Vai al contenuto

Ltr alla frutta...COSA FARE?


 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao ragazzi, non potrò essere breve perche la situazione si è complicata negli anni.

ora ho 23 anni e la nostra storia è andata avanti per 4 anni fino a 2 settimane fa.

premetto che sono sempre stato abbastanza impacciato con le ragazze, per la mia mancanza di esperienze ma sopratutto per la mancanza di conoscenze che negli anni non mi ha permesso di allargare le mie amicizie. a scuola erano tutti di fuori, frequentavo uno sport poco diffuso quindi non ho instaurato molte amicizie neanche li, e frequentando ingegneria vi lascio immaginare quante HB abbia visto (poche). personalmente mi reputo un ragazzo carino e socievole ma sempre "fuori dal giro" e mi rendo conto che cio nel tempo ha fatto abbassare la mia autostima e sicurezza drasticamente, complice poi il fatto di abitare in una città piuttosto piccola dove tutti conoscono tutti o quasi.

ma veniamo alla LTR.

Ci conosciamo per mezzo del cugino, mio grande amico, ai tempi in cui lei era ancora una adolescente...io non la ricordavo nemmeno di conoscerla cmq nel 2010 la noto nel bar dove lavorava ed era palesemente interessata a me. lei aveva 17 anni ed io 20.

uscendo da una storia di 1 anno e mezzo non avevo alcuna voglia di sentire alcuna ragazza e volevo riprendere in mano la mia vita.

sta di fatto che dopo qualche mese iniziamo una trombamicizia, li per li per me era solo pura distrazione.

se non che dopo circa 1 anno dall'incontro nel bar inizio ad affezionarmi seriamente a lei e ci mettiamo assieme.

le cose procedono alla grande per i primi due anni e mezzo almeno...era sempre lei a cercarmi...mi chiamava...era contenta di verdemi ogni volta e lo dimostrava.

poi le cose hanno iniziato a raffreddarsi, e io credo proprio di aver fatto lo sbaglio di non aver dato peso a ciò, ero diventantato abitudinario ecc...

insomma quando avverto che le cose si stavano sfasciando irrimediabilmete, complice il fatto che lei stava passando una situazione familiare a casa piuttosto pesante ed aveva iniziato anche ad andare da uno psicologo, assumo il ruolo dello zerbino forse inconsapevolmente.

mentre cercavo di dimostrarle la mia vicinanza, cercavo di farla sfogare...ho sentito che lei stava via via allontanandosi...sono cambiati i suoi modi verso di me...sempre meno affettuosa...sempre piu con la testa tra le nuvole...ero sempre io a chiederle di vderci per chiarire e parlare e puntualmente lei mi diceva che non sapeva piu cosa volesse realmente dalla vita e vole andar via all'estero.

io per via dello studio nn ho potuto seguirla e lei è partita rimanendo fidanzata con me.

l'esperienza all'estero va male e dopo poche settimane decide di tornare.

da quel momento la storia crolla precipitosamente: il primo errore credo sia stato quello di "fondere" le comitive, finendo alla fine per essere assorbito dalla sua di comitiva. all'inizio facevamo molte cose diverse, uscite, serate, feste ecc..

poi la situazione va in stallo e diciamo inizia un lungo periodo di uscite ripetitive con sempre meno voglia da parte di tutti di interagire e divertirsi.

io cerco di intensificare i momenti intimi tra di noi pero sempre con l'errore di mostrarmi scontato ai suoi occhi....presente nonostante tutto...e cio l'ha fatta allontanare ancora di piu.

inoltre ha cominciato a non confidarsi piu con me e tenersi tutto dentro fino a che non è successo l'irreparabile qualche settimana fa.

si licenzia dal lavoro e inizia ad uscire con alcune colleghe di lavoro allontanandosi dalla comitiva.

ma sopratutto con un ragazzo dato che entrambi portavano in giro i rispettivi cani.

alcune volte è capitato che non mi rispondesse al telefono ed io l'ho cercata in giro trovandola con questo ragazzo...a questo punto reagisco arrabbiandomi e andando via lasciandola li sola (la sentii piangere, quindi pensavo avesse capito quali fossero le due priorità).

da bravo idiota, per paura di perderla sono stato sempre io a cercarla per chiarire i nostri problemi ma via via lei parlava sempre meno.

fino a che non ci sentiamo per due settimane....di nuovo io vado da lei per parlarle (premetto che ogni volta mi mostravo super debole, non riuscivo a trattenere le lacrime)...qui mi dice che è stufa di stare qui in citta e vuole dare una svolta alla sua vita (saremmo dovuti andare via assieme al termine della mia laurea, o cosi almeno io speravo dato che molto tempo prima ne avevamo parlato) e che questo suo amico conosceva molta gente in spagna e lei sarebbe partita per provare a stare li...io le dico che ovviamente non l'avrei fermata io se voleva partire immediatamente...che appoggiavo il suo desiderio...non volevo mica decidere della sua vita...la conversazione poi si sposta su altro....fino a che lei non mi dice dopo avermi abbracciato "era tutta la sera che aspettavo mi baciassi".

fatto sta che ci vediamo ,dopo qualche giorno, la sera per pochi minuti. in giorno dopo sarebbe partita per andare in vacanza con la famiglia, ed io ho avuto la senzazione che tutto andasse per il meglio...era l'unica sera che non mi sentivo giu per tutto quello che stava accadendo, anzi rispondevo a tono in modo simpatico alle sue frasi acide (acide in tono serio e scherzoso al tempo stesso, un modo che ultimamente usava per parlare con me). era lei ad abbracciarmi e baciarmi....al settimo cielo torno a casa ma li ho un presentimento.

torno fuori casa sua e scopro che invece che andare a dormire si è cambiata ed è riuscita....su tutte le furie inizio a cercarla e alla fine decido di aspettare fuori casa sua per capire definitivasmente se era il caso di chiudere.

aspetto 5 ore fino alle 5 mattina e la vedo rientrare...le compaio davanti e lei, sorpresa, non dice una parola. dopo molti tentativi riesco a farle confessare che era andata a casa di questo suo amico, e provo molte volte a capire se mi avesse tradito...cosa che pero ha negato fino alla morte (ma che cazzo ci faceva fino alle 5 a casa sua??) allora li scoppio e mi arrabbio moltissimo dicendole che almeno se non mi amava piu poteva essere onesta e rispettosa per me..per tutto quello che avevamo condiviso...vado via e lei non prova minimamente a fermarmi.

da li non l'ho piu sentita...ho solo saputo tramite la sua migliore amica che ci teneva a farmi sapere che non mi aveva tradito ma quello è realmente solo un amico.

io ovviamente a questo non credo per nulla...anche perche lei prenderà probabilmente casa assieme a lui in spagna.

adesso sono 2 settimane che l'ho lasciata ( anche se lei si è praticamente fatta lasciare) e ho sofferto molto in questo periodo...pero pian pian frequentanbto anche questo sito ho capito a grandi linee dove anche io ho sbagliato...nei miei comportamenti e atteggiamenti prolungati nel tempo...e spero che cambiandoli possa aver modo di mostrarmi a lei come un tempo...come quando era lei a corteggiarmi.

non ho intenzione di farmi sentire e sto ripartendo da me stesso...voglio riconquistare la mia vita...dato che mi aspetta anche la tesi da scrivere e non posso restare in queste condizioni. ho capito che ora mi sento molto meglio anche se penso spesso a lei e al male che sento mi ha fatto.

credo partira prima della fine dell'anno....secondo voi ho speranza di riconquistarla cambiando radicalmente? se si, in che modo?

unica possibilità che avrei di incotrarla casualmente è un viaggio che la nostra comitiva organizzò questa estate, previsto per gennaio (sempre che lei ci venga alla fine).

vi prego ditemi il vostro parere con completa sincerità, qualsiasi cosa, che mi aiuti a capire tutte le cazzate che ho fatto e che non dovro piu rifare.

mi sento proprio un principiante che non ci ha capito nulla, pero tutto cio che ho fatto l'ho fatto dal cuore.

vorrei soprenderla magari tra qualche mese (se non va via prima) per farle capire che sono cambiato e vorrei rispendermela. se la situazione è troppo disperata vorrei almeno farle vedere come sono cambiato e come sono andato oltre...

scusate il papiro XD ma mi serviva proprio questo sfogo.

spero in una pioggia di commenti e consigli.

grazie ragazzi, gia mi sento a casa. :)

Link al commento
Condividi su altri siti

marlboro848

Non ho letto tutta la storia perché tanto alla fine è sempre la solita frittata.

Mentre tu ti chiedevi come mai lei fosse cosi distante, cosi fredda,cosi lontana,lei stava già maturando l'idea di lasciarti.

Stava aspettando solo il momento giusto.

Momento che,bene o male ha aspettato per essere forte e indipendente da te(versione ottimista)

Oppure, più semplicemente, aspettava sicurezze dall'altro.(versione realista)

Se c'è una cosa che ho capito e quella di non dover dimostrare niente a nessuno.

Sbagli gli facciamo tutti.

Gli hai fatto con lei,ne farai con altre.

Non ti ha lasciato per questo.

Poi Cosa vorresti dimostrarle? Che adesso sei un uomo?

Quello si impara stando soli e soffrendo, e magari un giorno,potrai pensare a riconquistarla.

Investi su te stesso,e su tutto ciò che ti circonda.

Investi quel tempo che passavi con lei per qualcosa che ti faccia felice.

E forse, forse,forse,forse...solo in quel preciso momento riuscirai a riconquistarla.

Lei in un modo o nell'altro, ti ha salutato...dentro.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

ponzy99

c'è già la stessa discussione in un'altra sezione del forum

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...