Vai al contenuto

Ho un problema serissimo.


Immobilità pensosa
 Condividi

Messaggi raccomandati

Immobilità pensosa

Ciao a tutti. Sono sempre stato un tipo paranoico è influenzato dal giudizio degli altri, ma ultimamente sto peggiorando.

Se fino a un mesetto fa riuscivo a sembrare alpha con, per esempio, una ragazza che non mi piace, ora non ci riesco. Ogni volta che parlo con qualcuno, ormai, chiunque esso sia, continuo a chiedermi cosa devo dire. È una tortura. Lo faccio anche con mio fratello! (con il quale prima parlavo di qualunque cosa senza fermarmi un attimo). E soprattutto lo faccio anche da solo: mi ritrovo a pensare a cosa dover pensare. Non ce la faccio più. Da 3 giorni sto provando a fare meditazione (come suggerito da Tyler di rsd) e sto seriamente pensando di andare da un ipnotista o un esperto di PNL...

Avete qualche consiglio da darmi per eliminare questo problema?

Link al commento
Condividi su altri siti

GucciBoy

Non pensare :) non pensare a cosa dire, né a sembrare un alfa... Lasciati andare e divertiti :)

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Immobilità pensosa

E' proprio il risultato che voglio ottenere... Il problema è come riuscirci!
Ci sono alcuni momenti in cui stranamente riesco ad essere totalmente senza paranoie e a dire qualunque stupidaggine mi passi per la testa, una specie di "stream of consciousness" (ahahah letteratura inglese docet) ma ahimè questi episodi non son molto frequenti...

Link al commento
Condividi su altri siti

GucciBoy

Entrare nel flusso é difficile però (soprattutto le prime volte :().

Avevo letto qualche tempo fa un post, mi pare di AiViA, in cui c'era un procedimento molto interessante per controllare le azioni compulsive indesiderare, cioè tu anziché tentare di diminuire la frequenza dell'evento, la aumenti. Se tu ti lavi le mani per un ora al giorno, al posto di lavartele meno te le lavi per 2 ore, così aquisisci coscienza di quando lo fai e riesci a controllarlo un meglio (ora che ci penso questo procedimento è descritto anche ne "Le vostre zone erronee").

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Immobilità pensosa

Forte! Mai sentita una tattica del genere, devo provarla! (e cercare il post ahahah)
Grazie per lo spunto :)

Link al commento
Condividi su altri siti

loreapp

dipende anche da che età hai, magari è una fase della crescita

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Syrion

Ascolta secondo me, in base a quello che ho capito potresti fare cosi:

- per quanto riguarda la paura del giudizio degli altri, comincia a pensare che anche gli altri dei quali noi tutti abbiamo un certo "timore" in realtà stanno pensando la stessa cosa.

Un modo per liberarsene ad esempio è dire o fare qualcosa in qualche contesto e poi verificare tu stesso che gli altri non stanno facendo caso a te.

- ritieni di comportarti bene con il tuo prossimo? se non sei maleducato e cerchi di dare il meglio di te, allora non hai da preoccuparti di nulla (tieni a mente una cosa secondo me

molto importante: anche se te sei ok, non possiamo necessariamente piacere a tutti)

- se vuoi tornare come quando tu ti ritenevi libero e dicevi quello che volevi, prova con la mente a tornare a quel periodo. Pensa quando parlavi con le persone a come eri,

che cosa provavi dentro di te. Ad esempio pensavi a cosa dire? Ti preoccupavi di quello che potevano pensare?

- stai tranquillo, rilassati, dedicati un passatempo, un hobby uno sport, qualcosa che possa piacerti.

- come ha detto Loreapp, può essere semplicemente una tappa di crescita.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Immobilità pensosa

Concordo pienamente, non è possibile piacere a tutti. L' inconscio mi spinge ad entrare in uno stato di agitazione proprio per la paura di non fare un buon effetto sugli altri... Le volte che riuscivo a esser "libero" erano fantastiche: sembrava quasi che le parole e gli argomenti uscissero da soli dalla bocca, come per magia! Stavo davvero senza pensieri, in uno stato di tranquillità.
Hai ragione, uno (o anche più) hobby possono essere un' ottima distrazione da queste inutili paranoie, una specie di calmante: magari musica, libri (o meglio, più libri), film e così via...
Vi ringrazio (in particolar modo Syrion) per le risposte :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Jemini83

A tal proposito posso consigliarti un libro che mi ha aiutato parecchio:

"Giulio Cesare Giacobbe - Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita".

P.S.: si trova in pdf gratuito anche su internet. Non so se posso linkarlo qui, ma se hai bisogno te lo passo

Link al commento
Condividi su altri siti

Immobilità pensosa

Grazie Jemini! Scusa se rispondo solo ora, in questi giorni ho completamente scordato il forum.

Non preoccuparti, il libro lo troveró tranquillamente (spero :D), in caso ti contatto :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...