Vai al contenuto

Problemi tecnici inspiegabili


Puppets
 Condividi

Messaggi raccomandati

Puppets

Buongiorno a tutti,

vi scrivo per avere un parere sulla mia situazione che inizia a starmi un po' stretta.

Sono sempre stato circondato da tante ragazze, amiche, scopamiche, storie più o meno importanti.. E mi sono sempre sentito a mio agio nel condurre le situazioni con ognuna di esse a seconda del ruolo che ricoprivano per me. E il sesso è sempre stato un mio punto di forza.

Improvvisamente, circa un anno fa, andai a casa con una ragazza per la prima volta, stavamo per farlo e tac.. Il mio amico non risponde più. Al di la delle giustificazioni inventate al momento con la ragazza, Inizio a farmi tante paranoie chiedendomi quali fossero le ragioni al punto di andare in bagno e provare a masturbarmi ma niente, nessuna risposta.

A quel punto mi si sono infilate nel cervello tanti pensieri autolimitanti del tipo "non mi si alzerà più, non riuscirò più a trovare una donna che sopporti questo problema" e a livello razionale mi rendo conto che non portino alcun tipo di vantaggio nel tentativo di sconfiggere questa ansia, eppure nel tempo questa cosa mi ha particolarmente segnato dentro rendendomi impossibili rapporti sereni con donne potenzialmente interessanti per me.

Passano i mesi e frequento altre ragazze, con una di queste riesco a portare a termine una scopata dopo un altro flop clamoroso (ma mentalmente non ero presente e l'erezione non era al massimo), per paura che questo episodio potesse riproporsi ho rifiutato tante uscite .

Le uniche donne con cui non mi si ripropone questo problema sono le donne con cui vado a letto regolarmente, vecchie fiamme del passato che vedo saltuariamente con cui l'eccitazione parte al primo contatto fisico o al primo bacio. E grazie al cielo le vedo abbastanza spesso da potermi permettere una vita sessuale regolare, ma vorrei evadere dal passato e potermi aprire le porte del futuro con altre donne senza pensieri. (Tutto questo per me è inspiegabile, dovrebbero essere tutte uguali messe orizzontali :) )

Dopo qualche tempo rivedo la ragazza con cui partì questo loop mentale, faccio fatica ad eccitarmi quindi provo a fare qualche preliminare e sembra sortire l'effetto desiderato, ma dopo 2 minuti di penetrazione muore ancora una volta e la mia reazione è di fortissimo sconforto.

Nonostante tutto sono riuscito ad avere un rapporto sessuale come si deve con una ragazza nuova mentre ero completamente ubriaco, e li non ho minimamente sentito alcun tipo di ansia.

Sono arrivato a scrivere qui dopo che ieri sera ho avuto un'altra ottima possibilità, ero a ballare e un'amica di questa ragazza (bellissima) mi ha comunicato che la ragazza avrebbe voluto uscire dal locale con me, e mi sono sentito attanagliato dalla paura; il fatto è che la voglio assolutamente portare fuori a bere qualcosa e voglio andarci a letto assolutamente.

Chiedo il vostro parere, magari di qualcuno che ha avuto un problema simile e come ha fatto a risolverlo.

P.S. Se può essere di aiuto, ho 24 anni.

Grazie mille !

Modificato da Puppets
Link al commento
Condividi su altri siti

Puppets

Li faccio come li ho sempre fatti, ma penso molto sinceramente che la natura del problema non sia se i preliminari li faccio bene o male......

Link al commento
Condividi su altri siti

Valentyna

ansia da prestazione o le ragazze seppur attraenti, nn sanno stimolarti abbastanza !

Link al commento
Condividi su altri siti

fulmineo

secondo me, ti è rimasta troppo impressa quella volta in cui non riuscisti a trombarti quella fanciulla, il pensiero ora ritorna in mente sempre in quelle situazioni, hai creato un ancora che ti mette automaticamente in quello stato d'animo.. sai quale è il miglior metodo?

fai quello che ti mette ansia, esci e vai a trombarti quelle ragazze semi sconosciute con cui pensi di non riuscire, e dimostrati che è solo una sega mentale.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Puppets

E' un tipo di approccio che ho già provato Fulmineo, infatti ero abbastanza tranquillo fino a ieri sera quando ho percepito di nuovo questa sensazione paura misto ansia che mi ha totalmente bloccato.

Link al commento
Condividi su altri siti

foljack

Premetto che non sono nè un medico nè uno psicologo, quindi quello che scrivo prendilo con le pinze.

Allora, andando per gradi, ovviamente non c'è alcun problema di tipo organico. Il problema è nella tua testa.

Che la prima volta con una nuova ragazza può essere problematico è indubbio. Nel tuo caso lo è ancora di più, visto che nel tuo cervello parte in automatico l'associazione "nuova ragazza = no erezione". Questo genera ansie su ansie e conduce a un flop inevitabile. Classico esempio di profezia auto avverante.

Appurato che c'è un problema d'ansia, è lì che bisogna lavorare per risolvere la questione. Da ubriaco infatti, tipica situazione in cui metti in stand-by il cervello, non hai avuto problemi. Ovviamente la via non è quella dell'alcolismo :D.

La cosa di cui in questi casi spesso ci si dimentica, è che il tuo pene FA TUTTO DA SOLO. Smettila di automonitorarti. Più pensi all'erezione, meno l'avrai.

Siamo abituati a una sessualità di tipo visivo (porno e fantasie sessuali), e se quando la nostra lei si sdraia completamente nuda sul nostro letto, il nostro amico non risponde come dovrebbe, andiamo nel panico. Inevitabilemente falliremo.

Ora, tieni conto che l'erezione è influenzata da tanti altri fattori. Fai un esperimento, prova a masturbarti senza porno e fantasie. Fissa una scarpa, una sedia. Seriamente. Sei solo, senza ansia, fissando il telecomando, e soltanto toccandoti ti rendi conto che giù in basso non c'è alcun problema.

Applica lo stesso principio alla prossima volta che sarai con la lei di turno.

Sei nervoso, ansia a mille, magari raggiungi l'erezione nei preliminari ma poi quando arrivi alla penetrazione (è lì che nasce il problema di solitlo), puff, svanita.

I consigli del caso solitamente sono: goditi il rapporto, concentrati su di lei. In parole povere: non pensare al tuo cazzo, cazzo!

In questi casi la posizione migliore per spezzare l'ansia è: lei sopra di te. Lascia che sia lei a infilarlo. Se ti rendi conto che in quel momento hai perso l'erezione, smettila assolutamente di pensarci. Lei cercherà di rianimarlo, tu, memore di quanto detto sopra, pensa a TUTT'ALTRO. Al film che hai visto la sera prima, all'orso yoghi, a quello che hai mangiato a pranzo... non importa. Basta che smetti di automonitarti l'uccello. Ricorda: FA TUTTO DA SOLO.

Il consiglio di non pensare è utile, ma spesso di difficile applicazione. Il mio consiglio quindi è: pensa ad altro.

Poi, ripeto, non sono nè un medico nè uno psicologo, solo un tizio con una connessione internet.

Quindi se il problema persiste e mina il tuo benessere psico-fisico, rivolgersi a un professionista è la cosa migliore.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Puppets

Non sarai un professionista ma la tua analisi la condivido a pieno, il più sarà attuarla che non è semplice.. A volte provo a pensare ai miei successi di quando ero più piccolo, convincendomi che non è possibile che ora sia tutto cambiato di punto in bianco.

Ciò che mi arreca un grande danno è che non mi sento più me stesso nell'approccio, mentalizzando il fatto che potrei incorrere in una ulteriore debacle che sarebbe dura da mandare giù.

Mi hai dato una bella carica, grazie Foljack ! :clapping:

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

fulmineo

E' un tipo di approccio che ho già provato Fulmineo, infatti ero abbastanza tranquillo fino a ieri sera quando ho percepito di nuovo questa sensazione paura misto ansia che mi ha totalmente bloccato.

allora non l hai affrontata ancora del tutto, quando sei davanti alla ragazza nudi.. è scontato e pure stupido, ma osserva i tuoi pensieri per un istante.. e un istante dopo concentrati sul profumo della ragazza sulla sua pelle, parlo perchè avevo lo stesso problema.. se dovevo fare sesso col preservativo, andava tutto in bianco e non c era verso neanche senza.. se invece partivo subito senza preservativo (dovevo sbrigarmi a infilarlo senò fine dei giochi tutta la sera) oramai sono anni che ho risolto sto problema.. ma mi si è ripresentato tutte le volte fino ad un giorno in cui mi sono definitivamente stancato.. come dice foljack se non risolvi da solo.. forse un medico è l unica alternativa prima di rafforzare ulteriormente questa stupida convinzione

Link al commento
Condividi su altri siti

Puppets

oramai sono anni che ho risolto sto problema.. ma mi si è ripresentato tutte le volte fino ad un giorno in cui mi sono definitivamente stancato..

Hai risolto autonomamente con i consigli che mi hai dato ? Ti è bastato "non pensare" ed evitare pensieri autolimitanti o continue prove di "erezione" su te stesso ? Perchè a me capita ancora di dirmi tra me e me: provo a immaginare l'oggetto del desiderio in atti sessuali con me, eppure non succede nulla.. Mentre a volte pensando a cose realmente accadute o ricevendo messaggi piccanti in particolare da una FB si verifica l'erezione quasi sistematicamente.

Anche questo non mi spiego.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...