno all'altro e, anche a causa di una magra estate di scopate ci penso molto più su del normale e la contatto. Le dico che mi è dispiaciuto abbandonarci così da un giorno all'altro senza nemmeno parlare chiaramente e le dichiaro che con lei mi sono sentito davvero bene: la verità effettivamente. Lei mi risponde che ero l'uomo giusto al momento sbagliato facendomi capire che nella situazione in cui è ora non vede futuro tra me e lei.

Domande: mi sento di aver fatto male a contattarla anche se ne sentivo il bisogno, sentivo la necessità di chiarire qualcosa che era stato messo a tacere nel giro di un giorno. Cosa ne pensate? Ho sbagliato?

Potrei non averla legata abbastanza a me per farle scegliere l'ex depresso al mio posto se diceva di star bene con me così tanto?

Insomma, cosa ho sbagliato per perdere questa partita?

E se avessi sbagliato, come mi sarei dovuto comportare?

Modificato da Zheromus
Link al commento
Condividi su altri siti

Domande: mi sento di aver fatto male a contattarla anche se ne sentivo il bisogno, sentivo la necessità di chiarire qualcosa che era stato messo a tacere nel giro di un giorno. Cosa ne pensate? Ho sbagliato?

non hai fatto niente di sbagliato perchè a questo punto contattarla o meno non avrebbe cambiato nulla, gli eventi che hanno portato lei a staccarsi da te sono precedenti, impossibile dirti quali da quì.

Link al commento
Condividi su altri siti

Tra l'altro non è nemmeno detto che tu abbia fatto degli errori...

Puo' darsi che lei in questo momento sia soddisfatta del ruolo che ha nel gruppo che frequenta col suo ragazzo.

Veramente è impossibile sapere cosa le pasa davvero per la testa (molto probabilmente non lo sa manco lei), cmq non semrpe le cose dipendono da noi...

Link al commento
Condividi su altri siti

Zheromus

Tra l'altro non è nemmeno detto che tu abbia fatto degli errori...

Puo' darsi che lei in questo momento sia soddisfatta del ruolo che ha nel gruppo che frequenta col suo ragazzo.

Veramente è impossibile sapere cosa le pasa davvero per la testa (molto probabilmente non lo sa manco lei), cmq non semrpe le cose dipendono da noi...

Grazie mille per la risposta, aggiungo che...e ti sono sincero, parto sempre prima da me e dai miei errori, sono stato abituato così, spesso mi metto in discussione. Questa è stata la prima volta dove mi ero sul serio sentito "a posto con la coscienza". Non ho fatto proprio nulla in questa storia che avrebbe potuto rovinare, almeno in maniera grave, a tal punto questa storia. Finquando però lo pensavo solo io mi rimaneva il dubbio. Il vero sentimento che provo ora è di aver perso senza che dipendesse da me, che se da una parte può essere confortante, dall'altra è frustrante per un testardo e cocciuto come me. Sembra strano dirlo, ma in un certo senso la vedevo come una vera e propria partita tra il suo ex e me, e ho perso. Credo che dovrò accettare il fatto che, come hai detto tu Cool, a volte non sempre le cose vanno come dovrebbero andare, nè tantomeno dipendono tutte da noi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Magic Mike

Insomma, cosa ho sbagliato ... ?

Sezione sbagliata.

CHIUSA

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...