Vai al contenuto

La figura del Coach/Trainer


Pinkman
 Condividi

Messaggi raccomandati

Pinkman

Non esiste una laurea apposita per fare il coach. La cosa che ci si avvicina di più è scienze motorie (alla quale non sono stato preso per un disguido riguardo ai miei crediti e titoli, ma lasciamo perdere).

Sono perlopiù interessanto al lato fitness/benessere personale nel coaching, ma la parte motivazionale/psicologica è, imho, fondamentale per ottenere dei risultati.
A causa dei sopracitati disguidi, c'è la possibilità che io debba perdere un anno prima di poter iniziare scienze motorie. Nel mentre frequento la facoltà di seconda scelta, che ha abbastanza esami in comune sia con scienze motorie che con terapia occupazionale (altra facoltà che mi è stata consigliata nell'ambito del coaching, soprattutto per la parte "mentale")
Il mio sogno (chiamiamolo obiettivo), è aprire una attività, all'estero. Una piccola palestra. Alla quale affiancare, se e quando sarà possibile, il lavoro di personal trainer (in proprio). E' difficile lo so, per ora posso contare solo su un paio di contatti lì sul posto e su un mio amico (del settore) che è convinto nel seguirmi in questa impresa, mettendo parte del budget e diventando mio socio
Ecco il fatto è che io non ho idea di quanto possa valere una laurea italiana in scienze motorie all'estero. Non so' nemmeno se è richiesta una laurea per fare questo lavoro (in italia la situazione è alquanto ambigua, come sempre).
I corsi per diventare personal trainer/coach mi sembrano tutti delle truffate per spennare soldi. Ciò non toglie che un corso fatto bene, anche di 1-2 anni (magari nel paese in cui voglio trasferirmi), mi potrebbe preparare anche meglio rispetto a una laurea italiana. (sì l'ho detto).
Scienze motorie è l'unica laurea vera per fare questo tipo di lavoro, eppure più persone contatto, più me ne parlano male (i laureati stessi): Il corso di studi è fatto male, la figura professionale non esiste, non esiste un albo, e spesso nel mondo del lavoro chi ha un po' di brevetti ti passa avanti anche se c'ha la 3° media. E stiamo parlando anche di persone laureate al foro italico, che è la più importante università d'italia nelle scienze motorie.
Chi sa dirmi di più? Qualcuno di voi ha intrapeso questa strada, magari all'estero?

Modificato da Pinkman
Link al commento
Condividi su altri siti

the_wolf

Non esiste una laurea apposita per fare il coach. La cosa che ci si avvicina di più è scienze motorie (alla quale non sono stato preso per un disguido riguardo ai miei crediti e titoli, ma lasciamo perdere).

Sono perlopiù interessanto al lato fitness/benessere personale nel coaching, ma la parte motivazionale/psicologica è, imho, fondamentale per ottenere dei risultati.

A causa dei sopracitati disguidi, c'è la possibilità che io debba perdere un anno prima di poter iniziare scienze motorie. Nel mentre frequento la facoltà di seconda scelta, che ha abbastanza esami in comune sia con scienze motorie che con terapia occupazionale (altra facoltà che mi è stata consigliata nell'ambito del coaching, soprattutto per la parte "mentale")

Il mio sogno (chiamiamolo obiettivo), è aprire una attività, all'estero. Una piccola palestra. Alla quale affiancare, se e quando sarà possibile, il lavoro di personal trainer (in proprio). E' difficile lo so, per ora posso contare solo su un paio di contatti lì sul posto e su un mio amico (del settore) che è convinto nel seguirmi in questa impresa, mettendo parte del budget e diventando mio socio

Ecco il fatto è che io non ho idea di quanto possa valere una laurea italiana in scienze motorie all'estero. Non so' nemmeno se è richiesta una laurea per fare questo lavoro (in italia la situazione è alquanto ambigua, come sempre).

I corsi per diventare personal trainer/coach mi sembrano tutti delle truffate per spennare soldi. Ciò non toglie che un corso fatto bene, anche di 1-2 anni (magari nel paese in cui voglio trasferirmi), mi potrebbe preparare anche meglio rispetto a una laurea italiana. (sì l'ho detto).

Scienze motorie è l'unica laurea vera per fare questo tipo di lavoro, eppure più persone contatto, più me ne parlano male (i laureati stessi): Il corso di studi è fatto male, la figura professionale non esiste, non esiste un albo, e spesso nel mondo del lavoro chi ha un po' di brevetti ti passa avanti anche se c'ha la 3° media. E stiamo parlando anche di persone laureate al foro italico, che è la più importante università d'italia nelle scienze motorie.

Chi sa dirmi di più? Qualcuno di voi ha intrapeso questa strada, magari all'estero?

Come personal trainer e parlando della situazione di circa 5 anni fa i corsi FIF e ISSA erano più che decenti. Poi imho (visto che parlo solo per esperienza su realtà di provincia italiane) se devi viverci è consigliabile non trascurare una formazione di marketing, altrimenti puoi essere bravo da far paura e raccogliere poco. La laurea in scienze motorie non ti prepara a un beato cazzo lavorativamente parlando (naturalmente si tratta sempre di opinioni personali, come quella di considerare il "coaching motivazionale" fatto su ciccioni, venditori e sportivi amatoriali una bella stronzata di markeTTing per fessi, siccome sono basate su un paio di decenni di esperienze personali le ritengo abbastanza fondata da tenermele ben strette :p )

Link al commento
Condividi su altri siti

Pinkman

Grazie wolf !
In effetti avevo sentito che la laurea in scienze motorie non fosse strettamente necessaria.
Poi oh, sicuramente un laureato ha delle basi in più, ma credo che anche prendendo una laurea in una professione sanitaria ci siano ottime basi. Che ne pensi?

Link al commento
Condividi su altri siti

the_wolf

Grazie wolf !

In effetti avevo sentito che la laurea in scienze motorie non fosse strettamente necessaria.

Poi oh, sicuramente un laureato ha delle basi in più, ma credo che anche prendendo una laurea in una professione sanitaria ci siano ottime basi. Che ne pensi?

Potresti raccogliere un po' di pareri da chi ci lavora attualmente, il settore è poco regolamentato, con l'eccezione di Lombardia e Toscana (credo, da controllare). Io mi occupavo del settore anni fa, per cui resto sul generico, ma non mi pare la situazione sia cambiata, anzi. Oltretutto stai parlando di palestra all'estero, quindi dovresti informarti sulle condizioni locali. IMHO piuttosto di scienze motorie, per l'Italia e tanto più pensando all'estero, prenderei in considerazione ad es. fisioterapia (sempre che ti vada a genio), che ti dà competenze spendibili anche in altri campi e altri stati. In generale è infruttuoso pensare che una laurea ti dia magicamente degli sbocchi, tanto più nel caso di scienze motorie. Ci sono davvero poche ragioni per farla, una delle quali è essere già coinvolto in qualche misura nel campo (es. sei uno sportivo di buon livello che punta alla carriera di allenatore o istruttore professionista o la hai già intrapresa), altrimenti davvero ci penserei su bene.

Quanto a farci un business autonomo, l'aspetto marketing che avevo citato diventa quello preponderante. Per finire con l'ennesima ovvietà, in quel paese prima di tutto dovresti viverci e lavorare un po' prima di intraprendere qualunque forma di investimento di tempo e denaro su un'attività personale. Magari pianifica di passarci qualche mese, lavorandoci almeno part-time per renderti conto di come funziona. In ogni caso in bocca al lupo :p

Modificato da the_wolf
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 mesi dopo...
Drake123

Domande per i Personal Trainer:

1) Ma vi rompono le balle nelle palestre se non avete la laurea in Scienze Motorie ?

2) Potete lavorare anche solo con gli attestati dei corsi FIF e ISSA ?

3) Dà qualche competenza utile la laurea in Scienze Motorie (tipo per creare un allenamento per la forza, un altro specifico per la resistenza aerobica...)

Oppure dà solo un'infarinatura generale ?

Modificato da Drake123
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...
TheSpecialist

Ciao Drake,

da frequentante di SM e trainer di sala in una catena di palestre ti posso dire la mia:

1)Dipende da palestra a palestra, non sono tenuti a chiederti un titolo sopratutto la laurea ma di solito i marchi più prestigiosi prendono laureati o comunque chi ha fatto un corso serio e ha esperienza, differente il discorso per le palestre low cost dove conta più il discorso avere un rapporto con il cliente che preparazione tecnica.

2)si si può lavorare solo con gli attestati, dipende da palestra a palestra, a volte entri per conoscenze addirittura.

3)A me piace il corso di scienze motorie la ritengo una utile e valida preparazione di base ma non va per niente nello specifico, tratta la motricità dal bambino all'adulto compresa fisiologia applicata, i vari tipi di allenamento generici (forza resistenza etc), lo stretching etc e dà qualche infarinautra su alcuni sport, ma sei tu che devi unire queste conoscenze (molto utile anatomia e biologia nel sollevamento pesi ad esempio) con alcune tue personali per poterle applicare nel tuo campo. In poche parole è sempre utile portare avanti qualche studio parallelo o qualche esperienza nel settore desiderato così come può essere utile integrare la laurea con i corsi per istruttori, le due cose non si escludono anzi si completano :D

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Drake123

Ah già, un'ultima domanda: ho visto per esempio che a Bologna devi dare degli esami un po' del cazzo come Baseball, Teoria degli Sport di Squadra, Teoria degli Sport Natatori, oltre esserci nell'orario delle ore imprecisate segnate come esercitazioni.

Ergo:

- Cosa sarebbero ste esercitazioni ? Tipo l'educazione fisica delle superiori ?

- Cosa ne pensi di Fisioterapia come laura per un trainer ? :D

Grazie in anticipo.

Link al commento
Condividi su altri siti

TheSpecialist

Esercitazioni sono composte di solito da piccola spiegazione teorica (esempio slide sui vari tipi di stretching o potenziamento tramite isometria) e poi esegui sul campo le cose spiegate...
Nuoto da noi ad esempio è mezz'ora di teoria e un'oretta di piscina dove il prof simula un insegnante di nuoto e noi gli allievi, in modo da assimilare il concetto pratico passo passo di come un giorno andremo ad insegnare, le metodiche, sopratutto con i bambini...
Baseball mai sentito ahaha magari fa parte delle materie facoltative :D

Fisio secondo me ottima per un trainer ma devi comunque integrare con testi esterni al corso di laurea sulla muscolazione e sulla sua costruzione, le varie diete, gli allenamenti etc, cmq direi che poi con fisioterapia hai molti più sbocchi e alternative interessanti del trainer che potresti fare come secondo lavoro....

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Drake123

Grande The Specialist! Sei stato più utile tu di 100 di quei depliant/siti web che fanno le università per spiegare cosa fanno. :DD:good:

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...