Vai al contenuto

Limite fra conoscenza delle tecniche e essere liberi. Come agire?


Syrion
 Condividi

Messaggi raccomandati

Syrion

Ciao a tutti,

da qualche giorno mi è sorto un dubbio in testa: fino a che punto è giusto, consigliabile, studiare seduzione con le relative tecniche?

cerco di essere più chiaro possibile. Ormai è un po' di tempo che studio, leggo, mi informo di tutto il materiale inerente alla seduzione e a oggi sono arrivato a questa conclusione

nella mia testa e mi piacerebbe che utenti molto più esperti di me, sulla base della loro esperienza vissuta principalmente, possa condividere il mio punto di vista e/o mi indirizzi

verso la strada giusta.

Come dicevo da quando sono entrato in questo mondo, l'intera situazione mi si è capovolta, ho capito le vere dinamiche. Ho capito che l'uomo per piacere alla donna

deve essere soprattutto un uomo, quindi con le relative caratteristiche (mascolinità, sicurezza di se, stabilità emotiva, proattività, leadership), ho capito cosa fare

per attrarre una donna per esempio flirtando ed essere leggeri poi via via continuando approfondendo la conoscenza, sapere quello che dobbiamo NON fare, fare kino con escalation che è la base per

arrivare ad essere considerati un possibile partner. Inoltre la cosa forse più importante è divertirsi ed essere a proprio agio ed essere più naturali possibili per essere

coerenti con noi stessi.

Ho voluto fare questo breve riassunto perché a questo punto credo che le basi di averle assimilate e ora vengo al nocciolo della questione (naturalmente tutto questo

è quello che credo di aver capito e penso che queste siano le giuste dinamiche, voglio essere corretto se dico delle fesserie).

Qualche tempo fa ho letto la stupenda discussione di Screen "eliminare i blocchi eliminando il dovere" e che voi ci crediate o no, dopo che ho letto quella discussione

ho cominciato ad approcciare liberamente e a godermi il game (lo ringrazio veramente tanto e anzi mi piacerebbe tanto che a questa discussione potesse rispondermi anche Screen, vorrei tanto sapere il suo

punto di vista al riguardo :D )

Con quanto detto sopra ho capito quindi che quando approccio e interagisco, l'importante è divertirsi ed essere a proprio agio (per questo sappiamo quanto è importante avere il

giusto frame, la giusta autostima ecc..) e che il devi fare quello, devi fare quell'altro è relativo.

Quando interagisco con una ragazza fintanto non penso a cosa dire, cosa fare, riesco ad andare avanti e mi godo il game, mentre invece se penso alle tecniche sia prima che durante l'approccio del tipo ecco ora dico questa frase perche l'ho letta e genera questo effetto, ora devo pensare ad approfondire, ora devo fare kino, oh aspetta questo è uno shit test... oppure no? che rispondo? e via dicendo... che voi tutti

sapete molto meglio di me :D

In conclusione cosa mi consigliate per ottenere i giusti risultati, e via via a piccoli passi di ottenere il successo a cui tanto ambisco? Cosa mi consigliate per sapere come muovermi fra le tecniche e tutte le relative conoscenze per accrescere le mie capacità, in quanto necessarie per arrivare all'obiettivo oppure da ora in avanti di essere "libero" perchè la teoria che ho in testa è sufficiente per avere le carte in regola? (ovviamente con sbagli e fallimenti inclusi perché come sappiamo dai fallimenti si impara e io aggiungerei anche che durante un qualsiasi apprendimento direi che sono quasi inevitabili) Dovrei pensare alle tecniche e applicarle anche se risulterei non essere me stesso, anche a costo di sforzarmi, ma che questo passaggio è inevitabile per raggiungere il successo, perche altrimenti non avrei mai dei miglioramenti concreti? Il fatto è che se penso alle tecniche, mi genera una grande ansia, a volte a tal punto da non riuscire nemmeno a muovermi, oppure quando riesco ad avvicinarmi, ho un'ansia addosso ingestibile.

Quindi dovrei solamente pensare a fare pratica, cercando di divertirmi ed essere naturale il più possibile?

Ci tengo veramente tanto a questa domanda e attendo vostri pareri ed esperienze.

Link al commento
Condividi su altri siti

Thirsty

In ogni attività intrapresa, cominciamo con l'imparare nuove cose, assimilare nozioni, imitare, per poi finire col liberarci del superfluo e utilizzare solo ciò che meglio si adatta al nostro stile.

Almeno questo è ciò che mi sembra più produttivo fare.

Questo limite di cui parli non è altro che un'asticella che si alza sempre di più, ma a cui fai sempre meno caso.

Una somma di esperienze, di visione dei rapporti con le persone, del periodo che stai vivendo.

Si tratta semplicemente di un processo naturale di assimilazione, più aumenta la pratica più ci si avvicina alla naturalezza dei gesti senza premeditazione.

Poi si potrebbero dire tante cose a riguardo, io sono del parere che la seduzione sia una cosa a due, l'efficacia dell'essere spontanei o la bravura nel metterci un po' di mestiere dipende anche da chi hai di fronte.

Non stare troppo ad analizzarti, altrimenti rischi di cadere nel tranello di non essere mai soddisfatto di ciò che sei o di legarti eccessivamente al risultato.

Puoi trovare tutto e il contrario di tutto, per cui l'unica cosa sensata da fare è vivere serenamente il proprio modo di relazionarsi con gli altri, una volta imparate le basi del gioco e vivendo una vita soddisfacente a 360 gradi, verrà da sé riuscire a capire quando spingere e quando mollare.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Syrion

Si giusto, hai ragione.

Infatti anch'io la penso cosi, però vedi il punto è questo: da quando ho cominciato (non è da molto ad essere sincero) ancora non sono riuscito a raggiungere nessun risultato, per il momento ho solo conversato

riuscendo ad ottenere solo un appuntamento. Sono contento dei risultati che ho raggiunto, perché anche se sono piccoli, per me vuol dire molto e li sto vedendo.

Siccome voglio migliorare, volevo sapere se da qui in avanti mi basta solo continuare a fare pratica, ovviamente cercando di impegnarmi ed essendo più

naturale divertendomi il più possibile, o se il fatto che non sto ottenendo risultati dipende dal fatto che magari mi manca qualche tecnica che mi permetta di raggiungere

il successo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Frankso

Le tecniche descritti sui libri sono una specie di linea guida. Qualsiasi cocettt o nozione va assimilato e senza azione non porta a nulla.

Bisogna stare attenti a non analizzare troppo il proprio comportamento, soprattutto all'inizio. Si perde naturalezza e si vede. Piuttosto bisogna capire quali sono i punti da "sistemare".

Ci saranno cose nella didattica che ti fanno pensare, altre che penserai siano boiate. Va tutto rapportato al tuo gioco.

Ad esempio non amo particolarmente le cose preconfezionate, tipo canned e similari.

Insomma alcuni concetti studiati devono essere come una sorta di traccia che nel momento di dubbio ti danno una direzione. Altri devono proprio essere una fase da studiare e mettere in pratica. Tipo fare kino.

Ma tutto va assolutamente rapportato alla propria persona e modo di essere.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...