Vai al contenuto

sono sfigata in amicizia


cassyy
 Condividi

Messaggi raccomandati

Cari Lettori,

avete presente quei film dove la protagonista e' una donna che conosce uomini sbagliati uno dietro l'altro? Be a me e' capitata la stessa cosa m in amicizia. Non che io non abbia amici o amiche , conosco tantissima gente e credevo di avere delle amicizie ''strette'' delle quali pensavo di potermi fidare e di poter condividere la mia vita privata loro ma poi ho scoperto che ogniuna di queste persone saranno almeno una 15ina in momenti diversi della mia vita con una tempistica perfetta (una dietro l'altra :/) ha iniziato a farsi ''film'' su di me e la mia vita e io mi chiedo il perche'? Sono una ragazza normalissima 25 anni carina lavoro ho un ragazzo, mi piace uscire , sono solare simpatica e non me la tiro con nessuno. Perche' non trovo persone che vogliano essermi amiche senza doppi fini o che non si facciano dei viaggi( eppure mi sento una persona limpida e non ambigua)? Perche' le donne sono sempre un pò invidiose e gli uomini ci provano prima o poi?

Qualuno ha mai vissuto questa situazione? Conoscerò gente che crede nell'amicizia?

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

Amstaff

Secondo me, amicizia tra maschio e femmina puo' esistere solo se NON vi piacete.

Parlo nel lungo periodo.

Soprattutto per 2 fattori:

1) Le persone cambiano

Non su tutto, ma su come vedono un'altra persona...si.

Direttamente proporzionale al tempo che si passa assieme.

2) C'è quella cosa chiamata "chimica" che non è controllabile.

Con alcool in corpo, ancora meno.

Non è questione di ambiguità... mi sembri solo un po' ingenua ;)

Se devi prendertela con qualcuno, prenditela con la Natura, che ci fa sentire attratti verso una donna come una donna è attratta da un paio di scarpe.

Senza contare poi che la tua "limpidezza" sarebbe da verificare....

Magari zoccoleggi senza (?) rendertene conto.

Magari invece lo sai e ti godi la situazione.

Magari.

  • Mi piace! 5
Link al commento
Condividi su altri siti

ξรô†ïcø

Il problema è che la maggioranza degli uomini non riesce a vivere l'attrazione in maniera disincantata. Voglio dire, io ci riesco ad essere amico di una donna che mi piace. Gliela butto lì, me la gioco, se poi per n motivi non ci sta, ma mi piace la persona, mica la butto via.

Ovviamente non sto parlando di friendzone. Si deve desiderare l'amicizia per il valore stesso della cosa, non per la speranza che si tramuti in altro.

E quindi cassyy, visto che gli uomini (e le donne) che sanno gestire questo sono pochi, e visto che le persone con cui ci sono le basi per un'eventuale amicizia sono anch'esse poche (normalissimo), in poche parole si tratta solo di probabilità.

Potresti incrementarle facendo attività sociali, come qualche corso.

Poi comunque non puoi impedire ai maschietti di farsi film su di te, l'importante è che ti considerino come persona, non è obbligatorio che non ti considerino come femmina. Le due cose possono benissimo coesistere.

E lasciaglieli fare sti film ;)

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

-AgentOrange-

Tutti gli uomini che ti saranno amici in realtà vogliono entrarti in mezzo alle game, probabilmente dal primo momento in cui ti hanno vista.

Se tu sei anche molto solare e gentile con loro quelli più sfigati tenderanno ad innamorarsi di te e diventare tuoi zerbini, è un dato di fatto.

Sta a te decidere se farli vivere nell'illusione godendo dei vari vantaggi che ti portano (piaceri, scarrozzate, ecc.) oppure essere quella che li fa tornare alla realtà e li farà stare malissimo sbattendogli in faccia il fatto che se sei gentile è solo perché sei una brava persona.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sungroove

Gli uomini hanno un istinto sessuale che li porta alla ricerca di un veicolo per averti sessualmente, se tu soddisfi i loro criteri di bellezza esteriore.

Questa funzione viene svolta più o meno inconsciamente in base al soggetto maschio che hai di fronte: ci sono uomini che dicono di credere nell' amicizia tra uomo e donna. Se fosse vero ciò, anche le ragazze di 100 chili munite di monociglio sarebbero circondate da "amici". Guarda caso non è così.

Le mie "amiche" sono diventate tali perchè prima di tutto sono delle belle fighe, in secondo luogo mi sono risultate simpatiche. Tra queste amiche, le più care che ho, hanno avuto rapporti sessuali con me.

Accettando queste dinamiche tra uomo e donna, troveresti più serenitá nel vivere i rapporti, perchè la natura quando ha discriminato i sessi, non sapeva nemmeno cosa era l' amicizia tra uomo e donna.

Quella l' avete inventata voi, per non darla a tutti gli uomini che vi si propongono.

  • Mi piace! 4
Link al commento
Condividi su altri siti

zerozero

Come ti ha già detto Amstaff, sei proprio sicura di essere così limpida?

Sei sicura di non essere la prima a far nascere e ad alimentare invidie inconsciamente?

Magari con qualche frase fuori posto?

Sei sicura di non essere la prima a crogiolarti nelle attenzioni maschili, sfruttando il fatto che piaci ai tuoi amici?

Perchè una volta può andare male, anche due, anche tre e anche quattro ma se va SEMPRE male il problema non è negli altri. E' matematico.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Dani89

Come ti ha già detto Amstaff, sei proprio sicura di essere così limpida?

Sei sicura di non essere la prima a far nascere e ad alimentare invidie inconsciamente?

Magari con qualche frase fuori posto?

Sei sicura di non essere la prima a crogiolarti nelle attenzioni maschili, sfruttando il fatto che piaci ai tuoi amici?

Perchè una volta può andare male, anche due, anche tre e anche quattro ma se va SEMPRE male il problema non è negli altri. E' matematico.

Straquoto.

Cassyy, a naso sembri una feroce friendzonatrice inconscia.

Mi ricordi una mia amica, stessi discorsi, stesso senso di ineluttabile essere vittima degli eventi, poi la osservi in azione e vedi che la sera stessa che conosce un ragazzo è capace che ci sta già facendo progetti su dove si possono rivedere il giorno dopo sbattendo le ciglia al ritmo di sette ottavi, ma senza alcuna attrazione. Semplicemente perché lei è "solare" [appunto] e lo ha "trovato molto simpatico". La conosco da quattro anni e ancora non ho capito se ci fa o se ci è.

Indovina come siamo diventati amici? :D (anch'io ho fatto errori di valutazione ai tempi non lo nego).

Poi nel frattempo ho scoperto altre cose di lei e con qualche forzatura lieve posso definirla "amica), ma la voglia di sdraiarla rimane.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Mercuzio01

Io di mio non riuscirei ad essere amico di una che mi piace, parto già dal presupposto che mi piace fisicamente e se la conosco un po' meglio anche caratterialmente, e decido di conseguenza che è quella che fa per me, indipendentemente dai segnali che manda. Può essere anche solare e fare così con tutti, ma se mi piace non c'è storia che tenga.... Nel momento in cui mi pone davanti la scelta dell'amicizia a quel punto per me è fuori dai giochi.

Di mio non credo proprio all'amicizia uomo-donna, ma proprio perchè entrambi come esseri siamo attratti l'uno dall'altra per questioni evolutive. Quindi anche se io avessi un' "amica", e diciamo che tra parentesi almeno una che al momento, e sottolineo "al momento", non mi sdraierei c'è, l'unica con cui esco da solo e con cui parlo benissimo (son sicuro che lei si sia presa pure una cotta), e son sicuro che prima o poi me la sdraio, è già successo e son sicuro che succederà di nuovo.

Io posso avere un bellissimo rapporto di dialogo con tante ragazze, ma non considerarne nessuna come amica, semplicemente perchè come detto sopra, avendo solo conoscenze femminili belle è logico che la voglia di sdraiarmele ci sta, e se non c'è in un primo momento, proprio perchè la natura umana è mutevole, come i pensieri, è logico che col tempo qualcosa cambia.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

^X^

Come ti hanno scritto già in tanti, non capisco dove tu veda il doppio fine.

Ce n'è infatti uno solo, coerente con l'essere maschio: flirtare con te.

Questo non significa smutandarti per forza, ma testare fin dove si può arrivare in tutta spensieratezza.

Certo che l'amicizia esiste, tra maschio e femmina, ma ha caratteristiche diverse che quella tra rappresentanti dello stesso sesso.

A detta di tutti quelli che sanno come viverla, è migliore. Basta smetterla con sta stupidaggine del "alla fine ci provano".

Non stanno "provando", stanno seguendo il loro istinto nel gioco più vecchio del mondo.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...